Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 316

Le banche e il credito alle piccole imprese

Posted by fidest press agency su lunedì, 2 novembre 2009

Crisi delle piccole e medie imprese della provincia di Siena e il ruolo delle banche, di Confindustria e dei professionisti per sostenerle nella ripresa. E’ quanto discusso durante il convegno “L’erogazione del credito nel periodo di crisi”, organizzato dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Siena e da Confindustria Siena che si è tenuto ieri, venerdì 20 ottobre presso l’Auditorium di Banca Monte dei Paschi. Al convegno sono intervenuti Gerarda Maria Pantalone, Prefetto di Siena; Emanuele Alagna, direttore della filiale di Siena della Banca d’Italia; Luigi Borri, presidente di Confindustria Siena; Giancarlo D’Avanzo, presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili; Claudio Siciliotti, presidente del Consiglio nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili; Elio Schettino, direttore dell’Area Fisco, Finanza e Welfare di Confindustria e Giuseppe Mussari, presidente della Banca Monte dei Paschi di Siena Spa. “Lo scenario complessivo – ha detto Giancarlo D’Avanzo – appare difficile e le prospettive non sono rosee. Riteniamo, con assoluta urgenza, che sia necessario ridurre la spesa corrente, evitare ogni possibile spreco e allentare la pressione fiscale a carico delle imprese, e non solo. Saranno necessarie riforme strutturali, prima fra tutte quella della pubblica amministrazione, che non può più aspettare. Servono, poi, incentivi alla ricerca e all’innovazione tecnologica. In questo contesto, la politica dovrà assumere decisioni nette, probabilmente impopolari, ma certamente non più procrastinabili. Nell’attuale scenario di crisi economica – ha continuato D’Avanzo –  il commercialista può e deve svolgere anche un ruolo sociale di sensibilizzazione su quelli che sono, alla luce della crisi, i punti di forza e di debolezza del sistema socio-economico”.  “L’accesso al credito – ha detto Elio Schettino – è un tema urgente nell’ambito della crisi che stiamo attraversando. E’ necessario aprire un quadro di interventi immediati in quanto il governo ha già provveduto a risorse ma queste saranno disponibili solo nel 2011. Inoltre dobbiamo aiutare le imprese a crescere promuovendo le aggregazioni e favorendo nuovi finanziamenti attraverso il canale bancario o attraverso capitali misti” “La complessità delle regole per il sistema bancario – ha detto Giuseppe Mussari – non è estraneo alle cause, alla gestione e all’uscita dalla crisi. Il tema non è il rapporto tra le banche e le imprese, ma come ha già affermato la presidente di Confindustria, Emma Mercegaglia, il rapporto con i regolatori, che non sono i governi, e le autorità di vigilanza. La crisi – ha continuato Mussari – è un problema sociologico e antropologico, è il risultato della vendetta del tempo e della fretta che abbiamo avuto, una volta all’interno della comunità europea, di volerci migliorare nel più breve tempo possibile. E’ necessario ristabilire un equilibrio di azione e un ossequio del tempo”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: