Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 9 novembre 2009

Pietro da Cortona: Le sale dei Pianeti di Palazzo Pitti

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 novembre 2009

Pietro da cortonaFirenze Galleria Palatina. Stamani l’Opificio delle Pietre Dure di Firenze, la Soprintendenza speciale per il Patrimonio storico, artistico ed etnoantropologico e per il Polo Museale Fiorentino e la direzione della Galleria Palatina hanno presentato alla stampa e agli studiosi il restauro delle pitture murali e degli stucchi della Sala di Marte, realizzati da Pietro da Cortona nei quartieri monumentali di Palazzo Pitti, oggi Galleria Palatina. La Sala sarà riaperta al pubblico a partire da dicembre 2009. Con il completamento del restauro della volta della Sala di Marte, i restauratori dell’Opificio delle Pietre Dure di Firenze hanno portato a compimento il terzo e fondamentale atto del più ampio progetto di recupero conservativo dei soffitti delle cinque Sale dei Pianeti di Pietro da Cortona, straordinario e trionfale esempio del vertice artistico raggiunto dal grande e indiscusso genio del Barocco italiano proprio a Firenze. Hanno parlato diffusamente della importante operazione: Cristina Acidini Luchinat, soprintendente per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Firenze; Isabella Lapi Ballerini, soprintendente dell’Opificio delle Pietre Dure; Alessandro Cecchi, direttore della Galleria Palatina; Stefano Casciu, vice-direttore della Galleria Palatina; Cecilia Frosinini, direttore del settore restauro delle Pitture Murali dell’Opificio delle Pietre Dure; Fabrizio Bandini, Alberto Felici, Maria Rosa Lanfranchi, Paola Ilaria Mariotti, restauratori dell’Opificio delle Pietre Dure.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rebeca Menendez: Contuve la Respiracion

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 novembre 2009

rebeccaSalerno fino al 15/12/2009 Via Fieravecchia, 34 Galleria Paola Verrengia Contuve la Respiración e’ il titolo della personale che la Galleria Paola Verrengia dedica all’artista spagnola Rebeca Mene’ndez, che per la sua prima mostra in Italia esporrà il recente lavoro fotografico, wall-drawing in vinile e feltro e una serie di serigrafie.  Nelle foto di interni di Rebeca Mene’ndez le scene rappresentate rivelano elementi inquietanti, distorsioni e simboli che sovrapponendosi danno luogo a una trama complessa e in perenne trasformazione, che si rifà a segrete storie di vite passate. I suggestivi ambienti e le scenografie da lei creati sono abitati da misteriose figure femminili, i cui corpi sembrano rimanere in attesa di qualcosa che sta per compiersi. Il titolo Contuve la Respiracion, (Trattenni il respiro) fa riferimento all’atmosfera che l’artista cerca di catturare nelle sue opere: la tensione in una calma apparente.
Rebeca Mene’ndez nata ad Aviles, nelle Asturie (Spagna), 1976, vive e lavora in Spagna.  Tra i premi a lei assegnati, ricordiamo:  Premio 36 Certamen Nacional de Arte de Luarca, Ayuntamiento de Valde’s (2005); Premio adquisición en el Certamen de Artes Plásticas Explum05, Murcia (2005); Premio Art Nalón, modalidad nacional, Langreo (2004). (rebeca)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Videomix: Historias, cuentos y amnesias

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 novembre 2009

videomixMadrid until 24/11/2009 Ronda de Valencia 2 La Casa Encendida a cura di Francesca Boenzi e Susana Blas  con video di: Marinella Senatore, María Cañas, Kristoffer Andeña, Rossella Biscotti, Sally y Gabriela Gutie’rrez Dewar, Francesca Grilli, Luca Mattei, Virginia García del Pino, Giulia Piscitelli, Isabel María, El Sr. Anónimo.  Nell’ambito della programmazione Videomix, la Casa Encendida presenta il ciclo di video Historias, cuentos y amnesias a cura di Francesca Boenzi e Susana Blas.  La possibilità che il video offre di lavorare con dimensioni temporali e spaziali distinte si presta alla creazione di narrazioni frammentarie, cicliche o aperte. Gli artisti selezionati, italiani e spagnoli, interrogano con approcci diversi le potenzialità narrative del video contemporaneo e esprimono una particolare predilezione a suggerire frammenti di storie piu’ che a raccontarle. L’artista e’ uno storyteller la cui storia e’ filtrata da un un punto di vista particolare. Storie che interrogano l’equilibrio tra realtà e finzione, la disfunzione temporale e l’anacronismo, il controllo e allo stesso tempo la perdita di controllo, l’epilogo e il prologo che vanno a coincidere. (videomix)

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giuseppe Nubila: Personale

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 novembre 2009

nubilaRoma fino al 29/11/2009 Piazza dell’Emporio, 2 Caffe’ Emporio A cura di Tiziana Di Bartolomeo e Francesca Romana Afflitto  critica a cura di Gianluca Tedaldi  La recente pittura di Giuseppe Nubila si e’ calata nella dimensione onirica.  La sua dimostrata abilità nella resa figurativa delle immagini e la padronanza delle atmosfere, rese con la tecnica tradizionale dell’olio su tela (come pochi moderni sono in grado di fare), si e’ spostata dalla ricerca realista del rapporto con il modello presente e si indirizza all’evocazione di stati d’animo, resi con efficacia. Le figure di Nubila vibrano come se sfiorate dall’irresistibile inquietudine della vita corrente.  Si tratta di atmosfere che sono segnate da un crepuscolo, un momento favorevole alla meditazione ma anche al sorgere di umori e visioni. L’estrema modernità che stiamo vivendo ha appuntato la sua attenzione su un crinale oltre il quale c’e’ l’abbandono delle certezze razionali e sembra di intravedere l’incomprensibile. Forse, e’ il momento favorevole per cercare di abituare l’occhio della mente (e della sensibilità) a questa perdita di sicurezze riguardo alla possibilità di padroneggiare il mondo esterno e di iniziare una conversazione con l’interlocutore meno facile, lo specchio. Per un artista questo vuol dire porsi di fronte ad un diaframma dal quale le immagini dell’universo circostante vengono filtrate e si trasformano in autoritratti.  La sensualità delle sue ultime figure femminili non e’ tanto una proposta quanto un incantesimo del quale non sembra conoscersi antidoto (e i capelli gorgonidi di alcune modelle quasi visualizzano questa lettura); le scene suscitano domande: perche’ la donna sorridente, dal busto nudo, ha labbra ma non pupille? La maschera cui allude sembra l’adattamento di un calco postumo: Eros e Tanatos? Altri personaggi compiono gesti allo stesso tempo enigmatici ed estremi e la pittura (liquida, dall’impasto cromatico lunare) ha la flagranza di un atto appena compiuto. Un Cristo sofferente ritorna all’originaria sua condizione sacrificale, libero dagli abbellimenti della tradizione classicheggiante. (nubila)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

St.art me up

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 novembre 2009

fatmaTorino fino al 4/12/2009 via dell’Accademia Albertina, 6 Accademia Albertina delle Belle Arti Una collettiva nell’ambito di ‘Nuovi Arrivi/Proposte 2009′ Per la sua prima edizione, a cura di Maria Teresa Roberto, la rassegna ha scelto un titolo emblematico: St.art me up, mutuato dalla nota canzone dei Rolling Stones, ufficialmente datata 1981. In realtà, quando il gruppo completo’ la registrazione dei brani di Tattoo You, mixo’ e trasformo’ due tracce del decennio precedente, Never Stop, un reggae inedito del 1975, e Start It Up, la sua mutazione rock&roll del 1977: cosi’ come la mostra St.art me up e’ il risultato di due progetti che convergono. Inoltre, il suo significato -accendimi- e’ un esplicito invito a valorizzare voci, idee e percorsi nuovi, capaci di vivacizzare il panorama artistico dell’arte contemporanea. (Immagine: Fatma Bucak, Attesa)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Donne al volante

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 novembre 2009

donna al volante1Il 65% delle infrazioni commesse dalle automobiliste italiane non viene sanzionato. Questo il primo dato emerso dall’indagine commissionata da Assicurazione.it, comparatore online di preventivi RC auto e moto, all’istituto di ricerca TNS Italia.  Parlare al cellulare mentre si guida è l’infrazione più comune, commessa dal 51% delle intervistate. Al secondo posto di questo podio particolare una sorpresa che infrange uno stereotipo importante: le donne al volante corrono, e parecchio. Ben il 49% delle automobiliste italiane ha infranto il limite di velocità nel corso degli ultimi 12 mesi e, se questo non bastasse, nel 30% sono passate col rosso e senza allacciare le cinture di sicurezza. A concludere questa cinquina di cui sarebbe meglio non vantarsi altre due violazioni del codice piuttosto gravi: il non mantenere le distanze di sicurezza (29%) e il parcheggiare in zone non consentite (19%).Nell’ultimo anno, secondo la ricerca condotto per conto di Assicurazione.it, il 59% delle patentate italiane è stato coinvolto in un incidente stradale. In questo caso cosa accade? Nel 74% delle circostanze si ricorre alla constatazione amichevole, ma ben oltre 600.000 italiane, magari per evitare le ire dei compagni, hanno preferito pagare di tasca propria l’altro conducente piuttosto che rivolgersi alla compagnia assicurativa. Avranno fatto bene? In media la loro spesa è stata di 200€, quasi il doppio di quanto sarebbe aumentato il loro premio cambiando classe di merito, se si fossero rivolte a un comparatore prezzi come Assicurazione.it ed avessero confrontato le offerte di diverse compagnie.  Sempre secondo l’indagine, le donne sono molto più inclini a risolvere la questione dell’incidente indennizzando l’altro conducente rispetto a quanto non lo siano gli uomini (41% rispetto a 26%)  Secondo il Prof. Gianluca Castelnuovo, docente di Psicologia all’Università Cattolica di Milano,.”  Di emozioni al volante, si sa, se ne vivono tante. La più intensa, forse, è la rabbia per un comportamento scorretto tenuto dagli altri. L’indagine condotta da TNS per Assicurazione.it ha messo in luce anche quali micce accendono l’ira delle donne al volante. L’80% delle automobiliste italiane si è trovata coinvolta in litigi con altri conducenti. Nel 54% dei casi si infuriano per l’esecuzione di manovre pericolose, nel 53% perché non gli viene data la precedenza e, nel 40% perché un altro mezzo ostruisce la carreggiata. Ai rumori, invece, sembra ci siano abituate e l’uso eccessivo del clacson occupa, assieme all’ostruzione del passo carrabile, l’ultimo posto nella classifica dei motivi d’ira delle automobiliste italiane (16%). E’ divertente notare, infine, come le donne siano molto meno tolleranti rispetto agli uomini per quanto concerne gli insulti ricevuti da altri automobilisti. Fanno perdere le staffe al 27% delle automobiliste, quasi 10 punti percentuali in più rispetto a quanto non accada agli uomini. (donna al volante)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuovo romanzo di Tracy Chevalier

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 novembre 2009

chevalierMilano 11 novembre 2009 – alle ore 18.30 Museo Civico di Storia Naturale, Corso Venezia, 55, Tracy Chevalier  presenta il suo nuovo romanzo Strane creature Conversa con l’autrice Chicca Gagliardo Interviene Giorgio Teruzzi (Traduzione dall’inglese di Massimo Ortelio Euro 16,50 288 pagine EAN 9788854503939) È il 1811 a Lyme, un piccolo villaggio del Sussex, sulla costa meridionale inglese. Le stagioni si susseguono senza scosse in paese e il decoro britannico si sposa perfettamente con la tranquilla vita di una provincia all’inizio del diciannovesimo secolo.  http://www.neripozza.it (chevalier)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Michele Zaza: Il sogno del viaggiatore

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 novembre 2009

zaza-scan-Milano Galleria Bianconi, Via Fiori Chiari 18 Opening mercoledì 24 novembre ore 18.00 – 21.00,  24 novembre 2009 –24 dicembre 2009 Orari: da lunedì al sabato 10.30-13.00/14.00-19.00 Ingresso: libero. A cura di Flaminio Gualdoni.  Michele Zaza presenta alla Galleria Bianconi una serie di lavori fotografici inediti e site specific, concepiti appositamente per questa mostra.  “Il sogno del viaggiatore” è dedicata interamente alle opere dell’ultima stagione di Zaza, quella che si trova nel tempo della maturità dell’artista e che assume sempre più il carattere di un viaggio che si dipana come spazio poetico entro le misure del vivere.  In questa sua attuale ricerca, ideale viaggio fisico e metafisico, tutto si fa sostanza d’opera: il luogo, i corpi plastici, le immagini fotografiche, in una trama non univoca di relazioni, rimandi, livelli di percezione e introiezione, da cui scaturisce un’immagine che si impregna di valori tra il totemico e il feticistico, tra l’allusivo e il fantasticante.  Ideale fil rouge che si dipana in tutte le opere dell’esposizione appare la tensione che spinge l’artista verso il valore di sacralità dell’immagine. Così protagonista assoluto è il corpo fisico che “viaggia” costituendosi in un corpo secondo, mentale, fatto di coscienza metafisica.  L’artista propone, infatti, attraverso le sue opere un viaggio, che è insieme d’esperienza e di sapienza, in cui, come scrive lo stesso Zaza, “mettere insieme terra, cielo, uomo e coscienza”.  E protagonisti di questo viaggio sono proprio i corpi plastici trasfigurati dall’artista mediante il maquillage blu, che restituiscono allo spettatore un’atmosfera magica e carica di simboli, in cui lo spazio diviene un luogo sacro, riferito metaforicamente alla struttura dell’universo, alla terra, e insieme al cielo. Uno spazio dove ritrovare la dimensione poetica e mitica dell’uomo, una sorta di viaggio in cui coesistono tempo, spazio, nascita, morte, finito, infinito,contingenza e trascendenza. (zaza)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Campo di Siena: Il mercato torna a vivere

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 novembre 2009

citta_si_mercatoSiena 14 novembre, dalle 8.00 alle 20.00 il Campo tornerà ad essere area di commercio e di relazioni sociali, e lo farà in occasione del festival “La Città del Sì”, dedicato ai 700 anni dalla traduzione in volgare del Costituto Senese. Una vera e propria ricostruzione delle vecchie aree che componevano il “mercato grande”, allestito nel Campo una volta alla settimana. Sarà questo lo spettacolo che si aprirà agli occhi dei visitatori che potranno addentrarsi, girare, parlare e soprattutto fare acquisti. Protagonisti i prodotti tipici odierni dell’agricoltura, dell’artigianato e della manifattura, nella stessa collocazione in cui venivano scambiati ai tempi del Costituto. La piazza, infatti, verrà occupata seguendo la disposizione che indicarono ad inizio Trecento le autorità comunali, con il medesimo allineamento dei banchi, la distinzione tra due grandi aree di vendita, quella alimentare e quella merceologica e il raggruppamento al loro interno per tipologie merceologiche. I prodotti saranno esposti su supporti per la vendita che si rifanno a quelli del passato, in sintonia con il decoro della piazza. Alcuni artigiani arricchiranno l’allestimento eseguendo dal vivo le loro lavorazioni. Come le botteghe dell’epoca, anche gli esercizi commerciali intorno alla piazza esporranno all’esterno i loro prodotti, offrendo anche cibi e bevande con alimenti antichi rivistati in chiave moderna. Mentre la parte sinistra di Piazza del Campo sarà allestita con i numerosi esercizi commerciali, lo spazio a destra sarà animato da giochi ed iniziative di intrattenimento rivolte anche ai più piccini, proprio come succedeva ai tempi del Costituto. Oltre a curiosare tra i vari banchi allestiti nella Piazza, sarà possibile partecipare a visite tenute da guide turistiche (ore 14.30 e 15.30, su prenotazione adulti 5€ – gratuito per bambini fino ad 11 anni), attraverso il centro storico di Siena, alla scoperta dei luoghi di consumazione e vendita che andavano di moda all’epoca.  “Il Mercato nel Capo” è una iniziativa del Comune di Siena, in collaborazione con Confesercenti, Confcommercio, Cia, Cna, Coldiretti, Confartigianato, Unione Agricoltori e Ccn, Centro Commerciale Naturale. Fa parte del cartellone eventi de “La città del Sì”, che  prosegue fino a maggio, con un ricco calendario: tutti i weekend (dal venerdì alla domenica), convivono appuntamenti ed eventi che si rivolgono sia ai turisti che ai senesi, per i quali l’intera città si mobilita attraverso mostre, spettacoli, musica e cinema per rivivere gli splendori di un tempo. (Immagine città si mercato allestita di inizio XX°secolo)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’epilessia: Osservare le crisi

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 novembre 2009

osservare la crisiPozzilli (IS) 10 novembre, a partire dalle 9,30, nell’Aula Magna del Parco Tecnologico del Neuromed, ente di rilevanza nazionale e di alta specialità per le Neuroscienze, si terrà un convegno di formazione medica dal titolo“ Epilessia, osservare le crisi”. Responsabile scientifico del convegno è il Prof. Mario Manfredi, Vice-direttore scientifico dell’IRCCS Neuromed di Pozzilli e Professore Emerito di Neurologia all’Università “La Sapienza” di Roma.  Destinato a medici neurologi, medici di medicina generale, infermieri e fisioretapisti questo convegno è stato dettato dalla necessità di divulgare l’attività di osservazione di questa malattia che ormai coinvolge sempre più la popolazione europea. L’1% della popolazione mondiale è affetta da epilessia, ne esistono 200 forme diverse e  colpisce tutte le età, prevalentemente l’infantile e la giovane-adulta. L’epilessia è una sindrome patologica caratterizzata dalla ripetizione di crisi epilettiche, dovute ad un’ iperattività delle cellule nervose cerebrali. Si verifica infatti, paradossalmente, un eccesso di funzione del sistema nervoso: alcune cellule del cervello incominciano a lavorare ad un ritmo molto superiore al normale, producendo la cosiddetta scarica epilettica (che si registra con l’elettroencefalogramma) e la crisi epilettica (che si riconosce dal resoconto o con l’osservazione del paziente). Al convegno interverranno numerosi esperti tra cui il Dott. P.P. Quarato che illustrerà le metodiche video EEG, il Dr.ssa. J. Fattouch (neurologa in forza al Dipartimento di Neuroscienze di Roma, ove lavora sotto la guida della dr.ssa Giallonardo; è una esperta di EEG soprattutto di regiastrazioni EEG di 24 ore) che indicherà come registrare le crisi nell’ ambiente domestico,la Dott.ssa A. Mascia che relazionerà circa la Semiologia delle epilessie parziali, il Dott. A.T. Giallonardo e il Dott. B. Di Bonaventura. Al termine del convegno si terrà una tavola rotonda per discutere di eventuali casi clinici.  I pazienti che beneficiano della monitorizzazione VEEG (registrazione simultanea EEG e video) sono quelli che hanno un’epilessia farmacoresistente ( persistenza delle crisi per più di due anni nonostante un adeguato trial di 2 o più farmaci antiepilettici in mono o politerapia). La monitorizzazione insieme ad una più ampia e complessa valutazione prechirurgica è volta ad identificare una potenziale area epilettogena unica responsabile della epilessia, valutazione volta a poter indicare in casi selezionati un intervento chirurgico resettivo. La monitorizzazione 24 ore su 24  viene eseguita in ambiente ospedaliero dove è presente una equipe composta da neurologici epilettologi, psichiatri, neuropsicologi, neurochirurghi, tecnici di neurofisiopatologia e personale infermieristico particolarmente addestrati alla gestione del paziente in corso di crisi epilettiche. Una volta registrate le crisi in numero sufficiente e aver collezionato altri dati strumentali e clinici   il caso viene discusso da una equipe multidisciplinare per decidere una eventuale strategia chirurgica. (osservare la crisi)

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Arriva il nuovo lunario

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 novembre 2009

Lunario Parmigiano“Parma, 11 Novembre ore 17,45 nell’Aula Magna dell’Università, Achille Mezzadri presenterà l’edizione 2010 di un “gioiello” dell’associazione, il Lunario Parmigiano – Nel corso della cerimonia, poesie e canti di casa nostra – Presenta Giuseppe Mezzadri – Gli altri ospiti: Giuseppe Marchetti, Peppino Spaggiari, Enrico Maletti e il coro di bambini diretto da Beniamina Carretta – Giulia e Riccardo per ‘Na bùja fra can e gat . il Lunario Parmigiano, prezioso contenitore di parmigianità, ricco come sempre di storia, tradizione, dialetto, modi di dire pramzàn tramandati di generazione in generazione. Una piacevole abitudine, questa del Lunario, cara ai parmigiani, che nacque nel 1981 per volontà di un gruppetto di pramzàn dal sas guidati allora dallo storico presidente di Parma Nostra, Enzo Terenzani. Da allora il Lunario ne ha fatta di strada, diventando negli anni un insostituibile amico per migliaia di parmigiani. Quest’anno, in occasione del trentennale di Parma Nostra, il “rito” di presentazione del Lunario Parmigiano sarà particolarmente ricco e stimolante. L’Aula Magna dell’Università, infatti, trasuderà di parmigianità, grazie non soltanto alla presentazione ufficiale del papà di Pramzanblog, ma anche e soprattutto grazie a un programma sfizioso, in cui gli attori saranno tanti. Innanzitutto il presidente dell’associazione, Renzo Oddi, che introdurrà le autorità presenti, poi il vicepresidente Giuseppe Mezzadri (omonimo del giornalista), che farà da filo conduttore, presentando, oltre ad Achille Mezzadri, gli altri ospiti: Giuseppe Marchetti, che parlerà del futuro del dialetto, nonché Peppino Spaggiari e Enrico Maletti (altro vicepresidente di Parma Nostra nonché papà di Parmaindialetto) che leggeranno alcune poesie parmigiane pubblicate sul Lunario. Ma ci sarà spazio anche per la musica di casa nostra, con il coro di bambini “Verdimelodie e Vocincoro” diretto da Beniamina Carretta, che canterà Il campani ‘d Pärma, A sèmma tutt pramzàn e Unci, dunci, trinci. Cigliegina sulla torta, poi, la scenetta di due meravigliosi bambini, Giulia e Riccardo (già applauditissimi interpreti a Stasìra parlèmma in djalètt) che, preparati da Cristina Cabassa Maletti, reciteranno la celebre poesia di Bruno Pedraneschi ‘Na bùja fra can e gat. Insomma, un appuntamento da non perdere. (Nelle foto: Il Lunario Parmigiano)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

III° Congresso Nazionale Ugl Comunicazioni

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 novembre 2009

Cristian Linguiti Segr. Provinciale UGLSalvatore Muscarella Segretario Nazionale UGLRoma 11.12 e 13 Novembre  Via Della Nocetta 105  Presso Atahotels  – Villa Pamphili Il tema  congressuale  è “Domande per il Futuro? Risposte per il presente”, non solo uno slogan ma la sintesi del lavoro svolto dal sindacato UGL che viene da lontano, quando si chiamava CISNAL.“ La UGL Comunicazioni è una  delle sigle sindacali più rappresentative del panorama Poste,   sdoganata come tutta la UGL dalla nicchia intellettuale e sociale in cui era racchiusa come CISNAL, proprio grazie al numero dei lavoratori iscritti su cui non si è potuto far finta di niente. Oggi l’UGL  non ha più una classificazione partitica e/o di pensiero ma ben rappresenta i lavoratori in ogni categoria. “ Comprese in Poste Italiane- ha detto, il segretario UGL Comunicazioni di Roma e Provincia, Cristina Linguiti-   giuridicamente strutturate come società privata il cui azionista è lo Stato attraverso la Cassa Depositi e Prestiti e il Tesoro. Tutto questo per offrire dinamicità e nuova e variegata opportunità alle stesse Poste Italiane, ben presenti nei grandi centri urbani e nei più piccoli comuni. Un servizio universale che attraverso una rete di circa 14mila uffici copre l’intera nazione. Poste sono la prima “ banca “ d’Italia e svolge un ruolo sociale ed  economico che va oltre i servizi proposti.. Il ruolo del sindacato  UGL  in Poste Italiane è sempre quello di garantire il sistema occupazione e siamo l’unica azienda pubblica che sta assumendo nuovi lavoratori anche in virtù dell’accordo sindacale siglato il 13 gennaio 2006, pur in presenza di una crisi economica che viene da lontana ed è generale. La nostra sfida è di garantire che le esigenze della clientela siano adeguatamente rispettate unitamente ai diritti dei lavoratori. Quello della salute e della tutela sono dogmi imprescindibili come ben  ribadito dalla segretaria generale  confederale, Renata Polverini, che ne ha fatto una bandiera ed una mission della UGL.”  (Cristian, Salvatore)

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pioggia di colori

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 novembre 2009

Milano 10 novembre ore 18 Galleria Il Borgo in prossimità dei Navigli e di Porta Ticinese (In mostra fino al 18 novembre 2009 Ingresso libero Orario di visita: da martedì a venerdì dalle ore 16:00 alle 19:00; sabato dalle 10 alle 12) Curatrice: Sabrina Falzone. L’Esposizione Internazionale d’Arte Contemporanea “Pioggia di colori” sarà inaugurata per valorizzare la ricerca artistica contemporanea. L’esposizione si orienta alla celebrazione delle qualità cromatiche dei lavori d’artista, sovente espresse mediante un’esecuzione rapida e immediata che giunge all’emozione attraverso la forza del colore. E’ il caso di Giuseppe Calì, che con dichiarata enfasi gestuale pone lo spettatore davanti ad un’opera vibrante e sentimentale: “Ambrosia”. L’ampiezza della gestualità connota ritmicamente anche i dipinti di Luminita Gall, proveniente dalla Romania, che utilizza colori più incisivi in opposizione alla sobria esplosione monocromatica di Antonella Magliozzi.
Di un raffinato cromatismo sono intessute le opere d’arte di Afran, originario del Camerun, che eleva il colore a poesia dell’anima. Dall’Uruguay espone Virginia Vargas con un dipinto intitolato “Colori d’estate” che fonde l’arte fotografica alla pittura ad olio, ottenendo un realismo sorprendente. Colombiana è, invece, Dindina Burgos che mostra il volto femminile della quotidianità in tonalità esotiche. I contrasti cromatici si evincono osservando la produzione artistica di Jessica Bartolini e di Raffaele Cirillo, che sia pure con tecniche esecutive differenti l’una dall’altro, individuano nel principio dell’opposizione tonale un canale espressivo privilegiato. In un modo del tutto particolare anche Giorgetti si orienta ad una bipolarità comunicativa, affiancando in “Giallo e Blu” non solo tinte calde e fredde ma anche interpretando la realtà in due emisferi visivi ribaltabili. La duplice firma rappresenta un’attestazione di questa nuova concezione dell’opera d’arte. In mostra sarà presente anche una elegante scultura di Mirko Cervini dalle forme sinuose e avvolgenti, oltre alla fotografia di Valentina Cellai raffigurante riflessi di luce ed un dipinto di Rita Puliafito, incentrato sul trascorrere del tempo. Infine, Anna Tamborini contribuirà con le sue creazioni a connotare la rassegna di originalità. Espongono: Afran, Jessica Bartolini, Dindina Burgos, Giuseppe Calì, Valentina Cellai, Mirko Cervini, Raffaele Cirillo, Luminita Gall, Giorgetti, Antonella Magliozzi, Rita Puliafito, Anna Tamborini, Virginia Vargas

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lain Faulkner: British Style

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 novembre 2009

lainBologna fino al 10/12/2009 Via Farini, 26 Galleria Forni Saranno una ventina le opere in mostra, da un formato minimo di cm. 50 x 50 fino a un massimo di cm. 122 x 122, tutte realizzate nel corso del 2009. Faulkner ha scelto il linguaggio figurativo per rappresentare frammenti di quotidianità ove protagonista e’ la figura. I suoi personaggi sono sempre rappresentati in interni molto chic, permeati da un’atmosfera “very British” e circondati da oggetti che rivelano passioni sportive quali il golf, il volo, le auto d’epoca, indubbiamente prerogative delll’alta borghesia. Un sottile velo di ironia si posa sulla scena senza celare pero’ l’inquietudine che inevitabilmente affiora, nonostante l’ostentata calma e serenità; si avverte netta la sensazione di solitudine, di isolamento. Il benessere di cui godono queste persone, i loro oggetti, le loro passioni non sembrano riscaldarne gli animi, tutto e’ avvolto da un denso silenzio.  Non vi e’ una morale di fondo, non e’ certo questa l’intenzione di Faulkner, al contrario un evidente distacco emotivo lascia emergere il solo aspetto narrativo, poiche’ l’autore non aspira a comprendere la realtà ma a trafiggerla, ad appuntarla. I soggetti sono quindi figure colte in momenti qualsiasi della loro esistenza e non costituiscono mai il punto focale dell’opera quanto piuttosto risultano essere semplici protagonisti dell’azione presa in esame. Non si tratta quindi forzatamente di un’analisi della condizione umana, ma semplicemente della raffigurazione di un preciso istante, l’indagine di uno dei tanti fotogrammi che compongono la nostra quotidianità. Le evidenti capacità pittoriche, il sapiente uso del colore e della luce fanno di questo giovane artista uno dei maggiori esponenti della figurazione britannica contemporanea. Lain Faulkner nasce nel 1973 a Glasgow, dove si diploma alla School of Art nel ’96. (lain)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Aurelio Gravina: Il buio, l’oblio…esserci

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 novembre 2009

graviaMantova fino al 19/11/2009 la Galleria -Arianna Sartori – Arte & Object design- di Mantova in Via Ippolito Nievo, 10, ospita la mostra dell’artista milanese Aurelio Gravina intitolata Il buio, l’oblio- esserci.  Non e’ possibile ricondurre il suo lavoro esclusivamente ad una radice. In una direzione che si potrebbe ampiamente dire neoespressionista, Gravina recupera suggestioni tra loro molto varie, che vanno da Baselitz, Kiefer e Richter fino alla figu-razione ideologica di Baratella e Spadari, ma non disdegna neppure le profondità psicologiche ed emotive del nostro reali-smo esistenziale, ne’ le tensioni segnico-gestuali di Scanavino o di Dova. Ma il suo legame originario con la cultura figura-tiva, da un lato, e con quella letteraria, teatrale e socio-politica degli anni Sessanta e Settanta, dall’altro, e’ riformulato oggi attraverso il filtro martellante, e pero’ raffreddato, dei media, che tutto assimilano in un confronto solo apparentemente in-genuo: dall’immagine di cronaca alla fotografia d’archivio, ai capolavori della grande tradizione del realismo occidentale.  Ne risulta una pittura straordinariamente aggiornata dal punto di vista dei soggetti, dell’impaginazione e della stesura, ma come sedimentata, resa senza tempo dal rigore che la domina e la trasforma in una sorta di sfida, in un perenne combatti-mento con l’immagine. L’impressione e’ che in queste operazioni egli si vieti ogni vezzo e ogni compiacimento fine a se’ stesso di materia, di pennellata, di gesto, ma al tempo stesso rifiuti di trovare per il proprio lavoro una giustificazione che sia esterna all’atto pittorico stesso. L’intonazione dei bianchi – di volta in volta opachi e aridi oppure mossi, pastosi e rilu-centi – e’ il campo sul quale si misurano le figurazioni tra frammento, memoria e sogno delle opere piu’ recenti, in un rin-corrersi, alternato, di -tutto pieno- e di grandi vuoti disorientanti-. (G. Zacchetti)
Aurelio Gravina, nato a Francavilla Marittima, vive e lavora a Milano, ha già all’attivo una ventina di mostre personali. Scenografo, attore e regista, laureato all’Accademia di Belle Arti di Milano, lavora in teatro con il gruppo Out Off, in par-ticolare con il poeta e pittore Giancarlo Pavanello con cui nel 1979 crea il gruppo Teatro di Babele che lavora sperimen-tando l’uso della scrittura poetica nel teatro. Nel 1995 comincia la ricerca nel campo pittorico, tentando di fondere le tec-niche sperimentate in teatro, ovvero usando la tela come spazio scenico dove il segno pittorico diventa attore; recentemen-te ha inaugurato con il Comune di Zavattarello, la mostra dal titolo -Histoire-, l’irrealtà della Storia, presso il Museo d’Arte Contemporanea Castello Dal Verme di Zavattarello (PV). (gravina)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

John Newsom: Rebels and raptors

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 novembre 2009

rebelsMilano fino al 31/12/2009 Via Dell’Annunciata, 31 Lattuada studio a cura di Flavio Lattuada e Fiorella La Lumia  Il Lattuada Studio apre la stagione con un originale programma di mostre dal titolo – New American prospectives-, con l’intento di portare in Italia una serie di giovani e apprezzati artisti americani che hanno riscosso notevole successo già nella sede di New York.  La galleria si propone di aprire questo nuovo ciclo con John Newsom, newyorkese, che ha alle spalle già una considerevole storia artistica e critica: artista pieno di una timida energia e di una chiassosa maniera che si compensano a vicenda, parla dell’arte che ama con una profonda passione, ed e’ entusiasta nei confronti della pittura in particolare. Egli interpreta le strutture che vede in natura ma non dal punto di vista del loro aspetto piu’ quotidiano. La sua e’ una fantastica e straziante visione della natura – una narrazione contorta, un’allegoria ottusa – dove insetti e uccelli sono preda l’uno dell’altro, ecco perche’ -Rebels and raptors-. C’e’ qualcosa di inquietante nelle creature del mondo di Newsom: i suoi dipinti prevedono il lato scuro e pessimistico dell’umanità. Il mondo che interpreta e’ sinistro, diverso, dove la natura regna non attraverso l’idealismo, ma attraverso la dialettica di forze opposte, un diluvio Darwiniano dove cio’ che vediamo e’ la spietata verità e cio’ che invece non vediamo e’ l’idealismo dimenticato che e’ stato perso due secoli fa nella scura e insidiosa foresta di Rousseau. Newsom rigetta nei suoi dipinti l’ -ideale- a favore del nichilismo.  Un’immagine inquietante nella vivacità cromatica con cui viene espressa, una dicotomia complessa ma facilmente percepibile, dove nulla e’ cio’ che appare ma tutto e’ riconoscibile.  Catalogo in galleria con testi critici di Robert C. Morgan e Fiorella La Lumia (rebels)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Wang Bing: Fengming – Man With No Name

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 novembre 2009

Man with no nameParis until 5/12/2009 10 rue Charlot Galerie Chantal Crousel Fengming, duration: 3 h 50 min, screenings at 11:00 and 15:00.  Man With No Name, duration: 92 min, continuous screening.  Chantal Crousel Gallery is pleased to present the first exhibition of the Chinese director Wang Bing.  Considered one of the most promising film-makers of his generation, thanks to the monumental West of the Tracks – a nine-hour-documentary on the dismantling of a huge industrial complex in China, acclaimed as a decisive work of the early XXIst century – Wang Bing stages his unique cinematographic grammar, through two intersected portraits. Fengming is a striking account of political and social reality in China. The protagonist recalls her memories, started in 1949, and unfolds more than 30 years of her life. Almost four hours long, the film translates the suffering of a fierce battle and the necessity to survive. Without any cuts, facing camera, Fengming refinds a speech too long repressed. Free of premeditated screenplay, the narrative unfurls like a path to follow, while the woman’s movements and silences become moments of respite.  Man With No Name is a metaphor based on a real person, whom Wang Bing has been filming since 2007. The man lives in a cave, isolated from Chinese society, and deals with his survival with dignity and determination. He never speaks, refuses his country’s system and assumes his marginalization. Living away from the worlds of matter and spirit, he constructs his own conditions of survival. Wang Bing’s cinema tackles the problematic of time and displacement. The notion of movement is essential; it is in the centre of the two portraits. Under Wang Bing’s eye the tragic becomes poetic, silence is magnified, time that passes becomes freedom. On the occasion of this exhibition, Chantal Crousel Gallery publishes an A.S.S.N. notebook with an essay by Alexandre and Daniel Costanzo. (Image: Man with no name)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Scientiae Munus” sul mistero di Tunguska

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 novembre 2009

lago chekoParma 10 novembre alle 17,30 nell’Auditorium di Banca Monte Parma (via Bruno Longhi, 9), il fisico nucleare Giuseppe Longo, presidente dell’Associazione Tunguska, terrà la conferenza “Il mistero di Tunguska: un secolo più tardi”. Nel corso dell’appuntamento si ripercorrerà la storia di questi cento anni di ricerche e di ipotesi, si darà conto dei risultati delle diverse spedizioni che sono andate sul posto e si avanzerà anche una nuova ipotesi sulle cause dell’esplosione. Cosa successe davvero nel 1908 a Tunguska, in Siberia? Un’esplosione enorme, pari a centinaia di atomiche di Hiroshima: 80 milioni di alberi abbattuti su 2150 chilometri quadrati, il boato udito a 1000 chilometri di distanza. Per dare una spiegazione si sono susseguite le ipotesi più diverse: l’ira del dio Ogdy, l’annichilazione di un pezzo di antimateria, reazioni di fusione di materiale cometario, materiale fissile extraterrestre, un micro buco nero, un’astronave aliena, un’esplosione di gas e altro ancora. La più probabile? L’impatto con l’atmosfera di un asteroide o del nucleo di una cometa. Comunque, si è trattato di un evento catastrofico che non ha mai smesso di far parlare di sé, ispirando anche film e libri e mantenendo intatto il suo suggestivo alone di mistero per tutto il Novecento e anche oltre.  Ora, a circa cento anni di distanza, quell’esplosione sarà al centro martedì prossimo del nuovo appuntamento di “Scientiae Munus”, il ciclo di conferenze di cultura scientifica a carattere divulgativo promosso dalla Provincia e dall’Università degli Studi di Parma (Dipartimento di Fisica) in collaborazione con LTT-Laboratorio di Telematica per il Territorio e con Banca Monte Parma.
Giuseppe Longo ha a lungo insegnato all’Università di Bologna ed è uno dei massimi esperti del “mistero di Tunguska”, al quale si è dedicato dal 1991. Sempre nel 1991 ha partecipato alla prima spedizione italiana nel sito dell’esplosione, costituita da esperti in varie discipline (geodinamica, geofisica, geochimica, paleobotanica) di università italiane e russe; diverse altre ne sono seguite, sempre condotte dal Dipartimento di fisica dell’Università di Bologna. I risultati di queste ricerche hanno permesso di identificare 14 elementi quali possibili costituenti del corpo cosmico. (lago cheko)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lectio magistralis di mons. Ravasi

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 novembre 2009

RavasiParma 12 novembre, alle 9.30, presso l’Aula Magna dell’Ateneo (via Università 12) si terrà una Lectio Magistralis dell’Arcivescovo Mons. Gianfranco Ravasi dal titolo “Nell’anno di Darwin e Galileo: sulla frontiera tra scienza e teologia”. La Lectio sarà introdotta dall’intervento del Prof. Fabio Rossi, del Dipartimento di Filosofia dell’Università di Parma.  L’argomento di cui parlerà Mons. Ravasi è di strettissima attualità, non solo per gli anniversari che hanno dato spunto al titolo della conferenza (200 anni dalla nascita di Darwin e 400 anni dalle prime osservazioni astronomiche eseguite da Galileo con il cannocchiale), ma perché il confine tra scienza e teologia è continuamente oggetto di dibattito all’interno dell’opinione pubblica. E’ quindi un’occasione importante per potersi confrontare su questi temi con la posizione autorevole di uno dei vertici istituzionali della Chiesa Cattolica.(ravasi) Mons. Gianfranco Ravasi è dal 2007 Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura nonché della Pontificia Commissione per i Beni Culturali della Chiesa e della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra, ed è stato Prefetto della Biblioteca Ambrosiana di Milano. Mons. Ravasi, docente di Esegesi Biblica alla Facoltà Teologica dell’Italia settentrionale, è uno dei più noti e affermati biblisti italiani, anche per la sua efficace opera di commento dei testi biblici attraverso i più diversi mezzi di comunicazione. (ravasi)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Natale nel mondo

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 novembre 2009

Triggiano in Provincia di Bari (Puglia) nei giorni  19-20-21-Dicembre 2009 organizza una manifestazione con l’obiettivo di far conoscere come trascorrono il Natale i nostri connazionali all’estero, come lo sentono e vivono gli immigrati provenienti dai diversi Paesi che risiedono in Italia.  I nostri connazionali all’estero potranno inviare fotografie,  racconti  sul come vivono il Natale, cosa preparano durante questa festività universale senza tempo e senza spazio, in cui tutti ci riconosciamo ma che viene festeggiato secondo tradizioni diverse in ogni angolo del Mondo. Ai partecipanti sarà consegnato un attestato di riconoscimento per la partecipazione. Per questo le Associazioni Crate, Anteas e Anolf intendono far conoscere le tradizioni natalizie diffuse nei diversi Paesi. Un’occasione per scoprire tanti Natali insoliti, apparentemente differenti dal nostro. Per tale motivo saranno organizzate conferenze sui temi dell’emigrazione e dell’immigrazione, saranno allestiti dei gazebo in alcune piazze di Triggiano per consentire l’esposizione di fotografie e la proiezione di filmati pervenuti e consentire ai cittadini stranieri la dimostrazione dei loro usi e costumi.  Il Crate invita i nostri connazionali a inviare fotografie, filmati, scritti, e ogni altra testimonianza su come trascorrono il Natale nella propria zona di residenza in ogni angolo del mondo. Il materiale deve pervenire alla sede centrale del Crate sita al viale della Repubblica 71N – 70125 Bari- Italia entro il giorno 10 dicembre p.v.  Il materiale inviato non sarà restituito. http://www.crate.it

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »