Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 126

Archive for 13 novembre 2009

L’energia dell’Hip hop incontra l’anima Gospel”

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 novembre 2009

standup14standup25Roma 24 novembre 2009 Teatro Olimpico Il nuovo tour 2009/2010 arriva sui palcoscenici italiani con una versione completamente rinnovata dal titolo: “Stand up! the new revolution  L’energia dell’Hip hop incontra l’anima Gospel” Nuove musiche originali e nuove coreografie per una nuova rivoluzione in una chiave stilistica ancora più sorprendente e entusiasmante . 40 artisti tra cantanti e ballerini hip hop  italiani e afroamericani portano in scena uno show dirompente che infrange gli schemi classici delle melodie Gospel e attraverso le  trascinanti vibrazioni dell’hip hop comunica con passione ed emozione il messaggio positivo della musica Gospel.  La regia è sempre affidata a Toto Vivinetto, la direzione musicale al grande artista newyorkese CeCe Rogers rispettato nel mondo intero come pioniere di musica House e innegabilmente una delle voci House maschili di maggiori successo. CeCe e Toto si avvarranno della collaborazione di musicisti e coreografi di fama internazionale per uno show che promette di essere “una nuova rivoluzione”. (standup)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’arte contemporanea nelle antiche dimore

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 novembre 2009

arte contemporaneaMilano fino all’11/12/2009 via Quintino Sella, 4 Museo d’Arte e Scienza 26′ rassegna del ciclo itinerante Ideato da Giulia Sillato nel 1994, l’Evento, a carattere itinerante, e’ giunto alla sua 26a Edizione, in uno splendido salotto nel cuore di Milano: il Museo d’Arte e Scienza a Palazzo Bonacossa in Foro Bonaparte, di fronte al Castello Sforzesco.  L’Evento ha sostato in 25 siti monumentali, tra i piu’ antichi e prestigiosi d’Italia, sulla base di una ricerca storico-critica dell’autore, che da numerosi anni sta indagando sui caratteri semiologici del ciclo storico-artistico -Antico- – -Moderno-. In tale ambito ella esamina, da un lato, le possibilità espressive dell’Arte Contemporanea Italiana attraverso una rassegna, appunto, di opere, non figurative, di autori viventi, individuati in ambito nazionale tra i piu’ validi professionisti del settore; dall’altro, la storia e il destino della sede ospitante: in questa occasione e’ stata eseguita un’indagine, inedita, relativa a Palazzo Bonacossa in Foro Bonaparte, sede, in parte, del Museo d’Arte e Scienza. Se del napoleonico Foro esistono numerose pubblicazioni, di Palazzo Bonacossa sono valsi finora solamente radi cenni e pertanto la pubblicazione risulta unica sulla piazza editoriale.  Coniugare Architettura antica con Pittura e Scultura di età contemporanea e’ possibile in forza della loro -reciprocità semantica-, conseguente alle comuni origini linguistiche, realtà, questa, introdotta dalle Avanguardie Europee del Novecento, la cui eredità, tutta italiana, si e’ cercato di vagliare nel corso di queste esposizioni. Edito da Mazzotta, il catalogo, con la fotografia di Carlo Bruschieri, inizia con un saggio sulla storia e il destino di un palazzo in Foro Bonaparte, prosegue con una carrellata fotografica delle opere esposte in mostra e con la documentazione biografico-critica degli artisti presenti alla ventiseiesima Edizione, chiudendo con il percorso, fotograficamente documentato, delle venticinque Rassegne finora realizzate. (arte contemporanea)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Expo: Lorenzo Viani

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 novembre 2009

parigi cortile della rucheViareggio. Un binomio, quello del pittore-scrittore con la propria città, che l’Amministrazione locale ha sancito suggellandolo con una vasta e luminosa pinacoteca affacciata sul mare, che, con questa iniziativa, vede la concentrazione di oltre settanta dipinti tra oli, pastelli, tempere e disegni di uno degli artisti piu’ controversi ed originali del Novecento.  Occasione unica nel panorama delle molteplici iniziative dedicate a Viani, considerato come la sua vicenda umana, tragica e disordinata soprattutto negli anni parigini al punto d’indurre taluni a classificarlo tra i -maudit-, abbia nuociuto alla conoscenza di una produzione in parte dispersa e in parte non ancora completamente censita. La raccolta di Alberto Bargellini, frutto della perspicacia di un amatore schivo e riservato totalmente dedito ad un progetto collezionistico ampio ed esaustivo, rappresenta, in questo senso, un’eccezione. Una mostra, dunque, dedicata a Viani, nella città di Viani e nella Galleria Civica a lui intitolata. Cio’ equivale ad un vero e proprio percorso iniziatico nell’arte di una personalità tanto schietta e concreta nella cruda realtà, quanto forte ed espressiva nella visione pittorica. Scandito in un florilegio di capolavori compresi anche nelle collezioni permanenti, Lucarelli e Varraud, tale percorso genera un forte palpito, rappresentando un’esperienza unica: la sensazione di muoversi, circondati da un’aura di profonda religiosità, in una sorta di simulacro dell’artista viareggino.
Lorenzo Viani. La Collezione Bargellini e altre testimonianze. Mostra promossa dalla Società di Belle Arti. Catalogo edizioni Società di Belle Arti, con saggio introduttivo: Susanna Ragionieri e schede di Roberto Viale. (Immagine: Parigi. Il cortile della Ruche, 1923-1925, olio su cartone, cm 70,5×97,5)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Modern contemporary art from Istanbul

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 novembre 2009

bedriBerlin-Mitte until 17/1/2010 Pariser Platz 4,  Akademie der Künste Curated by Çetin Güzelhan (lead curator), Beral Madra, Levent Çalוkoğlu and Johannes Odenthal  Part of celebrations to mark 20 years of twin-town relations between Berlin and Istanbul.  A project organised by the city of Istanbul and the Academy of Arts in partnership with Kulturprojekte Berlin.  In a series of exhibitions entitled “Istanbul Next Wave. Simultaneity – Parallels – Opposites” Berlin’s Academy of Arts presents contemporary art from Istanbul. This joint project organised by the city of Istanbul and the Academy of Arts is dedicated to the Istanbul art scene, currently one of the most innovative in the world, and is composed of three exhibitions mounted in the Martin-Gropius-Bau and on the Academy’s Hanseatenweg and Pariser Platz premises.  The exhibition in the Martin-Gropius-Bau is composed almost entirely of works from the Istanbul Modern Museum and traces the evolution of contemporary Turkish art from the beginning of the 20th century to the present day. The display at Pariser Platz takes as its theme the crucial role of women artists in the development of Istanbul art. Common to all 17 artists, whose work covers three decades and generations, are their political engagement and the urge to provoke. The exhibition in the Academy’s building in Hanseatenweg focuses on six Turkish artists who have taken up critical positions, especially with respect to social and political power structures and violence.  Curators of “Istanbul Next Wave” are Çetin Güzelhan (lead curator), Beral Madra, Levent Çalוkoğlu and Johannes Odenthal. Concerts, conferences and tours will be organised to coincide with the exhibitions. A comprehensive catalogue is also being published by Steidl Verlag. Image: Bedri Baykam (*1957).

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Digitale terrestre a Roma

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 novembre 2009

Il Campidoglio ricorda a tutti i cittadini che nella città di Roma è imminente lo “switch off”, ovvero il definitivo passaggio al nuovo sistema di ricezione del segnale televisivo mediante il digitale terrestre. Entro lunedì 16 novembre ogni apparecchio tv dovrà essere collegato ad un decoder, per continuare a ricevere tutti i programmi.  Le conversioni del segnale saranno effettuate gradualmente a partire dalle  ore 10,00. E’ altresì possibile, come indicato anche dal Ministero delle Comunicazioni, che nei giorni del passaggio si possano verificare problemi nella ricezione per la riorganizzazione delle frequenze televisive e non si prendono alcuni canali.  Nell’ambito del progetto DigitaleChiaro, Adiconsum realizzerà nella giornata di lunedì 16 novembre, un corner “Help Decoder” a Roma alla Stazione Termini (lato Mura Serviane). I cittadini che hanno problemi ad installare il proprio decoder o a capirne il funzionamento possono portarlo presso l’Help Decoder di Adiconsum e ricevere assistenza gratuita dalle ore 11.00 alle ore 18.00.I dati Auditel di ottobre dimostrano in soli 4 mesi è triplicato il numero di cittadini romani che utilizzano il digitale terrestre, che ha superato l’uso del vecchio analogico. E’ il primo caso in un’area che sta per affrontare lo Switch Off definitivo. Per l’acquisto del decoder è previsto anche un contributo statale di 50 euro destinato a chi ha più di 65 anni, reddito annuo pari o inferiore a 10.000 euro e abbonamento Rai pagato.  Per informazioni è possibile chiamare il numero verde 800-022000 o consultare i siti http://www.decoder.comunicazioni.it e http://www.laziodigitale.tv.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Soldati di ramazza

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 novembre 2009

Dura presa di posizione del Cocer Esercito alla notizia di una circolare dello Stato maggiore che prevede l’impiego del personale Volontario in servizio permanente (VSP) anche in mansioni non strettamente operative – pulizia dei luoghi comuni, confezionamento viveri e lavori di “manovalanza” varia – un tempo demandati al personale di leva e/o alle ditte esterne di pulizia. Il Cocer Esercito chiede l’istituzione di un “mansionario” per il personale VSP perchè – si legge nella delibera – “gli equivoci interpretativi stanno minando il benessere e la dignità del personale”. La circolare che spinge per il sottoimpiego “Impiego del personale volontario in mansioni non operative”: questo è l’asettico titolo di una circolare diramata dallo Stato maggiore dell’Esercito con la quale comunica a tutti gli enti subordinati che a causa delle scarse risorse a disposizione e non sussistendo “particolari preclusioni giuridiche all’impiego del personale Volontario in incarichi di natura logistica (confezionamento viveri, guardiania, manovalanza, pulizia delle aree comuni, ecc)” i comandanti militari sono quindi autorizzati a far imbracciare scope e ramazze alle proprie truppe.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Paolo Rossi al teatro Dehon

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 novembre 2009

PAOLO ROSSI 1Bologna Teatro Dehon Via Libia, 59  fino al 15 Novembre, alle ore 21, al Teatro Dehon  la Compagnia BabyGang presenta Paolo Rossi e Babygang nella commedia “D’ora in poi – come sarebbe se fosse diverso?”, testo e regia di Carolina De La Calle Casanova. con Renato Avallone, Federico Bonaconza, Elisa Bottiglieri, Paolo Faroni, Silvia Paoli, Marco Ripoldi, Valentina Scuderi e nella parte del poeta Max Stella Paolo Rossi. Assistente alla drammaturgia Sarah Chiarcos. Musiche originali di Bruno De Franceschi. Coreografie di Lara Guidetti. Costumi di Margherita Maltese. Disegno luci di Luna Mariotti. Consulenza filosofica Massimo Canepa. Voci di Luciano Mastellari, Fabio Groppo, Lia Cotarella, Federico Manfredi, Remo Melloni. Effetti sonori e montaggio di Alberto Scotti. Fotografie di scena di Alessandro Brasile. Organizzazione di Josephine Magliozzi. E’ uno spettacolo dedicato ai cattivi e buoni esempi, al nostro mestiere, alla nostra generazione che non sa trovare più il proprio spazio, il proprio tempo, che deve imparare a dimenticare i maestri per uscire nel presente e correre con le proprie gambe – e forse in futuro decidere se diventare maestro a propria volta.  E’ strano e quasi impossibile oggi vedere un artista del calibro di Paolo Rossi affiancare una Compagnia esordiente, farsi dirigere da una giovane regista, mettersi a confronto con una generazione diversa e servirsene per insegnare e imparare. E’ strano soltanto perché fare politica e cultura in Italia è un fatto eccezionale.  (Carolina De La Calle Casanova, in sintesi) (paolo rossi)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Europa: le sfide di Copenhagen

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 novembre 2009

Chiari (Brescia)14 novembre 2009 – ore 10,30 Sala dello Zodiaco, Villa Mazzotti Viale Giuseppe Mazzini, 39  L’Ufficio a Milano del Parlamento Europeo invita al Foro dei cittadini “Territorio chiama Europa: le sfide di Copenhagen”, sabato 14 novembre 2009 a Chiari (Brescia). Sarà presente l’eurodeputato Vittorio Prodi, membro della Commissione Ambiente, Sanità Pubblica e Sicurezza Alimentare, che dialogherà con studenti e  cittadini. In vista del vertice sul clima, che si terrà a Copenhagen dal 7 al 18 dicembre 2009, questa sarà l’occasione per riflettere su come combattere insieme inquinamento e cambiamento climatico. All’incontro, organizzato dall’Ufficio a Milano del Parlamento Europeo e dalla Fondazione Cogeme Onlus, interverranno, oltre all’Onorevole Vittorio Prodi, Gianluca Delbarba, presidente Cogeme e  Stefano Dotti l’Assessore provinciale all’ambiente. Coordina Maria Grazia Cavenaghi Smith, direttrice dell’ufficio a Milano del Parlamento europeo. L’iniziativa è inserita nel ricco calendario di appuntamenti della Rassegna della microeditoria italiana, in programma dal 13 al 15 novembre 2009 a Chiari (Brescia) e dedicata quest’anno alla grande poetessa Alda Merini, recentemente scomparsa. I protagonisti dell’evento saranno soprattutto i libri, pubblicati da piccole case editrici. Inoltre sono in programma tre giorni in cui si susseguiranno: presentazioni, interviste, readings e iniziative culturali.  La Rassegna, che raggiunge la settima edizione, è organizzata dall’associazione culturale “L’Impronta” e dal Comune di Chiari, con il patrocinio del Consiglio Regionale della Lombardia, della Provincia di Brescia e dell’Universita’ Cattolica di Milano, in collaborazione con il Parlamento Europeo, il Sistema Bibliotecario Sud Ovest Bresciano, la Fondazione Cogeme Onlus e il Centro Giovanile 2000 per valorizzare la produzione della piccola editoria italiana e per dare al pubblico l’opportunità di conoscere questa realtà attraverso i volti dei suoi protagonisti. http://www.rassegnamicroeditoria.it

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Chiacchiere in libera uscita

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 novembre 2009

Lettera al direttore. Gentile direttore, Daniela Santanché, profonda conoscitrice della religione islamica, ha affermato che Maometto era un pedofilo, dimostrando così di non conoscere il cristianesimo. Al tempo di Gesù in Palestina i giovani ebrei si sposavano in un’età compresa tra i diciotto e i ventiquattro anni; le ragazze invece le si maritava appena considerate nubili, vale a dire a dodici anni e mezzo. E questa a un dipresso era l’età in cui Maria sposò Giuseppe, che sembra fosse un uomo già maturo. Sono certa che se la Santanché avesse saputo che stava offendendo San Giuseppe…Per punizione le toglieremo il “Santa” dal cognome e la chiameremo Daniela Nché. (Veronica Tussi)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dalla Città Dolente

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 novembre 2009

Fondazione1Roma, 20 Novembre 2009, ore 15,00 Teatro del Carcere di Rebibbia, Via Majetti, 70   Colpa, Pena e Liberazione attraverso le visioni dell’Inferno di Dante  Premio “Anima” 2009 – Sezione Teatro  testi e Regia di  Fabio Cavalli  interpreti Cosimo Rega Humberto T. Salazar    Alfredo Ramirez Alberto Tofani  Giovanni Arcuri Leonardo Ligorio  Gennaro Aprea  Antonio  Giannone    Giancarlo Porcacchia  Giancarlo Polifroni Salvatore Pelle Antonio Di Summa   Antonio Frasca Antonio Bumbaca Fiilippo Gibilras  Vincenzo Gallo  Giorgio Sale  Vincenzo Paolo Gallo  Raffaele Petrazzuolo  Francesco Carusone Nunzio De Falco Raffaele Rescigno    Igor Pendiuc Petrov Papusci  Musiche di Scena  Franco Moretti Assistente alla Regia     Paola Ermenegildo Direzione Artistica.  Laura Andreini Salerno  Dopo Natale in casa Cupiello e Napoli milionaria di Eduardo, dopo La Tempesta e l’Amleto di Shakespeare in versione partenopea, dopo la sfida col Candelaio di Giordano Bruno, i detenuti-attori della Compagnia dei Liberi Artisti Associati affrontano l’Inferno di Dante. Dalla Città Dolente, già applaudito da migliaia di spettatori, torna al Teatro di Rebibbia. L’Inferno assomiglia alla descrizione di un antico carcere. I suoi Canti sono carichi di orrore e condanna per le crudeltà umane, ma anche di pietà per gli sconfitti, di sdegno per le vergogne dei potenti e dei loro servi.  La società contemporanea è ancora permeata dalla visione antica del carcere come luogo di espiazione. La Costituzione e il nuovo Diritto Penale rovesciano quest’idea: se il carcere deve esistere, almeno sia il luogo dove si offre una nuova opportunità a chi ha sbagliato.  Scuola e Formazione, Lavoro e Letteratura, Arti e Teatro sono i termini e i contenuti della grande riforma possibile della Pena.  Dalla disperazione dell’Inferno, Dante esce infine “a riveder le stelle”. Dalle nostre “città dolenti”, attraverso la voce degli interpreti detenuti, capaci di appropriarsi della Commedia anche grazie a libere declinazioni dialettali del testo “fiorentino”, emerge una visione diversa del carcere: un percorso nuovo e difficile, poetico ed etico, a tratti comico, attraverso la caduta, la pena, il riscatto. Lo spettacolo ha meritato il Premio “Anima” 2009 – Sezione Teatro, consegnato in Campidoglio lo scorso 13 luglio. (fondazione)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cinema: Via della Croce

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 novembre 2009

via della croceRoma 15 Novembre – ore 11,00    Cinema  Nuovo  Sacher  Largo Ascianghi 1 Via della Croce  un film di Serena Nono con gli ospiti della Casa dell’Ospitalità di S.Alvise, Venezia. Saranno presenti la regista e alcuni interpreti. «Evento speciale al Lido, il film, costruito in capitoli e con tableaux vivants che sono libere citazioni da dipinti di Piero della Francesca, Caravaggio, Tiziano, Tintoretto, Mantegna, Bellini, Giotto, ha per Venezia un significato particolare. È stato realizzato nella comunità di S.Alvise dove abitano, arrivando da ogni parte del mondo, persone di nazionalità, provenienze sociali e religioni diverse in uno spirito di altruismo che difficilmente trova eguali.» (Giovanna Grassi, Corrriere della sera 3/9/2009) «Serena Nono, veneziana, 44 anni, ha diretto Via della Croce (Orizzonti), film realizzato con i senzatetto delle Case dell’Ospitalità di Venezia e Mestre. Sono le stazioni della Via Crucis di Gesù riprodotte in quadri viventi accompagnati dai Vangeli di Giovanni e Marco, alternati al racconto dei calvari dei poveri attuali, ispirati a dipinti di Mantegna, Tintoretto, Piero, Bellini, Caravaggio, con partecipazioni amichevoli del sindaco di Venezia, Massimo Cacciari e di Anna Bonaiuto. Un lavoro intenso, raffinatissimo, commovente.»  (Lietta Tornabuoni, la Stampa 5/9/2009) (via della croce)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

TV: La Rai deve rispettare il contratto di servizio

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 novembre 2009

“Il Qualitel, il sistema di misurazione degli obiettivi di programmazione e della qualità dell’offerta radiotelevisiva della RAI già previsto dal contratto nazionale di servizio 2007-2009, è irrinunciabile, perché un servizio pubblico che non valorizza la qualità viene meno alla sua funzione”. E’ quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori, esprimendo pieno apprezzamento per le dichiarazioni a difesa del Qualitel formulate dall’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni e dal Consiglio Nazionale degli Utenti. “La qualità dell’offerta radiotelevisiva -prosegue Dona- costituisce un obiettivo primario e un carattere distintivo del servizio pubblico. Pretendere perciò un servizio pubblico di qualità come quello di paesi come Inghilterra o Francia è sacrosanto: è una questione di civiltà e di rispetto per i cittadini che pagano il canone”. “Le nuove linee guida elaborate dall’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni -conclude Dona- prevedono il rafforzamento dell’organismo di valutazione, che dovrà essere nominato dall’Autorità d’intesa con il Ministero dello Sviluppo Economico. Inoltre, i risultati delle rilevazioni sulla qualità del servizio dovranno essere resi pubblici, mentre sul grado di soddisfazione degli utenti dovranno essere ascoltate periodicamente le Associazioni dei consumatori”.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Compensazione crediti

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 novembre 2009

“Per soli tre voti gli emendamenti del Pd sulla compensazione dei crediti della pubblica amministrazione nei confronti delle piccole e medie imprese non sono stati approvati”. Lo annuncia il senatore del Pd Raffaele Ranucci che spiega: “Per l’ennesima volta il Pd si è oggi  battuto perché i crediti vantati dalle imprese nei confronti delle P. A., se non riscossi, possano essere compensati con le imposte dovute dalle stesse imprese alle Amministrazioni. Berlusconi e il suo governo hanno più volte sostenuto la necessità di questa misura, ma alla prova dei fatti, non hanno mai fatto nulla”.  “Le aziende che devono ricevere soldi dallo Stato o dagli enti locali si trovano in difficoltà a pagare i contributi e, non pagandoli, non possono nemmeno più partecipare alle gare pubbliche. Non solo, ma molto spesso sono in difficoltà a pagare anche le imposte dovute. Accade quindi che queste aziende che aspettano di ricevere i soldi dallo Stato, devono pagare interessi di mora su tributi che non riescono a pagare. E’ veramente un paradosso: alla fine le aziende pagano addirittura gli interessi allo Stato”. “Ancora una volta – conclude Ranucci – il governo conferma che il risanamento delle piccole e medie imprese in difficoltà, al di là delle tante e belle parole, non è una sua reale priorità”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Franco Gentilini: Dipinti e Disegni

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 novembre 2009

gentiliniMilano fino al 16/1/2010 Via Senato 24, Studio Guastalla. Lo Studio Guastalla celebra il centenario della nascita di Franco Gentilini (Faenza 1909 – Roma 1981) con una mostra di circa trenta opere, che si affianca alla grande retrospettiva che il Museo della Permanente di Milano dedica all’artista faentino. Le opere in mostra presso Studio Guastalla sono cronologicamente comprese tra gli anni quaranta, epoca in cui si definisce lo stile dell’artista, e la fine degli anni settanta, attraversando con alcuni significativi capolavori gli anni cruciali della svolta stilistica dell’artista, collocata intorno alla metà degli anni cinquanta.  L’iconografia e’ quella cara alla vocazione narrativa gentiliniana: le grandi cattedrali, le nature morte, i nudi femminili e i volti di donna, le coppie di innamorati e i banchetti. Perche’, come ci ricorda Moravia, Gentilini fu soprattutto un narratore per immagini, il cantore ironico e dissacrante di una realtà grottesca, in cui il rimando al quotidiano, nelle sue forme e nei suoi attributi piu’ comuni, si trasforma in una discreta ma profonda partecipazione alle pene e alle miserie umane. La città di Gentilinia risuona cosi’ degli echi di apparizioni e incontri che sembrano solo sogni; delle voci dei suoi abitanti, persi, anche quando banchettano, in un altrove di cui possiamo solo intuire la consistenza; del misterioso silenzio dei suoi edifici, illuminati nella notte da un sole rosso acceso o accarezzati dai resti di una tavola imbandita, sospesi in atmosfere rarefatte che evocano assenze mai definitive; giganti solitari che sembrano sul punto di accartocciarsi e di inghiottire ombre e frammenti di un mondo perduto. L’ampia raccolta di opere rievoca l’universo pittorico e umano di un artista libero e originale. (gentilini)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A Tale of Two (Other) Cities

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 novembre 2009

a tale of twoMilano fino al 19/12/2009 via Giovanni Ventura, 5 Galleria Massimo De Carlo collettiva “Berlin-Los Angeles, A Tale of Two (Other) Cities” dedicata alla scena artistica di Berlino e di Los Angeles. Negli spazi della galleria cinque artisti da Los Angeles (Frank Benson, Aaron Curry, Elad Lassry, Scott Olson, Kaari Upson) e otto da Berlino (Simon Fujiwara, Klara Liden, Dan Rees, Kirstine Roepstorff, Nora Schultz, Josef Strau, Klaus Weber, Maximilian Zentz Zlomovitz) espongono sculture, fotografie e quadri della loro recente produzione. In occasione dell’opening si terrà la performance, presentata lo scorso ottobre alla Kunsthalle di Berlino, “Feminine Endings, Berlin” di Simon Fujiwara, reduce da quest’ultima Biennale di Venezia, assieme a Tim Davies.  La collettiva riunisce le opere di giovani artisti molto diversi fra loro che lavorano a Berlino o a Los Angeles da molti anni. La scelta degli autori e delle opere, la maggior parte realizzate apposta per l’esposizione, rispecchia nuovi gusti e nuove tendenze nel mondo dell’arte, dimostrando quanto le due città si stiano rapidamente affermando a livello internazionale, mantenendo comunque le proprie peculiarità. Un percorso attraverso le sculture di Klaus Weber, Nora Schultz e Frank Benson, il grande collage di Kirstine Roepsorff, le tele di Scott Olson, Aaron Curry, Josef Strau e Maximilian Zentz Zlomovitz, gli specchi anneriti di Kaari Upson, le foto di Elad Lassry, il video di Klara Liden e le installazioni di Dan Rees e Simon Fujiwara. (a tale of two)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Paulina Olowska

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 novembre 2009

paulinaMunich until 14/2/2010 Barer Str. 29, Pinakothek der Moderne The Süddeutsche Zeitung Magazin issued in week 46 every year always comes from the hands of an international contemporary artist. This year, -Edition 46′ is being designed by the Polish artist Paulina Olowska (*1976). The magazine is due to appear on Friday, 13 November as a supplement in the Süddeutsche Zeitung. The magazine project has prompted an exhibition of the artist’s work at the Pinakothek der Moderne. Paulina Olowska’s project for the Pinakothek der Moderne is a re-orchestration of history using curatorial means. A particular focus of her work is on female role patterns and the way these are shown in paintings and graphic works, especially in those from the first half of the 20th century. Historical correlations are illustrated using a variety of different presentation techniques and new facets are brought to light.  Olowska establishes points of reference between her own works and those in the collection at the Pinakothek der Moderne by incorporating pictures from the permanent exhibition and from the depository in her installations. Unconventional combinations conjure up an atmosphere of its own not typically found in a museum. Parameters traditionally associated with exhibitions and documentation are challenged and redefined.  Paulina Olowska was born in 1976 in Gdansk, Poland, where she studied painting and graphics from 1997 to 2000. Since 2004 she has been living in Warsaw. Olowska’s art is firmly anchored in the cultural history of modern art and can best be described as an examination of utopian worlds – of utopias of the West and the East, advertising, films and the role of the sexes. From the outset, Olowska’s work has displayed her multifaceted talent: as a painter, photographer, film-maker and performance artist, frequently collaborating with other artists. (Image: Paulina Olowska)

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La “carica” delle donne medico

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 novembre 2009

Soprattutto pediatre, psichiatre dell’infanzia e genetiste. Ancora poche, pochissime, sono invece le specialiste in oncologia e chirurgia. Questi i dati forniti dal ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, elaborati dal Ced (Centro elaborazioni dati) della Federazione degli Ordini dei medici (Fnomceo), che ha condotto una ricerca sul ‘pianeta donna’ in medicina. Dall’indagine, si scopre che, malgrado tra gli iscritti all’albo il 65% sia ancora rappresentato dagli uomini (233.205 su 357.410), il sorpasso delle donne sembra essere solo questione di tempo. Analizzando il rapporto della Fnomceo per fasce d’età, si scopre infatti che tra i medici chirurghi sotto i trent’anni (25-29) il 63,4% è donna. Anche tra i professionisti fra i 30 e i 34 anni la maggioranza è ‘in gonna’: ben il 59,6%. Più donne anche tra i medici che hanno dai 35 ai 39 anni: il 51,9%. Per avere una netta supremazia degli uomini bisogna arrivare alla soglia dei 50 anni. Da quell’età in poi trovare un medico donna è assai più difficile: solo il 14% nella fascia d’età che va dai 60 ai 69 anni. Tutti professionisti, però, prossimi alla pensione. “Tra 15 anni, massimo 20 – spiega all’ADNKRONOS SALUTE Gabriele Peperoni, vicepresidente della Fnomceo – il Servizio sanitario nazionale italiano diventerà un feudo al femminile. Le migliaia di professionisti che andranno in pensione saranno sostituiti perlopiù da donne. E il trend delle iscrizioni alla Facoltà di Medicina ne è la conferma”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Buoni postali

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 novembre 2009

I buoni postali fruttiferi (BPF) sono strumenti interessanti (e spesso non compresi) che consentono di effettuare un investimento obbligazionario garantito dallo Stato anche a lungo termine (fino a 20 anni) senza esporsi al rischio di prezzo legato ai tassi d’interesse. Chi determina i rendimenti di questi buoni? L’emittente, ovvero la Cassa Depositi e Prestiti, una società per azioni a controllo pubblico che dipende dal Ministero per l’Economia e le Finanze. Secondo quali regole vengono determinati i tassi dei BPF? Attualmente, la norma di riferimento è il Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 6 Ottobre 2004 che all’articolo 5 (Costo della raccolta sotto forma di buoni postali fruttiferi) specifica che: “Il costo della raccolta sotto forma di buoni postali fruttiferi deve allinearsi al costo equivalente dell’indebitamento del Tesoro sul mercato.” In altre parole il costo per lo Stato, e quindi il rendimento per l’investitore, di un buono postale deve essere allineato a quello di un titolo di Stato equivalente. E’ ovvio che a parità di scadenza un BPF renderà meno di un BTP poiché per lo Stato garantire il rimborso, durante tutta la vita del buono, del capitale e degli interessi pattuiti ha un costo maggiore. Il problema è che da un po’ di tempo i tassi dei BPF sembrano essere impazziti.
Tutto è cominciato con la complicazione di questo strumento. Sulla “scia” delle obbligazioni strutturate che tanto andavano di moda qualche anno fa (per ragioni non certamente legate ai vantaggi per gli investitori) la Cassa Depositi e Prestiti ha iniziato ad emettere buoni postati il cui rendimento è legato ad indici azionari. Di questi buoni, francamente, nessuno ne sentiva la mancanza. Poi sono nati i Buoni indicizzati all’inflazione. Questi strumenti, invece, sono potenzialmente molto interessanti per gli investitori se i tassi fossero in linea con quelli di mercato ma non sempre è così (Abbiamo già evidenziato il problema in questo articolo: “Buoni postali indicizzati all’inflazione: chi scommette contro l’inflazione attesa dalle Poste?”). Da un po’ di tempo hanno introdotto anche una sorta di rendimento premio per chi incrementa l’investimento dei buoni in un anno di più del 35%. Questi “premi”, solitamente, in finanza sono fregature… ovvero da una parte tolgono e dall’altra, se succede qualcosa, ridanno quello che hanno tolto chiamandolo “premio”… Uno dei pregi principali dei buoni postali era la semplicità. Chi sottoscriveva un buono postale sapeva che prestava i soldi allo Stato e che lo Stato gli riconosceva un interesse equo, in linea con quello dei titoli di Stato pur potendolo rimborsare in qualsiasi momento avendo gli interessi pattuiti. Da un po’ di tempo le cose sono cambiate. Sottoscrivere un BPF non è più così lineare. Alcune emissioni sono interessanti, altre lasciano perplessi. Attualmente un buono postale ordinario (serie B61) ha un rendimento nominale effettivo lordo a 10 anni pari all’1,49%. Sottoscrivendo un buono dedicato ai minori a pari scadenza si ha un rendimento del 3,37%. Il rendimento in emissione dei BTP a settembre (ultimo dato disponibile sul ministero del Tesoro) è stato pari al 4,03%. I conti non tornano. Un differenziale del 2,5% di rendimento fra un BPF ed un BTP assimilabile è difficilmente giustificabile. Chi sottoscrive un Buono Postale Ordinario oggi, con un rendimento lordo dell’1,49%, corre seri rischi di rimetterci in termini reali. Fra 10 anni con buona probabilità (ipotizzando un’inflazione di periodo del 2%) avrà un capitale inferiore ad oggi in termini di potere di acquisto. Da quando le Poste (che distribuiscono i BPF) hanno iniziato a vendere prodotti finanziari, hanno iniziato anche a screditare questi buoni postali dicendo che rendevano poco (il che era parzialmente vero, poiché mediamente rendevano quanto dovevano rendere, considerato il minore rischio dello strumento). Con questa scusa, sconsigliavano di rinnovare i buoni postali in scadenza orientando i risparmi verso prodotti largamente inefficienti (polizze vita, fondi comuni d’investimento, ecc.). Ci domandiamo: non è che qualcuno ha interesse a rendere sempre meno interessanti Buoni Postali Fruttiferi? C’è una “regia” dietro questa complicazione dello strumento? Chi ci guadagna? (Alessandro Pedone, responsabile Aduc per la tutela del risparmio)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fazio: necessaria assistenza integrata diabetici

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 novembre 2009

Ogni anno si registrano 150 mila nuovi casi di diabete di tipo 2 nel nostro Paese. “Ecco perché in futuro, se le cose non cambiano, si creerà un problema di sostenibilità. Ormai è ineludibile e urgente cambiare rotta, puntando su un’assistenza integrata dei diabetici sul territorio”. Lo sottolinea il viceministro alla Salute Ferruccio Fazio, intervenendo a Roma a un incontro sul diabete. “I ricoveri per questa patologia sono infatti la spia di un problema a livello di territorio. Occorre puntare sulla prevenzione – dice – e un ruolo cardine spetta ai medici di medicina generale”. Una sorta di rivoluzione che permetterà di riconoscere e trattare i soggetti a rischio, prima che sviluppino la malattia. Riducendo al minimo i ricoveri in ospedale. “Dalle società scientifiche e dalle associazioni di specialisti e medici di base – aggiunge Fazio – ci aspettiamo importanti indicazioni su come favorire una migliore articolazione dell’assistenza a livello territoriale, anche nelle Regioni non virtuose”, alle prese con i piani di rientro. “Ormai per il diabete siamo a un punto di non ritorno – conclude Cesare Cursi (Pdl), presidente della commissione Industria, commercio, turismo del Senato ed ex sottosegretario alla Salute – per questo è essenziale un coordinamento fra le Regioni, potenziando i centri specializzati sul territorio e puntando sulla prevenzione”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sacconi preannuncia Fazio ministro

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 novembre 2009

Ferruccio Fazio ministro della Salute? “Credo proprio di sì”. Il responsabile del Welfare, Maurizio Sacconi, risponde così ai giornalisti sulla nomina del futuro ministro della Salute, mentre in Aula a Montecitorio di discute il Ddl per l’istituzione del dicastero, scorporandolo dal Welfare. Sacconi lo ha detto, fugando così i dubbi circolati nei giorni scorsi, entrando nella sala delle conferenze della Camera dei deputati per partecipare a un convegno.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »