Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Marlene

Posted by fidest press agency su mercoledì, 2 dicembre 2009

Bologna da venerdì 4 a domenica 6 Dicembre, feriali ore 21, domenica ore 16, Teatro Dehon Via Libia, 59  il Teatro Argot presenta Pamela Villoresi, David Sebasti,  Orso Maria Guerrini in “Marlene”, novità assoluta di Giuseppe Manfridi, regia di Maurizio Panici; con Silvia Budri e Cristina Sebastianelli. Scene Andrea Taddei. Costumi Lucia Mariani. Musiche originali di Luciano Vavolo. Canzoni di F. Hollander, N. Schultze, L. Brown, Ray Henderson.
Marlene Dietrich è  la protagonista di questa commedia che, penetrando nel “dietro le quinte” della   sua vita, scandisce in tre capitoli le vicende di un’avventura umana   sensazionale. Il primo capitolo è ambientato a Londra, nel 1954. Hollywood sembra  aver voltato le spalle all’attrice, e il teatro si propone alla  Dietrich come un’ importante occasione di riscatto artistico. Siamo  in un’elegante suite d’ albergo. E’ la mattina del giorno in cui  Marlene, cinquantenne, dovrà debuttare con un fastoso recital al  “Cafè de Paris”, sala da duemila posti che si annuncia esaurita. Lo spirito dell’atto è brillante, di estrema leggerezza, e sfocia  nel confronto tra la diva e il suo grande pigmalione, Joseph Von Sternberg (regista de “L’Angelo azzurro”), insieme al quale la  donna rivivrà l’incredibile provino in cui lui la scelse per la  parte di Lola. Il secondo capitolo ci porta a un pomeriggio di sei anni dopo, nel  1960. L’azione è ambientata nel camerino di un teatro di Berlino.  Anche  stavolta siamo a poche ore da un concerto. Coprotagonista dell’atto  è il musicista Burt Bacharach, a quell’epoca trentenne, di grande  avvenenza, ancora semisconosciuto, ma dal talento assai percepibile. E’ evidente che fra i due vibra una potente corrente  erotica. Il terzo capitolo ci fa fare un balzo nel tempo ancora più brusco. Siamo nel 1975. A Toronto. Di nuovo in una suite d’hotel ma tradotta  in camerino. Marlene, infatti, sempre più incline all’alcool e  afflitta da varie sofferenze fisiche, è da un paio d’anni costretta  a esibirsi negli stessi alberghi in cui alloggia. E’  sera, e il  “Chi è di scena” annuncia che manca mezz’ora all’aprirsi del  sipario. Questa terza parte corrisponde a un faccia a faccia impietoso, ma  anche ironico e divertente, con la figlia Kater, creatura costretta a una vita  defilata. A chiudere il capitolo e la commedia sarà un colpo di scena decisivo  che chiamerà nuovamente in causa Sternberg, il Mefistofele a cui  Marlene si è offerta per tutta la vita come a un seducente e pericoloso Faust. Prezzo: Intero: 20 Euro – Ridotti: 17 Euro (pamela)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: