Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Archive for 4 dicembre 2009

Miss Italia 2010 riparte dal Lago D’Orta

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 dicembre 2009

Orta San Giulio (No) 5 dicembre dalle ore 14 alle 19 e domenica 6 dalle 10 alle 13 all’Hotel San Rocco,  due giorni all’insegna della bellezza per scegliere nuove aspiranti reginette. L’Hotel San Rocco di Orta San Giulio diventa un set e nel week-end si prepara ad ospitare i primi casting di Miss Italia. Sono oltre 20 le pretendenti che si sono già iscritte al concorso, che quest’anno inizia in anticipo. Tra di loro verranno selezionate due ragazze, una per il Piemonte l’altra per la Valle d’Aosta, che parteciperanno alla selezione per la Prima Miss dell’Anno 2010 che si terrà a Roma il 18 dicembre.  Le iscrizioni sono aperte anche sul sito del concorso (www.missitalia.rai.it), nel quale sono indicate anche i requisiti di partecipazione, tra qui l’età che deve essere compresa tra i 18 e i 26 anni.  “Il lago d’Orta è un luogo fantastico, che si presta perfettamente a questo genere di iniziative – commenta l’agente regionale del Concorso Vito Buonfine – ringrazio il Consorzio per l’ospitalità e sono certo che i casting catalizzeranno l’attenzione di un buon numero di partecipanti”. (isola san giulio)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I nostri diritti umani vengono violati ogni giorno

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 dicembre 2009

Roma. Sono le parole di Giampiero Griffo, a commento dell’iniziativa promossa congiuntamente a Roma, per la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità, dalle Federazioni FISH e FAND. Gremito oltre ogni aspettativa il Teatro Valle, da persone con disabilità e loro familiari provenienti da tutta Italia, tanti anche i parlamentari, ma praticamente assente il Governo. E tuttavia sembra crescere una nuova voglia di reagire e di uscire allo scoperto – anche in piazza e sugli organi d’informazione – dopo un lungo periodo all’insegna dell’ascolto mancato e dell’attenzione. Importante quindi, come è emerso per altri versi durante l’incontro, è il ruolo della comunicazione… «La nostra abilità per coinvolgere gli organi d’informazione dovrà essere quella di costruire degli eventi e nello stesso tempo dare ad essi quella forza evocativa in grado di far cambiare la percezione. Se noi oggi parliamo di diritti umani non siamo più gli “sventurati”, i “malati” o i “poverini”, siamo qualche altra cosa. Nello stesso tempo ci sono molte parole d’ordine che andrebbero usate. La prima è certamente quella di dire: «Ma scusate, se oggi le Nazioni Unite affermano che noi siamo parte della società, perché continuate ad escluderci?». L’impegno del movimento delle persone con disabilità dovrebbe essere capace di fornire questi slanci, non solo di costruire piattaforme di confronto, ma anche di riuscire a realizzare questa trasformazione culturale dell’immagine che si ha di noi». inesistente. E in parallelo bisogna lavorare sodo per realizzare quella trasformazione culturale dell’immagine stessa che si continua ad avere delle persone con disabilità, insistendo su quei concetti che attraversano ad esempio tutta la Convenzione ONU: non più “malati” e “sventurati”, ma Cittadini a pieno titolo con pari diritti e pari opportunità.(convegno)

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La piccola e media editoria in fiera

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 dicembre 2009

Roma Eur dal 5 all’8 dicembre Palazzo dei Congressi. Saranno ospitate 409 case editrici medio-piccole e un fitto programma di appuntamenti, anteprime, presentazioni, mostre, laboratori, incontri. Ad inaugurare l’edizione 2009 alle 12.30 attesi all’EUR da Marco Polillo (Presidente AIE) e Enrico Iacometti (Presidente Gruppo Piccoli Editori AIE), Francesco Maria Giro (Sottosegretario Ministero per i Beni e le Attività Culturali), Umberto Vattani (Presidente ICE), Umberto Croppi (Assessore alle Politiche culturali del Comune di Roma), Cecilia D’Elia (Assessore alla Cultura della Provincia di Roma) e Giulia Rodano (Assessore alla cultura e Sport della Regione Lazio). Nel corso della cerimonia d’inaugurazione verrà consegnata la Targa “Una vita per i Libri” a Giorgio Bonacci.  Novità dell’edizione 2009, il ciclo di incontri organizzati da Più Libri Più Liberi dall’emblematico titolo 2010: appunti d’inizio millennio, una sorta di focus sui temi “caldi” della prima decade del XXI secolo (la rivoluzione digitale, la paura globale, le incertezze e le speranze, la crisi economica e le vie per uscirne). Il primo appuntamento è con il giornalista Beppe Severgnini (ore 18.30), acuto e ironico osservatore delle tendenze più all’avanguardia. Alle 15 Walter Veltroni presenterà Di-letto, l’ultimo romanzo di Ugo Ricciarelli. Domenico Starnone, Sergio Rubini e Carla Cavalluzzi presenteranno alle 18 Il cattivo soggetto e, alla stessa ora, appuntamento con Ascanio Celestini per il volume fotografico Sogni di sabbia. Michele Santoro e Luigi De Magistris interverranno sulle intercettazioni per il saggio di Antonio Ingroia (ore 19). Alle 20 appuntamento dedicato a Rino Gaetano, la cui vita diventa un fumetto in Sereno su gran parte del paese di Andrea Scoppetta. Alla vigilia del derby capitolino Gabriele Paparelli ricorderà la figura del padre per il libro Cuore tifoso. Roma-Lazio 1979 (ore 20). La giornata si chiuderà con l’omaggio a due grandi artisti: per Vita di Eduardo, Vincenzo Salemme e Michele Mirabella (ore 19), mentre Leopoldo Mastelloni e Rodolfo Laganà parleranno di Antonello Falqui (ore 20). Per il secondo anno prosegue la collaborazione con l’IILA per America Latina Tierra de Libros: alle ore 16, appuntamento con “Bicentenario del Verbo America”. Più libri più liberi guarda al futuro del mercato editoriale con uno spazio interamente dedicato agli strumenti di lettura digitale: un corner eBook in cui sarà possibile per la prima volta in Italia provare undici modelli di e-reader tra i più innovativi tra quelli disponibili sul mercato internazionale, sperimentare la lettura sullo schermo, capire come scaricare e acquistare i file, scrivere note e appunti, cercare un brano e sottolinearlo, conoscere da vicino i libri del futuro. Tra le novità di Più libri più liberi il digITAL Cafè, un nuovo spazio dedicato alle tecnologie digitali. Il 5 dicembre si discuterà di prodotto musicale tra Web e piattaforme alternative con l’agguerrita Mara Maionchi (ore 17). Musica dal vivo invece con l’intervento di Teresa De Sio a cura di Fahrenheit (ore 15). Come ogni anno in Fiera ci sarà uno Spazio Ragazzi a cura delle Biblioteche di Roma  diviso in tre sezioni: Bibliolibreria, Area Incontri e Area Mostre. Durante la Fiera verranno esposti i lavori dei ragazzi che hanno partecipato al progetto Più libri Junior – Storie per attraversare i muri. Sarà inaugurata poi la mostra Figure di in cantastorie. Omaggio a Gianni Rodari e quella Cento Libri per Nati per leggere. Nello spazio ragazzi le presentazioni dedicate ai più piccoli: Licia Colò parlerà dei diritti degli animali (ore 10), il Dizionario del Cinema Junior di Luisa e Morando Morandini introdurrà i ragazzi ai capolavori del grande schermo (ore 19). Durante la giornata inaugurale verranno presentati i dati ISTAT 2009 sulla lettura e Nielsen Bookscan sul mercato, unitamente alle previsioni 2010. (più libri più liberi)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A Roma: “Una certa storia romana”

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 dicembre 2009

E’ andata in scena a Roma al teatro Tordinona, in centro vicino Piazza Navona, la  commedia in vernacolo Romanesco e napoletano di Giulio de Nicolais, Franco Palumbo e Enzo Stavolo,  intitolata “Una certa storia romana”, per la regia di Donatella Cotesta. La commedia rimarrà al Tordinona sino alla sera del 7 dicembre 2009.  L’opera di prosa ha riscosso il successo ed il plauso di quanti, intervenuti hanno gremito la sala dedicata a Pirandello. Tra il pubblico una platea di rilievo fatta di teste coronate della nobiltà romana tra cui la principessa Conny Caracciolo, il marchese ed autore Giulio de Nicolais, la contessa Rosalba Monti Pacelli ed altri nomi e volti noti del mondo dello spettacolo e della politica come l’attore Mario Donatoni, le attrici  Antonella Salvucci ed Elena Presti, il M° Angelo Martini conduttore Rai 2 “Numeri Uno”, Francesca Guidato Berger e sua figlia Salomè, il cantautore Gianluca Grauso in arte G&G premio della critica al Festival Roma Pop 2009, il soprano Irene Rinaldi, la sinuosa Top Model  ucraina Mariana Bilyk, gli On.li Bertoini ed Eichberg della Camera dei Deputati e, per il Comune di Roma, che ha concesso alla commedia il Patrocinio, il consigliere comunale Tetyana Kuzyk.  Sempre sul palcoscenico del teatro Tordinona di Roma, dopo la rappresentazione teatrale, Angelo Martini ed Elena Presti hanno dato vita di fronte alle telecamere di Sky Tv, ad un simpatico talk show nel quale attori, autori, vip intervenuti, cantanti e tutto il pubblico si sono confrontati intervenendo sulle tematiche sociali e profili della capitale, sottolineati  dalla commedia. Nella nuova storia, dove il dramma umano, riproposto in agrodolce, monta dalla necessità di due famiglie, di diversa estrazione sociale, di ottenere assegnata per ciascuna una propria casa in affitto, dopo tanta attesa dal giorno della richiesta fatta ad un Istituto di Case Popolari. Per un disguido amministrativo, degno esso stesso di comparire sulla Cronaca della capitale, sette persone già provate dal dissesto economico, dalla piaga del gioco d’azzardo di Michele e da quella dell’alcolismo con l’amore per il vino di Romolo, affronteranno assieme le peripezie per riottenere quel diritto alla casa, che sembravano aver raggiunto e che invece è venuto meno. Una trama ricca, una commedia recitata magistralmente in dialetto romanesco, dove vedremo ricomporsi  drammi familiari e personali, uno dopo l’altro nel susseguirsi di colpi di scena. (bonanno)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Esercito: Il CO.CE.R. e la finanziaria

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 dicembre 2009

Il consiglio centrale di rappresentanza dei militari sezione esercito presieduto dal Gen. C.A. Domenico ROSSI ha deliberato all’unanimità il suo dissenso ai contenuti della finanziaria 2010 che riguardano il settore militare. Considerano “Inaccettabile l’attuale quadro di situazione che emerge dalla finanziaria per i negativi riflessi che si produrrebbero sul personale e sulla funzionalità  delle forze armate. riflessi tali per i quali la stessa  commissione difesa della camera nell’esprimere parere  favorevole ha posto quali condizioni che venga  finanziato adeguatamente l’esercizio e che venga  eliminato il taglio sulle risorse per il personale senza  dimenticare che il rappresentante del governo aveva  posto in evidenza anche la necessità di incrementare le risorse per l’esodo del personale ritenuto in eccedenza. A tutto ciò non appare sussistere risposta nemmeno nei nuovi fondi posti a disposizione dal tesoro sempre per la finanziaria ma anzi in aggiunta sembrerebbe arrivare un “nuovo sacco di Roma” in quanto la difesa viene  privata di 600 milioni di euro di immobili a favore  esclusivo della città di Roma. immobili che invece,  laddove effettivamente non servano alle esigenze  della difesa devono costituire fonte di risorse per  costruire/permutare alloggi a favore del personale e  per manutenzionare l’esistente. In ragione di ciò il Cocer esercito chiede un urgente  incontro con il ministro della difesa e con il presidente  del consiglio evidenziando nuovamente come la situazione è al momento inaccettabile anche in  relazione al contributo che le forze armate  forniscono al paese e rileva quasi una mancanza di rispetto nei confronti di chi sta pagando con il  sacrificio dei propri uomini la difesa della libertà e la  lotta al terrorismo in Italia e nel mondo.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Stato agitazione del personale di “Cristo Re”

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 dicembre 2009

Roma alla Clinica Cristo Re, struttura religiosa,ospedale classificato, ci sono seicento lavoratori che non hanno ricevuto lo stipendio e  rischiano di non avere neanche la tredicesima. Lo dichiarano in una nota il Dirigente Regionale Ugl Sanità Pietro Bardoscia e  il Segretario Ugl Sanità di Roma e Provincia Antonio Cuozzo. La UGL Sanità –prosegue Cuozzo – ha dichiarato lo Stato di Agitazione;  intanto, insieme alle altre sigle sindacali sta organizzando dei Presidi Permanenti mattina/pomeriggio presso la struttura.  La Regione Lazio intervenga prontamente perchè in ballo c’è la vita di centinaia di lavoratori e delle loro famiglie. Temiamo  – conclude Cuozzo – che,  a cascata,l’emergenza possa investire anche altri ospedali religiosi.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Continua il bluff sulle ronde

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 dicembre 2009

In Parlamento viene discussa  la possibilità per i Comuni di rimborsare i volontari delle ronde. Lo prevede infatti un comma della bozza dell’emendamento “omnibus” del relatore alla Finanziaria, Massimo Corsaro. La proposta di modifica aggiunge la possibilità per i Sindaci di avvalersi di associazioni di cittadini ai fini di sicurezza, la “possibilità di rimborso da parte dei Comuni  delle spese sostenute dalle predette Associazioni”. “Quindi facciamo due conti – osserva Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp – con quali soldi i Comuni dovrebbero rimborsare i volontari delle ronde? Evidentemente con quelli dei cittadini, i quali però con le loro tasse in qualche modo “già pagano” per avere dei servizi legati alla sicurezza. Una catena perversa – dice ancora Maccari – che crea solo clientela e di certo non dà ai cittadini quel grado di sicurezza che meritano. Abbiamo in Italia dei Comuni tanto virtuosi da potersi permettere di rimborsare dei volontari che girano di notte per le strade? Bene noi proponiamo un contro emendamento. I Sindaci rimborsino la benzina e le auto delle Forze di Polizia, diano i loro contributi al pagamento degli straordinari per quei Poliziotti che fanno servizio di notte a volte in condizioni precarie”. “Basta con queste pagliacciate, – conclude il Segretario Generale del Sindacato Indipendente di Polizia – basta con queste prese in giro. A questo punto passeremo davvero all’attacco e sul primo Comune che rimborserà, anche ad associazioni occultate da altri scopi, il servizio di ronde, chiederemo controlli strettissimi sui conti con interventi punitivi nei confronti di quelle amministrazioni che utilizzano un argomento serio come la sicurezza per fare clientela.”

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I giovani democratici per il NO-B DAY

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 dicembre 2009

Sabato 5 dicembre a Roma. I Giovani Democratici della Provincia di Roma partecipano alla manifestazione NO B DAY. Enrico Cacciotti, Coordinatore della segreteria GD Provincia di Roma e Benedetto Paris, Vice Segretario GD Provincia di Roma cos spiegano la decisione che si rif anche alla libert lasciata dal PD di partecipare o meno: Riteniamo che, di fronte ad una volontà della societ di esprimere il proprio dissenso rispetto al malgoverno Berlusconi, che tra l’altro il Partito Democratico denuncia quotidianamente nelle sedi istituzionali, sia giusto partecipare come organizzazione giovanile a questo appuntamento. Per questi motivi nella Direzione Provinciale tenutasi il 1/12/2009 abbiamo deciso di essere in piazza con il nostro striscione.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Attentato in Somalia

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 dicembre 2009

Una reazione di dolore e cordoglio ma anche una protesta contro l’immobilismo della politica. Sono le ong italiane presenti in Somalia che esprimono rabbia e sgomento dopo l’attentato suicida a Mogadiscio all’Hotel Shamo dove hanno perso la vita 4 ministri del Governo transitorio somalo, due giornalisti e oltre 15 studenti dell’università laica del Benadir. “Un attacco senza precedenti” commenta da Nairobi Novella Maifredi, responsabile dei progetti in Somalia del COSV “dopo anni di crisi politica e umanitaria oggi ci troviamo di fronte a un punto di non ritorno, mai avevamo visto la Somalia in queste condizioni. Questa e la dimostrazione della forza e del potere sul territorio di Al Shabab, la componente fondamentalista che ha in mano gran parte del paese”. Attentato oggi grave in quanto colpisce direttamente continua Maifredi “le forze vive di un paese e di una citta come Mogadiscio ormai alla deriva, dove noi cooperanti da almeno due anni non possiamo entrare perche bersagli di attacchi e dove anche la popolazione e ostaggio della violenza e della poverta”. Cosa fare allora? “Non si può restare immobili, siamo stanchi di registrare solo parole di indignazione e nessun atto concreto da parte della politica, italiana e internazionale, e il momento di dire apertamente che cosa si vuole fare per non far implodere la Somalia” sottolinea la cooperante COSV.  Un appello alla politica dunque, all’Italia, all’Europa, perchè non si continui a dare per scontato che la Somalia è persa, abbandonata a un destino ineluttabile.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fano Yacht Festival

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 dicembre 2009

Fano 23, 24 e 25 aprile e 30 aprile, 1 e 2 maggio 2010 , Salone Nautico dell’Adriatico Fano Yacht Festival protagonista a Genova in una bellissima serata, incorniciata dal tramonto sul porto genovese, presso il ristorante La Marina, in occasione del Salone Nautico più prestigioso d’Italia. Gli organizzatori del FYF hanno scelto questa location di rilievo per lanciare l’edizione 2010 del Salone Nautico dell’Adriatico (23-24-25 aprile; 30 aprile 1-2 maggio 2010). Si è confermata una mossa di successo che ha permesso di avvicinare prestigiosi cantieri, nuovi espositori e la stampa specializzata, tutti presenti a Genova per il Salone.   Soddisfatta l’organizzazione per l’ottima risposta di presenze che ha visto confermate le proprie strategie di sviluppo e ha sentito vivo anche il sostegno delle autorità intervenute dimostrando che il Salone di Fano è al centro dei progetti delle Istituzioni perché riconosciuto come potenzialità per l’economia e lo sviluppo territoriale.  I marchi più  importanti della cantieristica internazionale hanno già  accordato la loro presenza nel 2010 al più grande Salone del versante adriatico. Cantieri, dealer ed espositori di settore hanno accolto con interesse le principali novità presentate come la formula del doppio week-end ideata per favorire gli affari e dare valore aggiunto alla manifestazione. Scelta che consentirà di ridurre il rischio di condizioni meteorologiche avverse e soprattutto offrirà agli espositori la possibilità di raccogliere un maggior numero di contatti e chiudere proficui accordi commerciali.  La gamma delle barche esposte, gli stand espositivi con i prodotti e i servizi alla nautica, il decoro degli arredi, l’eleganza del “J” Lounge & Restaurant, la disposizione dei pontili, le prove in mare, la VIP area, sono solo alcuni dei valori che offre il Fano Yacht Festival.  Nel periodo infrasettimanale tra i due week-end, da lun 26 a giov 29 aprile, saranno organizzate azioni di “matching” così da attivare un sistema di relazioni “one to one” di potenziali clienti fortemente orientati all’acquisto; le serate potranno essere allietate da eventi dedicati alla moda, al teatro e all’arte in collaborazione con la Città e il territorio circostante.   La giusta dose di “Festival” del Salone Nautico dell’Adriatico, negli anni ha garantito al visitatore la possibilità di concludere affari trascorrendo anche un piacevole week-end grazie all’accogliente location del porto turistico fanese e alla ricchezza del calendario eventi. Tra questi convegni, tavole rotonde e un ricco programma di esibizioni e spettacoli sportivi così da trasformare il molo in un vero teatro affacciato sul mare.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fiaccolata contro costruzione moschea a Genova

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 dicembre 2009

“Indipendentemente dai fomentatori, casi del genere possono verificarsi solo per mancanza di relazioni interculturali”. Antonella Silipigni, responsabile genovese dell’Italia dei Diritti, giudica così la fiaccolata tenuta ieri dal Comitato Cittadini Centro Est e dalla Lega Nord, contro la costruzione della nuova moschea nel capoluogo ligure. La manifestazione iniziata alle 17 nel centro della città e terminata alle 18 davanti alla prefettura, ha visto la partecipazione di un centinaio di cittadini e qualche esponente politico. Gli striscioni rivendicanti la potestà cristiana di Genova mandavano chiari riferimenti anche contro il Sindaco Vincenzi, che ha approvato la realizzazione dell’edificio. “Moralmente parlando tutti i cittadini sono uguali e hanno gli stessi diritti anche se una minoranza professa credi religiosi differenti – ha continuato l’esponente del movimento presieduto da Antonello De Pierro. Le contestazioni al primo cittadino non possono che essere considerate strumentalizzazioni politiche a sfondo religioso. D’altronde Genova da secoli è crocevia di popoli e culture estremamente diversi, da ciò il pensiero che la maggior parte dei cittadini sia avvezzo e tollerante alle idee altrui. Come movimento, conclude la Silipigni, siamo a favore dei diritti di entrambe le parti. Vi è comunque necessità di maggiore rispetto per le altre professioni di fede”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

“Mobilitiamoci contro la droga”

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 dicembre 2009

Roma 11 dicembre 2009  presso lo Spazio Europa in via Quattro Novembre 149.   L’evento si inserisce nell’ambito dell’Iniziativa “Azione Europea sulla Droga – EAD”, il cui obiettivo principale è di mobilitare la società civile a ogni livello per contrastare il fenomeno delle tossicodipendenze. Gli interventi e le testimonianze dei partecipanti saranno seguiti da una conferenza stampa e cerimonia di firma e consegna dei certificati ai nuovi firmatari  dell’iniziativa.  La manifestazione vedrà la partecipazione del Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega alle politiche per la famiglia, al contrasto delle tossicodipendenze e al servizio civile Carlo Giovanardi, il Vicepresidente della Croce Rossa Internazionale Massimo Barra, la giornalista televisiva Paola Saluzzi, il coreografo e direttore artistico del progetto “Dream On” e della Vic Ballet Academy Hans Camille Vancol, la Vice-capo Unità Coordinamento Droga, Commissione Europea Paola Tardioli, e tantissime altre personalità impegnate in questa azione. Introdurrà i lavori il Direttore della Rappresentanza in Italia della Commissione Lucio Battistotti.  Modera la giornalista Tiziana Di Simone.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Poesia degli occhi

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 dicembre 2009

Roma 10 dicembre, alle ore 18.30, presso la Reale Accademia di Spagna di verrà inaugurata la mostra Poesia degli occhi. Omaggio degli artisti italiani a Federico García Lorca, a cura di Otello Lottini. All’inaugurazione prendono parte Enrique Panés, Direttore della Reale Accademia di Spagna, Umberto Croppi, Assessore alla Cultura e alla Comunicazione del Comune di Roma, Fabio Fatuzzo, Assessore alla Cultura del Comune di Catania (dove la mostra andrà l’anno venturo) e Nerio Nesi, Presidente dell’Associazione Culturale Italia / Spagna (ACIS). La mostra è promossa dall’Università Roma Tre – Dipartimento di Letterature Comparate e dal Centro d’Arte Contemporanea (CEDAC), della Facoltà di Lettere e Filosofia dello stesso Ateneo, nonché dall’Accademia di Spagna a Roma. Hanno dato il loro sostegno e patrocinio il Comune di Roma, Assessorato alla Cultura e Comunicazione, il Comune di Catania, Assessorato alla Cultura, l’Istituto Cervantes di Roma, l’Associazione Culturale Italia Spagna (ACIS) di Torino. Gli artisti italiani Alberto Abate, Ubaldo Bartolini, Matteo Basilé, Tommaso Cascella, Bruno Ceccobelli, Solveig Cogliani, Stefano Di Stasio, Paola Gandolfi, Elio Marchegiani, Vanni Rinaldi, Donatella Schilirò, sono stati invitati a ri-creare l’esperienza estetica degli undici Sonetti dell’amore oscuro (1935-1936) di García Lorca, lavorando con una dinamica interpretativa, in cui la coscienza creativa del presente si nutre del mondo poetico del passato, che, in questa occasione, si incarna in una delle più grandi voci del Novecento spagnolo ed europeo.  I pittori e gli scultori ci offrono un approccio plurale alla poesia di García Lorca, in base a tecniche, procedimenti e ispirazioni, legate alle specificità linguistiche e alle tensioni  problematiche di ciascun artista. Esse si possono riassumere nelle proposte di un’arte che lavora sulla materia, sui segni e sul significante (Cascella, Ceccobelli, Marchegiani, Rinaldi), sulla nuova elaborazione dell’immagine, sviluppata tra segni e simboli (Abate, Bartolini, Cogliani, Di Stasio, Gandolfi) e sulle dinamiche della significazione, tra tecniche reali e tecniche virtuali (Basilè, Schilirò). Dalle peculiarità di ognuno emerge l’ipertesto estetico della mostra, che può servire a introdurre lo spettatore nella specifica dimensione delle diverse personalità degli artisti e aiutarlo ad apprezzare la loro lettura e interpretazione delle poesie.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Attenzione all’aria di casa

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 dicembre 2009

L’aria di casa può far male ai pazienti con BPCO (bronco pneumopatia cronico ostruttiva). Talvolta può infatti essere più inquinata di quella esterna: in alcuni appartamenti i livelli registrati di polveri sottili risultano 40 volte superiori rispetto alla soglia consentita all’aperto. Le cause? Attività come cucinare, fumare, accendere il camino. Arieggiare bene le stanze è d’obbligo per i pazienti con BPCO, una malattia polmonare cronica fortemente sottodiagnosticata e sottostimata che in Italia colpisce più di 2.600.000 persone ed è diretta responsabile di 18.000 decessi ogni anno. L’appello arriva dal 40° Congresso Nazionale della Associazione Italiana Pneumologi Ospedalieri (AIPO), in corso a Milano fino al 5 dicembre. E per questi pazienti arriverà nel 2010 una molecola a somministrazione orale, roflumilast,  efficace e in grado di migliorare la funzionalità polmonare con un meccanismo d’azione rivoluzionario, capostipite di una nuova classe di farmaci. “Un malato su due – spiega il prof. Antonio Corrado, presidente nazionale AIPO – non sa di esserlo e la patologia non viene diagnosticata nel 50-75% dei casi. Sensazione di ‘fiato corto’, difficoltà crescente a compiere sforzi anche minimi sono i campanelli d’allarme a cui fare attenzione”. Troppi pazienti non consultano il medico dopo i primi sintomi e la diagnosi viene fatta tardi, quando il danno polmonare è già esteso. Senza dimenticare il fattore di rischio più importante: il fumo di sigaretta. “È necessario ricorrere a tutti gli strumenti a nostra disposizione per aumentare la cultura della prevenzione – sottolinea il prof. Leonardo Fabbri, docente di Medicina Respiratoria all’Università di Modena e Reggio Emilia, in particolare continuando la battaglia contro fumo di tabacco e inquinamento ambientale e domestico -. Lo strumento principale di questa battaglia è l’informazione avvalorata da conoscenze scientifiche. Fumare è una malattia, una tossicodipendenza di cui la medicina e la società devono occuparsi nell’interesse di un individuo che deve essere considerato alla stessa stregua di un ‘paziente’. L’Organizzazione mondiale della Sanità, infatti, classifica il tabagismo tra le patologie da dipendenza farmacologica, nella stessa lista in cui si trovano anche l’abuso di alcol e l’assunzione di eroina”.  In studi clinici il roflumilast ha evidenziato una riduzione statisticamente significativa e clinicamente rilevante delle riacutizzazioni nei pazienti con BPCO da moderata a grave (compresa fra il 15 e il 37%), anche quando associato alla terapia standard inalatoria”. In alcuni pazienti può causare nausea e diarrea, e perdita di peso, sintomi comunque reversibili se lo si interrompe. Nonostante sia prevenibile e possa essere gestita, la BPCO continua a essere un’importante causa di morbilità/mortalità e di costi sanitari rilevanti. L’OMS calcola che 80 milioni di persone in tutto il mondo siano colpiti dalla patologia sia in forma moderata che grave. È attualmente la quinta causa di morte in tutto il mondo (uccide una persona ogni 15 secondi), l’OMS prevede che diventerà la terza nel 2030. È anche una malattia economicamente onerosa da gestire: la spesa annuale supera i 10 miliardi di euro nella sola Europa.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Uso degli inibitori della Neuroaminidasi

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 dicembre 2009

In una conferenza stampa dei giorni scorsi il dr. Shindo dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, ha ribadito l’importanza dell’uso degli inibitori della Neuroaminidasi Virale, come Oseltamivir (Tamiflu) e Zanamivir (Relenza) quale valido strumento per contenere la diffusione ulteriore della infezione da virus A/H1N1 e ridurre il rischio di complicanze nei soggetti malati. Il trattamento precoce con antivirali (entro le 48 ore dall’inizio dei sintomi) è particolarmente importante nelle persone con patologie croniche sottostanti (sindrome metabolica, bronchite cronica ostruttiva, malattie cardiovascolari croniche, malattie autoimmuni, pazienti con immunosoppressione primitiva o secondaria dovuta a HIV/AIDS, forme mieloproliferative e patologie neoplastiche, bambini sotto i 2 anni di età e donne in gravidanza). L’uso degli antivirali è assolutamente giustificato in tutti i casi di influenza per attenuare i sintomi, ridurre il decorso della malattia, ridurre il rischio di complicanze e limitare la circolazione del virus nella popolazione. A livello mondiale il riscontro di forme virali resistenti al Tamiflu è stato finora limitatissimo. Il pericolo di selezionare forme virali resistenti al Tamiflu non deve essere un elemento che ne pregiudichi l’uso nel nostro paese. Eventuali forme resistenti potrebbero verificarsi in qualsiasi parte del mondo. Se il trattamento precoce con antivirali fosse stato impiegato routinariamente nei mesi scorsi, nelle fasi iniziali della curva epidemica, il picco di tale curva si sarebbe certamente spostata in avanti e avrebbe dato tempo ai vaccini di poter incidere maggiormente nel controllo della epidemia. (Walter Pasini Direttore Centro di Travel Medicine and Global Health)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Disagio mentale e budget del ricoverato”

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 dicembre 2009

Roma 10 dicembre 2009 alle ore 16,00 Sala Conferenze-Palazzo Marini della Camera dei Deputati in Via del Pozzetto, 158 (angolo Piazza S. Silvestro) si svolgerà  la Conferenza Stampa sulla tematica del “disagio mentale e budget del ricoverato”, voluta ed auspicata da quanti hanno a cuore le sorti degli handicappati psico-fisici: “desaparecidos della nostra civiltà”.L’ iniziativa di questa Conferenza Stampa ha come fine il dare risalto ad un aspetto umano-sanitario di grandissima rilevanza costituito da questo grave ed urgente disagio sociale costituito dalla patologia mentale “dimenticata ed ignorata” dalle Istituzioni. Mi voglio, però, soffermare al secondo aspetto della tematica proposta, il “budget del ricoverato” che se come si presenta, quasi appare come una congiura di quanto avverrebbe, pare, nelle nostre strutture ospedaliere in nome di uno pseudo risparmio, un fine budget che porrebbe il “paziente”, in qualsiasi condizione di salute si trova, di essere dimesso dalla struttura ospedaliera. La situazione appare ancor più grave se trattasi di persona disabile, agonizzante, in età avanzata, “momento” che non è stato ritenuto tale dalle Istituzioni, alle quali abbiamo rivolto un urgentissimo appello, che con rumoroso silenzio non hanno risposto ! Si chiedeva di chiarire, e nel qual caso di uniformarsi, al dovere di garantire a qualunque cittadino, specie se diversamente abile, il diritto alle cure mediche, alla nutrizione ed all’idratazione come predisposto dall’art.25 lettera f) della “Convenzione per i diritti delle persone con disabilità” dell’ONU. Si conformerebbe una “situazione” drammatica ed inquietante, in quanto si tenderebbe ad abbandonare al loro destino questi “ammalati”dimettendoli anzitempo dalle strutture ospedaliere senza una adeguata protezione alternativa, tanto da addivenire un aggravamento del loro precario stato di salute in maniera irreversibile, per favorire le risorse finanziarie da far usufruire a “soggetti” più giovani ! Questa è una forma di eutanasia camuffata, in quanto se tale, non possiamo accettare e non abbiamo nessuna remora a definire uccisione di persone per motivi economici, eugenetici o per perversa pietas. Se questa “metodologia” venisse applicata potrebbe subentrare la possibilità che tutti i disabili, possono correre il rischio di subire “violenze”, partendo proprio, come pare, da quel “budget del ricoverato” che offende la dignità della persona e nega il diritto alla vita e che non abbiamo alcun dubbio considerare essere una “forma” particolarmente crudele e di abbandono del malato, specie, ripeto, se disabile, agonizzante ed in stato avanzato di età, come da “sussurri di corridoio”. La “ Convenzione”, alla quale si dovrebbe attenere ogni Istituzione, è stata ratificata dal Governo Berlusconi in data 20 febbraio 2009 con il disegno di legge n.2121 e con l’introduzione con l’art.2 della conferma in toto di questo “Documento”, non avviando, ahimè! precise riserve e tali da escludere ogni riferimento all’eutanasia, al diritto alla vita, ad ogni metodo o modalità della salute riproduttiva ( artt.23 e 25 della “Convenzione”), come da noi proposto con due Petizioni al Senato della Repubblica ed alla Camera dei Deputati e che speriamo non inizi con quel “budget del ricoverato”.La presa di coscienza di questa “teoria” di così elevato aspetto socio-sanitario, la sottoponiamo, anche a nome della pubblica opinione, alle Istituzioni, “problema” che non possono più fingere di ignorarlo. (Dr. Franco Previte)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giustizia: Il governo su mediazione e conciliazione

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 dicembre 2009

Paolo Landi, Adiconsum: “Siamo favorevoli alle conciliazioni, ma il decreto non rispetta la legge delega e viola i principi dell’Unione Europea sulla conciliazione. È uno strappo alla Costituzione” Cosa prevede il decreto? • Prima di ricorrere al giudice per le materie di condominio, diritti reali, divisione, successione ereditaria, patti di famiglia, locazioni, comodato, risarcimento del danno derivante da responsabilità medica, da diffamazione a mezzo stampa o altro mezzo di pubblicità, contratti assicurativi, bancari e finanziari, è fatto obbligo al cittadino di ricorrere prima ad un organismo di mediazione e conciliazione privata, i cui costi possono ammontare ad alcune centinaia di euro, essendo obbligatoria anche l’assistenza di un legale. Questa normativa per Adiconsum rappresenta una violazione della legge delega del Governo nella quale non è prevista alcuna obbligatorietà come invece è prevista nel decreto. • Il decreto inoltre viola alcuni principi delle Raccomandazioni della Commissione Europea in tema di conciliazione (gazzetta ufficiale L 115 del 17.04.98) ove si afferma che il consumatore non deve avere alcun obbligo a ricorrere ad un rappresentante legale, la gratuità della procedura o costi moderati, l’adesione volontaria del consumatore alla procedura extragiudiziale.•  Il decreto inoltre viola il principio dell’indipendenza allorquando le imprese possono predeterminare l’organismo di conciliazione a cui il con fumatore è costretto a rivolgersi. 1.  In una nota trasmessa al Governo e al Parlamento si chiede anche per i protocolli di conciliazione sottoscritti dalle associazioni dei consumatori con le imprese o le associazioni d’impresa l’equiparazione a tutti gli effetti a quelli previsti dal decreto. In altre parole se un consumatore ha esperito la conciliazione paritetica con banca Intesa non debba essere costretto per ricorrere al giudice ad una seconda conciliazione presso questi organismi privati. 2.  Sostituzione dell’obbligo di conciliazione previsto nel decreto con la facoltà del consumatore di valutare la convenienza e l’opportunità della conciliazione prima di ricorrere al giudice. Diversa è la conciliazione obbligatoria gratuita presso organismi pubblici come i CORECOM o per il diritto al lavoro. 3. La possibilità che nei vari contratti l’impresa sia determinato a priori l’organismo privato designato a gestire le controversie ad avviso di Adiconsum rappresenta una violazione dell’indipendenza, è una violazione del Codice del Consumo in cui è previsto che sia il Foro di residenza del consumatore quello in cui deve tenersi il giudizio. 4. Da cancellare, inoltre, nel decreto anche quel vincolo previsto nell’art. 13 in cui una proposta di mediazione non accettata viene trasmessa al giudice. Questo è un tentativo illecito di influenzare il giudice, poiché un conto è una proposta di mediazione, altro è il ricorso al giudice al quale si chiede non una mediazione, ma il riconoscimento del diritto con i relativi interessi. Se tale decreto non sarà modificato in Parlamento, eliminandone l’obbligatorietà e le altre incongruenze significa anche ridimensionare in modo rilevante il ruolo dei giudici di pace. Giudici che stanno programmando un’azione di protesta per richiamare l’attenzione del Ministro sulle precarie condizioni in cui operano. Da un lato quindi il Governo non mette in grado i giudici di pace di operare e dall’altro obbliga i cittadini a dover ricorrere ad una costosa giustizia privata.

Posted in Confronti/Your opinions, Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Catene luminose, ghirlande e luminarie pericolose

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 dicembre 2009

Finalmente la Ue si è svegliata e ha comunicato quello che da anni andiamo ripetendo in occasione delle feste natalizie. Attenzione alle catene luminose, ghirlande o luminarie! Possono essere pericolose per le persone e per la casa. Il nostro allarme risale addirittura al 1998, ben 11 anni fa!!! Benvenuta Ue, anche se i tempi della politica europea ci appaiono un po’ troppo lunghi. Per avere la sicurezza occorre che le catene luminose abbiano il marchio CE (conformita’ europea), che, però, non garantisce un granchè visto che basta la dichiarazione del produttore o dell’importatore che il prodotto e’ a norma; l’indagine della Ue ne e’ una ulteriore conferma. Oltre al marchio CE (obbligatorio), sarebbe opportuna la certificazione dell’Istituto del Marchio di Qualita’ (IMQ), che sottopone le luminarie ad una serie di controlli di sicurezza (autoestinzione, diametro del filo, ecc.). Il fatto che una azienda produttrice di catene luminose si sottoponga volontariamente a test di sicurezza è, certamente, un motivo di garanzia.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: “Più libri più liberi”

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 dicembre 2009

Roma 5 dicembre, ore 16.00 “Più libri più liberi” Palazzo dei Congressi, Piazzale Kennedy,  Sala Diamante Fiera nazionale della piccola e media editoria. Incontro con gli scrittori invitati: José Pablo Feinmann (Argentina), Claudio Naranjo (Cile), Martha Robles (Messico) Coordinatori: Omero Ciai e Paolo Migliavacca Interventi di: Patricia Rivadeneira, Segretario Culturale IILA e di Giuliano Compagno, Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Roma. L’evento si collega con la seconda edizione di “América Latina Tierra de Libros”: Bicentenario del Verbo América”, che inaugurerà le celebrazioni in Italia del Bicentenario dell’Indipendenza dei Paesi dell’America Latina. Il Bicentenario commemora la nascita di una comunità di stati sovrani che hanno trasformato in maniera sostanziale l’assetto del mondo contemporaneo e la loro indipendenza che ha permesso di integrare e unificare gli interessi del Continente in un’ottica internazionale futura. Indipendenza iniziata nel 1808 con il trasferimento della Corte Portoghese in Brasile e proseguita nel 1809-1811 con i moti libertari del primo ciclo delle indipendenze in Bolivia ed Ecuador (1809); Argentina, Cile, Colombia e Messico (1810); Paraguay, Uruguay e Venezuela (1811). L’occasione consente ad alcuni dei più importanti esponenti del pensiero critico latinoamericano di partecipare ad una serie di incontri per riflettere sull’identità dei loro Paesi e sul significato dell’indipendenza e dell’emancipazione americana rispetto alle potenze europee: il teologo colombiano Guillermo León Escobar Herrán, il filosofo e accademico argentino José Pablo Feinmann, lo psichiatra e antropologo cileno Claudio Naranjo, la scrittrice e giornalista messicana Martha Robles.  L’IILA presenterà per l’occasione la nuova collana “Narramérica”, ideata dall’Istituto e pubblicata insieme alla casa editrice Fahrenheit. Il primo volume della collana, diretta dal Segretario Culturale dell’IILA Patricia Rivadeneira, dal titolo “L’immaginazione eccentrica: 15 racconti e 2 leggende del Centro America ” è curato da Héctor Febles. L’IILA sarà presente all’interno di “Più libri più liberi” con uno stand con il meglio dell’editoria latinoamericana, allo scopo di promuovere la narrativa, la poesia e la saggistica, e per incrementare lo scambio editoriale e di cooperazione con gli operatori italiani del settore. Saranno presenti per la prima volta gli editori Emiliano De Bin, Ediciones Colihue S.r.l. (Argentina); Cassiano Machado, Editorial CosacNaifi (Brasile); Lucas Telles, Editora Rocco Ltda (Brasile) e, grazie alla collaborazione dell’Istituto Cervantes di Roma, lo spagnolo Alfredo Landman, Gedisa editorial.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Convegno annuale regionale di urologia

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 dicembre 2009

Sovigliana di Vinci 12 dicembre prossimo nei locali dell’Agenzia per la formazione dell’Asl 11, in via Oberdan sedicesimo convegno annuale regionale organizzato da Toscana Urologia e Auro.it.  In questa edizione il convegno sarà dedicato all’integrazione delle professionalità nei nuovi modelli organizzativi dell’ospedale, all’attualità e interdisciplinarietà nel carcinoma della prostata e ai modelli di prevenzione in urologia. Il carcinoma della prostata è la neoplasia che ha subito in questi ultimi 10 anni il maggiore incremento numerico al punto che sta diventando la prima forma di neoplasia che colpisce gli uomini. Quello della neoplasia alla prostata è un problema fortemente sentito dalla popolazione maschile anche per i riflessi che comporta sulla vita di relazione e di coppia. L’evento, organizzato in sezioni  differenti per i medici e per gli infermieri, è aperto a urologi, oncologi, radioterapisti, medici di medicina generale e infermieri. Nel corso del convegno parteciperanno anche i rappresentanti dell’AIP (Associazione Italiana Prostatectomizzati) e dell’associazione Europa Uomo.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »