Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 5 dicembre 2009

Ottava edizione di Più libri più liberi

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2009

Roma Eur da oggi sino all’8 dicembre Palazzo dei Congressi si è aperta con la lettura del messaggio del Presidente della Camera Gianfranco Fini l’ottava edizione di Più libri più liberi, in programma novità e le proposte di 409 case editrici e un fitto programma di appuntamenti, anteprime, presentazioni, mostre, laboratori, incontri, grandi nomi e grandi sfide con il corner eBook costituiranno il cuore della Fiera nazionale della piccola e media editoria. “Ritengo che l’iniziativa rappresenti un importante appuntamento del mondo della cultura italiana – ha sottolineato nel testo inviato al Presidente Polillo il Presidente Fini – testimoniato dall’alto numero delle realtà editoriali presenti, nonché un’utile occasione di riflessione sulla diffusione della lettura nel nostro Paese e sul ruolo che essa può svolgere, in particolar modo tra le giovani generazioni, per accrescere la condivisione dei valori civili”. Ad inaugurarla, ricevuti da Polillo (Presidente AIE) e Enrico Iacometti (Presidente Piccoli Editori AIE), sono intervenuti Francesco Maria Giro (Sottosegretario Ministero per i Beni e le Attività Culturali), Umberto Vattani (Presidente ICE), Umberto Croppi (Assessore alle Politiche culturali del Comune di Roma), Cecilia D’Elia (Assessore alla Cultura della Provincia di Roma) e Giulia Rodano (Assessore alla cultura e Sport della Regione Lazio). Nel corso della cerimonia d’inaugurazione è stata inoltre consegnata dall’Ambasciatore Vattani la Targa “Una vita per i Libri” a Giorgio Bonacci. Grande attenzione del pubblico sin dai primi appuntamenti in programma: ressa per l’incontro con Massimo Fagioli e Joumana Haddad mentre i più giovani hanno affollato l’apertura della Mostra su Gianni Rodari e la presentazione di Licia Colò. Attesi nel pomeriggio: Teresa De Sio, Walter Veltroni, Mara Maionchi, Massimo Carlotto, Sergio Rubini, Domenico Starnone, Ascanio Celestini, Luigi De Magistris e Michele santoro, Vincenzo Salemme, Morando Morandini, Leopoldo Mastelloni e Rodolfo Laganà, Luciano Canfora. Sempre nella giornata di oggi, alle 18.30, il primo dei quattro incontri a cura di Più libri più liberi 2010: appunti d’inizio millennio, con il giornalista Beppe Severgnini.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Italia dei Valori Firenze al No B-Day

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2009

Roma. L’Italia dei Valori fiorentino ha partecipato in massa alla manifestazione di Roma del No B-Day di oggi. “Siamo tantissimi – ha detto Alessandro Cresci, consigliere provinciale e segretario provinciale del partito – e Roma è stata invasa dalla gente che è la migliore espressione della società civile, che ha ancora voglia di un paese legale, dove l’etica ha il suo valore fondante e non l’interesse personale di uno solo. Tutto questo a dimostrazione di quanto noi andiamo affermando da mesi, e cioè che questo governo non è più maggioranza da tempo nel paese ma solo nelle stanze del potere. Nuove elezioni sarebbero opportune”.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Berlusconi si deve dimettere

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2009

Mezzo milione di italiani in piazza Roma e nelle altre piazze. Anche Vincenzo Chieppa, Segretario Regionale e Consigliere Regionale dei Comunisti Italiani, si è unito allo slogan “Berlusconi Dimissioni” di chi oggi in tutta Italia chiede al Presidente del Consiglio di dimettersi.  Presente in Piazza Castello a Torino nella versione torinese del “No-Berlusconi Day” ha spiegato perché Berlusconi deve dimettersi: “I motivi che dovrebbero spingere il Presidente del Consiglio a dimettersi sono tanti. Berlusconi non può sottrarsi al giudizio della giustizia e deve farsi processare. La politica del Governo per quanto riguarda la gestione della crisi economica che stiamo vivendo è stata disastrosa. I lavoratori sono in ginocchio e il tasso di disoccupazione ha toccato livelli record. Non è stato speso un euro in funzione anticrisi. Berlusconi si deve dimettere per il bene del paese”.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Berlusconi e le “Cose di cosa nostra”

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2009

Editoriale Fidest. Le dichiarazioni del pentito di mafia Spattuzza, riguardanti i rapporti tra i boss apicali della mafia e taluni politici compreso il presidente Silvio Berlusconi, hanno fatto dire all’on.le Mantovani del Pdl Sottosegretario di Stato al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti con delega all’edilizia abitativa e statale: “Siamo di fronte ad una delle pagine più tristi della democrazia italiana”. L’on.le Mantovani ha ragione. Dobbiamo, tuttavia, fare una riflessione ricordando il nostro recente passato. Una situazione analoga l’abbiamo avuta allorché i pentiti fecero il nome di un politico carismatico, l’attuale senatore a vita Giulio Andreotti tanto che la procura di Palermo aprì nei suoi riguardi un fascicolo. Anche allora Andreotti, come Berlusconi, si difese affermando che il suo governo aveva avuto il primato per la lotta alla mafia e rivendicandone alcuni successi. Per Andreotti la storia finì nel momento in cui il procedimento avviato nei suoi confronti fu prescritto per decorrenza dei termini processuali. Se dovesse reggere questa analogia conclusiva Berlusconi non avrebbe nulla da temere dalla magistratura. L’accusa, nei peggiori dei casi, andrà in prescrizione. Ma se mettiamo da parte l’aspetto giudiziario e guardiamo con un certo distacco la storia dell’Italia repubblicana ci rendiamo conto che la politica in questi 64 anni ha germinato a più riprese tanti uomini politici “in odore di mafia” che all’opinione pubblica appare persino scontato che possa esserci stata una connivenza a tutti i livelli di potere anche se non si può fare di tutta l’erba un fascio. Nel caso Andreotti quello che fece tentennare l’accusa, vista dall’uomo della strada, fu la confidenza di un pentito che parlò di abbracci e baci tra il senatore e Totò Riina. Sembrò tanta assurda che anche gli altri fatti raccontati persero di colpo il segno della veridicità. L’unica speranza per Berlusconi, a questo punto, per sgonfiare del tutto la vicenda, sarebbe quella di avere un pentito che ci parli di abbracci e baci. La caccia è aperta. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Editoriali/Editorials | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Festival retrospettiva

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2009

Roma 8 dicembre, alle ore 16.30, Adriano Pintaldi, Presidente del Roma Film Festival, presenterà, al cinema Trevi, il volume da lui curato Giancarlo Giannini – Il gioco dell’attore e un filmato da lui diretto, che ripercorre la carriera del grande attore, con brani inediti girati sul set del recente Ti ho cercata in tutti i necrologi, in cui Giannini è produttore, regista, attore. Il Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale collabora con il Roma Film Festival che giunge quest’anno alla sua XIV edizione. Grazie al sostegno del Mibac – Direzione Generale Cinema e della Regione Lazio e sotto il patrocinio del Comune di Roma – Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione. Poliedrico, febbrile, amante dei travestimenti, Giannini inizia con il teatro a diciotto anni sotto la guida di Peppino Patroni Griffi, Franco Zeffirelli, Luchino Visconti per poi passare alla televisione con uno sceneggiato di grande successo come David Copperfield e al cinema con Rita la zanzara di Lina Wertmüller, regista con la quale stabilirà un lungo e felice sodalizio da cui nascono tra l’altro Film d’amore e d’anarchia…, per il quale vince la Palma d’oro a Cannes come miglior attore protagonista, e Pasqualino Settebellezze, che gli fa ottenere una candidatura al Premio Oscar come migliore attore protagonista. Diretto da grandi registi italiani e internazionali quali Zurlini, Bolognini, Lizzani, Emmer, Montaldo, Scola, Ferrara, Avati, Del Toro, Fassbinder, Coppola, Kramer, Scott. Oltre a numerosi Nastri d’argento e David di Donatello ottenuti grazie al suo talento di attore, nel 1994 riceve un Nastro d’Argento come doppiatore per Carlito’s Way di Brian De Palma, dove presta la voce ad Al Pacino. Con la sua voce hanno parlato anche Jack Nicholson, Michael Douglas, Gerard Depardieu, Dustin Hoffman. Giancarlo Giannini è particolarmente legato al Centro Sperimentale di Cinematografia dove svolge da anni il ruolo di docente di riferimento per il corso di recitazione. (giannini)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bruno Donadel: Il sentimento del colore

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2009

Pieve di Soligo (TV) fino al 31/1/2010 Piazza Libertà, 7 Villa Brandolini – Centro culturale F. Fabbri a cura di Francesco Michielin  La mostra -Bruno Donadel. Il sentimento del colore-, promossa dal Comune di Pieve di Soligo con il Gruppo Euromobil e la partecipazione del Comune di Farra di Soligo, e’ uno degli eventi centrali della rassegna multidisciplinare -Paesagire-, che si propone anche quest’anno di tenere vivi la riflessione e il dibattito pubblico sui temi del paesaggio, della natura, della cultura e della memoria. L’esposizione offre una lettura del mondo contadino del secolo scorso attraverso gli occhi di un testimone privilegiato, che ha saputo trasferire la sua esperienza di vita nel nucleo vibrante di una poetica.  La rassegna riunisce circa 160 opere tra disegni e dipinti che ricostruiscono un arco di oltre mezzo secolo di ininterrotta creatività. Attraverso accurate ricerche in collezioni private sono state scoperti quadri di grande interesse degli anni ’60 e ’70, mai esposti fino ad ora, che testimoniano la qualità della pittura di Bruno Donadel e la sua raffinata sensibilità cromatica, frutto dell’incontro del gusto tonale di tradizione veneta con una tensione espressionistica che ha pochi antecedenti nella regione. Questa esperienza artistica puo’ essere cosi’ riconsiderata nella sua interezza, in un’adeguata prospettiva storica, grazie ad una ricostruzione completa dei periodi che la scandiscono e delle sfaccettature che la compongono.  Ideazione e cura della mostra e del catalogo di Francesco Michielin.  Presentazione critica di Corrado Castellani.  Catalogo illustrato disponibile in mostra.  Con il patrocinio di: Provincia di Treviso, Comunità Montana delle Prealpi Trevigiane, IUAV di Venezia, Unindustria Treviso, Ordine degli Ingegneri e degli Architetti di Treviso, FAI – Delegazione di Treviso (donadel)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’Imperatore della Cina

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2009

Roma 5 dicembre Lungotevere Vittorio Gassman 1, al Teatro India in prima nazionale assoluta debutta L’Imperatore della Cina, di Georges Ribémont-Dessaignes per la regia di Pippo Di Marca con Pippo Di Marca, Myriam Abutori, Ciro Carlo Fico, Luigi Lodoli, Adriano Mainolfi, Fabio Pasquini, Vincenzo Schirru, Elisa Turco Liveri, Anna Paola Vellaccio .  A quarant’anni esatti dall’ultima messa in scena di Giancarlo Nanni con protagonisti Kustermann, Perlini e Di Marca allo storico Teatro La Fede, Pippo Di Marca ripropone oggi “L’Imperatore della Cina” di Georges Ribemont-Dessaignes. I dadaisti e i surrealisti, al suo apparire, nel 1916, salutarono il testo come ‘precursore’ ed esempio massimo della drammaturgia dada, persino superiore all’Ubu Re di Jarry. Negli anni ‘20 Bragaglia lo mise in scena per la prima volta in Italia. Poi il silenzio, fino al ‘69. È dunque la terza messa in scena italiana in assoluto in quasi un secolo. In Francia e altrove, ovviamente, se ne contano a decine. E non a caso. Si tratta di un testo fondante del teatro contemporaneo: che prefigura il teatro come performance e l’irrapresentabilità del tragico. È  una ‘denuncia’, per absurdum, della guerra: ma è una tragedia negata, impossibile da rappresentare, per questo virata in una sorta di farsa nera, eppure metafisica, lucidamente ironica. Una bella sfida per Pippo Di Marca e il suo Meta-Teatro. (imperatore)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Non ci possono essere malati di Serie A e di Serie B”

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2009

Il Dott. Pietro Bardoscia Dirigente Regionale Ugl Sanità Lazio Consigliere Nazionale Ugl Sanità ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Colgo con grande piacere ed onore l’invito rivoltomi da Piero Fusaglia, direttore de “Il giornale del lazio.it”, dopo le numerose richieste di aiuto di persone che giornalmente si nutrono di Prodotti aproteici, per lanciare un appello al Commissario Guzzanti allo scopo di far riprendere l’erogazione di questi prodotti ai pazienti con insufficienza renale cronica a carico del SSN. Lo comunica in una nota il Dirigente Regionale Ugl Sanità Lazio Pietro Bardoscia. Da poco ho perso un caro amico affetto da questa grave patologia, per questo conosco bene la sofferenza di queste persone. Mi rivolgo a tutti i colleghi delle altre organizzazioni sindacali, a tutti i politici di maggioranza e opposizione della Regione Lazio e a tutti gli organi di informazione per unirsi insieme alla Ugl Sanità al fine di ottenere la revoca del Decreto U0076 del 23 Novembre 2009.  In altre Regioni, come la Liguria, hanno varato una delibera a carattere sociale (n. 74 del 30 gennaio 2009) per il rimborso dal 1° gennaio 2009 di tutte le spese sostenute e documentabili dagli assistiti che rientrano nella casistica individuata. Non ci possono essere malati di serie A e malati di serie B. Non possiamo permettere il taglio di queste risorse – prosegue Bardoscia – vitali per questi pazienti solo per ottenere un risparmio del tutto irrisorio sul bilancio sanitario regionale. Se saremo uniti, – conclude Bardoscia – evitando o isolando coloro che cercheranno di strumentalizzare la vicenda per scopi elettorali, sono convinto che ce la faremo. (foto bardoscia)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mobilità nell’area metropolitana romana

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2009

Roma 12 dicembre 2009 ore 9,30/14,30 presso la Facoltà di Ingegneria  – “Saletta del  “Chiostro” in Via Eudossiana,18 Incontro/seminario. “Idee e proposte per una mobilità sostenibile nell’area metropolitana di Roma” E’ una iniziativa che intende offrire a tutti i cittadini una occasione di analisi e confronto per comprendere i contenuti veri ed essenziali del PSMS e le loro implicazioni per il futuro della città e della sua area metropolitana. Al tempo stesso, questo seminario vuole essere il primo momento di un percorso che, attraverso un calendario di incontri partecipati nei territori e nelle comunità locali e a partire dalle singole vertenze, porti a disegnare una  proposta di mobilità efficiente e realmente sostenibile, condivisa dal maggior numero possibile di Comitati e Associazioni di Quartiere, da presentare al confronto con le Amministrazioni Comunale e Regionale. Su proposta del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, il CIPE ha approvato, con prescrizioni, il progetto definitivo del 1° lotto Rosignano – San Pietro in Palazzi della Tratta Cecina (Rosignano) – Civitavecchia dell’Autostrada A12 Livorno – Civitavecchia. Quindi per ora l’esito del corridoio RM-LT è rimandato.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Obama e il Premio Nobel per la Pace

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2009

Solidarietà e Cooperazione Cipsi – Coordinamento di Iniziative Popolari di Solidarietà Internazionale di cui fanno parte 45 associazioni – ha inviato una lettera al presidente degli Stati Uniti d’America Barack Obama invitandolo a non ritirare il Premio Nobel per la Pace durante la cerimonia prevista per il 10 dicembre ad Oslo. “Noi abbiamo creduto al suo sogno. Non tradisca questo sogno. Non tradisca le promesse che ha fatto in campagna elettorale – si legge nella lettera che è stata spedita al Presidente -. Gestire una campagna elettorale è molto più semplice che gestire il potere. È molto più facile promettere, che mantenere le promesse – Ma la civiltà non la si costruisce con le promesse. Neppure con il potere. La si costruisce garantendo pari dignità e rispetto a tutti gli esseri umani”. Il Cipsi ricorda che, tra le promesse elettorali di Obama, premiate nelle intenzioni anche dall’assegnazione del Nobel per la pace, erano previsti il ritiro delle truppe dall’Iraq entro 16 mesi senza mantenere basi permanenti nel paese, la chiusura del centro detentivo di Guantanamo Bay, l’apertura di relazioni diplomatiche con paesi come Iran e Siria, per perseguire la pacifica risoluzione delle tensioni. Tutte promesse fino ad oggi disattese. “Quali sono le sue vere intenzioni di Pace, caro presidente? – prosegue la lettera -. Non basta avere dubbi se si merita o meno un premio Nobel per la pace, attribuito alle intenzioni e a promesse, non mantenute! Al momento anche tradite! Se il sogno: ‘si, noi possiamo’ non era una beffa, le chiediamo di non tradirlo e di impegnarsi a ritornare a ritirare un premio così importante quando Guantanamo sarà chiusa. Quando in Iraq, le truppe saranno tornate a casa. Quando saranno tornate dall’Afghanistan. Quando saranno abolite le mine antiuomo. Quando anche gli Stati Uniti avranno messo al bando ogni strumento di morte, come le mine antiuomo che stroncano la vita e distruggono i corpi di tanti bambini e tante donne ed uomini”.“Allora, e solo allora – conclude la lettera – il nome di Barack Obama sarà veramente scritto nella storia della Pace. Sarà scritto a fianco di nomi come Martin Luther King Jr., Madre Teresa di Calcutta, Nelson Mandela e tanti altri, con quell’inchiostro della storia che nessuno saprà e potrà mai cancellare. Si impegni davanti al mondo a ritornare. Allora manterrà vivo il sogno. Si, insieme possiamo”. http://www.whitehouse.gov/contact/

Posted in Confronti/Your opinions, Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Open letter to Barack Obama

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2009

From Guido Barbera  President CIPSI: “Dear Mr. President,  Yes, we can. We believed it. We still believe it. Do not disappoint us! You have reignited the dream of a new road to justice, toward genuine peace. Do not betray this dream. Do not betray the men and women who have believed in it. Above all, do not betray our younger generation and its future. The management of an electoral campaign is much easier than the management of power. It is much easier to promise than to maintain the promises made. But civilizations are not built with promises. Nor are they built with power. They are built guaranteeing equal dignity and respect for all human beings, as you yourself have emphasized on August 29, 2008 during your acceptance speech to the candidacy for President of the United States. You did so by underlining all those individual rights and values that are necessary for the building of a better society and for the world’s well being. In October, the Nobel Peace Prize Committee – for your extraordinary efforts to strengthen international diplomacy and cooperation between peoples -has decided to award you the Nobel Peace Prize for 2009. Your name will follow in history those of peacemakers such as Martin Luther King Jr. in 1964; Mother Teresa of Calcutta in 1979; Desmond Tutu in 1984; Nelson Mandela in1993. “I am surprised and deeply humbled but do not feel I deserve this Prize”, was your first comment upon learning of the Prize whose monetary value you have donated to charity. “I do not feel that I deserve to be in the company of so many transformative figures that have been honored by this prize, men and women who’ve inspired me and inspired the entire world through their courageous pursuit of peace.”-You went on to say,” But I also know that this prize reflects the kind of world that those men and women and all Americans want to build, a world that gives life to the promise of our founding documents. And I know that throughout history the Nobel Peace Prize has not just been used to honor specific achievements; it’s also been used as a means to give momentum to a set of causes. And that is why I will accept this award as a call to action, a call for all nations to confront the common challenges of the 21st century”.  The real peacemakers Mr. President have always been consistent in shielding their work against every power and interest. They have often paid a personal price for their choices. Because of this we feel betrayed, not only for the broken promises, but mostly for the rights that were denied. Those rights that have been sold out to higher interests whoever they may be. In our dream of justice and peace, we recall some of your electoral promises, those whose intentions were also rewarded by the Nobel’s Peace Prize:  • The withdrawal of all troops from Iraq within 16 months, without maintaining permanent bases in the country. • The closing of the detention center at Guantanamo Bay. • Reopen diplomatic relations with countries like Iran and Syria, in order to pursue a pacific resolution to present tensions.After almost a year of your administration in office, the situation in Iraq still remains to be defined; the closing of Guantanamo has been pushed back to an undetermined date; in Afghanistan the military contingencies are increasing further, including Italian ones; and lately the refusal to sign the anti-landmine treaty already endorsed by 156 countries…regarding them as necessary to meet your national security as well as that of your allies. So many treaties, too many, have been written signed and never maintained. Too many political promises have killed politics itself. We no longer believe in the endorsements of the so-called world leaders, which are almost always nothing but formal shows of intentions that result in simple mockery. How much aid has been promised to those who die of hunger, for lack of water, of sickness…but never rendered. At times they are even betrayed, when their basic rights such as to water is not recognized.  Your signature however is not the simple trace of a pen. It is part of a dream that you have relit in so many of us. We had regained with you the strength to believe in a world more just, capable of living in peace. We thought that the politics of rights, dignity and respect had found a new outlet, a light. Hope for all of us. We believed in it. We still believe. Do not let us down! Dear President, what are your true intentions for peace? It is not enough Mr. President to doubt if one deserves a Nobel Prize for peace, awarded for the intentions and promises, which have not been kept! At the present time, even betrayed! If the dream: “yes, we can” was not a charade, we are asking you not to betray it, not to betray us. On December 10, in Oslo, do not accept the Nobel Prize. Before the entire world, vow to return and accept it once Guantanamo will be closed. When from Iraq, all troops will have returned home and when they will have returned from Afghanistan. Vow to return and accept it when the United States will have banned every death instrument, such as the anti-personnel land mines, which end lives and mutilate the bodies of so many men, women and children. Then and only then, the name of Barack Obama will really be written in the story of peacemaking. It shall be written alongside the names of Martin Luther King Jr., Mother Teresa of Calcutta, Nelson Mandela and so many others, with its lasting mark on history that no one will or could ever erase. Surely more important than a Nobel Prize for promises and good intentions, will be your commitment to the world of this return. This way, you will keep the dream alive. Yes, together we can”.

Posted in Confronti/Your opinions, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Medicina integrativa

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2009

“la PdL sull’Agopuntura n. 2324, presentata nel settembre del 2009, garantirà a tutti i medici agopuntori italiani, un riconoscimento ufficiale e la possibilità di esercitare la loro specializzazione con professionalità e rigore scientifico”.Così l’On. Scilipoti nel corso dell’incontro organizzato presso L’OdM (Ordine dei Medici) di Cagliari nel quale si è discusso di Medicine Integrative. “ Questa PdL – prosegue Scilipoti – rappresenta un grande passo in avanti per l’agopuntura italiana, perché consentirà a tutti i cittadini di poter scegliere un metodo di cura diverso da quello tradizionale con tutte le garanzie dovute”. Nel corso dell’incontro Il Presidente della Commissione per le Medicine non Convenzionali dell’OdM di Cagliari, il Dott. Alberto Puddu, ha invitato il collega, l’Onorevole Scilipoti, a intervenire al Congresso sulle Medicine Integrative in programma a Iglesias per il 21/22 maggio 2010, per esporre, alla vasta platea dei medici sardi, tale PdL. Il rappresentante per l’agopuntura della stessa Commissione, il Dott. Riccardo Laria ha ribadito come, in attesa di una nuova legge in materia, l’operato dei medici sia comunque garantito dalla legge vigente (t.u. Leggi Sanitarie che risale al 1934) che definisce l’atto medico nel fine che persegue e non nel mezzo utilizzato, affidando, in esclusiva, al medico abilitato, l’esercizio delle professioni sanitarie, ivi compresa quindi l’Agopuntura e questo a tutela sia dei medici che degli utenti. Nel proficuo dibattito che si è sviluppato, il Dott. Raimondo Ibba, ha ricordato come OdM di Cagliari da lui presieduto, sia stato il primo in Italia a recepire ed anticipare le direttive della FMOMCEO scaturite dal Convegno Naz. Tenutosi a Terni.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Concerto alpini

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2009

Milano 10 dicembre 2009, alle ore 11.30, nella Villa Reale di Milano (via Palestro, 16). si terrà il concerto straordinario del coro dell’Associazione nazionale alpini di Milano e dell’orchestra sinfonica “Giuseppe Verdi” Seguirà il 15 dicembre alle ore 20.45, nel Duomo di Milano un Concerto straordinario (ad ingresso libero) in onore del beato don Carlo Gnocchi. Per la prima volta si esibiranno sotto le navate della cattedrale milanese il coro dell’Associazione nazionale alpini di Milano e l’Orchestra sinfonica di Milano “Giuseppe Verdi” (direttore: Giovanni Veneri, maestro del coro Ana: Massimo Marchesotti). L’iniziativa è promossa dalla Fondazione Don Gnocchi e dall’Associazione nazionale alpini per celebrare la beatificazione di don Gnocchi, il “papà dei mutilatini”, cappellano militare alpino, “il prete che cercò Dio tra gli uomini”. Il programma, di grandissimo impatto emotivo, vuol celebrare la perfetta sintonia e lo straordinario connubio tra gli alpini e il loro cappellano, che ha conosciuto il suo apice sui campi di battaglia della Grecia e della Russia.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rilancio del sistema produttivo

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2009

Presentato a Roma il VI Rapporto UniCredit sulle Piccole Imprese che, nel 2009, è focalizzato sulle reazioni degli imprenditori per affrontare questo momento di difficoltà e per comprendere su quali basi e punti di forza è possibile un ritorno alla crescita del sistema Paese.  All’incontro hanno preso parte: on. Adolfo Urso, Vice Ministro dello Sviluppo Economico; sen. Mario Baldassarri, Presidente VI Commissione Finanze e Tesoro; Roberto Nicastro, Deputy Ceo UniCredit Group; Paolo Savona, Presidente di UniCredit Banca di Roma; Giorgio Gobbi, Direttore del Servizio Studi di Struttura Economica e Finanziaria della Banca d’Italia; Davide Bordoni, Assessore alle Attività Produttive, Lavoro e Litorale del Comune di Roma;  Aldo Bonomi, Direttore Consorzio A.A.STER.   Il nostro Paese mostra condizioni più deboli di quelle degli altri paesi europei ed è probabile che la perdita complessiva del PIL nel biennio 2008-2009 superi il 6%. Anche in Italia si avverte però qualche segno di ripresa: c’è un miglioramento nella fiducia dei consumatori e in alcuni ambiti della loro domanda, c’è più ottimismo anche dal lato delle imprese, in riferimento alle condizioni attese.   Dall’analisi emerge però in modo chiaro che l’impatto della crisi sulle imprese deve ancora manifestarsi completamente. Due sono le ragioni: la prima è di tipo statistico, dal momento che l’impatto del ciclo economico sugli indicatori di vulnerabilità delle imprese si avverte con uno o due trimestri di ritardo; la seconda invece è l’indicazione che si può trarre dall’osservatorio UniCredit-Confapi che dice che nell’ultimo periodo è aumentata la distanza tra le imprese che “fanno bene” e le altre, si sono congelate le spese di investimento, la relazione con il sistema finanziario è stata improntata all’emergenza e andrà ricomposta in un futuro molto prossimo.  E’ stato approfondito l’impatto prodotto dalla crisi sulle relazioni che intercorrono tra le banche  e le Pmi.  Le “paure” degli imprenditori sono fondamentalmente quattro: continuità nell’erogazione del credito alle imprese; capacità di valutazione dei progetti imprenditoriali e di gestione delle situazioni creditizie critiche; capacità di predisporre strumenti di valutazione e regole di giudizio in grado di superare il trade-off tra standardizzazione del metodo e customizzazione del prodotto; compressione del credito sul breve periodo.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tratta esseri umani

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2009

Il Comitato delle Regioni dell’Unione europea (CdR) nella seduta plenaria del 3 dicembre ha approvato il progetto di parere presentato dal Sindaco della città slovacca di Sturovo, Jàn Oravec, relativo alla lotta contro l’abuso e lo sfruttamento sessuale dei minori e la pedopornografia, la prevenzione e repressione della tratta degli esseri umani e protezione delle vittime. Questa importante iniziativa politica è frutto anche della sinergia determinatasi all’interno del CdR, tra l’Aiccre e Graziano Melia, Presidente della Provincia di Cagliari, ed ha quindi legittimato l’impegno costante che l’Aiccre da anni conduce sul tema attraverso le molteplici attività realizzate di sensibilizzazione sul territorio di questi tristi fenomeni. Il provvedimento, istruito dalla commissione Const – affari istituzionali, è stato in più parti emendato e modificato da Graziano Melia, attraverso il contributo dell’Aiccre.  Il parere, sancisce per la prima volta all’interno del CdR il concreto impegno politico finalizzato alla repressione della tratta e dello sfruttamento sessuale, ed impegna la rete dei Poteri locali ad attivarsi concretamente sull’intero territorio europeo, affinché la decisione del CdR trovi concreta attuazione.  Il lungo, articolato e, ancora non concluso, lavoro dell’Aiccre, volto a sensibilizzare gli Enti locali italiani sul tema della tratta e dello sfruttamento sessuale, ha pertanto trovato all’interno una refluenza europea rendendo dunque possibile una ulteriore e fondamentale estensione agli altri Stati membri dell’Unione europea delle attività volte a sensibilizzare l’opinione pubblica.
L’Aiccre è la Sezione italiana del Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa (Ccre), Associazione che raggruppa gli amministratori di oltre 100.000 enti territoriali in 26 paesi dell’Unione europea, dell’Europa centrale e orientale e di Israele. Il Ccre si è costituito a Ginevra nel gennaio 1951 ed è dal 5 maggio 2004 la Sezione europea della CGLU (Città e governi locali uniti)

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le mostre di Palazzo Strozzi

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2009

Firenze Palazzo Strozzi (Piazza Strozzi). Dopo il grande successo del 2009, anche per quest’anno la Fondazione Palazzo Strozzi propone ai suoi visitatori il Biglietto Palazzo, un biglietto unico, valido per tutto l’anno, per vivere a Palazzo Strozzi arte, cultura ed emozioni. Con il Biglietto Palazzo, si avrà avrà l’occasione di visitare tutte le mostre che Fondazione Palazzo Strozzi organizza nel corso prossimo anno (dal 5 dicembre 2009 al 23 gennaio 2011) e di partecipare agli appuntamenti culturali pensati per un vasto pubblico di ogni età, nazionalità e formazione. Il Biglietto Palazzo può essere anche un’ idea originale per un regalo a se stessi, ai parenti, agli amici che rende unica l’esperienza a Palazzo Strozzi, offrendo a tutti una vasta gamma di attività adatta: oltre le mostre, conferenze, laboratori didattici, esperienze interattive e molto altro. Un modo per sentirsi così compartecipi del grande progetto formativo che Palalazzo Strozzi propone in ambito cittadino e non solo. godere  Con questa particolare offerta si allarga, per un sempre più grande numero di persone, la possibilità  di usufruire delle opportunità  “culturali” e delle attenzioni che la Fondazione Palazzo Strozzi  rivolge al pubblico dei  suoi visitatori. Il Biglietto Palazzo è disponibile presso la biglietteria di Palazzo Strozzi (Tel. 055/2645155) a partire da sabato 5 dicembre, al prezzo di € 20,00. Il biglietto può essere anche acquistato on-line collegandosi al sito http://www.palazzostrozzi.org.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La tossicodipendenza e il suo trattamento in Italia

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2009

Circa tre quarti di chi fa ricorso al trattamento della tossicodipendenza in Italia, fa uso abituale di oppiacei. Approssimativamente il 14% chiede aiuto a causa della dipendenza dalla cocaina e quasi il 10% ha bisogno di riabilitazione per uso di cannabis. Altre droghe che causano la tossicodipendenza e il conseguente bisogno di trattamento sono gli stimolanti di tipo anfetaminico e l’ecstasy.  Nel 2007, più della metà degli incidenti mortali automobilistici furono attribuiti a guidatori sotto l’influenza di sostanze psicoattive, incluso chi avesse fatto uso di bevande alcoliche.  Fortunatamente per l’Italia e per tutti gli italiani, esistono undici centri Narconon® totalmente dedicati al ripristino del completo stato di salute di questo bellissimo paese, rendendolo libero dalle droghe. Quattro di questi sono centri di educazione sulle droghe che insegnano ai giovani come fare le proprie scelte per rimanere fuori dalle droghe ed evitare la tossicodipendenza. I rimanenti otto sono centri di recupero e riabilitazione di tipo residenziale, dove gli italiani possono recarsi per superare in modo sicuro l’astinenza dalle varie sostanze di cui soffrono la dipendenza e per ricostruirsi una vita, dopo che questa è stata distrutta dalle droghe. Nella zona nord del paese, nelle Marche, non lontano da Firenze e Bologna, ci sono due strutture residenziali per il trattamento delle tossicodipendenze, di cui una sulla costa, presso la città di Pesaro e un’altra leggermente più a sud, nell’entroterra della regione, a Novilara. A Bottanuco poi, in Lombardia, si trova una struttura del Narconon che fornisce lezioni di prevenzione delle droghe per la regione intorno a Bergamo.  Sempre al nord, nei pressi del confine svizzero, c’è un altro centro Narconon di educazione e prevenzione della droga, vicino a Olgiate Comasco, in Lombardia.  La parte più meridionale dell’Italia ospita tre centri Narconon per la riabilitazione: uno nella cittadina di Rende e gli altri due nei paesi di Papasidero e Altilia.  Oggi, la maggior parte dell’eroina viaggia dalla Turchia attraverso l’Albania per poi attraversare un breve tratto di mare ed arrivare in Italia. Circa il 45% dell’eroina che arriva dall’Albania è destinata a rifornire il mercato italiano. Il resto continua il suo viaggio verso altri paesi europei. Quasi tutto il traffico della cocaina in Italia avviene grazie a organizzazioni criminali della Colombia o di altri paesi del Sud America.  Secondo un rapporto delle Nazioni Unite, l’uso di cocaina in Italia è raddoppiato tra il 2001 e il 2005 ed è rimasto stabile fino al 2008. Correntemente, l’Italia è terza fra i maggiori mercati della cocaina d’Europa. Si stima che circa 850.000 italiani facciano uso di cocaina.  E come in molte altre parti del mondo, la cannabis (marijuana) è largamente usata. Più di 43.000 libbre (quasi 20.000 chili) della droga sono stati sequestrati nel 2007, indice del volume di questa droga che viene mosso nel paese. La percentuale dell’uso di cannabis fra gli stupefacenti è raddoppiata tra il 2003 e il 2007, salendo dal 7,1% al 14,6 % tra la popolazione italiana sopra i quindici anni di età. In tutto, si stima che nel 2007 vi fossero in Italia circa 5.700.000 consumatori di cannabis.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Processo Perugia

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2009

La Corte di Assisi di Perugia dopo 14 ore di camera di consiglio ha condannato Amanda Knox a 26 anni e Raffaele  Sollecito a 24 per l’omicidio di Meredith Kercher avvenuto a Perugia in una abitazione in via della Pergola  il 2 novembre del 2007. Alla pronuncia dei giudici la Knox è scoppiata a piangere e i genitori di Sollecito hanno dichiarato: “I giudici non hanno fatto il loro dovere”. Entrambi i giovani si sono sempre dichiarati estranei al delitto anche se non sono stati del tutto convincenti. Per gli investigatori della squadra mobile di Perugia vi sono elementi oggettivi che inchiodano i due imputati. I pm Giuliano Mignini e Manuela Comodi avevano chiesto la condanna all’ergastolo con isolamento diurno di Sollecito e della Knox. Per il legale della famiglia della vittima, il dibattimento è stato tale da permettere alla Corte di condannare i due imputati. Per il legale di Patrick Lumumba “poche parole di Amanda lo hanno distrutto”. Per i difensori di Sollecito, Giulia Bongiorno e Luca Maori. “L’unico colpevole è Guede, assolvete Raffaele”.Il primo e il 2 dicembre hanno parlato i difensori della Knox Carlo Dalla Vedova e Luciano Ghirga: “lei non era nella camera del delitto e va assolta”. Il primo atto è compiuto ma di questo delitto se ne parlerà ancora.

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Province: Non dovevano essere abolite?

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2009

Abolire le Province? Se non ricordiamo male lo aveva promesso, in campagna elettorale, il candidato alla presidenza Silvio Berlusconi e ci fu una insistente campagna stampa da parte del quotidiano Libero (quando era direttore Vittorio Feltri) con migliaia di adesioni anche di parlamentari. Ora il presidente Berlusconi sembra che se ne sia dimenticato. Le Province costano al cittadino contribuente 16,5 miliardi di euro. Per fare poco. Sono tutti d’accordo ad abolirle, tranne la Lega, che una volta insediata si tiene calde le poltrone, pero’ nessuno ne propone l’abolizione, il che vuol dire che a tutti interessa occupare poltrone: sono soldi, posti, finanziamenti, ecc. Il Codice delle Autonomie, varato dal consiglio dei Ministri, e ora all’esame del Parlamento, mantiene le Province. Insomma a chiacchiere son tutti capaci, passare ai fatti e’ altro. (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Politiche migratorie

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2009

Roma 18 dicembre 2009 Ore 11-13 Biblioteca CNEL, Via Lubin 1,   “Primo Rapporto EMN Italia” Politiche migratorie Lavoratori qualificati Settore sanitario Saluto iniziale Prefetto Angelo Malandrino (Direttore Centrale Immigrazione e Asilo, Ministero Interno) Relazioni Mario Sepi – Presidente Comitato Economico e Sociale Europeo (CESE) Antonio Ricci – Punto di Contatto Nazionale EMN (Idos Caritas/Migrantes) Christopher Layden (Ambasciata Regno Unito) Un rappresentante dei Punti di Contatto Nazionali EMN degli Stati membri invitati (Austria, Belgio, Estonia, Lettonia, Malta, Portogallo e Svezia) Interventi programmati Foad Aodi – Associazione Medici di origine Stranieri in Italia (AMSI), Consigliere Ordine dei Medici di Roma Ymelda Tolentino Diaz – Collegio Infermieri di Roma (IPASVI) Jamil Awan Ahamede – Interpreti e traduttori Consorziati (ITC) Rappresentanti Rete Nazionale EMN Paolo Attanasio –Redattore Dossier Statistico Immigrazione (Caritas/Migrantes) Conclusioni Giorgio Alessandrini (CNEL-ONC)
Coordinamento: Franco Pittau (Idos Caritas Migrantes/EMN Ncp Italia) Il volume, in italiano e in inglese, verrà distribuito ai partecipanti È previsto il servizio di interpretariato Seguirà nel pomeriggio un meeting di scambio tra i Punti di Contatto Nazionali presenti presso i locali del Consiglio Nazionale Economia e Lavoro.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »