Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Archive for 6 dicembre 2009

Henri Cartier-Bresson: Russia

Posted by fidest press agency su domenica, 6 dicembre 2009

Genova fino al 14/2/2010 piazza Matteotti, 9 Palazzo Ducale Oltre 40 fotografie di Henri Cartier-Bresson, scattate durante i suoi viaggi in Russia, sono esposte in mostra a Palazzo Ducale, nella Loggia degli Abati, dal 4 dicembre 2009 al 14 febbraio 2010. L’esposizione -Henri Cartier-Bresson. Russia-, che rappresenta uno straordinario documento storico, presenta per la prima volta in Italia, a Genova, insieme ad alcuni degli scatti piu’ famosi del fotografo francese, altre immagini meno note e difficili da incontrare. Henri Cartier-Bresson e’ stato il primo fotografo occidentale autorizzato a fotografare in Unione Sovietica dopo la Seconda Guerra Mondiale.  Recatosi in Russia nel 1954, accompagnato da un interprete, si interessa alla popolazione, al lavoro, ai divertimenti, insomma a tutti gli aspetti della vita quotidiana. Vi fa ritorno diciannove anni dopo, quando ancora il periodo della Guerra Fredda non poteva definirsi terminato, intrecciando nuovamente il filo della grande Storia con le vite delle persone che incontrava. Cosi’, con questi viaggi, Henri Cartier-Bresson ci porta a Mosca, nella Repubblica Federale Russa, in Estonia, nelle repubbliche caucasiche e dell’Asia centrale.  Le fotografie presenti in mostra sono del 1954 e del 1972-73, raccolte in un libro uscito in Francia nel 1973, A propos de l’URSS, Henri Cartier-Bresson, (Editions du Chêne, Paris), e non sono mai state pubblicate in Italia.  La mostra e’ realizzata in collaborazione con la Fondation Henri Cartier-Bresson, Magnum Photos e Contrasto, con il sostegno della Compagnia di San Paolo. (Immagine: Armenia. Unione Sovietica)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gianni Berengo Gardin: Paesaggi

Posted by fidest press agency su domenica, 6 dicembre 2009

Brescia fino al 20/1/2010 Via Bezzecca, 4 Galleria dell’Incisione La presentazione del libro di Silvana Turzio Gianni Berengo Gardin, edito da Mondadori nel settembre 2009, e’ lo spunto per una mostra omaggio al grande fotografo in cui sono state scelte 24 immagini di paesaggi tra le piu’ rappresentative della sua vasta produzione. Attento osservatore del contesto antropologico e del paesaggio meno monumentale, Berengo Gardin ha realizzato oltre duecento libri ed altrettante mostre, creando una cronaca di vita e costume quotidiani di rara qualità poetica. Nel 2008 a New York ha ricevuto il -Lucie Award- (considerato il nobel della fotografia) e nel 2009 ha ottenuto la Laurea Honoris Causa all’ Università di Milano. All’inaugurazione della mostra saranno presenti Berengo Gardin e Turzio. (paesaggi)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Teatro alla Scala Atelier

Posted by fidest press agency su domenica, 6 dicembre 2009

Milano fino al 24/1/2010 Triennale di viale Alemagna, 6 Un viaggio fotografico di Alessandro Scotti attraverso i laboratori scaligeri dell’Ansaldo, fucina degli allestimenti portati in scena al Teatro alla Scala, alla scoperta delgrande talento, della capacità e competenza delle maestranze artistico-artigianali che fondano la tradizione del teatro italiano.  Teatro alla Scala Atelier nasce dalla collaborazione tra il Saggiatore, storica casa editrice milanese e due importanti istituzioni testimoni della cultura del progetto e dell’arte come la Fondazione Teatro alla Scala e la Triennale di Milano, costantemente impegnate nella ricerca e nella valorizzazione di quelle tensioni proprie dell’industria culturale italiana sempre in equilibrio fra tradizione e innovazione.  La mostra, a ingresso gratuito, si articola in 56 scatti di grande formato (120 x 120) del fotografo e giornalista milanese Alessandro Scotti che esplora con il suo obbiettivo gli spazi dell’ex-stabilimento delle acciaierie Ansaldo, un tempo simbolo della Milano industriale e operosa.. Le immagini di Alessandro Scotti, raccolte nell’arco di parecchi anni grazie alla straordinaria collaborazione del Teatro alla Scala, costituiscono un racconto trasversale ai singoli spettacoli e alle ultime stagioni scaligere. Ne emerge un articolato omaggio alla cultura del progetto declinata attraverso una ricerca sulla materia, sui luoghi e sui processi della messa in scena. (scotti)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Maurice Henry: Una poetique de l’humour

Posted by fidest press agency su domenica, 6 dicembre 2009

Milano fino al 14/3/2010 Corso Magenta n. 59 Galleria Gruppo Credito Valtellinese a cura di Dominique Stella e Guido Peruz  Una grande antologica dedicata alla complessa produzione artistica di Maurice Henry, surrealista e disegnatore umoristico, alla Galleria Gruppo Credito Valtellinese dal 4 dicembre 2009 al 14 marzo 2010. La sua avventura di poeta, disegnatore, pittore scrittore e uomo di mondo, segna la vita di Milano sin dal 1964, data in cui frequenta la capitale lombarda con assiduità.  Maurice Henry, surrealista per vocazione, aderisce al gruppo Le Grand Jeu nel 1927 (con i suoi amici Harfaux, Daumal, Vailland, Gilbert-Lecomte). Il gruppo vuole rappresentare, con la sua attività innovatrice, “un folle tentativo di ridare senso ad un mondo che non ne aveva piu'”. Questi giovani artisti, il cui spirito sovversivo si ispira a Breton e ai surrealisti, si uniscono a loro nel ’32, dopo lo scioglimento di Le Grand Jeu.  Le prime opere di Maurice Henry, come si puo’ vedere in mostra, sono disegni ispirati da una visione del mondo, spesso enigmatica, dove lo humour viene utilizzato come elemento per addolcire una visione crudele della vita. Non e’ proprio Freud a credere al valore liberatorio, terapeutico del motto di spirito? La Galleria Gruppo Credito Valtellinese dedica a questo artista una grande retrospettiva antologica con oltre trecento opere, disegni surrealisti, disegni umoristici, oggetti-sculture e dipinti su tela, che si avvale di un parterre curatoriale internazionale di altissimo livello: Arturo Schwarz, Alain Jouffroy, Daniel Abadie, George Fall, Nelly Feuerhahn, François Dufrêne e Dominique Stella, con opere provenienti dal Centre Pompidou di Parigi, dal Muse’e Tomi Ungerer di Strasburgo e da collezioni straniere e italiane, da Guido Peruz e l’Archivio Maurice Henry. http://www.creval.it (maurice)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »

No B-Day di Roma

Posted by fidest press agency su domenica, 6 dicembre 2009

Piazza San Giovanni ancora una volta nel pomeriggio del cinque dicembre ha ospitato una grande manifestazione ideata questa volta dal popolo della rete e dal suo organizzatore Gianfranco Mascia. Possono essere stati un milione di presenze come dicono gli organizzatori o solo novantamila come afferma la Questura, ma ciò che resta un dato di fatto è la passione con la quale giovani e meno giovani vi hanno dato il loro contributo. Vale per tutti quanto Dario Fo insieme alla moglie Franca Rame, intervenendo sul palco, ha dichiarato: “Oggi è una giornata storica”. “Tanta gente che non si conosce ha scelto di condividere le proprie idee per cercare di cambiare questo modo di m…”, ha detto il premio Nobel. “Io e Franca abbiamo 150 anni in due, ne abbiamo viste tante ma non ci tiriamo indietro, non ci ritiriamo”. E’ stato anche il trionfo di un colore alla moda: il viola. E’ diventato l’espressione del dissenso. C’è chi aveva di quel colore un cappello, chi una sciarpa, chi una maglietta o anche un fazzoletto. Importante dirlo con quella tonalità. Chi vi ha partecipato si è detto soddisfatto perché il tutto si è svolto con un dissenso contenuto e persino con un richiamo, in un cartello, alla figura del Presidente della Camera Gianfranco Fini definito: ‘Meno male che Gianfranco c’è” che in un certo senso ha allargato il fronte di chi nello stesso partito del Presidente del Consiglio non lo accetta di buon grado. Ma anche in casa Pd le contrarietà non sono mancate. Ha dato fastidio a tanti che sia mancata la presenza di Bersani. Hanno dato corpo a questo malumore della piazza, intervenendo sul palco, sia Giorgio Bocca sia l’attore Ulderico Pesce. Non sta bene a molti la linea “diplomatica” scelta dal neo segretario del Pd Bersani perché è tempo di scelte e di schieramenti e non di tatticismi vecchia maniera. E l’applauso della folla è esploso proprio quando Pesce ha gridato: “Bersani dove sei? Avresti dovuto essere qua. Pd dove c… sei?”. Per molti, ripiegando le tante bandiere che hanno garrito al vento durante tutto il pomeriggio, resta il convincimento che si tratta di una prima giornata di resistenza attiva e non certo l’ultima. Gli organizzatori prevedono altri momenti di raccolta. Claudio Fava del coordinamento nazionale di Sinistra Ecologia Libertà sottolinea: “Berlusconi non ne abbia a male ma qui oggi ci sono italiani che vogliono restituire decoro alla nostra democrazia”. “Questa piazza è una risorsa fondamentale per rimettere in campo una alternativa al berlusconismo”, gli fa eco Nichi Vendola. E su questo punto si fonda il raccordo tra una protesta in un certo senso estemporanea e quella politicamente organizzata. Ci auguriamo solo che non vi siano i soliti asini di Buridano che non sapendo scegliere tra il bere prima o il mangiare finiscono con il morire di fame e di sete.

Posted in Confronti/Your opinions, Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Afghanistan: manca una strategia politica

Posted by fidest press agency su domenica, 6 dicembre 2009

Dichiarazione di Marco Perduca, co-vicepresidente del senato del Partito Radicale Nonviolento eletto Senatore nelle liste del Pd: “All’indomani del voto sulla proroga del finanziamento della partecipazioni dell’Italia alle missioni internazionali di pace, si apprende dai giornali la decisione del Governo di incrementare la nostra presenza in Afghanistan “perché così ci chiede la Nato”, alla quale si risponde signorsì senza evidentemente sentire la necessità di valutare il progresso complessivo nel garantire la sicurezza in quel paese per consentire sviluppo umano e quindi anche di un minimo di Stato di diritto. Continuare a non prendere in considerazione il problema che la metà del prodotto interno afgano è frutto della coltivazione di papavero resa illegale dalle convenzioni delle Nazioni unite e che, in virtù di tale proibizione, essa è al di fuori del controllo della legge e quindi da sempre nelle mani della criminalità organizzata, vuol dire non avere a cuore il futuro dell’Afghanistan ma solo di voler creare occasioni di spesa militare. L’esautoramento del Parlamento e la totale mancanza di visione d’insieme relativamente al contesto afgano, oltre che la norma incostituzionale del congelamento fino al luglio 2011 le rappresentanze dei militari, son stati i motivi per cui con la Senatrice Poretti non abbiamo partecipato al voto per il ri-finanziamento delle missioni. Se il Governo dovesse venire a riferire alle Camere, occorrerebbe che fossimo informati sulla strategia globale dell’Italia in quanto membro della Nato circa tutti i problemi sul tappeto afgano e non per offrire la solita rassegna di “grandi temi”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Teorema: come ottenere il rimborso

Posted by fidest press agency su domenica, 6 dicembre 2009

“I consumatori che hanno acquistato un pacchetto turistico e/o un viaggio Teorema possono presentare la ‘domanda di insinuazione al passivo del fallimento’ per ottenere il rimborso entro il 26 dicembre 2009”. E’ quanto rende noto l’Unione Nazionale Consumatori, commentando la dichiarazione di fallimento del tour-operator emessa dal Tribunale di Milano. “La domanda -prosegue l’Unione Consumatori- deve essere inviata a mezzo lettera raccomandata A/R al Tribunale Ordinario di Milano, allegando alla stessa: copia del contratto di acquisto; copia della fattura e/o ricevuta fiscale dell’avvenuto pagamento; eventuale lettera di messa in mora, inviata al tour-operator”. “Ricordiamo -conclude l’Unione Nazionale Consumatori- che i crediti vantati verranno iscritti in coda a tutti quelli muniti di garanzia (come, ad esempio, quelli dei lavoratori)”.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Fundamental Rights Conference 2009

Posted by fidest press agency su domenica, 6 dicembre 2009

Stockholm City 10-11 December 2009  Conference Centre, Barnhusgatan 12-14 Nyamko Sabuni, Swedish Minister for Integration and Gender Equality, will open the Fundamental Rights Conference 2009, organised by the EU Agency for Fundamental Rights (FRA) in cooperation with the Swedish Presidency of the EU. The Conference is the European Union’s key event on International Human Rights Day and aims to promote action to better protect people from violations of their rights. It further aims to support the social inclusion of marginalised groups, with the situation of the Roma as a prominent topic. Former UN High Commissioner for Human Rights Mary Robinson, Council of Europe Human Rights Commissioner Thomas Hammarberg, FRA Director Morten Kjaerum and others, will address the Conference. The theme of the conference will be “Making rights a reality for all”. The conference will discuss the place of rights, such as the right to non-discrimination, in times of economic crisis. A high-level panel debate will consider whether rights that are described as ‘fundamental’ can ever be deemed a luxury.More than 200 representatives from EU Member State governments, EU institutions, intergovernmental organizations, local authorities, civil society, social partners, and national human rights bodies will participate in the conference.The entire conference will be open to the press. The Plenary Session will take place in English and French.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

VII° anno accademico in turismo

Posted by fidest press agency su domenica, 6 dicembre 2009

Lucca 10 dicembre alle 10,30 presso l’Auditorium San Romano (Piazza San Romano, Centro Storico di Lucca).  Jean-Pierre Lozato-Giotart, direttore del Polo di Scienze Turistiche dell’Università Parigi III Sorbonne Nouvelle, sarà l’ospite d’onore della cerimonia d’inaugurazione del VII^ anno accademico dei corsi di studio universitari in turismo del Campus di Lucca (corso di laurea triennale in “Scienze del Turismo” e laurea magistrale in “Progettazione e Gestione dei Sistemi Turistici Mediterranei). Prenderà parte alla cerimonia anche il professor Armando Peres, consulente del Ministero del Turismo e coordinatore del “Comitato per la razionalizzazione della formazione turistica e la promozione della cultura dell’ospitalità” istituito presso il Ministero stesso; tra i partecipanti figurano anche il presidente della Provincia di Lucca, Stefano Baccelli ed il sindaco di Lucca, Mauro Favilla, nonchè alcuni rappresentanti dell’Università di Pisa, Pavia e della Svizzera Italiana di Lugano. Modera la giornata, il direttore scientifico della Fondazione Campus Studi del Mediterraneo, Alessandro Capocchi. Jean-Pierre Lozato-Giotart, è uno dei massimi esperti francesi che si dedicano allo studio del turismo eco-sostenibile e appartiene a numerose associazioni che si occupano, più in generale, di turismo: in particolare, è membro dell’Association Française des Experts Scientifiques du Tourisme, l’associazione francese più antica consacrata allo studio del turismo, della Commission nationale de géographie du tourisme et des loisirs (CNFG), istituzione francese che raggruppa i geografi che conducono studi sul turismo; inoltre è Commissario esecutivo di Qualité France, ente fondato dal Ministero del turismo francese.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Morbillo: diminuiscono i decessi

Posted by fidest press agency su domenica, 6 dicembre 2009

L’Iniziativa contro il morbillo – una partnership di cui fanno parte UNICEF, OMS, CDC, United Nations Foundation e Croce Rossa Americana- ha annunciato che nel mondo, tra il 2000 e il 2008, le morti causate dal morbillo sono diminuite del 78% passando da 733.000 del 2000 a 164.000 del 2008. Tuttavia, gli esperti avvertono che se non c’è continuità nei finanziamenti per le campagne mondiali di vaccinazione, è possibile una recrudescenza della mortalità. Tutte le regioni, ad eccezione di una, hanno raggiunto l’obiettivo dell’ONU di ridurre la mortalità da morbillo del 90% entro il 2010 con due anni di anticipo. La vaccinazione contro il morbillo di circa 700 milioni di bambini ha evitato 4,3 milioni di decessi nell’arco di un decennio.  La sola regione che può compromettere il raggiungimento dell’obiettivo del 2010 è il Sud-est asiatico, che comprende paesi come l’India, l’Indonesia e il Bangladesh, dove i decessi causati dal morbillo sono diminuiti solo del 46% tra il 2000 e il 2008. In India, il paese con il maggior numero di decessi per morbillo, il mancato progresso è stato in gran parte dovuto al ritardo nell’attuazione delle campagne di vaccinazione su larga scala.  “Nel 2008, tre bambini su quattro morti a causa del morbillo erano indiani” ha affermato Ann M. Veneman, Direttore generale dell’UNICEF. “Il piano dell’India per rendere capillare la campagna di vaccinazione contro il morbillo in varie parti del paese è molto incoraggiante”.  Per eliminare il rischio di recrudescenza, i paesi devono continuare a sostenere vaste campagne di vaccinazione ogni due/quattro anni, fino a quando i loro sistemi sanitari siano in grado di fornire due dosi di vaccino contro il morbillo a tutti i bambini e cure. Per raggiungere l’obiettivo del 2010 sarà importante anche rafforzare i sistemi di monitoraggio delle malattie per rilevare rapidamente i casi di morbillo e controllarne i focolai.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Clima e sensibilità

Posted by fidest press agency su domenica, 6 dicembre 2009

Diminuisce la sensibilità degli italiani sul tema del clima: negli ultimi due anni, la percezione che il clima della Terra stia diventando più caldo si è ridotta notevolmente.  Rispetto al 2007, i cittadini convinti che il clima stia effettivamente cambiando sono diminuiti dal 90% al 71,7%.  “Tra questi” nota Massimiano Bucchi, professore di Scienza e Società all’Università di Trento, tra i curatori dell’Osservatorio,“aumenta però in modo significativo la rilevanza dei dati e degli studi scientifici: nel 2007 per due su tre la percezione del riscaldamento del pianeta era fondata sull’esperienza personale. Oggi i dati forniti dagli scienziati sono decisivi per il 38% – un dato quasi raddoppiato rispetto al 18,7% del 2007”. La rilevanza del ruolo dei dati scientifici è particolarmente accentuata tra i laureati, mentre tra i meno istruiti prevale un giudizio basato sulla propria percezione quotidiana. Il peso del dibattito scientifico emerge, seppur in modo diverso, anche tra gli incerti (9,1%): oltre la metà non si pronuncia ritenendo gli scienziati in disaccordo tra di loro.  Resta invece debole l’influenza delle organizzazioni ambientaliste: solo il 13% (un dato stabile) attribuisce loro un ruolo rilevante nella propria percezione che il clima stia cambiando. Un giudizio che diviene marcatamente negativo tra gli ‘scettici’: quasi uno su due ritiene che “gli ambientalisti esagerino sempre”. Resta in ogni caso elevata l’attenzione sul tema: il 63% si considera informato sul cambiamento del clima.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bari: primo Bilancio Sociale

Posted by fidest press agency su domenica, 6 dicembre 2009

La Camera di Commercio di Bari ha pubblicato il suo primo Bilancio Sociale relativo alle attività del 2008.  Una scelta di trasparenza, nonché un processo con il quale l’Ente camerale barese rende conto delle scelte delle attività e dei risultati conseguiti ai suoi principali referenti: imprese, consumatori, associazioni di categorie, altri enti ed istituzioni. Un lavoro quotidiano che la Camera di Commercio svolge con azioni, progetti, interventi, che nel 2008 hanno avuto ricadute nella Terra di Bari per circa 24 milioni di euro; con una quota di valore aggiunto destinata ai beneficiari delle attività camerali che rispetto al 2007 è cresciuta da 14,1 a quasi 15 milioni di euro.  “Le Camere di Commercio – ha dichiarato il v. presidente dell’ente camerale barese, on. Antonio Laforgia – tradizionalmente svolgono funzioni di interesse generale per il sistema delle imprese. La promozione di questi interessi determina a cascata effetti positivi ben più ampi: da una maggiore competitività territoriale alla crescita occupazionale e quindi alla capacità di creare benessere e modernizzazione. Con il Bilancio Sociale la Camera di Commercio di Bari intende rilevare e misurare la propria capacità di rispondere alle esigenze e alle aspettative di imprese, associazioni di categoria, istituzioni, e più in generale della collettività e della comunità locale, nel perseguire un interesse di ordine generale per il sistema delle imprese quale autonomia funzionale”. Il documento adotta un approccio di rendicontazione ordinato per stakeholder (portatori di interessi), in modo da evidenziare la relazione tra destinatari, azioni intraprese e risultati conseguiti. “Trasparenza ed efficienza – aggiunge Laforgia – ispirano la nostra azione e costituiscono le basi etiche, ancor prima che legislative. Il Bilancio sociale partecipa le nostre attività in modo chiaro e trasparente, evidenziando il rapporto fra obiettivi prefissati e risultati raggiunti. Non solo quindi “verbalizzazione” amministrativa ma documento rappresentativo di una funzione transitiva che le imprese di Terra di Bari affidano alla Camera di Commercio, in termini di rappresentanza, e la stessa Camera restituisce al territorio in termini di risultati per la comunità locale. Il Bilancio sociale dell’ente camerale barese è il punto d’arrivo di un’istituzione moderna e consapevole, che svolge le sue attività e ne dà conto. Per una società economica più armoniosa e meno conflittuale e che sicuramente rinforza il senso di appartenenza di tutti alla stessa comunità di valori”.

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Alcol e sicurezza stradale

Posted by fidest press agency su domenica, 6 dicembre 2009

<<I dati dell’Istituto Superiore di Sanità sono chiari e indicano che in Italia, come d’altronde anche in Europa l’alcol alla guida è la prima causa evitabile di morte tra i giovani. I dati ACI – Istat ci dicono che il 71% degli incidenti stradali derivanti da un alterato stato psicofisico del conducente (circa il 30% del totale) è dovuto all’ebbrezza da alcol e coinvolgono spesso i giovani tra 21 e 24 anni. Non condividiamo affatto le dichiarazioni del Ministro Zaia che afferma che solo il 2.09% degli incidenti stradali sono causati all’alcol, sono parole in contrasto con la gran parte delle statistiche ufficiali>>. Ad affermarlo è Carmelo Lentino, portavoce di BastaUnAttimo la campagna nazionale per la sicurezza stradale e contro le stragi del sabato sera promossa da AssoGiovani e il Forum Nazionale dei Giovani, commentando le parole del Ministro Zaia nelle quali si imputava all’alcol solo il 2.09 % degli incidenti. <<Nei prossimi anni – continua Lentino –  l’alcol alla guida rappresenterà, dopo il cancro, la principale causa di disabilità e mortalità prematura in Italia. I dati forniti dal Ministro Zaia purtroppo non rappresentano la realtà. Ogni giorno sulle nostre strade accadono incidenti dove la causa principale è l’alterazione psico fisica del conducente. Anche pochi giorni fa in Romagna una 18enne e una 20enne sono state ammazzate da un ubriaco alla guida>>.<<Nessuno  – conclude il portavoce di BastaUnAttimo – vuole fare semplice demagogia ma non possiamo assolutamente lanciare messaggi errati. Cosa diversa sarebbe l’invito ad un bere consapevole, con l’auspicio che chiunque abusa con l’assunzione di alcolici non si metta proprio alla guida di mezzi di trasporto>>.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’Italia mostra i “muscoli” in Afghanistan

Posted by fidest press agency su domenica, 6 dicembre 2009

Da un articolo apparso su Grnet.it apprendiamo che le forze armate italiane si apprestano ad inviare in Afghanistan una task force di tutto rispetto. “Non solo mille soldati in più entro l’estate, ma anche più mezzi, come i nuovissimi Freccia, i cingolati Dardo, altri velivoli senza pilota e i blindati Lince con le torrette blindate o “remotizzate”. L’Italia si accinge a mettere in campo in Afghanistan un contingente “pesante” – saranno ”circa 4.000” i militari schierati, come ha confermato lo stesso ministro Frattini – con un duplice obiettivo: garantire un maggior controllo del territorio nell’ovest e intensificare l’addestramento delle forze di sicurezza locali, che entro il 2013 dovranno essere in grado di ”fare da se”. Per quanto riguarda il primo punto, e cioè il controllo di un’area vasta come tutta l’Italia settentrionale, sarà fondamentale l’apporto aereo. Gia oggi, l’italian joint air task force comandata da un colonnello dell’Aeronautica, costituisce – insieme agli assetti aerei dell’Esercito – un dispositivo imponente: quattro velivoli senza pilota Predator, quattro caccia Amx (con compiti di ricognizione, ma possono sparare con i cannoni di bordo se necessario), tre aerei da trasporto C27 e numerosi elicotteri, tra cui diversi Mangusta d’attacco. Ma il nuovo “pacchetto” per l’Afghanistan, secondo quanto si e appreso, potrebbe prevedere altri elicotteri da trasporto ed altri Uav, aerei a pilotaggio remoto” Ma la storia non finisce qui. Ci chiediamo quanto viene a costare agli italiani tutto questo spiegamento di forze e se ne vale la pena poiché per abbassare l’aggressività dei talebani bisogna pagare milioni di dollari e consentire agli agricoltori afghani di coltivare l’oppio e che entrambi gli introiti si traducono ben presto in armi per contrastare gli eserciti stranieri presenti nell’area.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fisco e promesse elettorali

Posted by fidest press agency su domenica, 6 dicembre 2009

In uno studio di Bankitalia si dice che contro l’evasione, eserciti di ‘007 fiscali’, Guardia di Finanza, meccanismi automatici di valutazione del reddito e misure straordinarie possono far poco se ai contribuenti non si offrono, in cambio delle tasse, servizi adeguati. E per rincarare la dose: una bassa efficienza dello Stato nella fornitura di beni e servizi induce nel contribuente una minore lealta’ fiscale in risposta alla percezione di iniquita’ del contratto implicito con lo Stato medesimo. E ancora: il contribuente sarebbe disposto ad accettare un limitato grado di inefficienza dello Stato e dell’amministrazione se questa fosse compensata da una maggiore spesa di entrambi. Lo sfondamento di questa porta aperta, pero’, non crediamo sia una percezione diffusa: e’ sempre piu’ d’attualita’ una sorta di “arrangiarsi per campare” grazie alla crisi e le non-risposte (miste a risposte che peggiorano l’esistente) del nostro sistema economico e sociale. Una sorta di cupo medioevo economico (e non solo): l’italica abitudine del furbetto e’ virtu’. L’ammiccamento di una politica, tra richiesta di sudditanza e pessimi esempi, ne e’ motore. Le promesse elettorali vengono “sparate” anche fuori delle specifiche campagne e delle feste di partito. Alcuni esempi: abolizione delle province contro sprechi ed efficienza, abolizione dell’Irap, l’informatica per semplificare ed economizzare i rapporti tra contribuenti e Stato, etc. Tre esempi tra i tanti che ogni giorno paghiamo sulla nostra pelle e con le nostre tasche e che confermano lo studio di Bankitalia. Ma abbiamo una impressione radicata dall’esperienza: così come i vari studi e provvedimenti delle diverse Authority in materia soprattutto di Antitrust e Comunicazioni, anche questo studio di Bankitalia resterà nella nostra storia delle incompiute e solo per ricordarci che il nostro, cervello, con quello di pochi altri, non e’ stato compresso e maciullato da opportunismo, arroganza, menefreghismo, potere e necessità di sopravvivenza. Aspettiamo smentite, ma solo dai fatti e non da estemporanee dichiarazioni. (fonte Aduc)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Opening of first Football for Khayelitsha

Posted by fidest press agency su domenica, 6 dicembre 2009

Cape Town The first Football for Hope Centre in Khayelitsha in the outskirts of Cape Town opened its doors today (5 December 2009). FIFA President Joseph S. Blatter was joined by Western Cape Premier Helen Zille, 2010 FIFA World Cup Organising Committee South Africa (OC) CEO Danny Jordaan, South African Football Association President Kirsten Nematandani and Executive Mayor of the City of Cape Town Dan Plato at the celebration of the latest milestone of 20 Centres for 2010, the Official Campaign of the 2010 FIFA World Cup™. Among the special guests were Football for Hope ambassador Dr. Gabriele Princess Inaara the Begum Aga Khan and former Bafana  captain Lucas Radebe. The centre, which is the first of 20 community centres, will help to tackle HIV/AIDS and some of the biggest issues facing young people across the African continent. “With the opening of this Football for Hope Centre, we can now see the real legacy that the 2010 FIFA World Cup will leave in Africa,” said the FIFA President. “This centre will use people’s passion for football to transform communities and to provide hope and opportunities for young people. Many years from now people will still be benefiting from this and the other 20 Centres for 2010.” The next five centres will be built by FIFA and its strategic ally streetfootballworld in disadvantaged communities in Kenya, Namibia, Mali, Rwanda and Ghana and will address crucial issues like health, education, gender equality, peace-building and the environment as well as HIV and AIDS – considered to be one of the greatest challenges faced by young people in Africa.The centre in Khayelitsha has been built in an area once notorious for crime and violence as part of an initiative to breathe new life into the community. It provides rooms for public health services and informal education, office space, common space for community gatherings and a football turf pitch. Each of the 20 centres will be run by an existing community organisation. The Football for Hope Centre in Khayelitsha will be managed by Grassroot Soccer, a South African-based non-profit organisation that uses football to educate young people about HIV and AIDS and empower them with the knowledge to live HIV-free. “This was more like a crime spot, but now it is more like an activity spot where people come to enjoy themselves,” said Zamayedwa Sogayise, chairperson of the Khayelitsha Development Forum.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Un privilegiato dalla Madonna

Posted by fidest press agency su domenica, 6 dicembre 2009

Lettera al direttore. Caro direttore, riporto un brano di un libro esposto in questi giorni in tutte le librerie, intitolato: “A un passo dal baratro”, scritto da Paolo Brosio. Ecco: “Sotto la Croce di Gesù ho iniziato un colloquio come se il Figlio di Dio fosse davanti a me e mi parlasse. «Signore mio» ho detto rivolgendomi a Lui «per ringraziare tua Madre che mi ha strappato dalla disperazione e dal dolore, vorrei sdebitarmi, aiutando quelle sante suorine di Citluk, gli orfani e gli anziani. Ti prometto che per il prossimo mese mariano (maggio 2009) tornerò qui e porterò a quei piccoli 70.000 euro». Subito dopo mi sono reso conto che la cifra forse era troppo alta. Allora, preso dall’angoscia, ho continuato dicendo che avrei fatto di tutto per arrivare a una somma consistente di almeno 40.000 euro, con l’obiettivo di proseguire la raccolta sino a 70.000. Poco per volta. Cena dopo cena, incontro dopo incontro. Ormai avevo preso l’impegno davanti alla croce e non mi potevo più tirare indietro.” (pagg. 142 – 143). Evito di fare commenti. Solo una riflessione. Che effetto potrà avere un libro del genere su una mamma che ha pregato e supplicato tutti i santi e la Madonna di Medjugorje (avrebbe salvato Brosio dal baratro), e magari anche la Madonna di Lourdes, e quella di Pompei, e quella di Fátima; una mamma che si è rivolta infine anche direttamente al Padre misericordioso, e che nel baratro ha visto morire un figlio per il quale avrebbe dato la vita? Ne dedurrà che Brosio è un privilegiato dalla Madonna? (Francesca Ribeiro)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: Tavolo per le disabilità

Posted by fidest press agency su domenica, 6 dicembre 2009

L’Assessore ai LL.PP. del Municipio XX  Stefano Erbaggi ha deciso di istituire, insieme al delegato al Traffico e Mobilità, Consigliere Antonio Scipione, ed in collaborazione con l’Ufficio Tecnico,  un Tavolo Permanente dei LL.PP. per le Disabilità, composto dagli organi politici direttamente interessati, dall’Ufficio Tecnico del Municipio XX e dalle principali associazioni delle disabilità finora non adeguatamente supportate dalle Istituzioni. L’Assessore Erbaggi si riferisce in particolare ai ciechi, agli ipovedenti, ai sordomuti. Il primo incontro interlocutorio di tale Tavolo si è svolto il 3 dicembre negli uffici dell’Assessore Erbaggi ed è servito ad evidenziare le associazioni interessate ad intraprendere un dialogo costruttivo. Hanno partecipato a questa riunione rappresentanti di associazioni di persone sorde e sordomute e l’Unione Italiana Ciechi ha nominato un proprio rappresentante permanente. L’On. Federico Guidi, presidente della Commissione Bilancio del Comune di Roma, ha assicurato il suo sostegno per quanto di sua competenza, plaudendo all’iniziativa.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Un treno su due è in ritardo

Posted by fidest press agency su domenica, 6 dicembre 2009

Roma “I treni sono sempre in ritardo perché oltre ai problemi tecnici dovuti alla vecchiaia dei convogli,  c’è la questione del personale, ridotto all’osso e con turni molto pesanti”. Questo il commento di Maruska Piredda, responsabile per i Trasporti del movimento Italia dei Diritti, riguardo ai dati forniti da Legambiente sui ritardi dei treni nella stazione Termini di Roma. I monitoraggi effettuati dai volontari dell’associazione ambientale sui convogli in arrivo nella stazione capitolina nelle giornate del 23, 24 e 25 novembre, nella fascia pendolare che va dalle 7 alle 9.30 del mattino, hanno dimostrato come oltre la metà dei treni dei pendolari sia sempre in ritardo. Roma Termini si posiziona tra le stazioni dove si accumulano più ritardi in Italia, piazzandosi al terzo posto nella classifica nazionale con una percentuale del 54% di treni pendolari in ritardo (94 su 174), dopo Milano Cadorna (59%) e Milano centrale (57%). La media del ritardo è stata di 8 minuti, con un picco di 43 minuti e un treno che è stato soppresso, mentre solo il 24% (41 treni) è giunto in orario. “I treni – ha continuato l’esponente del movimento presieduto da Antonello De Pierro –  sempre rotti e con problemi costanti, mettono in discussione anche la sicurezza del servizio. Siamo di fronte ad una situazione complessa, soprattutto a causa della lentezza e del ritardo con cui si presenta l’Italia rispetto agli altri Paesi per quanto riguarda il settore trasporti. Abbiamo speso tantissimi soldi per la freccia rossa, quando a Shanghai ci hanno già superato con l’altissima velocità. Servono investimenti, – conclude la Piredda  – ma soprattutto la volontà di agire”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Agenda sindaco

Posted by fidest press agency su domenica, 6 dicembre 2009

Roma 6 dicembre 2009 Ore 15: Piazza del Popolo Il Sindaco di Roma, Gianni Alemanno, interviene alla manifestazione “Per le famiglie, tutti a Roma” promosso dall’Associazione Nazionale delle Famiglie Numerose. Intervengono, tra gli altri, Francesco Belletti, presidente del Forum Nazionale delle Famiglie, Mimmo delle Foglie, organizzatore del Family Day,  Gianluigi De Palo, presidente del Forum regionale delle famiglie, Mario Sberna, presidente dell’Associazione  Nazionale delle Famiglie numerose e Fernando Castro, presidente dell’ENFALC.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »