Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Asta del tartufo

Posted by fidest press agency su domenica, 13 dicembre 2009

Roma, presso The Westin Excelsior Hotel di via Veneto e in collegamento diretta tv via satellite dalla sede di Maxilotto con le prestigiose sedi: Londra, The Lanesborough hotel, Mosca con il ristorante Semifreddo e Macao (Cina) con The Gran Lisboa Hotel si è tenuta l’asta del tartufo. L’evento si è svolto in composto dal tartufo più grande del 2009, da oltre 900 gr, trovato nel Molise da Ernesto di Iorio, insieme ad un tartufo toscano da 350gr trovato ad Arezzo da Alfredo Landucci. E’ stata raggiunta la cifra record di 250.000 dollari, aggiudicata al magnate cinese Stanley Ho,  che lo scorso anno aveva già strappato il tartufo più grande agli sceicchi degli Emirati Arabi. Questa seconda edizione, realizzata con il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali e con il contributo economico di Buonitalia, devolverà il totale del ricavato dell’asta in beneficenza, alle diverse fondazioni dei Paesi partecipanti. Giselle Oberti, ideatrice e organizzatrice dell’evento ha messo in palio ben 16 lotti di tartufi, provenienti da ognuna delle diverse zone tartufigene italiane che si trovano in Lombardia, Piemonte, Emilia-Romagna, Toscana, Marche, Umbria, Lazio e Molise. Proprio da quest’ultima regione, dalla provincia di Isernia, arriva questo tartufo bianco pregiato “gigante”, un vero diamante della gastronomia “Made in Italy”, che tutto il mondo ci invidia. A Roma lo chef Filippo La Mantia, il mercante d’arte Gerald Piltzer e l’imprenditore Piero Rosini sono riusciti ad aggiudicarsi 3 lotti, mentre lo chef piemontese Nicola Batavia chef patron del Birichin di Torino in società con un noto calciatore ha tentato di acquisire il Maxilotto della serata dai concorrenti cinesi spingendosi fino all’ultimo a sfidare il magnate cinese Stanley Ho fino ad una offerta di 225.000 Dollari. I proventi dell’asta sono andati al 100% alle diverse fondazioni benefiche dei Paesi partecipanti: AIPD Associazione Italiana Persone Down, sezione Marca Trevigiana e Operation Smile per la sede italiana; al Kids Company per quella inglese; alla Scuola Convitto n°51 per i minori orfani e minori senza patria potestà di San Pietroburgo per la sede russa e, per la Cina, si devolveranno i fondi ricavati alla Caritas Macao.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: