Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Un paragone che non piace

Posted by fidest press agency su domenica, 20 dicembre 2009

Lettera al direttore. Il Papa, ricevendo una delegazione della regione belga della Vallonia che ha donato al Vaticano l’albero natalizio di piazza San Pietro, ha paragonato gli uomini all’albero di Natale: “Lasciando il suo abito scuro per una lucentezza scintillante, si trasfigura, diventa portatore di una luce che non è sua, ma che rende testimonianza alla vera Luce che viene in questo mondo”;  così anche noi “siamo chiamati a dare buoni frutti per dimostrare che il mondo è stato veramente visitato e redento dal Signore”. Se penso al povero abete strappato alla sua meravigliosa profumata foresta, portato in città e riempito di “frutti” posticci se pur scintillanti, con tutto il rispetto per il Pontefice, a me il paragone non piace per niente. Nel Vangelo di Luca troviamo: “Non c’è albero buono che faccia frutti cattivi, né albero cattivo che faccia frutti buoni. Ogni albero, infatti, si riconosce dal suo frutto” (Lc 6, 43-44). Gesù parlava dell’albero nel suo ambiente naturale, ovviamente, e di buoni frutti naturali, non artificiali. Gesù sicuramente pensava al fico, o all’olivo, o, chissà?, al melograno. (Francesca Ribeiro)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: