Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 316

Festival musica Judaica

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 dicembre 2009

Margherita di Savoia (BT), 23 Dicembre 2009 ore 20:00 Auditorium Liceo Scientifico A. Moro San Ferdinando di Puglia (BT), 25 Febbraio 2010 Complesso Polivalente alle ore 20:00 Nuit d’exile. Trani 27 Gennaio 2010 Giorno della memoria, Cineteatro Impero alle ore 20:00  Trinitapoli (BT), 28 Gennaio 2010 Auditorium dell’Assunta alle ore 20:00. Barletta, 11 Marzo 2010  Sala Comunità S. Antonio alle ore 20:00 Der Kaiser von Atlantis Opera in atto unico e 4 scene di Viktor Ullmann su libretto di Petr Kien Un usignolo cantò a Ravensbrück Musiche e canti natalizii scritti da donne musiciste nei Lager  dal 1933 al 1945 e particolarmente in occasione del periodo natalizio a Theresienstadt e Ravensbrück. Opere di Ilse Weber, Ludmila Peskarova, Carlo Sigmund Taube, Teresa Chwiejczak, Gideon Klein, Viktor Ullmann Voce femminile Anna Maria Stella Pansini  Pianoforte Francesco Lotoro. Fu, ad esempio il caso di William Hilsley, quacchero internato nel Campo slesiano di internamento presso Kreuzburg il quale scrisse la Missa Nativitatis per i detenuti cattolici del medesimo Campo. A Theresienstadt vennero organizzate piccole cerimonie e festicciole natalizie presso il pavillon C41 destinato ai bambini ebrei deportati nel Campo. Anche se il Natale non è una festività per gli Ebrei, la coincidenza con la Festa della Luci (Channukkà), la saga di Sankt Nicholaus diffusa in tutti i Paesi dell’Europa centrale e nordica e una certa assimilazione portava non di rado anche i ragazzi ebrei a partecipare del clima festoso di Natale, inteso nel senso di festa di pace e solidarietà. Diverse donne musiciste dedite ad attività pedagogiche e vita familiare, accomunate da un gusto musicale tipico della cultura femminile mitteleuropea della prima metà del sec. XX, dedicavano al periodo natalizio piccoli pezzi per voce con accompagnamento di chitarra o pianoforte. Alcuni di pregevole fattura, tutti denotano una particolare cura del testo cantato e una predilezione specifica per ninnananne o testi dedicati alla propria città e regione di origine. Tematiche affrontate nell’opera come guerra glo¬bale, palese violazione dei principii etici, l’illusione di una vita senza problemi edulcorata da una tele¬visione che propina anti–cultura sono di estrema attualità e stupisce maggiormente come un’opera scritta in situazioni tragiche e in cattività come Der Kaiser sia stata premonitrice di eventi e realtà so¬ciali strettamente contemporanee. (festival musica judaica)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: