Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Per un pianeta migliore

Posted by fidest press agency su giovedì, 31 dicembre 2009

Se facciamo le pulizie di casa non possiamo pretendere che i nostri rifiuti vadano a finire nell’abitazione del nostro vicino. Dobbiamo fare in modo che la pulizia non finisca da noi e che per gli altri è un loro problema. E’ un criterio che alla fine si ritorce su di noi, prima o poi. Cosi dovremmo ragionare come cittadini del mondo ovunque ci troviamo e qualsiasi lavoro facciamo o seduti davanti la televisione sgranocchiando noccioline. E il nostro pianeta non si salva solo rendendo più respirabile l’aria, pulite e ordinate le nostre strade, meno inquinate le stalle e i pascoli e le terre dissodate e le falde acquifere. Si salva affrancando milioni di nostri simili dall’assillo della fame, della miseria, dell’abbandono. Una società più giusta non si serve di proclami, di buone parole, di atti di carità, deve essere e diventare sempre di più solidale, deve saper rinunciare al superfluo di pochi per offrire a tutti una pari dignità che li sollevi dal bisogno, dall’emarginazione, dalla schiavitù. Finché un solo essere umano vive senza un tetto sulla testa, un focolare dove riscaldarsi, un pasto caldo sul desco, una medicina per alleviare le sue sofferenze e portarlo a guarigione, finché tutto questo non accade noi possiamo inutilmente coprirci il capo di cenere e versare copiose lacrime. Saranno il pianto e la cenere dell’ipocrisia. Saranno la negazione del nostro voler essere e divenire cittadini del mondo, fratelli che si stringono l’un l’altro la mano, fratelli e figli avviati per un comune destino per una comune avventura che si chiama vita e alla quale ci dobbiamo fare carico di rispettarla consentendo ai nostri simili le stesse opportunità che desideriamo per noi. E dobbiamo farlo oggi e non domani. Dobbiamo farlo non per un atto d’imperio ma come semplice regola di vita. Se non comprendiamo tutto questo, momenti ancora più tristi ci attendono. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: