Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Archive for 8 gennaio 2010

Centro storico Aquila

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 gennaio 2010

Lettera aperta al Presidente del Consiglio: “Oggi Italia Nostra ha inviato al presidente del Consiglio Berlusconi, a due presidenti di Camera e Senato e ad alcuni ministri e funzionari una lettera aperta a firma della Presidente Alessandra Mottola Molfino in cui si chiede che il centro storico de L’Aquila venga riconosciuto per legge “Unitario monumento di cultura urbana”.  Italia Nostra ha deciso che L’Aquila sarà al centro della battaglia di tutela dell’associazione per il 2010 affinché si avvii la macchina burocratica per ricominciare la ricostruzione, ancora non avviata dopo nove mesi dal terribile sisma.  Questa lettera era stata già inviata il 31 luglio al presidente del Consiglio e alle altre cariche, ma non ha ricevuto ad oggi nessuno risposta. Da qui la decisione di oggi di reinoltrarla affinché il tema della ricostruzione diventi una delle azioni prioritarie del Governo per L’Aquila.  Quello di oggi è il secondo atto di Italia Nostra per l’Aquila nell’anno appena iniziato.  Lo scorso 4 gennaio proprio nella città abruzzese l’associazione ha presentato al Governo la richiesta di un decreto-legge speciale sul centro storico dell’Aquila. Italia Nostra ha chiesto di costruire uno strumento normativo che faciliti il coordinamento degli sforzi di enti pubblici e privati (tra i quali soggetti indispensabili e decisivi per la comunità come la Chiesa cattolica e le Fondazioni bancarie)per la gestione del dopo sisma, a partire dalla considerazione del particolare valore monumentale del tessuto urbano.  Grazie per quanto potrà fare. Un cordiale saluto”,

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

White Homme, 5a Edizione

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 gennaio 2010

Milano dal 17 al 19 gennaio 2010 – Via Tortona 27  dalle 9.30 alle 18.30 (ultimo giorno alle 17.00) Collezioni abbigliamento e accessori uomo, pre-collezioni abbigliamento e accessori donna  In partenza a Milano la quinta edizione del salone dedicato all’uomo WHITE Homme che apre i battenti domenica 17 gennaio. Per 3 giorni in mostra la moda uomo del prossimo Autunno Inverno 2010-11. Un appuntamento con 100 marchi (di cui il 20% dall’estero) eventi, progetti speciali e special guest . “Il nostro obiettivo è quello di continuare a sviluppare il salone dando spazio ad un numero sempre crescente di espositori e visitatori. La maggior parte dei buyer gravita su Milano, vogliamo creare quindi un salone di riferimento che alleggerisca e faciliti la ricerca e l’acquisto del prodotto moda. Un salone funzionale e stimolante che rientri nel percorso degli acquirenti durante le campagne vendita, agevolandoli in termini di tempo e budget.” Massimiliano Bizzi, Presidente WHITE. E’ in quest’ottica che WHITE Homme, unico salone a Milano dedicato alle collezioni abbigliamento e accessori uomo e pre-collezioni donna, riconferma la propria presenza come riferimento internazionale per le nuove realtà creative e commerciali. Fucina di nuovi progetti e contenitore di creatività selezionata, la quinta edizione – forte del continuo trend di crescita – presenta alla stampa specializzata e ai buyer le proposte più attuali nel campo del menswear a livello internazionale. (white home)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Detenuto suicida a Sulmona

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 gennaio 2010

I parlamentari radicali nel gruppo del PD hanno presentato un’interrogazione, a prima firma Rita Bernardini, al Ministro della Giustizia Alfano sul suicidio del detenuto Antonio Tammaro nel supercarcere di Sulmona. L’uomo – 28enne, di origini napoletane –  era detenuto nella parte dell’istituto adibita a Casa Lavoro, quindi non stava scontando una pena per aver commesso reati, ma era sottoposto a misure di sicurezza perché socialmente pericoloso. Tammaro si è impiccato mercoledì sera,  nella cella che occupava da solo, il giorno dopo il suo rientro da un permesso premio. Non solo questo è il 4°suicidio nei primi otto giorni del nuovo anno (dopo un 2009 che, con 72 suicidi, ha stabilito il peggior record di tutti i tempi), ma è anche l’ottavo in cinque anni nel solo carcere di Sulmona, dove la Casa Lavoro – la più grande d’Italia, che attualmente ospita circa 160 internati a fronte di una capienza regolamentare di cento posti – non si distingue dal carcere se non per il nome. E proprio sulle condizioni della Casa Lavoro di Sulmona i parlamentari radicali avevano già presentato un’interrogazione, che giace ancora senza risposta. I radicali, infine, più in generale hanno chiesto al ministro se non ritenga opportuno assumere iniziative normative per sostituire il requisito della pericolosità sociale (di dubbio fondamento empirico), quale presupposto per l’applicazione di una misura di sicurezza detentiva, con altro quale ad esempio quello del «bisogno di trattamento».

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rivolta degli immigrati a Rosarno (RC)

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 gennaio 2010

“Deve giungere forte e netta la nostra solidarietà a tutti i colleghi impegnati sul territorio di Rosarno nella gestione della delicata e drammatica rivolta di centinaia di immigrati. E’ agli uomini e alle donne delle Forze dell’Ordine che deve andare il sostegno di tutti, in un momento in cui rischiano non solo di rimetterci la pelle, ma anche di diventare oggetto del solito coro di critiche demagogiche e ipocrite che si solleva ogni qualvolta si rendono necessari imponenti servizi di ordine pubblico”. Lo afferma Franco Maccari, Segretario Generale del COISP – il Sindacato indipendente di Polizia, nel commentare i violenti scontri che si verificano da due giorni nella Piana di Gioia Tauro, in Calabria. Vere e proprie giornate di guerriglia urbana, che hanno richiesto un impegnativo intervento delle Forze dell’ordine per la gestione della sicurezza pubblica. “E’ veramente odioso – aggiunge Maccari – che situazioni del genere vengano affrontate e vissute come fatti emergenziali che scoppiano all’improvviso. Si tratta dell’ovvio, prevedibile e previsto risultato delle politiche scellerate dei Governi, di ogni colore politico, che si sono succeduti negli ultimi anni. Coscientemente e volontariamente si sono create e fatte cronicizzare situazioni di estremo disagio sociale, spesso disumane, per servire gli interessi della criminalità, della malapolitica, della cattiva imprenditoria, a volte anche del finto solidarismo. Si sono così create autentiche polveriere sul territorio che ineluttabilmente sono destinate ad esplodere, lasciando la gestione delle conseguenze e il contenimento dei danni nelle mani delle Forze dell’Ordine”. “Chiediamo che il governo rivolga la massima attenzione alla vicenda di Rosarno – conclude Maccari – con particolare riferimento alle condizioni di lavoro delle Forze dell’Ordine in questa fase di emergenza, ma soprattutto chiediamo che si intervenga in maniera radicale ed efficace sul problema dell’accoglienza e della gestione della presenza di immigrati clandestini sul territorio nazionale, perché giocando a fare esplodere le polveriere può accadere che ci scappi il morto: un’eventualità, questa, che ci auguriamo tutti vogliano evitare”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Un diamante nella fronte”

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 gennaio 2010

Roma TeatroLoSpazio.it via Locri, 42 Traversa di via Sannio  – Metro San Giovanni Prosegue la  Rassegna EXIT II con lo spettacolo “Un diamante nella fronte”. tutte le sere, Teatro in prima serata alle 21,00 e,  dopo il teatro, dalle 22,30 in poi  bistrot&drinks&music. Happenings & teatro, concerti & sorprese! Direzione artistica Alberto Bassetti e Francesco Verdinelli  Drammaturgia e Regia: Caterina Spadaro Movimento scenico: Monica Lavezzari Con (in o.a.) Matteo Febo Lisa Kapinus, Antonella Maglio, Riccardo Monitillo, Antonio Monsellato, Valeria Nardella, Paolo Russo, Enrico Sortino. Lo spettacolo, antiretorico e passionale, attraverso i diversi capitoli coi quali si racconta (Kurtz, Verdetto, Generale, Sottile linea rossa, Combattimento, Codice d’onore, Caro Jack, Train de vie, Se questo è un uomo, Valzer finale – Libertà) che segnano attraverso il testo, alcuni fra i più importanti conflitti mondiali, ma che ne raccontano uno e uno solo, esplora una terra di nessuno, facendola esplodere nella bellezza quotidiana di un gesto, che è insieme danza del corpo e del cuore, fusione di canto, risata catartica della condizione in cui sta il soldato, violenza dell’azione e condizione emotiva, nell’atto di denuncia o nel grido di rabbia contro la guerra, nell’esposizione della propria diversità, del proprio io. Alla ricerca della libertà. I protagonisti – come per essenza l’attore – sono spesso segnati dalla diversità: l’Hitler ridicolizzato dal grammelot, panciuto e beone, i due comandanti che firmano un patto poeticamente militare coi propri soldati e con la forza del destino, la donna appassionata che non tornerà dal suo uomo ormai assente per opera del conflitto, gli emarginati, i deportati nei lager, gli omosessuali e i ribelli, lo scontro fra giustizia e verità, qui contrapposte. L’azione scenica è segnata così dalla battaglia interna ed esterna dei personaggi sempre in lotta e in combattimento con se stessi, con gli altri e con Dio , perché “non si trova il perché di tutto ciò”. Eppure tutti insieme un po’ fuori e un po’ dentro, ora ironici, ora violenti, tra verità e ricordo, sul treno di partenza alla guerra, attraverso una narrazione della ricerca linguistica teatrale e della poesia, come sospesi tutti fra loro e il tempo.  Il conflitto qui, più che condizione politica, è forma psicologica e dell’essere e si risolve solo e sempre attraverso l’ascolto di quel moto intimo dell’animo umano, “il diamante sulla fronte” di cui parla Kurtz nell’Apocalipse Now”, l’idea, la coscienza dati dal senso di libertà profonda di se stessi e degli altri. Ma soprattutto dall’amore, che in metamorfosi, ha il potere di domare gli animi, di aprire lo sguardo alle colline blu in lontananza, dove essa risiede. C’è un potente effetto-verità in queste presenze, ma anche qualche possibile scontro con chi lo guarda non più come spettatore, ma in bilico sul filo, da soldato della vita, come tutti.. Un teatro che sia tutto lì, che succeda lì, in quel preciso istante. (Caterina Spadaro, monica)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Teatro: “Tommy”

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 gennaio 2010

Roma dal 20 al 31 gennaio 2010 Via dei Cappellari 93 –(Presso “Campo dei fiori”) Piccolo Teatro Campo D’Arte Giuseppe Russo in Tommy di Giuseppe Manfridi Regia: Andrea Bellocchio. Tommy è  stato scritto da Giuseppe Manfridi nel 1985, ma l’attualità del testo è disarmante. Meno di due mesi fa, è balzato alle cronache degli Stati Uniti, facendo poi il giro del mondo, il curioso caso di Lauren Johnson, 12 anni, vittima della rara sindrome denominata “starnuto a mitraglia” che non le permette di smettere di starnutire: lo fa 12 milavolte al giorno, fino a 20 al minuto. Tutto è iniziato con un raffreddore qualche settimana fa e da allora la teenager americana ha smesso di andare a scuola e fa fatica a mangiare. L’unica “sosta starnuto” avviene quando dorme. Il testo di Giuseppe Manfridi è stato messo in scena anche all’estero. Nel 2000 è stato in scena al Gate Theatre e nel 2003 al Barbican theatre. Il Sunday times lo ha definito: “the most delightfully exhilaratingly, intoxicatingly indecent play I have ever seen.” Durata: 1 ora http://www.campodarte.com Lo spettacolo è in scena dal mercoledì al sabato alle ore 21,00 e la domenica alle ore 18,00. Prezzo del biglietto: 10+2euro di tessera  – ridotti 8+2 euro di tessera. (Giuseppe russo)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sono tutti luoghi comuni

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 gennaio 2010

Roma  dal 12 al 24 gennaio 2010 (Martedì/sabato h 21 – domenica h. 18) Teatro Allo Scalo via dei Reti 36 con la  pièce “Sono tutti luoghi comuni” scritta da Aurelio Levante con gli attori:  SANDRO TORELLA e DENNY MENDEZ. Una “commedia rosa all’italiana” sulle complicazioni del rapporto uomo–donna, liberamente ispirata al famoso film “Notting Hill” con Julia Roberts e Hugh Grant.  Romantic comedy a due personaggi, un ragazzo e una ragazza in una grande città. La città non è Londra, ma è Roma. I luoghi comuni sono dentro i pensieri, le situazioni e circostanze che segnano ogni giorno il loro rapporto. Lei è una donna di colore attiva, molto affascinante, socialmente vincente, ma solitaria che assume come domestico un uomo bianco. Lui è un ragazzo timido, un po’ goffo, perdente ma simpatico. Lui accetta il lavoro perché “al giorno d’oggi se non porti la camicetta scollata nessuno ti da nulla per niente..” … così iniziano a conoscersi e le grandi distanze che li separano si dissolvono come neve al sole. Ma i luoghi comuni, chiavi di semplificazione dei problemi ma che non hanno mai con sé le soluzioni, tornano con prepotenza nella loro relazione.    Nella costruzione delle scene  è stato dato largo spazio all’improvvisazione su canovaccio incentrata sull’ascolto e sull’uso del corpo che lascia integra la natura poetica del testo arricchendola di una comicità più di situazione che di battuta e rende l’interpretazione più cinematografica.  http://www.teatroalloscalo.it (sandro e denny)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra fotografica di Figen Çiftçi

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 gennaio 2010

Roma 12 gennaio 2010, ore 17.30 Piazza della Repubblica 55/56,  Periodo espositivo: 12 gennaio – 22 gennaio 2010. Orari: 9.00 – 17.00 (dal lunedì al venerdì), verrà inaugurata la mostra della fotografa turca Figen Çiftçi. presso lo spazio espositivo dell’Ufficio Cultura e Informazioni dell’Ambasciata di Turchia a Roma.  La mostra è stata inaugurata il 25 maggio al Grand Bazar di Istanbul nei due edifici antichi Han Iç Cebeci e Kalcilar e sarà portata, dopo Roma, a New York, Vienna e Berlino. L’artista ha cercato attraverso le sue fotografie di raccontare la vita quotidiana del Bazaar mostrando il prezioso artigianato di questo luogo simbolico  Il Grand Bazaar, la cui costruzione è iniziata nel 1460, ha assunto nel corso degli anni diversi nomi. Il termine “bezestan” derivante dalla parola araba “bezzaz” che significava tessuto è stato trasformato in “bedesten”  nel XVII secolo. Mentre il termine Bazaar (mercato) deriva dal   termine persiano “çarsu” che significava quattro porte, quattro strade (crocevia). Oggi, il Grand Bazaar-Kapaliçarsi di Istanbul , è uno dei più antichi mercati del mondo con più di 3000 negozi ed è visitato, a seconda della stagione ,da 400.000 persone al giorno. Figen Çiftçi è nata ad Istanbul ed ha eseguito i suoi studi all’estero. Nel 2007 ha vinto il primo premio al concorso fotografico organizzato dall’Associazione Defne Turco-greco; è stata premiata nello stesso anno al concorso fotografico “Adalar (Isole)” della Camera di Commercio Marittimo. Nel 2008 al concorso fotografico “Acqua e Luce” dell’Associazione Defne Turco-Greco ha fatto  parte della giuria.“Bezestan” è la sua prima mostra personale. http://www.intesacp.it (IMG)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Polverini e Vittorio Feltri

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 gennaio 2010

Lettere al direttore. Egregio Direttore Vittorio Feltri, per difficoltà telematiche soltanto adesso riesco a contattarLa.  Ciò nonostante credo che non sia troppo tardi per farLe sapere che non condivido la Sua opinione riguardo la candidata del centrodestra alla presidenza della Regione Lazio perché considero che è troppo maschilista e teme che le donne facciano ombra ai cosidetti rappresentanti del sesso forte. È da parecchi anni che seguo la traiettoria di Renata Polverini e la ho vista crescere politicamente, pian piano, ma con una grinta che magari avessero tanti uomini.  Nata da madre sindacalista della CISNAL, ha da sempre capito i lavoratori, li ha difesi ed è scesa in piazza con loro per far valere i loro diritti.   Quale responsabile del Patronato ENAS/UGL in Argentina sono stata invitata al congresso che l’ha proclamata Segretario Generale dell’UGL con il 96,9% dei consensi e ho visto la calorosa ovazione della folla, alla presenza anche dei segretari confederali della CGIL, CISL e UIL che si erano riuniti nell’ottica di superare una antica visione politica degli organismi dei lavoratori. Leader dell’ENAS, ma anche di strutture sindacali e parallele quali l’ALE, SEI, ASSOCASA, CAF, CISCOS, ENOF ed altre che tutelano e assistono i cittadini, per quale motivo Renata Polverini farebbe perdere voti al PdL?  Anzi, ne aggiungerebbe altri! Io, Norma Negro, italiana residente in Argentina, aderente al Circolo San Miguel del Popolo della Libertà, sarò felicissima se in futuro potrò votarla per una carica ancora più alta, perché sa, caro Direttore, la Polverini non si ferma qui! Distinti saluti. (Norma Negro – Coordinatrice ENAS/UGL in Argentina – Circolo San Miguel del Popolo della Libertà)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Franchisor australiano si espande

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 gennaio 2010

Il programma di espansione in Europa del franchisor australiano Howards Storage World procede a pieno regime.  Dopo la conferma dell’apertura di 205 nuovi punti vendita in 10 Paesi europei, questa realtà commerciale australiana di grande successo ha annunciato che prenderà parte al Franchise Expo di Parigi in programma dal 14 al 17 marzo 2010 per dialogare con i partner europei interessati alle sue idee. L’amministratore delegato Dirk Spence ha ribadito la sua intenzione di aprire oltre 500 punti vendita in tutta Europa entro i prossimi 10 anni nel quadro del programma di espansione globale di Howards Storage World.  Il 16 novembre l’azienda ha confermato il suo ‘Master Franchisee’ per la Scandinavia (Norvegia, Svezia e Danimarca), mentre si prevede che le sue controparti già attive in Irlanda, Spagna e Regno Unito apriranno nuovi punti vendita nel 2010.  La regione del Benelux ha registrato l’apertura del suo primo punto vendita a Bruxelles nell’ottobre 2009, e i risultati iniziali hanno evidenziato la popolarità di questa innovativa idea commerciale tra i consumatori europei.   È stata confermata inoltre l’apertura di un secondo punto vendita a Liegi nel marzo 2010. Howards Storage World è sinonimo di ‘vita organizzata’, e il suo esclusivo modello di vendita al dettaglio si sta affermando in tutto il mondo. Sono sempre più numerosi gli investitori di nuovi Paesi che scelgono di lanciarsi nella vendita degli innovativi prodotti e delle intelligenti soluzioni Howards per la razionalizzazione degli spazi di casa.  Nel 1997 Dirk Spence e Les Howard unirono le loro forze e iniziarono il franchising del primo punto vendita in Australia basato su questa loro idea. Oggi Howards Storage World conta più di 60 punti vendita nella sola Australia, e ha l’obiettivo di superare quota 100 a livello nazionale entro il prossimo quinquennio.   Dirk Spence sarà presente allo stand di Howards Storage World presso il Franchise Expo di Parigi, in programma tra il 14 e il 17 marzo 2010 al padiglione 3 di Porte de Versailles.  Oltre a illustrare l’esclusivo modello di vendita al dettaglio su cui si fonda l’azienda, il dirigente intende incontrare le parti interessate a discutere le opportunità di franchising per il marchio in Francia e nel resto d’Europa. http://www.hsw.com.au
Howards Storage World è un’azienda di franchising che commercializza ogni tipo di prodotto per l’home storage e il risparmio e la razionalizzazione degli spazi. Il suo catalogo comprende oltre 3.500 prodotti e soluzioni per la casa, e offre idee intelligenti per organizzare meglio la propria abitazione. Questa vasta scelta comprende scaffali dei versatili sistemi elfa® o in unità cromate facili da montare; cestelli da cucina, contenitori per cibi e prodotti per la dispensa; portaoggetti per la doccia e accessori per il bagno; cesti, portagioie e portascarpe per la camera da letto; scaffali, avvolgitubi e ganci da bicicletta per il garage; bottiglierie modulari, unità per l’intrattenimento e soluzioni per l’ufficio in casa. http://www.hsw.com.au e http://www.howardsstorageworld.com . (dirk)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

L’I.D.V. e l’arsenale militare

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 gennaio 2010

La Spezia. La segreteria provinciale dell’IDV, dopo aver seguito in questi giorni le controverse polemiche che ancora una volta hanno riguardato l’Arsenale Militare, chiede al mondo politico di fermarsi un momento e respirare. Innanzitutto per comprendere meglio le trasformazioni che hanno riguardato l’indotto economico provinciale dal dopoguerra in poi, quindi per capire quanto questo contesto abbia influito sulla fisionomia della città e sull’attitudine culturale, imprenditoriale e gestionale della sua odierna classe dirigente. Nessuno sottovaluta l’importanza dei posti di lavoro – l’IDV in questo senso farà tutto il possibile al fine di preservarli – ma continuare a trattare La Spezia in modo provinciale, attingendo fuori tempo massimo alla mitologia militare dei suoi natali, peraltro presentandosi ancora oggi senza progetti chiari, è un’operazione politica che attesta ancora una volta l’incapacità di una parte della classe dirigente di attingere alle sollecitazioni di cambiamento connaturati al concetto di modernità. Come può una città che rischia concretamente di vedere fuggire tutti i suoi giovani perché non ha ancora sviluppato una visione dinamica e viva della sua economia, chieder loro di credere ancora una volta che le dialettiche produttive non siano il frutto laborioso della forza del suo territorio, ma il risultato di accordi politici, futili anche elettoralmente, poiché connaturati ad un assistenzialismo di Stato ormai immaginifico? L’IDV reputa la vischiosità della polemica politica nata sulla questione dell’Arsenale degna del passato, distante e non compresa dai cittadini, e complessivamente sterile, a meno che i dirigenti più genuinamente interessati alla questione occupazionale non trovino la forza insperata di aprire un tavolo di riflessione congiunto, indubbiamente imprescindibile per iniziare a pensare che ciò che veramente trasforma, rilancia e sviluppa un territorio non sono le inascoltabili dichiarazioni di paternità da parte degli attori politici, affannati nel ricordarsi reciprocamente il proprio peso politico nel gioco delle pressioni ministeriali, ma la capacità di immaginare costantemente la realtà in evoluzione, cogliendone le numerose potenzialità, aprendola ai giovani e preservando incessantemente dalla disoccupazione i ceti sociali più deboli. Il giusto richiamo alle sinergie produttive della città consente alla segreteria provinciale IDV di proporre al Sindaco Federici la nascita di un vero polo di eccellenza che veda coinvolte oggettive realtà scientifiche locali quali il Distretto delle Tecnologie marine, il NURC, l’Università, l’Arsenale ed appunto i Ministeri competenti (oltre ovviamente ad altre che non citiamo per questioni di spazio ma presenti e molto qualificate) che potrebbero dare origine ad una vera fonte di ricchezza economica, con risvolti militari e civili. Sistemi integrati che non si limiterebbero certamente alla sola ricerca o all’approvazione di progetti da realizzare altrove, ma, in presenza delle adeguate condizioni logistiche – e ci sono proprio tutte – potenzialmente capaci di aprire nuovi processi produttivi interconnessi, nuove filiere in settori che traggano origine dalla ricerca stessa. E’ possibile, crediamo, che nonostante i diversi documenti CRAMM e BRIN prodotti, si possa essere più credibili e più ascoltati se tutte le forze politiche e sociali riuscissero a fare quadrato attorno a processi produttivi concreti e dettagliati alternativi o integrativi rispetto a quelli esistenti.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Inquinamento ambientale a Roma

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 gennaio 2010

«La Commissione Politiche Sanitarie si è occupata, in maniera più specifica nelle ultime settimane,  del problema dell’inquinamento ambientale a Roma ed ha inviato al Sindaco i documenti conclusivi di due convegni tenuti con esperti del settore» .  È quanto dichiara il prof. Fernando Aiuti, presidente della Commissione Politiche sanitarie del Comune di Roma, in riferimento alla dimostrazione odierna dei conducenti di motorini appartenenti alla categoria ‘euro zero’ .  «Sono stati inoltre ascoltati gli esperti del Comune, dell’ARPA Lazio ed esperti di varie associazioni – precisa  Aiuti – e tutti hanno espresso la necessità di non concedere più deroghe alla circolazione dei veicoli più inquinanti». «La Commissione richiede invece una maggiore presenza di vigili urbani nelle giornate di divieto alla circolazione delle auto appartenenti alle categorie euro zero, euro uno a benzina ed euro due a motore diesel, nelle aree di Roma soggette alla  protezione ambientale». «Proprio perché riteniamo la salute di tutti un bene primario – conclude il prof. Aiuti –  rivolgo un invito a tutti i cittadini, in primis quelli con i veicoli più inquinanti, affinché collaborino con l’amministrazione comunale per ridurre le emissioni più pericolose».

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Attività del Partito dell’Alleanza

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 gennaio 2010

La Direzione Nazionale del Partito dell’Alleanza, riunitasi per vie brevi nei giorni scorsi, ha dato un giudizio positivo sulla, esponenziale crescita realizzatasi nel corso dell’ultimo periodo, ed ha espresso la sua convinta disponibilità a sviluppare, per le elezioni regionali del prossimo marzo, collaborazioni ed alleanze con i partiti del centro destra. All’uopo informa di trattative in corso con Partiti Politici dell’Area Governativa mirate alla coniugazione di target di accordo politico caratterizzato dal rispetto identitario e del simbolo. La Direzione si è pronunciata, altresì, sulla leggera ripresa della gravissima crisi finanziaria ed economica a livello mondiale attribuendone la colpa alla sregolatezza del capitalismo finanziario promosso dalle amministrazioni repubblicane statunitensi negli ultimi 25 anni e dai governi europei che ne hanno seguito la scia. Sono stati affrontati ovviamente anche i temi politici nazionali con una condanna della gestione dilettantistica e reazionaria dei partiti di opposizione, ma anche con un giudizio critico fortemente negativo sulla politica spettacolo ed infamatoria (sfociata nei gravi fatti di violenza e di scontri istituzionali) da loro posta in essere. La D.N. del PDA ha deliberato, in conclusione, una serie di nuove iniziative organizzative, politiche e programmatiche in vista della tornata elettorale del 28.03.2010, ivi compreso il rilancio editoriale del Giornale dell’Alleanza con veste grafica identificativa l’accordo politico in corso d’opera. Nel corso dei lavori la D.N. ha accolto nelle fila del PDA: – Alessio Lucarotti (per ratifica operato della Segreteria Politica) assume il ruolo di Segretario Provinciale di Lucca e di Responsabile Regionale del Dipartimento Servizi; – Romano De Leo che assume l’importante incarico di Segretario Regionale della Regione Lombardia. Romano viene nominato, anche, Responsabile Nazionale della Consulta Sociale; – Massimo e Carmelo Savarino ai quali viene conferito l’incarico di Vice Segretari Organizzativi Vicari nella Regione Piemonte; –  Filippa Quartararo entra nel quale Responsabile Provinciale del Dipartimento Politiche Sociali; – Stanislao Pirro assume la carica di Resp. Provinciale del Dipartimento Servizi e Piccole e Medie Imprese; –  A Carmelo Giuffrida, il ruolo di Segretario Organizzativo Regione Piemonte; – Maria Teresa Scrocca viene nominata Responsabile Regionale del Dipartimento Politiche Sociali. – Rocco Alterio assume l’incarico di Vice Segretario Provinciale in Torino. A tutti loro la Segreteria Politica e la Direzione Nazionale augurano buon lavoro all’insegna dell’impegno politico e sociale.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Acqua e cibo alcalini perchè?

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 gennaio 2010

Chiunque conosce un po’ di fisiologia umana sa che la biochimica del nostro corpo tende ad essere leggermente alcalina. Alcalino è anche e soprattutto il sangue arterioso, il cui range normale del pH è compreso tra 7,30 e 7,45. Valori al di sotto di  7 e superiori a 8 sarebbero incompatibili con la vita  e molti disturbi  vengono a manifestarsi  man mano ci si allontana dal valore ottimale di 7,4. Noi  umani siamo un progetto genetico biochimico alcalino e questo è un dato di fatto, che non necessita di essere dimostrato. Una delle caratteristiche dell’acqua  maggiormente importante per la vita è la ionizzazione, processo chimico che consiste nella perdita o acquisto di una o più cariche elettriche da parte di un atomo o di una molecola. L’attività biochimica cellulare è basata essenzialmente in un continuo processo di scissione della molecola d’acqua (H2O) in ione H+ (idrogenione) e ione OH- (ossidrile) e nella sua ricombinazione, catalizzando tutti gli altri processi  biochimici, che ci permettono di vivere. Infatti  dopo l’aria, l’acqua è l’elemento più essenziale per qualsiasi  forma di vita sulla terra. Ebbene, questa caratteristica dell’idrolisi (o auto-protolisi) e della sua ricombinazione sia nella cellula che fuori nel liquido extracellulare è uno dei fattori  più fondamentali  per la vita. Tutta la biochimica non può prescindere, in ogni suo processo, dalla presenza dell’acqua. Una caratteristica interessante dell’acqua è che essa si ionizza facilmente. La ionizzazione è quel processo  chimico che comprende contestualmente reazioni d’ossidazione e di riduzione. L’ossidazione presuppone la cessione di  elettroni,  la riduzione, invece, l’assorbimento di elettroni. Non esiste ossidazione senza simultanea riduzione: questa combinazione di reazioni chimiche viene chiamata reazione REDOX. Ciò che permette  al corpo di mantenersi sano ed alcalino, nonostante le cellule continuino a produrre costantemente acidi,  è la sua  capacità drenante e la sua riserva alcalina. La riserva alcalina è costituita principalmente dai minerali alcalini presenti nel sangue, nei tessuti, nei denti e nelle ossa. Quando la riserva alcalina del sangue e dei tessuti si esaurisce, il prelievo dei minerali alcalini necessari alla neutralizzazione dell’acidosi avviene dai denti e dalle ossa. Carie ed osteoporosi sono due condizioni specifiche dell’acidosi cronica metabolica e digestiva. E’ interessante notare che la Natura provvede a dotare il nascituro di abbondante riserva alcalina, prelevandola dalle riserve della madre; frequenti sono, infatti, carie ed osteoporosi nelle donne in gravidanza,  le cui riserve alcaline sono carenti. La CO2 prodotta dalle cellule si diffonde nel sangue, ove si trasforma in acido carbonico (H2CO3), in modo da essere trasportata più facilmente fino agli alveoli polmonari, ove si ritrasforma in CO2 per essere eliminata dai polmoni. Durante l’idratazione della CO2 (CO2 + H2O = H2CO3 H+ + HCO3-) per merito dell’anidrasi carbonica si formano ioni H+  che devono essere tamponati per evitare una ricaduta di pH verso valori di acidità, incompatibili con la vita delle cellule. A fare ciò interviene in prima battuta l’emoglobina, che è dotata di un’ efficientissima capacità tampone. In condizioni fisiologiche le variazioni metaboliche di produzione di CO2  sono prontamente controbilanciate dalle variazioni ventilatorie, in modo da mantenere costante la quantità di CO2 nel sangue. L’aumento della pCO2 , la diminuzione del pH e della pO2  del sangue stimolano l’iperventilazione, mentre una modificazione in senso opposto porta  ad ipoventilazione. A far deragliare maggiormente e precocemente l’equilibrio acido-basico è l’abnorme mole di acidi prodotti dal metabolismo digestivo a causa dell’alimentazione innaturale ed antifisiologica utilizzata ormai universalmente. Infatti con l’eccessiva ed innaturale alimentazione si producono: A) Acido carbonico, risultato finale della combustione del carbonio contenuto nei cibi. B) Acido solforico, derivato dalla digestione delle proteine. C) Acido fosforico, derivato dall’ossidazione dei fosfolipidi e nucleo-protidi. D) Acido acetacetico e beta-idrossibutirrico derivato dagli acidi grassi. E) Acido urico, derivato dal metabolismo dei nucleo-protidi. F) Acido lattico prodotto dal metabolismo del glicogeno e di  altri acidi vari, generati dall’ossidazione incompleta degli zuccheri (spesso per la carenza di ossigeno). G) Acido ossalico liberato da alcuni  alimenti (cacao, spinaci, pomodori, ecc.). (Gilberto Di Benedetto – in sintesi)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Ragazzi nella shoah

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 gennaio 2010

Roma 19 gennaio ore 18.00 via S. Francesco di Sales, 5 Casa della Memoria e della Storia  Presentazione del libro che racconta come i bambini vissero l’Olocausto attraverso le loro lettere, i racconti e le testimonianze. Nel volume sono raccolti, infatti, racconti, lettere e testimonianze. Oltre all’autrice all’incontro saranno presenti Anna Dalla Mura, che commenterà le immagini del volume e Giuliano Compagno, dell’Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione del Comune di Roma e Vera Michelin, presidente dell’Associazione Nazionale Ex Deportati, che porterà la sua testimonianza. Ad arricchire l’incontro la lettura di alcuni brani e dei video che raccontperiodo, buio,eranno quel periodo buio e triste. Il volume ci accompagna ricostruendo quei terribili anni: la promulgazione delle leggi razziali nel 1938, l’apertura nel 1940 del campo Auschwitz-Birkenau, le sperimentazioni, la gassificazione degli zingari. Dopo quel 2 agosto 1944 il silenzio mortale dell’intero lager divenne davvero definitivo perché l’unica cosa in grado di spezzarlo erano stati i canti e i giochi dei piccoli zingari. Intanto le lettere dei bambini, alcune mai spedite, ci raccontano quel pianto soffocato, l’ansia per i genitori scomparsi, la paura della solitudine, il bisogno di affetto. Ma anche la sensazione della brezza mattutina sulla pelle che lava pensieri terribili, il latte caldo con pane e marmellata offerto da qualche contadino che offre riparo e rifugio. «E poi i prati, i fiori, il cielo, il sole faceva sentire che non tutti erano nemici, c’erano anche degli amici», come si legge in una lettera. Nei crematori di Auschwitz-Birkenau, che erano in funzione giorno e notte, venivano bruciati circa 1500 corpi alla volta e le loro ceneri utilizzate nella fertilizzazione dei campi oppure gettate negli stagni, o nei corsi d’acqua circostanti. Fino a quel 27 gennaio 1945 quando i soldati sovietici liberarono il campo di Auschwitz-Birkenau. Oggi, grazie ad una legge del 20 gennaio 2000, il Parlamento italiano ha stabilito che il giorno 27 gennaio sia riconosciuto come Giorno della Memoria.  L’incontro ha il patrocinio dell’Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione del Comune di Roma, delle Biblioteche di Roma e della Casa della Memoria e della Storia

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il sacrificio di Beppe Alfano

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 gennaio 2010

‘U Cumitatu Missinisi du Frunti Nazziunali Sicilianu – “Sicilia Indipinnenti” ricorda ai Missinisi, ai Siciliani e a tutti i sinceri democratici il sacrificio di Giuseppe Alfano,  che venne barbaramente ucciso dalla mafia a  Barcellona Pozzo di Gotto la notte dell’8 gennaio 1993.  Alfano un’insegnante con la passione del giornalismo, vicino alle posizioni della destra, è , anche per Noi che daI suoi  ideali politici eravamo e restiamo antiteticamente lontani, un esempio di Coerenza etica e virtuosità giornalistica. Egli inoltre dimostra con l’esempio della sua vita come la gran parte  dei Siciliani siano ben altra cosa rispetto alla mafia.  ‘U Cumitatu Missinisi du FNS dunque non ha dimenticato il sacrificio di Alfano e intende inverarlo nell’unico modo possibile: costruendo una Sicilia nel futuro, libera dall’ipoteca mafiosa.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Discriminazioni per le vittime di mafia

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 gennaio 2010

Fer.Vi.Cr.eDo. Ass. Nazionale Vittime di Mafia  AssoVittime hanno rilasciato il seguente comunicato stampa: “ In sede di approvazione della manovra finanziaria, abbiamo assistito all’ennesimo bluff del Governo, sotto forma di ordine del giorno, che di fatto posticipa la decisione in merito alla sostanziale perequazione dei benefici, attualmente limitati solo alle vittime del terrorismo, in favore di altre categorie di vittime.   Il provvedimento di Legge 266/05 (legge finanziaria 2006), impegnava il Governo a portare a termine il processo di graduale parificazione per porre fine ad ogni forma di disparità e discriminazione tra coloro che sono stati colpiti da mano criminale. Ricordiamo che l’impegno assunto prevedeva di eliminare le vistose differenze di trattamento esistenti tra le diverse tipologie di vittime e tra i loro familiari  – in termini soprattutto di benefici assistenziali e pensionistici e, dunque, di pari ed onorevoli opportunità di vita per tutti gli invalidi ed i superstiti –  poi col tempo, in barba agli impegni sottoscritti, calpestando i principi normativi che stabiliscono la disciplina e la programmazione della  progressiva equiparazione tra le vittime, il Governo ha deciso di tornare  a privilegiare con ulteriori benefıci economici alcune vittime, valorizzando ancora una volta, la matrice criminale delittuosa o la platealità dell’evento. Infatti oggi assistiamo al rinnovarsi delle sperequazioni dato che, in sede di approvazione della Legge Finanziaria 2010, è stato riconosciuto un contributo straordinario pari a 5 milioni di euro, da destinare esclusivamente agli orfani figli di vittime del terrorismo già collocati in pensione – una norma dai contorni misteriosi che purtroppo è destinata a creare danni per molto tempo. Quindi si riconosce solo una parte, con una legislazione disattenta ed evidentemente discriminante, che vuole creare differenze a cominciare dalla natura degli eventi lesivi, quasi che vi fosse causa per distinguere tra vittime di maggiore o minore dignità, meritevoli o meno della stessa tutela e sostegno. Testimoniamo anche la fredda determinazione dimostrata dalla maggioranza nel cassare con decisione tutti gli emendamenti che riguardavano l’equiparazione tra le vittime, presenti nella legge finanziaria appena approvata.  Di sicuro la poca attenzione e sensibilità fin qui dimostrata su questo delicato tema, non ci fa certo ben sperare in una risposta positiva in merito ad un tema così delicato, anzi ci fa temere che il sostegno alle nostre necessità continuerà ad esserci negato. Non intendiamo continuare a subire la realtà che, nel nostro Paese, esistano ancora vittime di serie A e di serie B.  Il disinteresse politico si è concretizzato in un tracotante disegno a seguito del quale coloro che hanno sacrificato la vita e la propria integrità fisica per difendere lo Stato, vengono dimenticati. Così facendo si relegano ai margini del riconoscimento giuridico, gli appartenenti alle Forze dell’Ordine caduti, ma anche i molti cittadini che hanno semplicemente reagito dinanzi ad una rapina.  Per questo motivo in coordinamento tra le nostre Associazioni organizzeremo  importanti iniziative, onde denunciare a gran voce la negazione dei nostri diritti e delle tante promesse non mantenute”.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ue: lotta alla povertá

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 gennaio 2010

“Solidarietà, giustizia, inclusione. I pilastri con i quali anche l’Aiccre celebrerà, insieme alle Istituzioni europee e agli Enti locali, il 2010, Anno europeo della lotta alla povertà e all’esclusione sociale”.  Lo assicurano Vincenzo Menna ed Emilio Verrengia, rispettivamente Segretario generale e Segretario generale aggiunto dell’Aiccre.  “La nostra Associazione – aggiungono –  rinnova l’impegno per la costruzione di una società più equa attraverso i principi che da sempre le sono cari: lo spirito europeista, il federalismo europeo solidale e di pace e la valorizzazione delle politiche degli Enti locali, quali luoghi di democrazia più vicini ai cittadini”.  Menna e Verrengia hanno, inoltre, garantito che l’Aiccre “utilizzerà tutti i suoi mezzi, dallo strumento del Gemellaggio, agli incontri pubblici, agli organi di informazione dell’Associazione, per sensibilizzare il Governo italiano, i Governi europei, gli enti locali italiani e d’Europa, al fine di contribuire alla lotta contro la povertà”.  I dirigenti dell’Aiccre ricordano, infatti, come ha anche rilevato la Commissione europea, che l’UE  è una delle Regioni più ricche al mondo eppure  il 17% degli europei dispone ancora di risorse limitate e non riesce a soddisfare le proprie necessità primarie.  Mentre  nei cosiddetti Paesi in via di sviluppo,  la malnutrizione, la fame e la mancanza d’acqua potabile rappresentano a volte le cause, altre volte, le conseguenze della povertà.
L’Aiccre è la Sezione italiana del Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa (Ccre), Associazione che raggruppa gli amministratori di oltre 100.000 enti territoriali in 26 paesi dell’Unione europea, dell’Europa centrale e orientale e di Israele. Il Ccre si è costituito a Ginevra nel gennaio 1951 ed è dal 5 maggio 2004 la Sezione europea della CGLU (Città e governi locali uniti)

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Egitto: aggressione mortale a Copti

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 gennaio 2010

In seguito all’aggressione mortale a membri della comunità copta in Egitto, l’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) chiede ai governi europei di impegnarsi maggiormente presso il governo egiziano per una migliore ed efficace tutela della minoranza cristiana nel paese. A Nag Hammadi, nella provincia di Kena a 650 km dal Cairo, nella notte tra mercoledì e giovedì scorso sconosciuti hanno aperto il fuoco contro un gruppo di fedeli copti usciti dalla messa di mezzanotte del Natale copto uccidendo sette persone, tra cui una guardia musulmana, e ferendone altre dieci.L’APM protesta per le dichiarazioni rilasciate da un portavoce del Ministero degli Interni del governo egiziano, secondo cui l’attentato potrebbe essere una reazione al presunto stupro avvenuto in novembre di una ragazza musulmana da parte di un Copto. Invece di divulgare notizie date per certe ma tutt’altro che accertate e contribuire così alla diffamazione e all’istigazione all’odio contro la minoranza copta, il governo del Cairo farebbe bene a impegnarsi seriamente per un’efficace tutela della minoranza copta e lasciare alle forze dell’ordine le indagini e conclusioni su presunti crimini commessi da chicchessia. Da diversi anni l’APM documenta con regolarità le aggressioni avvenute in Egitto contro i fedeli copti. Con i suoi 8-10 milioni di fedeli, la comunità cristiana d’Egitto costituisce circa l’8% dei 79 milioni di cittadini egiziani. La maggioranza dei Cristiani d’Egitto è di fede copta, per lo più ortodossi d’Oriente, ma vi sono anche piccole comunità di Cattolici copti, di Cristiani greco-ortodossi, greco-cattolici e di arabi protestanti. Nel parlamento egiziano i Copti occupano solo 4 seggi su 440.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La benzina continua ad aumentare

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 gennaio 2010

Nell’incontro presso il Ministero dello Sviluppo Economico del 17 dicembre u.s. avanzammo al Governo proposte che, se accolte, consentirebbero una riduzione del prezzo della benzina di 10 centesimi, una maggiore trasparenza e concorrenza e un freno alle speculazioni. Nell’incontro il viceministro Saglia annunciava che il Governo aveva all’esame un provvedimento all’esame del Governo e che sarebbero state recepite anche alcune proposte dei consumatori. Tra le altre, Adiconsum aveva in particolare avanzato le seguenti proposte: • variazione periodica e non giornaliera del prezzo alla pompa • aumento dei distributori indipendenti • ampliamento degli orari si servizio. Che ne è stato, si chiede Adiconsum, dell’annunciato provvedimento del Governo?

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »