Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Anziani dalla Befana al Carnevale

Posted by fidest press agency su martedì, 12 gennaio 2010

“L’Epifania tutte le feste porta via”. Così recita un vecchio adagio, ma alla casa di riposo San Francesco di Novara la befana ha portato agli anziani un nuovo calendario di eventi e di iniziative. Con i festeggiamenti dell’Epifania, la struttura diretta da monsignor Ernesto Scirpoli ha inaugurato il nuovo cartellone di manifestazioni in programma per il 2010.“Come sempre, vogliamo che sia un anno di gioia e di serenità per i nostri nonnini” ha detto Scirpoli. Numerose le iniziative che animeranno i pomeriggi degli anziani, sotto la guida di dipendenti e volontari coordinati dal simpatico duo musicale “Carmen e Lele”. In programma il bingo, la musica anni ’60 e il carnevale. “Gli anziani attendono con ansia questi momenti di festa – dice contenta Carmen, una delle animatrici – per preparare la festa della befana ci abbiamo messo qualche giorno. Alla fine tutto è riuscito alla perfezione, a cominciare dai costumi, letteralmente fantastici. Un ringraziamento particolare a tutto il personale, ai dipendenti e ai volontari che, con il loro sorriso e la loro forza di volontà, regalano agli anziani momenti di gioia che servono a combattere la solitudine”. E non mancano mai dolciumi, merende e sorprese… proprio come quelle distribuite nei giorni scorsi dalla simpatica vecchina dalle scarpe rotte. (anziani)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: