Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 250

Archive for 21 gennaio 2010

Expo: (ex)communicate

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 gennaio 2010

Milano fino al 27/2/2010 via Lambro, ang. via Melzo, Jerome Zodo Contemporary Una collettiva inaugura il nuovo spazio espositivo mostra inaugurale, dal titolo (Ex)communicate, una collettiva di artisti italiani e internazionali, quali Simmons & Burke, Terry Chatkupt, Zackary Drucker, Ben Grasso, Tigran Khachatryan, Simon Senn, Andrew Schoultz, Federico Solmi, Bertold Stallmach.  Una galleria d’arte del tutto nuova e lontana dalla tradizione, pensata come luogo espositivo diverso, non piu’ semplice sfondo per le opere d’arte, ma che diventa protagonista -partecipe- del contenuto, in grado di dialogare e di fondersi con le opere esposte in un’unica esperienza artistica.  cognitivo.  L’esposizione e’ un’anteprima della programmazione futura della Jerome Zodo Contemporary, che vedrà alternarsi nei mesi a venire ciascuno degli artisti presenti a questa collettiva.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Expo: Alessandra Di Consoli

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 gennaio 2010

London fino al 31 gennaio 2010 100 Leonard Street, EC2A 4RH The Book Club Memorie dell’Abbandono Dopo il successo della presentazione del libro ”Memoria dell’Abbandono” e della mostra presso (con)temporary Art a SuperStudioPiù, Milano, le fotografie di Alessandra Di Consoli approdano a Londra. Indagando le stratificazioni di memorie negli ambienti abbandonati del Linificio-Canapificio di Cassano d’Adda, Alessandra realizza immagini che rivelano un dialogo profondo tra spazio, tempo e vita di chi ha incontrato questi luoghi  Scoprendo differenti storie che hanno accompagnato la vita del Linificio e di chi lo ha vissuto, l’artista ha trovato un terreno carico di memorie condivise e di possibilità creative latenti. (di consoli)

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Joao Maria Gusmao + Pedro Paiva

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 gennaio 2010

Milano fino al 20/2/2010 via Tadino, 20 Zero… Analogy, the description of the world.  “Due nuovi progetti espositivi. In Brasile abbiamo incontrato un uomo, Tarciso, un ex cercatore di topazi imperiali che vent’anni fa trovo’ la piu’ grande pietra preziosa mai scoperta nello stato di Minas Gerias. A quel tempo era felice: si innamorò di una donna indigena, una -donna di fuoco- con la quale visse e fece l’amore per molti anni. In seguito lei se ne ando’ via, e la vita ando’ in malora, Tarciso si diede all’alcol e ora passa la sua vita a bere cachaça (rum), ripetendo continuamente la storia del piu’ grande topazio del Brasile, l’incredibile pietra che un tempo aveva barattato con un mucchio di soldi – e di come si era bevuto tutti questi soldi in macchine, case, cachaça e ragazze.  -Nell’oscurità-, ci ha detto, -persino nell’oscurità sei in grado di dire se un cristallo e’ un topazio; deve avere quattro facce-. Ci ha anche detto che il topazio nel museo di Ouro Preto, una pietra impressionante che in seguito abbiamo visto nella collezione universitaria di minerali, era stato incollato nel mezzo ma che nessuno lo sapeva. Ormai già molto ubriaco, ha riso e ci ha detto -E’ un topazio magnifico, ma e’ rotto; ha la forma di una penna arancione. Il piu’ chiaro possibile. Se ci guardi dentro, sembra come questa cachaça-. Era lui che glielo aveva venduto”. (Joao)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Discontent with the pace of change

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 gennaio 2010

From Mitch Stewart Yesterday’s disappointing election results show deep discontent with the pace of change. I know the OFA community and the President share that frustration. We also saw what we knew to be true all along: Any change worth making is hard and will be fought at every turn. While it doesn’t take away the sting of this loss, there is no road to real change without setbacks along the way. We could have simply sought to do things that were easy, that wouldn’t stir up controversy. But changes that aren’t controversial rarely solve the problem. Our country continues to face the same fundamental challenges it faced yesterday. Our health care system still needs reform. Wall Street still needs to be held accountable. We still need to create good jobs. And we still need to continue building a clean energy economy. The President isn’t walking away from these challenges. In fact, his determination and resolve are only stronger. We must match that commitment with our own. But it won’t be easy. Real change never is”.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Expo: Three!

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 gennaio 2010

Hamburg – Germany February 9th, 2010, 6 – 9 pm / all 3 artists will be present February 10th  – March 20th, 2010 Flo Peters Gallery • Chilehaus C. The Flo Peters Gallery starts into the new year with a group exhibition of the highest quality. Under the name Three! the Gallery presents the all American photographers Christopher Makos, Paul Solberg and Vera Mercer. On show will be Polaroids and Photographs by Man Ray-student and Andy Warhol-companion Christopher Makos, as well as colour photographs from Paul Solberg´s cycle Bloom, Eight and Flower on the ground floor.The Galleries first floor will be dedicated to Vera Mercer´s photographic still live arrangements. Christopher Makos, born in 1948 in Massachussetts/USA and raised in California started to work as a Photographer in the 1970s. He was soon given the title „America’s most modern photographer“ by non other than Andy Warhol. However the craft itself he learned under the skilful eye of Photography legend Man Ray in Paris, where he originally planned to study architecture. Paul Solberg’s work, however, juxtapositions itself in strong contrast to that of Makos. The Photographer, whom Christopher Makos on his part allegedly called “America’s most modern photographer” was born in 1969 in Minnesota/USA. He went through college studying Anthropology in Cape Town and Bophuthatswana/South Africa. Vera Mercer’s big format photographs are a jaw-dropping tribute to the old masters of still life Painting. With her surprisingly modern translation of this classic painting theme she replaces the conventional attributes of caducity with synonymous but seemingly new motives. (Mallard,  Marilyn)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rossella Leone: A volo d’uccello

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 gennaio 2010

Agrigento30 gennaio – 14 marzo 2010 , Fabbriche Chiaramontane A dieci anni di distanza dall’ultima personale che da Palermo ha fatto tappa anche a Berlino, Rossella Leone – artista apprezzata anche come costumista teatrale impegnata in importanti produzioni con enti lirici internazionali – torna a raccontarsi in Sicilia. Teatro della nuova esposizione intitolata “Rossella Leone. A volo d’uccello” sono le Fabbriche Chiaramontane (FAM) di Agrigento, la galleria d’arte moderna diretta dall’Associazione Amici della Pittura Siciliana. In mostra, dal 30 gennaio al 14 marzo, un ciclo di opere recenti caratterizzate da una serrata partitura di colori e opalescenze che offrono un nuovo punto di lettura della Leone, da sempre legata al bianco assoluto e alla carta di cotone, fabbricata manualmente e accostata a materiali rigidi e freddi come l’acciaio, la pietra, il vetro. L’insieme delle pitture e delle sculture in mostra alle FAM – la cui selezione è stata curata da Davide Lacagnina – è preparatorio a un’opera musicale che debutterà nel 2011 all’estero per il decennale dell’11 settembre. Ad Agrigento, nell’allestimento concepito dalla Leone come un’installazione, sono acquerelli di grande formato e nove sculture in resina, ossidiana, vetro e carta. “E’ un’indagine sulle tensioni – spiega l’artista – i conflitti e gli orrori della contemporaneità con cui l’uomo, artefice del suo stesso disfacimento, convive fino a subire il fascino di quell’ estetica dell’orrore che la distanza di una visione prospettica a volo d’uccello rende persino seducente. L ’uomo in caduta libera dal grattacielo delle Twin Towers di quel tragico 11 settembre è quindi soggetto di alcuni acquerelli, come la visione aerea della città, proposta nell’installazione scultorea, coglie la visone archetipica di un insieme di casa-corpo-canopo, epidermicamente seducente malgrado gli orrori e i misfatti che si consumano all’interno. L’assuefazione alla violenza e all’orrore quotidiano e infine la caduta nel vuoto come consapevole decisione di vivere la morte praticandola come estremo atto di vita”.  A illustrare il senso del progetto è lo stesso curatore. “Il titolo – spiega Davide Lacagnina- prende spunto da una citazione di Wolfgang Göethe “ma nessuna distanza t’impedisce di venire volando affascinato” ed è un’eloquente dichiarazione di poetica: la prospettiva ‘a volo d’uccello’, conquista della cultura rinascimentale, traduce la volontà della Leone di confrontarsi con un punto di vista coraggiosamente omnicomprensivo, attraverso un lavoro di scavo interiore, che è allo stesso tempo atto d’accusa e lucida testimonianza della dolorosa precarietà della condizione umana”. Antonino Pusateri, presidente degli Amici della Pittura Siciliana, sottolinea l’orgoglio di accompagnare questa nuova ricerca di Rossella Leone, artista di chiara fama, dalla carriera trentennale e assolutamente poliedrica, rinnovando anche per il 2010 la volontà dell’associazione di produrre eventi di alto profilo. “Di grande rigore metodologico – commenta – l’opera del curatore, Davide Lacagnina, che della Leone ha ricostruito l’ultimo decennio in un puntuale saggio storico-artistico”.  Il catalogo di “Rossella Leone. A volo d’uccello” è di Silvana Editoriale. L’ingresso alla mostra è libero. (violazione)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’olio toscano sbarca in India

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 gennaio 2010

Mumbai (Bombay). dal 28 al 30 gennaio 2010 Il Frantoio di Santa Tea presente a “Taste”, la fiera agroalimentare che apre le porte al mercato indiano.  Il mercato indiano rappresenta la sfida del prossimo decennio per i produttori italiani. Un potenziale enorme, almeno 150 milioni di persone che conoscono un nuovo benessere, assimilano gli stili di vita occidentali e subiscono il fascino del Made in Italy, nella cultura, nella moda e soprattutto nella cucina. Ristoranti e alberghi (30.000 nuove strutture negli ultimi anni) offrono nuove opportunità per le aziende italiane.   In quest’ottica il Frantoio di Santa Tea della famiglia Gonnelli parteciperà a “Taste India”, la fiera internazionale del food, che si svolgerà a Mumbai.. Si tratta della più importante fiera di settore, che ogni anno attira migliaia di operatori e sarà l’occasione per il frantoio, unico produttore italiano di olio extravergine d’oliva, di presentare tutta la gamma dei propri prodotti, comprese le ultime novità: il Laudemio e l’esclusivo portabottiglie da tavola brevettato e ideato per Gonnelli 1585. (gonnelli)

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Regionali Lombardia: candidatura Bonino

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 gennaio 2010

Rispetto all’annuncio fatto a Milano della candidatura di Emma Bonino come capolista della Lista Bonino-Pannella in tre province lombarde, il segretario di Radicali Italiani Mario Staderini ha precisato che “è evidente che Emma Bonino sia pienamente impegnata nel Lazio con tutte le sue forze ed energie, come sta già dimostrando in questo avvio di campagna. E’ altrettanto evidente che sarebbe controproducente da parte nostra rinunciare a rivolgerci ai moltissimi elettori, anche di centrodestra, che possano condividere e sostenere gli obiettivi radicali in materia di riforme liberali, di modernizzazione del Paese e di consolidamento dello Stato di diritto. La candidatura di Emma anche in Lombardia potrà semmai contribuire a rendere chiaro a tutti gli elettori italiani –oltre che a quelli laziali e lombardi- il fallimento delle promesse berlusconiane e bossiane di rivoluzione liberale e federalista.  In Lombardia la nostra lista, ispirata da politiche laiche, liberali e federaliste, può contrastare più efficacemente in autonomia un blocco di potere che è venuto a crearsi nell’ultimo decennio,  che oggi appare incapace di alcuna grande riforma, a cominciare da quella fiscale, per la giustizia giusta e per lo stato di diritto. Quanto alla possibilità di candidarsi in più Regioni, è strano che gli autori –di destra, di centro e di sinistra- di leggi elettorali sempre più confuse, contraddittorie, magari modificate in zona cesarini, chiedano poi ad altri di non usare gli spazi legali che loro stessi – per insipienza? – hanno creato.”

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fillea e Feneal 400 posti a rischio

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 gennaio 2010

Roma. Si e svolta  una riunione nella sede della Regione Lazio, la seconda dopo quella del 13 gennaio scorso, che ha visto allo stesso tavolo i gruppi di lavoro che dovranno risolvere la situazione attuale del bacino estrattivo di Tivoli e Guidonia, alla presenza dell’Assessore Fichera. Una riunione che pero non solo non ha dato i risultati sperati, anzi ha evidenziato una situazione preoccupante e persistente che riguarda piu di 400 lavoratori a rischio di perdere il lavoro. Nella riunione precedente, infatti, era stato stilato un verbale concordato tra tutti i partecipanti che fissava sei punti che proprio nella riunione di oggi avrebbero dovuto essere ratificati. La ratifica si rendeva necessaria visto che nella precedente riunione mancavano il Sindaco di Tivoli, che aveva mandato un assessore comunque privo di delega a decidere, ed i rappresentanti delle Terme, che invece dell’amministratore delegato avevano mandato il Direttore, anche lui senza delega. Nella riunione di oggi, le OOSS hanno dovuto prendere purtroppo atto che il Sindaco Baisi di Tivoli e l’Amministratore Delegato delle Terme non condividono i sei punti discussi in precedenza, quindi si sono rifiutati di ratificarli, rendendo di fatto inutili i due incontri. La gravita della situazione e sottolineata anche dal fatto che ormai da anni questa vicenda non trova soluzione e se si continuera in questo modo, l’impatto sociale che la perdita del lavoro di piu di 400 lavoratori avra sui tessuti urbani di Tivoli, Guidonia e territorio limitrofo sara disastroso.Eppure tutto cio non sembra rappresentare una priorita per il Comune di Tivoli, per le Terme di sua proprieta e nemmeno per il Comune di Guidonia. Gli unici che sembrano rendersi conto del disastro imminente sono i lavoratori e gli imprenditori. A questo punto abbiamo capito benissimo che qusti rappresentanti istituzionali usano la loro presenza o assenza ad i tavoli di concertazione per influenzare in maniera determinante le decisioni prese, anche a dispetto di chi ai tavoli invece si presenta puntualmente e discute per trovare soluzioni concrete.  Il Segretario della Fillea Roma e Lazio, Walter Cherubini e il Segretario della FeNEAL UIL di Roma e Provincia, Fabrizio Franceschilli, che seguono direttamente le trattative, si dichiarano fortemente indignati e preoccupati da questi comportamenti che mettono a repentaglio le condizioni sociali ed economiche di centinaia di lavoratori, delle rispettive famiglie e di conseguenza del territorio in cui vivono. “Richiamiamo alla loro responsabilita tutti i partecipanti alla trattativa” affermano Cherubini e Franceschilli “ed in particolare l’Assessore Regionale Fichera, affinche si arrivi al piu presto ad una soluzione equilibrata del problema con l’accordo di tutte le parti interessate. Se la situazione non avra al piu presto una soluzione, si rischiano i posti di 400 persone e un vero e proprio disastro economico sul territorio. Questa non può non essere per tutti una priorita.”

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il carcere è malato

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 gennaio 2010

Torino Oltre il 50% di persone incarcerate per motivi legati alla droga, almeno un detenuto su 4 tossicodipendente, una presenza di Hiv/Aids intorno al 5% mentre un terzo della popolazione carceraria non si sottopone al test, e il 60% dei detenuti con un’epatite, il tutto aggravato dal sovraffollamento, questa la fotografia dello stato della salute nelle carceri italiane. Una situazione che secondo la Lila richiederebbe, oltre a una migliore e più diffusa applicazione di misure alternative alla pena detentiva, il ripensamento degli interventi di riduzione del danno. Diversa la posizione del ministro Fazio, che in occasione della Giornata mondiale contro l’Aids, lo scorso 1° dicembre, al periodico di informazione Anlaids Notizie ha dichiarato che gli interventi di riduzione del danno in ambito carcerario, quali la disponibilità di siringhe sterili o di strumenti per la loro sterilizzazione, «presentano diverse controindicazioni, e in molti casi non esistono evidenze di efficacia degli interventi stessi nel ridurre la trasmissione dell’infezione da Hiv». Mentre la disponibilità di preservativi per i detenuti «può apparire come una legittimazione dell’omosessualità coatta». Il ministro Fazio pare dimenticare che fin dagli anni Novanta da organismi quali la World Health Organization, le Nazioni Unite, il Consiglio d’Europa, arrivano ben altre indicazioni. E che nella letteratura scientifica le evidenze di efficacia di tali interventi nel ridurre la diffusione di Hiv e altre patologie sono ormai ben documentate. La Lila chiede al ministro Fazio di rivedere le proprie affermazioni sulla riduzione del danno in ambito carcerario alla luce della documentazione proposta. Assieme a quelle, sempre negative, espresse nei confronti di uno strumento che, contrariamente al Governo italiano, istituzioni ed esperti internazionali giudicano positivamente: il profilattico femminile.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pace in Terrasanta

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 gennaio 2010

Domenica 31 Gennaio 2010 II Giornata di Intercessione per la Pace in Terra Santa, in concomitanza con la festa salesiana di San Giovanni Bosco. La seconda edizione della Giornata Internazionale – secondo la previsione dei giovani dell’Associazione Nazionale Papaboys, dell’Apostolato ‘Giovani per la vita’ con sede a Gerusalemme, e dei gruppi italiani ed internazionali di Adunanza Eucaristica – e cappelle di Adorazione Perpetua – sarà celebrata in 1.000 città di tutto il pianeta.  Tra le adesioni pervenute, oltre che Gerusalemme e Roma – ovviamente- si registrano già le città di New York, Mosca, Tokio, Gaza, Londra, Madrid, Berlino, San Paolo, ed in Italia tutte le più grandi città: Milano, Napoli, Firenze, Torino, Reggio Calabria, Palermo. L’elenco di tutte le celebrazioni sarà disponibile entro il giorno 25 gennaio 2010. Dopo le parole conclusive dell’intervento in Sinagoga del Santo Padre Benedetto XVI l’entusiasmo è maggiormente cresciuto anche in termini di adesioni che stanno in queste ore ‘piovendo’ anche da paesi lontani e talvolta irraggiungibili. “Invoco dal Signore il dono prezioso della pace in tutto il mondo – ha detto il Santo Padre in Sinagoga -, soprattutto in Terra Santa. Nel mio pellegrinaggio del maggio scorso, a Gerusalemme, presso il Muro del Tempio, ho chiesto a Colui che può tutto: “manda la tua pace in Terra Santa, nel Medio Oriente, in tutta la famiglia umana; muovi i cuori di quanti invocano il tuo nome, perché percorrano umilmente il cammino della giustizia e della compassione” (Preghiera al Muro Occidentale di Gerusalemme, 12 maggio 2009).”Dalle ore 17 di questo pomeriggio sarà disponibile on line sul Canale You Tube dei Papaboys, ma anche attraverso vari canali internet ‘gemellati’ il video ufficiale della II Giornata Internazionale di preghiera per la Terra Santa, (realizzato da Alessandro Franchi) e prodotto dalle varie associazioni promotrici.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Corso di formazione al volontariato 2010

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 gennaio 2010

La Caritas diocesana di Roma promuove una nuova edizione del Corso base di formazione al volontariato. Le iscrizioni che proseguiranno fino al prossimo 26 febbraio. Il corso, gratuito, si svolgerà dal 1 marzo al 23 aprile.  La formazione offerta dalla Caritas è indirizzata non solo a quanti vogliono svolgere un servizio nei centri della propria organizzazione, ma anche a coloro interessati ad approfondire le tematiche e gli aspetti del volontariato. Le lezioni, che comprendono sia approfondimenti teorici che esperienze di tirocinio, saranno tenute da operatori Caritas e da esperti del mondo del volontariato e dei servizi sociali pubblici e privati, e si svolgeranno in orari diversi e sedi dislocate in tutta la città per favorire il più possibile la partecipazione. Chi lo desidera, al termine del corso, potrà operare come volontario nei 37 centri di accoglienza della Caritas diocesana in attività a favore dei senza dimora, dell’accoglienza dei cittadini immigrati, nella promozione della solidarietà al fianco dei giovani in difficoltà, dei carcerati e dei malati di Aids.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Haiti: L’Arcidiocesi di Palermo aderisce alla colletta

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 gennaio 2010

L’Arcidiocesi di Palermo aderisce alla colletta nazionale indetta dalla Presidenza della CEI che ha raccolto l’accorato invito del Santo Padre ad essere solidali con la popolazione di Haiti colpita dal terribile terremoto che ha provocando una immane tragedia. La colletta si terrà in tutte le Chiese italiane e, pertanto, anche nelle parrocchie e nelle chiese dell’Arcidiocesi di Palermo domenica 24 gennaio 2010. Per questa Isola caraibica, già in passato, proprio da Palermo sono partiti aiuti che hanno consentito la realizzazione di opere a servizio dei poveri e della loro scolarizzazione. “Non manchi oggi, in questo momento di dolore – aggiunge mons. Cuttitta – il nostro generoso contributo. Trattandosi di una colletta speciale, per lo scopo sopra indicato, si invitano i Parroci, i Rettori di chiese e gli Istituti di Vita consacrata a far pervenire sollecitamente le offerte utilizzando il conto corrente bancario intestato a:  Arcidiocesi di Palermo Banca Intesa San Paolo c/c n. 00000001124 Iban IT 54 J 03069 04600 100000001124 causale: Terremoto Haiti

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cambio ai vertici dell’Editrice La Scuola

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 gennaio 2010

Giorgio Raccis, da dieci anni amministratore delegato lascia il gruppo editoriale bresciano. Al suo posto, a partire dal prossimo 1 febbraio, arriva Enrico Maria Greco: cinquantasei anni, torinese, amministratore delegato di Mondadori Education, vice presidente dell’Associazione Italiana Editori, docente di gestione dell’impresa editoriale presso il master di giornalismo presso l’Università Iulm. Enrico Maria Greco durante la sua carriera professionale ha maturato una vasta esperienza nel settore dei quotidiani, dell’editoria libraria di varia e di scolastica. E’ stato direttore del personale dell’Editoriale “La Stampa”, dell’Editoriale “La Repubblica”, amministratore delegato della SEI e dalla fine degli anni Novanta al 2004 direttore generale della RCS quotidiani. Una nota del presidente dell’Editrice La Scuola, Luciano Silveri, nel comunicare l’avvicendamento al personale e ai collaboratori, ricorda il cammino ultracentenario dell’istituzione, sottolineando il rinnovato impegno a servizio della scuola e di fronte all’“emergenza educativa”, che passerà a breve anche attraverso nuove strategie nel comparto produttivo e gestionale. Quattro i nuclei principali dell’ attività dell’editrice bresciana, che conta duecentocinquanta dipendenti e centinaia di collaboratori, con un fatturato attorno ai venticinque milioni di euro: i libri, quelli scolastici (per ogni ordine e grado) e di varia (pedagogia, filosofia, didattica, psicologia, letteratura, scienze e cultura religiosa), una decina di riviste, i corsi e i convegni, i sussidi didattici. La rete distributiva è tra le più capillari: sei filiali (Bari, Napoli, Roma, Pescara, Padova, Milano), otto librerie proprie e un centinaio di punti-distribuzione, con agenzie e concessionarie operanti in tutta Italia. L’Editrice La Scuola è anche capofila di un gruppo editoriale cui fanno riferimento marchi storici come Morcelliana e Studium, ma anche Cappelli, Nicola Milano, Alice, Trinity Whitebridge, Thomson, Collins-Cobuild, New Editions.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Italiani: no al nucleare

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 gennaio 2010

“Nonostante i proclami del Governo, gli italiani sono nettamente contrari al nucleare”.Così l’On.le Scilipoti (Idv) leggendo le stime 2009 elaborate dal Ministero dello Sviluppo Economico, che hanno evidenziato un vero e proprio boom nella produzione di energie rinnovabili, rispetto all’anno precedente.“Le stime del Ministero – dichiara Scilipoti – ci dicono che la produzione di energia elettrica derivata da fonti rinnovabili è arrivata a coprire un quinto del fabbisogno nazionale e ha contribuito alla riduzione delle emissioni nocive nel nostro Paese. Si tratta di dati molto indicativi – prosegue il deputato – perché dimostrano che la scelta nucleare del Governo, già impugnata da 11 regioni, non è condivisa nemmeno dai semplici cittadini, orientati in maniera sempre più massiccia verso le energie alternative. Il Governo – conclude Scilipoti – la smetta quindi di fare gli interessi economici di pochi gruppi finanziari e blocchi l’iter per la individuazione dei siti nucleari. Gli italiani ritengono più utile investire nelle energie rinnovabili, piuttosto che in impianti pericolosi per i cittadini e per l’ambiente”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lazio e una campagna elettorale

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 gennaio 2010

Dichiarazione on.le Renato Panella: “Auspico che le prossime elezioni Regionali del Lazio siano contraddistinte da una campagna elettorale del tutto inedita: ed io per primo, negli incontri che organizzerò per candidata del PDL Renata Polverini, darò il via al primo caso di responsabilità sociale elettorale. In tutti gli incontri elettorali, dal comizio all aperitivo, verrà promossa una causa sociale e un associazione no profit che se ne occupa, sollecitando una donazione per supportarla, nei prossimi giorni cercerò di coinvolgere delle associazioni ed il Presidente della Provincia Zingaretti, per aprire una raccolta fondi per la popolazione di Haiti, che è stata colpita tremendamente dal terremoto, e la politica non deve dimenticare, siamo stati eletti, principalmente, per aiutare chi soffre e non per banchettare alle cene elettorali. I costi elevati delle campagne sono, ormai, noti a tutti, al punto da renderli periodicamente oggetto di accese polemiche. Convegni, affissioni e grandi cene comportano spese che in un periodo di intensa crisi economica come quello odierno sembrano fuori luogo. La campagna elettorale è un importante momento di comunicazione con i cittadini, e per questo è irrinunciabile. Ma è importante che questa non venga proposta ai cittadini come un qualcosa inutilmente autoreferenziale. Le campagne elettorali possono servire anche a realizzare in concreto qualcosa di positivo per la collettività. Il terzo settore è uno dei pilastri della società Italiana, ma ha bisogno di visibilità e sostegno economico per poter perseguire i suoi scopi. Credo molto in questo progetto e mi auguro che tutti i politici di buon senso di tutti gli schieramenti vogliano intraprendere questa mia stessa strada in linea anche con le politiche per la famiglia che il l attuale Governo Berlusconi ha intrapreso.  Nei prossimi giorni informerò dell inziativa la candidata del PDL Renata Polverini, che si è sempre dimostrata sensibile a queste iniziative, il sindaco di Roma Gianni Alemanno, il Presidente della Provincia di Roma Zingaretti ed il Presidente del Consiglio Berlusconi”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Haiti e la legge sulle adozioni

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 gennaio 2010

«A seguito della riunione della Cai non possiamo non sottolineare che è fuori discussione che si debba fare il massimo per soccorrere la popolazione di Haiti ed in particolare i bambini che stanno pagando il prezzo più caro del tragico terremoto» commenta Francesco Belletti, presidente del Forum. «Ma da più parti si sente insistere per una modifica della legge sull’adozione internazionale nel senso di abbattere il livello delle garanzie che la coppia adottante deve offrire per il bene del bambino. «Ha ragione dunque il sottosegretario Giovanardi a raffreddare questi entusiasmi: azzerare le garanzie previste dalla legge da un lato non aiuterebbe a risolvere il problema di Haiti ma servirebbe, dall’altro, a far venire meno la fiducia internazionale e soprattutto dei Paesi di origine nei confronti del sistema italiano. «Di famiglie che hanno già superato gli accertamenti del caso e sono in attesa di un’adozione ce ne sono in Italia oltre seimila tutte già ora coinvolgibili in un serio e affidabile percorso adottivo. Sicuramente più di quanti bambini potranno mai arrivare da Haiti che peraltro con l’Italia non ha né tradizioni di scambio né convenzioni in atto. «Nell’adozione internazionale la prudenza non rappresenta una risposta alla voglia di burocrazia ma uno strumento di tutela del minore contro il traffico internazionale dei bambini. Anche difronte all’emergenza» conclude Belletti «è dunque opportuno lasciare il tempo necessario alla ricostruzione sul posto delle reti di garanzia attorno ai bambini. L’emergenza e l’urgenza non devono aggiungere dramma al dramma»

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sanità Privata del Lazio

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 gennaio 2010

Antonio Cuozzo Segretario Provinciale Ugl di Roma ha rilasciato la seguente dichiarazione:  “Il Gruppo San Raffaele ha consegnato alle OO.SS. la procedura di mobilità per 127 lavoratori, si tratta della seconda procedura che il Gruppo sanitario avvia, dopo aver mandato a casa già l’estate scorsa un notevole numero di lavoratrici e lavoratori, e questa si va aggiungere a quella della Fondazione Santa Lucia, 241 dipendenti, ai circa 400 del Consorzio Ri.Rei ai 24 del Centro di Riabilitazione “Vojta” e forse ad un’apertura prossima di procedura di mobilità anche del Gruppo INI. Che dire? Se i mesi scorsi gli amministratori della Regione Lazio hanno esaltato il tanto sospirato Piano Sanitario Regionale come “Ancora” di salvezza dei vari problemi della sanità regionale, mi sembra che specialmente la sanità privata si un fiume in piena, per non parlare anche di tante  strutture ospedaliere sempre private, come il “Cristo Re”, che versano in condizioni finanziarie disastrose.  “A tutto ciò da aggiungere una Regione Lazio assente, che per mezzo del suo Presidente aveva promesso tempo fa, specialmente ai  lavoratori della Sanità Privata in modo particolare  che ”la riorganizzazione (Piano di rientro Sanitario Regionale) non deve lasciare sul campo morti e feriti, dobbiamo difendere i lavoratori e tutelare ipazienti”, mi sembra, che da oggi, il campo si è riempito abbastanza dilavoratori che hanno perso già il lavoro e altri che stanno in attesa di avere lo status di disoccupato, e questo è il segno di una pessima gestione della sanità pubblica e privata che alle pregresse difficoltà hanno aggiunto una conclamata incapacità a governare il sistema sanitario regionale.”

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Spezia-Sanità

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 gennaio 2010

La Segreteria Provinciale Italia Dei Valori ha emesso il seguente comunicato: “Non poteva essere che l’IDV, candidatasi a rappresentare i cittadini nei loro diritti anche in Val di Magra, potesse rimanere alla finestra dopo aver denunciato la scellerata gestione dell’Asl n° 5. Tutti hanno ragione. La regione ha ragione perché è stata costretta a svendere le strutture,l’ASL ha ragione perché ha subito lo sfratto dei servizi e ha dovuto provvedere estemporaneamente e nel giro di 24 ore a smobilitare. Allora, ha torto a lamentarsi il cittadino che, ancora una volta, si vede privare di un altro pezzo di sanità ed è costretto a subire vere e proprie angherie. Qui qualcosa non quadra, perché tutto si potrà dire meno che si è operato nell’interesse dei cittadini. Cittadini che peraltro avevano lanciato l’allarme già alcuni mesi fa attraverso comunicati di associazioni e comitati che da tempo si battono, inascoltati, per la tutela dei servizi sanitari della Val di Magra e della Provincia. Cittadini che hanno dimostrato più volte di essere ben più lungimiranti dei megadirigenti e funzionari di ASL e Regione. Cittadini che non sono ascoltati nelle loro rimostranze e nelle loro richieste, specchio onestissimo di necessità basilari soprattutto per gli anziani e i più deboli. Qualcuno o qualcosa crea il problema, qualcuno tappa il buco con geniali interventi… col risultato di peggiorare i servizi, mettere a disagio gli utenti, aumentare i costi e, non ultimo, disaffezionare e demoralizzare gli operatori. Pertanto l’IDV si schiera al fianco dei cittadini, delle associazioni e dei Comitati, gli unici a cui sembra stia a cuore la difesa dei diritti degli stessi operatori della Sanità, proponendosi come loro strumento nelle sedi istituzionali di controllo, nel tentativo di poter riportare i diritti e i bisogni dei cittadini al centro degli interventi e degli indirizzi che la politica deve dare. A noi non basta che il primario del Servizio di Salute Mentale, che pure sarà ben informato e degno di stima, dica che fra 5 anni avremo a Sarzana uno dei migliori centri d’Italia.  Le certezze, progetti e finanziamenti alla mano, la devono fornire Sindaci, Dirigenti ASL e Regione. La sanità è stata trasformata nel più grosso business del momento. Non può e non deve essere che a pagare, questo grosso business del momento, siano sempre i cittadini che, per bocca del Censis che nel suo ultimo documento sulla sanità pubblica lo denuncia apertamente, cominciano già a privarsi di prestazioni sanitarie perché “non ce la fanno” mentre altri soggetti ne traggono gran profitto.Vogliamo entrarci dentro. Perché pretendiamo che la sanità fornisca i giusti servizi ai cittadini”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Operaio morto dentro cabina Acea

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 gennaio 2010

“La situazione è di estrema gravità. L’attività dell’azienda sembra muoversi solo verso un interesse privato legato al criterio ‘del ribasso’, mettendo a serio rischio e in secondo piano il servizio che invece dovrebbe garantire ai cittadini e le garanzie in materia di sicurezza sul lavoro”. Commenta così Oscar Tortosa, vicesegretario per il Lazio dell’Italia dei Valori, la notizia dell’operaio, dipendente di una ditta appaltatrice che lavora per conto dell’Acea, morto folgorato lo scorso 8 gennaio dentro una cabina elettrica. Sul caso è intervenuto anche Alessandro Leone, referente del Circolo Acea dell’Italia dei Valori, che punta il dito contro l’uso, da parte della società, di eccessive esternalizzazioni nelle attività operative attraverso appalti incuranti della qualità del lavoro e della sicurezza dei dipendenti. Il volantino diffuso dal circolo, condiviso dall’esponente del partito guidato da Antonio Di Pietro, chiede che l’Acea rivisiti le modalità per l’aggiudicazione degli appalti con criteri non legati solamente alla logica del massimo ribasso che porta ad avvalersi di personale spesso non adeguatamente preparato professionalmente. “Seguendo quest’impostazione è chiaro – continua Tortosa – che l’evento non è considerabile alla stregua di una ‘tragica fatalità’ perché sono troppo ricorrenti gli episodi analoghi. Per questo – conclude – ci aspettiamo risposte precise dalla magistratura e dall’azienda affinché ci siano condizioni di lavoro più umane, civili, dignitose e rispettose dei bisogni dei lavoratori”.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »