Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Tumore gastrico metastatico

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 febbraio 2010

Roche ha annunciato che la Commissione Europea ha approvato l’uso di trastuzumab in associazione con la chemioterapia nei pazienti con tumore dello stomaco metastatico HER2 positivo. L’approvazione si basa sui risultati positivi dello studio internazionale ToGA, che ha mostrato che il trattamento con trastuzumab è in grado di prolungare notevolmente la vita dei pazienti affetti da questa grave forma di tumore. La sopravvivenza complessiva per i pazienti con elevati livelli di HER2 nello studio ToGA è stata di 16 mesi versus gli 11,8 mesi (in media) dei pazienti che hanno ricevuto la sola chemioterapia. In base ai solidi risultati dello studio di fase III ToGA, la nuova indicazione di trastuzumab per il trattamento del tumore gastrico HER2 positivo è stata esaminata dalle Autorità Sanitarie Europee con un processo accelerato per consentire ai pazienti di beneficiare al più presto di questa opzione terapeutica in grado di prolungare la sopravvivenza. L’autorizzazione alla commercializzazione è valida con effetto immediato in tutti gli Stati dell’Unione Europea, nonché in Islanda, Liechtenstein e Norvegia. A seguito dell’approvazione nell’Unione Europea, sono previste a breve le autorizzazioni dell’estensione di indicazione di trastuzumab anche in altre aree del mondo.
Il tumore dello stomaco è la seconda causa di morte per cancro al mondo e la quarta forma di tumore diagnosticata più frequentemente, con oltre 1.000.000 di nuovi casi all’anno.II Il tumore gastrico avanzato è associato ad una scarsa prognosi; la sopravvivenza mediana dopo la diagnosi è di circa 10-11 mesi con le terapie oggi disponibili. Approssimativamente il 15-18 per cento dei tumori allo stomaco mostra livelli elevati di HER2. La diagnosi precoce di questa forma di tumore è difficile dal momento che la maggior parte dei pazienti non ha alcun sintomo nello stadio iniziale.
Lo studio ToGA è il primo trial randomizzato di fase III ad aver valutato l’uso di trastuzumab nei pazienti con tumore dello stomaco HER2 positivo non operabile, localmente avanzato, recidivato e/o metastatico. Circa 3.800 pazienti sono stati sottoposti alla valutazione della positività del tumore per HER2 e 594 pazienti con tumore HER2 positivo sono stati inclusi nello studio. Il razionale di questo trial era basato sull’evidenza che la terapia target con trastuzumab ha dimostrato benefici senza precedenti nel trattamento del tumore mammario HER2 positivo, oltre che sull’osservazione della sovraespressione di HER2 anche nel tumore allo stomaco. Le terapie oncologiche target sono farmaci o altre sostanze che bloccano la crescita e la diffusione del tumore intervenendo su specifiche molecole coinvolte nella crescita e nella progressione del tumore. Nello studio ToGA, i pazienti sono stati randomizzati a ricevere uno dei seguenti regimi in prima linea di trattamento: fluoropirimidina (capecitabina o 5-FU endovena) e cisplatino ogni 3 settimane per 6 cicli. La maggioranza dei pazienti ha ricevuto capecitabina e cisplatino come chemioterapia; trastuzumab 6mg/kg ogni 3 settimane fino alla progressione in associazione con fluoropirimidina e cisplatino per 6 cicli. L’obiettivo primario dello studio era dimostrare la superiorità del braccio con trastuzumab rispetto a quello con sola chemioterapia sulla sopravvivenza globale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: