Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 344

“No” al mais MON 810

Posted by fidest press agency su sabato, 13 febbraio 2010

La sentenza del Consiglio di Stato – dichiara Paolo Landi Segretario Generale Adiconsum – che ha accolto il ricorso proposto dal Vicepresidente di Futuragra di poter liberamente coltivare mais transgenico ha riacceso la polemica troppo spesso sterile, tra i sostenitori e non degli Ogm, senza che i riflettori vengano puntati sulla totale assenza del piano di coesistenza tra coltivazioni Ogm e le coltivazioni tradizionali. Adiconsum – continua Pietro Giordano, Segretario Nazionale – ritiene che la questione debba essere affrontata con una reale concertazione tra le istituzioni, le associazioni dei consumatori, ambientaliste e di tutti i soggetti della filiera agroalimentare. In questo senso nei prossimi giorni chiederemo un tavolo di confronto presso il Ministero, con tutti i soggetti interessati.Adiconsum – continua Giordano – ritiene che le Regioni debbano procedere alla definizione dei piani di coesistenza convocando tutti i soggetti interessati, ivi comprese le associazioni dei consumatori. Futuragra, inoltre secondo Adiconsum, non può rivendicare  per i propri iscritti il diritto alla libertà di coltivare Ogm senza tenere conto che: •  in assenza di validi piani di coesistenza, la libertà di coltivare Ogm di fatto limita la libertà di produrre secondo i metodi tradizionali o utilizzando altri metodi quali l’agricoltura biologica (rischio di contaminazione); • in molti altri Paesi europei (Austria, Francia, Germania, Grecia, Lussemburgo e Ungheria) il Mon 810 è stato bandito; • nel corso dell’insediamento per il prossimo semestre alla presidenza della Commissione europea, il presidente Barroso ha dichiarato che è in corso di elaborazione una proposta sull’autodeterminazione degli Stati membri di decidere se consentire o meno colture Ogm; • non è possibile assumere tali decisioni senza tenere conto del parere della larga maggioranza degli italiani che non vuole consumare né coltivare prodotti transgenici.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: