Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Archive for 22 febbraio 2010

London fashion week

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 febbraio 2010

London Continua l’alta moda Londra. Stilisti di tutto il mondo mostrano le loro opere, ma lo stile italiano è insuperabile. Questa stagione la collezione di Elisalex Grunfeld de Castro, in arte Nina Dolcetti, è ispirata all’architettura. Le scarpe create da Mughal usando solo pelli riciclate o recuperate dalle fabbriche sono tutte prodotte in Gran Bretagna, assemblate a Londra, le pelli vengono da Norfolk I tacchi da Bath, rendendo questo prodotto estremamente ecologico anche dal punto di vista del carbon footprint, dato che non vengono impiegate grandi distanze. Quest’anno per allargare la sua produzione ha iniziato ad usare le pelli con la concia vegetale prodotta in Italia. La oramai nota “zeppa” che è la firma di questa giovanissima designer viene rivestita con ricami, ritagli di pelle che ricordano gli arabeschi delle architetture indiane a cui questa stagione prende ispirazione. Accanto alla collezione ispirata all’India si è aggiunta la collezione Dolcetti che avrà una presenza costante caratterizzata da piccoli dettagli in pelle che richiamano l’incarto delle caramelle in colori brillanti su sfondi neutri. Nina Dolcetti è risultata una delle vincitrici del programma “Estethica Mentoring” dove per una stagione I vincitori sono stati seguiti da un tutore che li ha consigliati, guidati e spinti per crescere nel mondo della moda e per prepararsi alla stagione del London Fashion Week. Mentore per Nina è stata la buyer consultant Bev Malik a cui e’ stata dedicata una scarpa chiamata appunto “Bev”. E’ un ringraziamento  per l’aiuto offerto. E ancora l’incontro con la stilista Maria Francesca PepeMaria che ha presentato nella Portico Room la sua nuova collezione Autunno Inverno intitolata “In The Wood”. Italiana residente a Londra si sta facendo un nome nel panorama della moda internazionale. (da uno stralcio dell’articolo di Cristina Polizzi per l’Italo europeo di Londra diretto da Filippo Baglini) (london fashion, maria francesca)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Totò’s 40th death anniversary

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 febbraio 2010

The documentary film “A Tribute to Totò: Masque, Prince and Poet ” germinated in 2007, on Totò’s 40th death anniversary, from an idea of Alberto De Marco, President of the Association Totò’s Friends… Independently of Anything. It is a journey in the life of the great artist Antonio de Curtis. A gallery of pictures assembled by Carlo Riccardi, the great photographer of Fellini’s Dolce Vita will accompany the spectator, alongside with some previously unreleased footage on the great Totò. The documentary film was finished in 2009. It is composed of eight main parts:  “ Tell me, Prince..”. (an impossible conversation with Prince Antonio de Curtis), from an idea of Roberto Tassinari;  “ A Biography of Totò ” edited by Alberto De Marco;  “ A Clown’s Prayer “, by Antonio de Curtis, recited by the actor Arnaldo Ninchi;  “ A livella ” an imaginary performance by Totò and Arnaldo Ninchi  who can recit together thanks to Roberto Tassinari’s clever editing; “ My Liliana “ edited by Irio Ottavio Fantini; “What they Said about Him“ (Gina Lollobrigida, Mario Monicelli, Francesco Rosi, Franco Nero, Marisa Laurito, Luciano De Crescenzo, Alberto Bevilacqua, Arnaldo Ninchi, Renzo Arbore, Antonio Ghirelli, Giacomo Rondinella, Gianluigi Rondi, Laura Delli Colli, Nino Frassica, Aldo Giuffrè, Carlo Croccolo, Duilio Paoluzzi, Ettore Geri, Silvano Agosti, Vittorio Nevano e Antonio Pascotto); ” Post mortem ”  edited by Pasquale Palma, a dearest friend of Totò’s, interpreted by Paolo Pezzella (a formerly tenor of Accademia di Santa Cecilia);  “Malafemmena”, by Antonio de Curtis, played by the young violinist Elena Pezzella, accompanied by Maria Stifini’s singing. A soundtrack contributed by famous Italian songwriters, such as Renato Zero, Vincenzo Incenzo, Peter Ciani e Orazio Roberti, embellishes and adds to the interest of this film. Moreover, it must be underlined that all proceeds will be given to charity by the Association Amici di Totò… a prescindere!, to benefit a project concerning mental illness.
Il film documentario “Omaggio a Totò Maschera, Principe e Poeta” nasce nel 2007 da un’idea di Alberto De Marco, Presidente dell’Associazione Amici di Totò… a prescindere! – Onlus nel 40° anniversario della scomparsa di Totò. E’ un viaggio nella vita del grande Artista Antonio de Curtis. Ad accompagnare lo spettatore c’è una galleria di immagini curata dal grande fotografo della “Dolce Vita”, Carlo Riccardi e con dei filmati inediti del grande Totò. Il film la cui lavorazione è terminata nel 2009 si articola in otto parti fondamentali: “Principe, mi dica…” (una conversazione impossibile con il Principe Antonio de Curtis), da un’idea di Roberto Tassinari; “Biografia di Totò” a  cura di Alberto De Marco; “Preghiera di un clown”, declamata dall’attore Arnaldo Ninchi di Antonio de Curtis; “A livella” recitata in modo fantasioso da Totò e Arnaldo Ninchi, con un abile montaggio di Roberto Tassinari; “La mia Liliana” a cura di Irio Ottavio Fantini; “Hanno detto di lui” (Gina Lollobrigida, Mario Monicelli, Francesco Rosi, Franco Nero, Marisa Laurito, Luciano De Crescenzo, Alberto Bevilacqua, Arnaldo Ninchi, Renzo Arbore, Antonio Ghirelli, Giacomo Rondinella, Gianluigi Rondi, Laura Delli Colli, Nino Frassica, Aldo Giuffrè, Carlo Croccolo, Duilio Paoluzzi, Ettore Geri, Silvano Agosti, Vittorio Nevano e Antonio Pascotto; “Post mortem” a cura del carissimo amico di Totò, Pasquale Palma, interpretata da Paolo Pezzella (già tenore dell’Accademia Santa Cecilia); “Malafemmena”, eseguita dalla giovanissima violinista Elena Pezzella, accompagnata dal canto di Maria Stifini, di Antonio de Curtis. Impreziosisce il film una colonna sonora di noti cantautori quali : Renato Zero, Vincenzo Incenzo, Peter Ciani e Orazio Roberti. Da sottolineare inoltre che l’incasso del film sarà devoluto da parte dell’Associazione Amici di Totò… a prescindere! – Onlus per un progetto di solidarietà riguardante il disagio mentale. (autore, regista, attrice, special guest)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Nato warship hms chatham in mercy mission

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 febbraio 2010

London: Royal Navy warship HMS Chatham, deployed on NATO’s counter piracy mission Operation Ocean Shield, yesterday provided urgent medical assistance to a seriously ill merchant seaman in the Gulf of Aden.  The British frigate came to the rescue after the Master of the MV Zakynthos, a Liberian flagged oil tanker passing through the Internationally Recommended Transit Corridor (IRTC), radioed her to say that one of his Filipino crew had been suffering severe abdominal pain since Sunday 14 February and needed help.  HMS Chatham’s Medical Officer, Surgeon Lieutenant Sarah Droog, assessed it was most likely an appendicitis, which required urgent treatment.  HMS Chatham’s Commanding Officer, Commander Simon Huntington, quickly made the decision to dispatch Surgeon Lieutenant Droog to the Merchant Vessel in one of the Ship’s seaboats, so that she could provide some immediate care.  When the patient had been stabilised, the Ship’s Lynx helicopter, piloted by Lieutenant Pete Higgins was launched. Under difficult conditions, the helicopter’s crew winched the patient into the aircraft and transferred him safely to the Warship.  Once on board HMS Chatham he received continued medical care whilst best speed was made toward the port of Salalah in Oman.  Several hours later, once Salalah was in range for her helicopter, the stricken seaman was transferred by air from HMS Chatham, to a local hospital where he received the urgent medical treatment he needed.  Surgeon Lieutenant Droog later said “it was great to see the whole team working together to enable the safe transfer of this patient to hospital.  Humanitarian assistance is an important part of my role, especially in our current operating area and it’s good to be able to put all those skills into practice in challenging conditions.  We all wish the patient a very speedy recovery.”  Commander Huntington, said “For the second time in 2 weeks we have been called upon to render assistance to our fellow seafarers.  This is one of the many roles that we are performing daily as part of the NATO Task Force working to protect one of the world’s most important trade routes.  Our core business is maritime security and we are here to safeguard merchant shipping and the interests of law abiding mariners.  As my Ship’s Company have demonstrated today, we are trained and equipped to respond to rapidly changing circumstances wherever we are needed; that is what navies do.” (snmg)

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Ostinati! 2010”

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 febbraio 2010

Padova, 26 febbraio ore 21  cinema teatro Torresino Rob Mazurek “sound is” (cornetta), Jason Adasiewicz (vibrafono), Matthew Lux (basso elettrico), Josh Abrams (contrabbasso), John Herndon (batteria).   Padova, lunedi 1 marzo – Sala dei Giganti del Liviano – ore 21  Craig Taborn  (pianoforte)  Doppio appuntamento a distanza ravvicinata per “Ostinati! 2010”, rassegna di musiche contemporanee in corso di svolgimento a Padova, organizzata dal Centro d’Arte dell’Università. “Sound Is” è il nuovo quintetto di Mazurek, un progetto più vicino ai suoni del jazz di ricerca degli anni 60 e 70, che ha come punti di riferimento autori come Don Cherry, i maestri del minimalismo, l’AACM di Chicago. L’organico con vibrafono, due bassi e batteria garantisce una continua trasformazione del suono, trattato a volte con uso di elettronica. Tra i componenti della band spiccano il nuovo talento del vibrafono Jason Adasiewicz ed il batterista John Herndon, componente stabile dei Tortoise. Lux e Abrams ai bassi sono musicisti molto richiesti nella scena alternativa di Chicago. Il concerto in piano solo di Craig Taborn al Liviano (1 marzo) è una esclusiva assoluta di “Ostinati! 2010”. Spesso sidemen di autori notissimi (James Carter, Roscoe Mitchell, Tim Berne, tra gli altri), Craig Taborn è tra i pianisti più apprezzati della musica americana e leader del gruppo “Junk Magic”, da poco tempo si dedica alla performance per solo piano, con risultati altamente originali. Biglietti a 12 euro (interi), 10 (ridotti) 8 (studenti universitari) dalle ore 20 alla cassa del Torresino (via del Torresino 2) per il concerto del 26 febbraio e della Sala dei Giganti (piazza Capitaniato) per quello del primo marzo. (craig, roby)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

R’Umorismo

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 febbraio 2010

Roma 27/28 febbraio 2010 ore 21 Teatro Arvalia Via Quirino Majorana 139 (Orario Spettacoli:– Domenica ore 17 Biglietti: Intero € 12 – Ridotto € 10 + tessera associativa € 2). Un nastro bianco e rosso delimita sul terreno un’officina invisibile. Il rumore di passi giganteschi accompagna l’ingresso degli operai. Una benda nera sugli occhi li rende ciechi, il loro è un mondo di suoni. E’ l’inizio di una performance al limite tra il mimo e la danza basata su una partitura di suoni concreti che rimandano ad azioni. I due performer in perfetta sincronia con i suoni danno vita a situazioni paradossali e umoristiche. Spazio ed oggetti diventano visibili solo attraverso i suoni. Lo spettatore si ritrova a guardare con le orecchie, mentre con gli occhi della propria immaginazione sceglie quali forme e colori dare all’invisibile. Reale e surreale dialogano attraverso la cooperazione di suono e gesto fino ad accavallarsi in un rocambolesco disordine di azioni funamboliche alle quali i due operai non possono sottrarsi. La vittoria del REALE decreterà la loro fine. Folla di segni. Segni di follia. http://www.teatroarvalia.it (R’Umorismo)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Meeting di Monterosso al Mare

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 febbraio 2010

Come ogni anno il 27-28 febbraio ritorna il Meeting di Monterosso al Mare (La Spezia), nello splendido scenario delle Cinque Terre. Per l’evento storico del volo in deltaplano e parapendio caleranno in Liguria numerosi piloti; vele colorate si alzeranno in cielo dal decollo ufficiale per atterrare lungo la spiaggia del Gigante.La manifestazione, accanto alla classica gara di precisione in atterraggio e all’esposizione e laboratorio di aquiloni per bambini, prevede l’irriverente Trofeo Paraculo, la tenzone culinaria Torta in Cielo ed il festoso Carneval Fly. Una giuria premierà chi atterrando centra uno scatolone, la miglior torta fatta in casa e la maschera più originale in volo. Con l’obbiettivo dichiarato “superiamo i nostri limiti anche a tavola senza correre rischi al volante”, la cena conviviale del sabato sarà chiusa da una gita notturna in barca. Evidente l’intento degli organizzatori di sottolineare l’aspetto più genuino del volo libero, cioè associazionismo ed amicizia non orientatati alla sola conquista di scudetti e primati.Nel Ponente ligure, a Spotorno (Savona), il 17-18 marzo e 31 marzo 1 aprile, ottava edizione del Festival del Vento. Accanto ad esibizioni di aquiloni, molto pubblico assisterà a parapendio veleggianti nel silenzio, intenti a risalire le correnti ascensionali del Monte Mao. La parte aerea della kermesse, che ospita anche voli in paramotore e tuta alare, più lanci di paracadutisti, è organizzata dalla scuola Albatros diretta dall’istruttore Agostino Gurrieri. Il primo appuntamento agonistico internazionale sarà il tradizionale Trofeo Montegrappa, dal 1 al 5 aprile. Lo scorso anno a Borso del Grappa (Treviso) si sono contati in volo 239 piloti di deltaplano e parapendio, provenienti da 18 nazioni, Argentina e Brasile le più lontane. Con la concomitante Expò di attrezzature ed accessori per il volo e le molteplici attività collaterali (aquiloni, arrampicata su pareti artificiali, nordic walking, mountain bike, stand gastronomici, voli con istruttore) anche nel 2010 l’affluenza di pubblico sarà conteggiata in migliaia di presenze. (mex)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: Corso di formazione per volontariato

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 febbraio 2010

Fino al 26 febbraio è possibile iscriversi al Corso base di formazione al volontariato 2010 promosso dalla Caritas diocesana di Roma. Il corso, dieci incontri strutturati in moduli base e in approfondimenti, inizierà il 1 marzo per concludersi il 23 aprile prossimo. La formazione offerta dalla Caritas è indirizzata non solo a quanti vogliono svolgere un servizio nei centri della propria organizzazione, ma anche a coloro interessati ad approfondire le tematiche e gli aspetti del volontariato. Le lezioni, che comprendono sia approfondimenti teorici che esperienze di tirocinio, saranno tenute da operatori Caritas e da esperti del mondo del volontariato e dei servizi sociali pubblici e privati, e si svolgeranno in orari diversi e sedi dislocate in tutta la città per favorire il più possibile la partecipazione. Chi lo desidera, al termine del corso, potrà operare come volontario nei 37 centri di accoglienza della Caritas diocesana in attività a favore dei senza dimora, dell’accoglienza dei cittadini immigrati, nella promozione della solidarietà al fianco dei giovani in difficoltà, dei carcerati e dei malati di Aids

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

No all’aumento del pedaggio autostradale

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 febbraio 2010

“Siamo decisamente contrari alla proposta di aumentare ulteriormente i pedaggi delle autostrade e delle tangenziali. Bisognerebbe, invece, vigilare con molta attenzione su questi continui e ingiustificati rincari dei pedaggi stessi.  Al costante aumento per gli automobilisti del costo del pedaggio delle autostrade e delle tangenziali, purtroppo non abbiamo potuto riscontrare un pari miglioramento della rete. Noi siamo per una politica strutturale, ma si devono evitare ulteriori balzelli per i cittadini”. Lo dichiara Vincenzo Chieppa,  Segretario Regionale e Consigliere Regionale dei Comunisti Italiani

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dissesto idrogeologico in Italia

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 febbraio 2010

Genova 26 Febbraio – ore 11 – Hotel  NH Marina Conferenza Stampa congiunta dei Presidenti degli Ordini Regionali dei Geologi italiani. i Presidenti saranno in conferenza stampa congiunta ma questa volta in Liguria.”Anche il territorio ligure è fragile – ha proseguito Antonielli – con frane che interessano periodicamente tutte e quattro le province. Nel dicembre del 2009 l’esondazione del fiume Magra ha messo a dura prova il territorio con importanti danni economici alle attività di cantieristica navale”. Antonielli è  determinato nel sottolineare che “la Liguria è come la Calabria e la Sicilia”. Il presidente ligure ritorna su un concetto molto chiaro: “fare prevenzione. Solo attraverso una profonda conoscenza del territorio e la prevenzione è possibile evitare catastrofi. E’ essenziale conoscere per poter programmare e progettare”. Duro il Presidente dell’Ordine dei Geologi della Campania, Francesco Russo . “La sicurezza del costruito – ha affermato Russo – delle infrastrutture e dei cittadini, deve necessariamente passare attraverso azioni coordinate e programmate capaci di affrontare le emergenze. Le cause di tali eventi note a tutti sono molteplici: concentrazione della pioggia in tempi brevi, l’oramai acclarata insufficienza ed inadeguatezza del sistema infrastrutturale di smaltimento delle acque , cavità non censite, abusivismo edilizio. Questi gli elementi  che contribuiscono puntualmente  agli eventi catastrofici come quelli di Sarno, di Ischia, non ultima quelli della Sicilia e Calabria. Si continua nella politica dei tagli ai fondi destinati alla difesa suolo, senza attuare una politica di prevenzione. La politica dell’emergenza e delle  azioni tampone del dopo catastrofi non ripaga , mentre ripaga la prevenzione unico strumento per la messa in sicurezza del territorio. Ancora una volta i geologi campani a gran voce dicono : basta!!!”

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Italiani i più vessati dalla burocrazia fiscale

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 febbraio 2010

“Ogni anno in Italia vengono emanate 62.500 nuove norme tributarie” E’ questo il calcolo effettuato da KRLS Network of Business Ethics per conto di Contribuenti.it Associazione Contribuenti Italiani, un dato “che fa balzare l’Italia al primo posto in Europa nella classifica della burocrazia fiscale”. KRLS Network of Business Ethics è arrivato a questo risultato contando per difetto tutte le norme tributarie, circolari ministeriali, risoluzioni e direttive emesse ogni anno in Italia. “E’ impossibile per una impresa straniera con stabilimenti nel bel Paese pianificare le imposte in Italia”, afferma Vittorio Carlomagno presidente di Contribuenti.it Associazione Contribuenti Italiani “Il fisco italiano cambia le regole del gioco più volte nel corso dello stesso esercizio finanziario mettendo in seria difficoltà coloro che vogliono adempi ere agli obblighi fiscali”. “Dalla elaborazione dei dati – osserva Carlomagno – emerge che la normativa fiscale in Italia nell’ultimo anno è cresciuta più del doppio rispetto agli altri paesi europei”.  Lo studio mette in evidenza che “il fisco lunare italiano” costa 18,3 miliardi all’anno ai contribuenti titolari di partita iva (artigiani, liberi professionisti e le PMI). Una “tassa occulta” di 4.945 euro l’anno.  L’indagine dell’Associazione Contribuenti Italiani ha preso in considerazione tutti i costi per la compilazione della dichiarazione dei redditi, IVA e sostituti d’imposta, degli studi di settore, del calcolo del redditometro, del disbrigo delle pratiche fiscali, del costo per l’acquisto dei software fiscali, della tenuta della contabilita’, della trasmissione telematica, della gestione dei crediti fiscali e degli avvisi bonari, delle istanze in autotutela, del contenzioso tributario, degli adempimenti per la privacy e per l’antiriciclaggio e della formazione del personale per gli adempimenti in materia contabile e fiscale. Ogni contribuente italiano per esercitare una attività economica ha pagato una “tassa occulta”, nel 2009, di 4.945 euro all’anno, contro i 1.320 euro dei francesi, i 1.290 euro dei britannici, i 1.210 euro dei tedeschi, i 1.180 euro degli spagnoli, i 1.080 euro degli olandesi ed i 850 euro degli svedesi. Inoltre, nel 2010 sono previsti aumenti del 4%, rispetto al 2009, a causa di ulteriori adempimenti fiscali previsti dall’Amministrazione finanziaria, mentre la qualità dei servizi è diminuita del 18%. Per riportare l’Italia in Europa, serve – secondo l’Associazione Contribuenti Italiani – una vera riforma fiscale italiana che deve passare attraverso la semplificazione del fisco con la reintroduzione del concordato preventivo fiscale, già sperimentat o in Italia nel biennio 2003/4, che ha dato ottimi frutti, l’esonero dall’emissione dello scontrino fiscale, della tenuta della contabilità e la delega ai Commercialisti dei poteri di accertamento, oggi in capo all’Amministrazione finanziaria, per tutte le imprese già soggette agli studi di settore. (Contribuenti.it – Associazione Contribuenti Italiani)

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sicurezza sul lavoro

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 febbraio 2010

L’Emilia-Romagna è una regione caratterizzata ancora da dinamismo e libertà. E i proclami di destra e Lega Nord che gridano ai cittadini di cambiare tutto in questa regione, più o meno anche a Forlì-Cesena, cadono sempre e solo sotto il profilo elettoralistico. Senza nei fatti proporre niente di concreto, affidandosi invece alla politica degli annunci che il governo da anni ci sta propinando. In realtà siamo la prima regione in Italia in quanto a libertà economica, una regione promossa a pieni voti anche dalla Corte dei Conti. Ovviamente anche qui ci sono problemi da risolvere, come dappertutto. La globalizzazione, ad esempio, spinge le imprese a contenere sempre più i costi per competere a livello internazionale. E in questa situazione è il mercato del lavoro a farne le spese per primo. Nel senso che, soprattutto in alcuni settori tradizionali, per contenere i costi ci si affida ad imprese condotte da cittadini asiatici, che spesso operano senza il minimo rispetto delle leggi e delle regole sul lavoro e sulla sicurezza.  Questo non è accettabile. Ciò crea una sleale ed odiosa concorrenza nei confronti delle imprese che invece lavorano rispettando la legalità, e che rischiano in questo modo di venire spinte fuori dal mercato. Serve un intervento energico da parte degli enti preposti ai controlli, che devono far rispettare le regole attuando la massima repressione dei casi di illegalità. Chi è preposto al controllo deve fare anche grande attenzione alla criminalità organizzata, che rischia di insinuarsi in modo pericoloso nella nostra economia. Bisogna essere inflessibili, senza paura di compromettere l’immagine e la reputazione del territorio. Anche le imprese locali devono però attivarsi in questo senso, soprattutto le committenti, chiedendo piena garanzia sulla qualità e sui comportamenti delle imprese sub fornitrici. L’altro passo che dovranno compiere le imprese sarà quello di innovare i prodotti, puntando sulla qualità e su mercati più attenti alla sostenibilità, anche ambientale. (Tiziano Alessandrini)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La malasanità americana

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 febbraio 2010

La lettera della compagnia di assicurazioni Anthem Blue Cross annunciava a mio figlio che il costo della sua polizza aumenterebbe del trentanove per cento fra due mesi. Tutto normale per le compagnie che sono guidate solo dal guadagno. In un periodo economico poco promettente quando la disoccupazione si aggira sul dieci per cento, ci sono sempre quelli che prosperano. Le compagnie di assicurazioni aumentano i prezzi senza controlli e il governo americano continua ad essere bloccato senza riuscire a creare un sistema di sanità che offra copertura a tutti e allo stesso tempo controlli la cupidigia delle corporation. Dopo quasi un anno di discussioni e un disegno di legge approvato dalla Camera e uno meno buono dal Senato, si continua ad essere alla mercé delle ditte di assicurazione. Mio figlio ha poca scelta e dovrà quindi pagare l’aumento o rischiare la bancarotta in caso di malattie serie. I politici statali e federali sono stati scioccati dalla notizia dell’aumento. L’amministrazione di Barack Obama ha iniziato un’investigazione per cercare di vedere se l’aumento è legale. Steve Poizner, il commissioner dell’assicurazione della California, ha anche lui iniziato un’inchiesta al livello statale. Sembra che l’aumento sia stato rimandato di qualche mese. Ciò che sciocca di più è il fatto che i profitti delle compagnie di assicurazioni hanno raggiunto cifre oscene nel 2009. Uno studio del gruppo Healthcare for America ha rilevato che le cinque aziende di assicurazioni più grandi hanno generato profitti del 56% nel 2009. Fra di queste Cigna ha avuto un aumento del 346% di profitti mentre allo stesso tempo aveva ridotto il numero di assicurati del 5,5 %. Wellpoint che include Anthem fra le sue filiali ha generato un aumento del 91% dal 2008 mentre allo stesso tempo ha ridotto il numero di assicurati del 3%. In effetti, queste compagnie non rinnovano l’assicurazione a coloro i quali gli causano spese ingenti e si concentrano invece sui clienti che pagano e non rappresentano un rischio al loro portafoglio. Fanno il loro mestiere che è quello di guadagnare quattrini ai loro investitori. Tutto legale. Tutto parte del sistema capitalista. Chi non vuole comprare l’assicurazione può farne senza. Se i dirigenti delle corporation fanno il loro mestiere, i politici invece non fanno il loro. Si sa che i legislatori repubblicani vedono poco di male quando le aziende di assicurazione aumentano i prezzi perché accettano volentieri il sistema di offerta e richiesta senza pochi o nessun controllo. I democratici però che sempre dicono di difendere  i più poveri rimangono bloccati dalle regole del governo. Il Senato americano, nonostante abbia passato il disegno di legge per riformare la sanità, continua ad operare con la necessità della supermaggioranza di 60 voti per approvare disegni di legge. In effetti, ciò dà alla minoranza, in questi tempi il Partito Repubblicano, il potere di bloccare leggi che non siano piacevoli alle aziende alle cui il Gop è legato ideologicamente. I democratici però con la loro maggioranza hanno nelle mani lo strumento legale di approvare leggi schivando il filibuster. Si tratta del processo chiamato “reconciliation” che solo richiede 51 voti al Senato invece di 60 per approvare leggi. La reconciliation si applica solo a leggi che hanno a che fare con questioni di bilancio. La mggior parte del disegno di legge sulla riforma della sanità ha infatti implicazioni sul bilancio. I democratici quindi potrebbero agire. Obama però continua ad insistere che vuole trattare di governare in modo bipartisan e spera che i repubblicani alla fine comincino a cooperare. Nel frattempo dopo quasi un anno di dibattiti sulla sanità le corporation continuano a fare quello che vogliono. Brian Sassi, il direttore delle polizze individuali della Anthem, ha spiegato che il 39% riflette l’aumento massimo possibile ma ciò non tocca la maggioranza dei loro assicurati. L’aumento massimo è infatti quello che ha ricevuto mio figlio. Non è l’unico. Sassi ha anche dichiarato che i clienti come mio figlio sono molto importanti per la sua azienda. È vero. Senza di loro i profitti della Anthem svanirebbero. (Domenico Maceri)

Posted in Estero/world news, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gli operai della FMA di Pratola Serra e la Polizia

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 febbraio 2010

Pratola Serra (Av) Ancora una volta, come molte altre, la Polizia si è trovata a dover garantire l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, anche se questa volta, la peculiare, delicata e particolare attività atta a garantire l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, ha visto quali co-protagonisti gli operai della FMA. Con rammarico – afferma il Segretario Generale COISP Franco Maccari- ma con la solita e indiscussa dedizione allo Stato, la Polizia di Stato, con massimo ordine e rispetto ha garantito l’Ordine Pubblico, assolvendo ad un proprio “Dovere”. La Polizia – continua Franco Maccari – non è affatto al servizio dei “padroni” ma è l’organo dello Stato devoluto al mantenimento dell’Ordine Pubblico. Siamo dispiaciuti – dice il Segretario Generale COISP Franco Maccari- che taluni “personaggi” continuano a condannare gli Operatori e l’operato della Polizia definendoli al servizio dei “padroni”. La Polizia non ha padroni, la Polizia è garante dei diritti di chiunque, ma nello stesso tempo non può e non deve essere di parte ma asettica alle colorazioni politiche o partitiche.  Non credo – continua il leader del Coisp Franco Maccari – che la Polizia possa essere tacciata di parteggiare per l’una o per l’altra parte: la Polizia è solo garante della libera e democratica libertà di manifestare, solo quando questo rientra nei crismi di legge. Sono dispiaciuto – afferma Franco Maccari – per gli operai della FMA che non hanno un futuro roseo e che non hanno la garanzia che nel prossimo futuro possano continuare a garantire alle loro famiglie la tranquillità economica che ognuno di noi si auspica. Ma non di certo -continua MaccarI – possiamo rimanere passivi a divenire noi il capo espiatorio di problemi che ci vedono partecipi solo per il nostro compito che è quello di mantenere l’Ordine e la Sicurezza Pubblica. Non possiamo e non siamo un muro di gomma attraverso cui diveniamo noi, Polizia di Stato, il problema. La contrapposizione forte che c’è stata tra “Stato” e “Lavoratori”, questo pomeriggio, davanti alla Stabilimento FMA di Pratola Serra (AV), non è di certo da imputare alla Polizia di Stato, ma eventualmente, il vero problema è da ricercare altrove.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Comune di Roma e privatizzazione Acea

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 febbraio 2010

Roma. “L’Acea è una società storica, da anni quotata in borsa. Ciò implica che, senza entrare nel merito del discorso sulla privatizzazione, il Comune assicuri la massima trasparenza nella vendita delle azioni, rispettando al tempo stesso le esigenze dei cittadini che usufruiscono dei servizi offerti”. A dirlo è Roberto Soldà, vicepresidente dell’Italia dei Diritti, condividendo le recenti dichiarazioni di Emma Bonino in merito alla questione della privatizzazione dell’Acea da parte del Comune di Roma. La candidata per il centrosinistra alla presidenza della Regione Lazio ha infatti spiegato che il Campidoglio non può decidere autonomamente, poiché esiste un problema di competenze che, per quanto riguarda l’acqua e i rifiuti, coinvolge rispettivamente la Provincia e la Regione. Inoltre , la Bonino ha avanzato l’idea di creare una “authority” volta a garantire un servizio di monitoraggio per la gestione economica dell’azienda capitolina. Quanto alla vicenda delle competenze istituzionali in materia, il numero due del movimento che ha in Antonello De Pierro il suo leader sottolinea: “La situazione dell’Acea richiede necessariamente un discorso di coerenza, in modo tale da coinvolgere tutti gli organi competenti nella maniera più cristallina possibile, specie se dietro questi giochi finanziari a ‘scatole cinesi’ ci sono comunque i soldi dei pubblici contribuenti”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra fotografie

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 febbraio 2010

Napoli 23 febbraio 2010 dalle 17 alle 20 negli spazi della Scuola di cinema Pigrecoemme, a Napoli, in Piazza Portanova 11, nei pressi dell’Università Federico II di Corso Umberto I. la Pigrecoemme organizza un nuovo incontro aperto a coloro i quali – fotografi professionisti, fotoamatori o, come sempre, semplici appassionati – vogliano mostrare agli esperti della struttura il proprio portfolio fotografico, su stampa e/o in formato digitale. Dopo la collaborazione con la prestigiosa rassegna l’Arte della felicità e con l’associazione Achab, che anche quest’anno produrrà con Pigrecoemme un’importante mostra fotografica di prossima vernice, continua la ricerca di nuovi fotografi che la Scuola di cinema e fotografia di Napoli ha intrapreso ormai da tempo. Obiettivo: la promozione del loro lavoro con una serie di mostre e di eventi che coinvolgeranno gli spazi espositivi della sede della Scuola ed altre strutture napoletane. L’appuntamento, coordinato da Luca Sorbo e da Corrado Morra.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pescara: Trofeo Tartaruga…

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 febbraio 2010

Pescara.  22 febbraio ore 11 all’incrocio tra via Elettra e viale Marconi, dietro il Palaelettra, cinque volontari si incontreranno al nastro di partenza, per venire cronometrati mentre raggiungeranno piazza Sacro Cuore chi in bicicletta, chi a piedi, chi in auto, chi in scooter e chi in autobus. Saranno in “gara” la presidente del comitato cittadini di Pescara colli Rosella Lardani, il presidente dell’associazione di via Sacco “Il parco della speranza” Giancarlo Carpiani e tre giovani abruzzesi che hanno scelto Legambiente Abruzzo per il servizio civile. Al traguardo verrà fatto il punto sulla situazione della qualità dell’aria a Pescara e verrà esposta una proposta di spostamento alternativo del comitato di cittadini di Pescara colli che Legambiente condivide e di cui si farà promotrice. Chi arriverà per ultimo?

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Vigili urbani nei seggi elettorali

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 febbraio 2010

“Non si può continuare in questo modo, il problema va risolto, anche alla luce delle elezioni politiche del 2013” . Interviene così Roberto Soldà, vicepresidente dell’Italia dei Diritti, in seguito alla denuncia di Alessandro Marchetti del Sulpm. Il segretario del Sindacato Unitario Lavoratori Polizia Municipale, infatti, ha riferito che il sindaco Gianni Alemanno avrebbe precettato cinquecento agenti della polizia municipale per ricoprire i ruoli di presidenti, scrutatori e segretari di seggio alle prossime elezioni regionali. Compiti che, anche all’interno dello stesso comune, sempre meno persone intendono svolgere a causa della scarsa retribuzione, che per giunta arriva in tempi molto lunghi. “La rinuncia da parte di queste persone è comprensibile a fronte della grande responsabilità, competenza e precisione richieste che spesso non vengono ricompensate in modo adeguato, soprattutto nei seggi elettorali più grandi. Inoltre – continua l’esponente del movimento guidato da Antonello De Pierro -, il corpo dei vigili urbani troppo spesso viene utilizzato per far fronte ad evenienze di qualsiasi tipo”. Considerando che la decisione di Alemanno si scontrerebbe con la legge che impedisce anche alle forze dell’ordine di portare armi dentro i seggi, Soldà incalza: “Non si può agire in modo approssimativo, poiché così gli agenti non saprebbero dove lasciare le loro armi. In ogni caso – conclude Soldà – stiamo parlando di mansioni che richiedono molta professionalità, per questo le istituzioni dovrebbero impegnarsi al fine di garantire al personale presente nei seggi le migliori condizioni per assolvere i compiti richiesti”.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sanremo: violazione par conditio

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 febbraio 2010

L’on. Giancarlo Mazzuca, componente della commissione parlamentare di vigilanza sulla Rai, annuncia la presentazione di una interrogazione parlamentare “per la gravissima violazione della par condicio fatta da Maurizio Costanzo durante il 60 festival della Canzone italiana in corso a Sanremo, che ha così strumentalizzato una manifestazione canora a fini politici. Bene ha fatto – precisa Mazzuca – il Ministro Scaiola a cui Costanzo ha dato la parola dopo l’intervento politico di Pierluigi Bersani, a ricordare che si era nel corso di una trasmissione di spettacolo che non poteva prevedere  interventi di natura politica. Quanto accaduto – conclude Mazzuca – ci spinge ad andare avanti sulla strada intrapresa in Commissione di Vigilanza Rai con la riforma della par condicio per regole chiare nelle trasmissioni giornalistiche durante la campagna elettorale”. On. Giancarlo Mazzuca

Posted in Diritti/Human rights, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Allarme buche a Roma

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 febbraio 2010

“I lavori di ripristino del manto stradale non devono essere pagati se non sono svolti bene”. Queste le prime parole di Roberto Soldà, vicepresidente dell’Italia dei Diritti, viste le innumerevoli voragini presenti lungo le strade romane. Il problema in questione è affrontato dal sindaco della città, Gianni Alemanno, con due provvedimenti: il primo consiste nell’intervento dei tecnici comunali che devono prima verificare e poi sanzionare le violazioni delle ditte che eseguono lavori stradali. Il secondo provvedimento prevede che, in caso di buche, le società di pubblici servizi rifacciano l’intera carreggiata o la singola corsia di marcia, se le dimensioni della strada lo permettono.b”Già in passato non sarebbero dovuti mancare controlli sulle opere di Acea, Telecom, Italgas – continua il vicepresidente del movimento guidato da Antonello De Pierro – ed inoltre oggi l’ispettore comunale non dovrebbe remunerare chi rattoppa la strada piuttosto che rifarla, perché un lavoro fatto male produce solo danni ai cittadini che si spostano in auto o moto e al Comune che poi deve pagarli”.

Posted in Diritti/Human rights, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ordinamento costituzionale italiano

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 febbraio 2010

Dichiarazione di Marco Pannella: “La  stringata, inconfutabile documentazione che abbiamo diffuso sulla impressionante, totale distruzione dell’ordinamento costituzionale italiano, nella pratica omissiva da parte della pubblica amministrazione, in una patente solidarietà ideologica di Regime che vede la convergenza puntuale delle sue componenti di destra e di sinistra, sembra non essere letta da  nessuno. La inviamo nelle prossime ore ai parlamentari italiani, a quelli europei, a quelli di altri sette paesi dell’Unione Europea. Come avevamo ammonito con la “stella gialla” nella primavera del 2009, oggi appare evidente quello che Hannah Arendt descrisse a partire dall’esperienza dei processi pubblici ai peggiori massacratori nazisti: “la banalità del Male” in fondo allora e oggi, si tratta degli stessi sintomi, ordinariamente burocratici, del massacro di legalità e di popoli. Vorrei chiedere, d’intesa con Marco Beltrandi, al presidente Zavoli di voler urgentemente consentire la tenuta di un seminario sui Documenti di cui sopra, e lo invito a discutere pubblicamente il significato e il valore di quelle sette o otto nostre cartelle giornalistiche con il Presidente della Rai Tv. La “banalità del Male” e la sua “metamorfosi” vincente, il nuovo “modo” di mettere a morte la democrazia e un popolo, sta ormai giungendo al suo tragico termine nella quotidianità italiana di Regime. Discutere se sia conveniente, legittimo, opportuno o urgente e necessario continuare a tollerare vecchie liturgie di omaggio a bandiere totalitarie e violente, anche se corrispondenti all’ufficialità totalitaria, o combatterle, ripudiarle per reinnalzare la bandiera Democratica immersa e coperta di fango e di sterco, oggi come nella seconda metà degli anni ’30, negli anni infami del G4 di Monaco: è la scelta che i Radicali sanno di dovere compiere e far compiere in Italia.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »