Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Archive for 1 marzo 2010

Illegalità elezioni italiane

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 marzo 2010

Dichiarazione di Mario Staderini, Segretario Nazionale di Radicali Italiani: “Quanto accaduto in Lombardia e  nel Lazio è la dimostrazione di ciò che denunciamo da anni: in Italia le elezioni sono strutturalmente illegali e quindi non democratiche. La violazione delle regole elettorali e dei diritti civili dei cittadini è sistematica, coinvolgendo l’intero iter elettorale, dalla fase di presentazione delle liste sino al voto finale. È bastato, infatti, che un manipolo di Radicali chiedesse il rispetto delle regole  per fa emergere la verità e affondare due corazzate partitocratiche come il PDL di Roma ed il “Ras” della Lombardia. Il “Caso Formigoni” conferma quanto documentammo alle elezioni Regionali nel 2000: le liste dei partiti vengono presentate con firme raccolte al di fuori delle regole. In Lombardia è stato scoperto solo perché i militanti radicali hanno fatto loro le verifiche previste dalla legge. Non si tratta di un episodio isolato, ma di un sistema. Prevedo che ci saranno altri “casi Formigoni”: nelle prossime ore effettueremo in tutta Italia gli accessi agli atti per controllare le liste presentate e, son certo, ne vedremo delle belle. Si fa per dire”.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Calapranzi di Harold Pinter

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 marzo 2010

Roma 9 marzo al Teatro Lo Spazio, via Locri 42, debutta Il calapranzi di Harold Pinter con  Pierpaolo De Mejo e Maris Leonetti regia Pietro de Silva Scene Andrea Colusso Ufficio Stampa: Rocchina Ceglia. Lo spettacolo, che vede in scena Pierpaolo De Mejo e Maris Leonetti, diretti da Pietro de Silva, sarà in scena fino a domenica 21 marzo. In un sottoscala ingombro di oggetti, tra isterici cambi di umore, trascorrono il tempo Ben e Gus, due aspiranti criminali proiettati verso un destino che li trascina sempre più in basso, verso un epilogo straziante. È l’emblema della violenza non manifesta, della violenza che annichilisce l’individuo nascondendosi dietro un aspetto innocuo, ad essere raccontata nel testo scritto da Harold Pinter nel 1957. E a quella stessa opera che Pietro de Silva si ispira per mettere in scena uno spettacolo che fa emergere ed allo stesso tempo dileguare quegli angosciosi segnali che annunciano che da li a poco qualcosa di terrificante dovrà accadere. E lo fa con la saggezza descrittiva che permette di far convivere nella stessa opera il timbro grottesco e quello inquietante che caratterizza le opere dello scrittore londinese.
Il Calapranzi fa parte della prima stagione drammaturgica di Pinter. Un periodo in cui quasi tutte le opere sono metafora di un solo meccanismo, quello della violenza. Una violenza sotterranea, impalpabile che manifesta tutta la sua furia oppressiva con scatti isterici improvvisi. Un testo “programmatico” che funge da spartiacque tra una drammaturgia consueta e un climax desueto. Una vera rivoluzione di scrittura teatrale che ha fatto tanti proseliti, che ha svecchiato il teatro di genere trasformandolo in teatro di situazione, nel quale l’incombente condizione claustrofobica e surreale nobilita il linguaggio calamitando a dismisura l’attenzione dello spettatore..

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Regionali Lazio: Sabatinelli querela esponenti Pdl

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 marzo 2010

Diego Sabatinelli, il militante radicale presente sabato mattina presso il Tribunale di Roma per la presentazione della Lista Bonino-Pannella, ha conferito mandato all’avvocato Giuseppe Rossodivita per sporgere denuncia per calunnia nei confronti degli esponenti del PdL, al momento ancora ignoti, che hanno sottoscritto la denuncia per violenza privata. Analogo mandato è stato conferito all’avvocato Rossodivita da Atlantide Di Tommaso, segretario del Psi di Roma, che insieme a Sabatinelli, con una condotta assolutamente non violenta, si è steso sul pavimento davanti al cordone dei carabinieri, senza con ciò impedire fisicamente ad alcuno la presentazione della lista. La denuncia verrà depositata nei prossimi giorni, unitamente alla querela nei confronti di Renata Polverini per la diffamazione, aggravata dall’attribuzione di un fatto determinato, in relazione alle dichiarazioni rilasciate nel corso della manifestazione a Piazza del Popolo.

Posted in Diritti/Human rights, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Governo aumenta il numero dei sottosegretari

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 marzo 2010

“Il Governo dei tagli su tutto, alla scuola, alle forze dell’ordine, alla giustizia, alla sanità e chi più ne ha ne metta, ha trovato le risorse per aumentare il numero dei sottosegretari e moltiplicare le poltrone. Alla faccia del contenimento dei costi della politica di cui si sono riempiti la bocca e alla faccia dei disoccupati e dei cassintegrati italiani che aumentano ogni giorno di più” lo dichiara in una nota l’on. Antonio Borghesi, vicepresidente del gruppo IDV alla Camera.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Regionali Lombardia: esclusione Roberto Formigoni

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 marzo 2010

Milano 1/3/2010. Oggi alle ore 15.45 all’ingresso del Tribunale di Milano (in Corso di Porta Vittoria) Marco Cappato e Lorenzo Lipparini hanno tenuto una conferenza stampa sull’accoglimento da parte dell’Ufficio centrale Regionale presso la Corte d’Appello di Milano del ricorso della Lista Bonino-Pannella in Lombardia per l’esclusione della lista di Roberto Formigoni dalla elezioni regionali.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Regionali Lazio: la lista del Pdl e testimonianze

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 marzo 2010

Dichiara Sabatinelli dei (Radicali): “E’ stato magistrato a chiudere accesso agli uffici” E precisa: “Coloro che dovevano depositare la lista PDL si sono allontanati col loro fascicolo fuori dagli uffici elettorali, all’esterno. Poi sono tornati verso le 12.45, ben 45 minuti dopo la chiusura degli uffici. Quando il rappresentante della lista è uscito, ed erano già scaduti i termini, non abbiamo fatto altro che segnalare l’accaduto alle forze dell’ordine, ai presenti, e dunque anche al magistrato, che è uscito fuori immediatamente.” Così Diego Sabatinelli, dirigente radicale presente sabato mattina al Tribunale di Roma alla consegna delle liste, racconta all’Agenzia Radiofonica Econews [si prega di citare la fonte] il suo punto di vista sull’accaduto. “E’ stato il magistrato che ha disposto che non poteva entrare più nulla dentro l’ufficio, e ha fatto posizionare polizia e carabinieri, e stiamo parlando di sei, otto persone, impedendo di far entrare chicchessia. Loro [i delegati PDL, ndr] insistevano, e il nostro stenderci per terra, ma davanti ai piedi degli agenti, è stato un gesto simbolico, ma anche per controllare cosa succedeva: a un certo punto è intervenuta anche gente estranea che accompagnava i due delegati della PDL. Tra questi c’era Pallone, che è deputato europeo.” “Stanno facendo”, prosegue Sabatinelli, “un’operazione per sviare l’attenzione dei loro elettori su qualcosa che è successo al loro interno. La verità deve venire dai dirigenti della PDL, perché immagino sia rispettoso dei loro elettori spiegare. Giustificazioni sono state dal voler mangiare un panino a essere stati intimiditi, e poi addirittura aver subito un’aggressione fisica. Ci manca solo che dicano che sono arrivati gli extraterrestri radicali a portarseli via.” “Noi per settimane”, conclude Sabatinelli, “abbiamo denunciato l’impossibilità materiale di presentare le liste, e c’è stato anche uno sciopero della fame e della sete di Emma Bonino, sbeffeggiata da alcuni dirigenti PDL. Adesso che capita a loro e si accorgono sulla loro pelle cosa può accadere si aggrappano alla rappresentatività. Mi sembra  troppo opportunistica, la questione: dovrebbero fare immediata chiarezza su cosa è successo fra i loro rappresentanti.”

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Angola: Regina Nzinga Mbandi

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 marzo 2010

Roma 2 e mercoledì 3 marzo a partire dalle ore 10 presso lo Spazio Cremonini al Trevi in Vicolo del Puttarello, 25 Primo Colloquio Internazionale sulla “Regina Nzinga Mbandi: eroica figura della Resistenza Angolana”. “In prossimità della Festa Nazionale della Donna, – ha sottolineato l’Ambasciatore Manuel Pedro Pacavira – abbiamo voluto ricordare la Regina Nzinga, figura mitologica avvolta nella leggenda, attraverso una passeggiata poetica e storica avvalorata dalla documentazione di Padre Giovanni Antonio Cavazzi da Montecuccolo, biografo e cronista delle gesta della Regina stessa. Un evento che cerca nella contemporaneità la strada da seguire e da perseguire, col fine di avvicinare passato e futuro in una chiave di lettura di grande attualità”. Interverranno fra gli altri: • Cornelio Calei – Vice-Ministro della Cultura della Repubblica dell’Angola •  Manuel Pedro Pacavira: Ambasciatore della Repubblica dell’Angola in Italia • Simao Souindoula: Vice-Presidente del Comitato Scientifico Internazionale del Progetto UNESCO “ La rotta degli Schiavi”

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Solidarietà agli stranieri in sciopero

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 marzo 2010

“Occorre respingere la cultura razzista e xenofoba di questo governo e del suo principale fautore, la Lega Nord. L’illegalità si combatte anche con una politica di integrazione vera ed efficace che dia piena dignità e non lasci l’individuo ai margini della società”. Fabio Evangelisti, capolista di Italia dei Valori alle Regionali, così commenta il primo sciopero etnico che si è tenuto oggi in tutta Italia e la manifestazione in piazza SS. Annunziata, a Firenze. “La politica di integrazione del centro destra è ormai chiaro a tutti come sia miseramente fallita. Italia dei Valori è da sempre fautore della legalità. Legalità è anche combattere lo sfruttamento degli italiani sugli stranieri, così come quello degli stranieri sugli stranieri. basta vedere la realtà di Prato dove ci sono vere e proprie zone franche e spesso sono i minori le prime vittime”. Italia dei Valori Toscana esprime la propria solidarietà agli stranieri che oggi manifestano, per una integrazione del rigore e nel rispetto della legge: “A rimetterci sono sempre i poveri disgraziati, riuscire ad integrarli nel tessuto sociale eliminerebbe il grosso giro di sfruttamento che c’è alle loro spalle, che alimenta le grandi organizzazioni criminali che lucrano sul traffico di esseri umani”.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Congresso Cgil

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 marzo 2010

Tiziano Alessandrini interviene sul tema del lavoro alla vigilia del settimo Congresso della CGIL di Forlì, che si apre martedì 2 marzo alle ore 14 nell’Auditorium della Cassa dei Risparmi di Forlì. Cosa fare per il lavoro in tempo di crisi? La battaglia di giustizia sociale che il sindacato si prepara a combattere contro il Governo con lo sciopero indetto per il 12 marzo si basa sulla rivalutazione di valori etici e morali, sul riconoscimento del lavoro in una rinnovata idea di economia verde e su un’idea della politica di lotta contro le diseguaglianze. Con l’obiettivo primario di bloccare prima di tutto i licenziamenti, trovando invece una risposta concreta ai bisogni di tanti lavoratori e famiglie ormai sulla soglia di povertà. «Per contrastare la crisi – dice Alessandrini – partiamo da questi punti di riferimento: contrastare la precarietà, riformare il sostegno al reddito e alle pensioni attraverso la riduzione delle tasse e, per i giovani, sostituire la pletora di contratti precari con un contratto unico di accesso al lavoro. Vogliamo anche – aggiunge – disciplinare per legge le regole di fondo della rappresentanza sindacale, per favorire l’unitarietà e rispristinare un modello corretto di relazioni sociali e industriali. Bisogna ri-valutare il valore e la dignità del lavoro. Un argomento per il quale il Governo nazionale, in questi anni, ha fatto l’opposto di ciò che bisognava fare».

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Esclusione lista PdL da Regionali Lazio

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 marzo 2010

“È sicuramente triste quanto insolito assistere a una esclusione di questo tipo, e in qualche modo ciò potrebbe disegnare uno scenario elettorale privo di una lista competitiva e rappresentativa come quella del PdL. Però, eccezion fatta per queste considerazioni da cittadino, la vicenda ha messo in evidenza un’incapacità gestionale preoccupante da parte di un partito che da ormai due anni afferma di governare l’Italia, anche se poi nei risultati, eccetto i proclami, tali affermazioni non trovano riscontri apprezzabili”. È quanto dichiarato dal presidente dell’Italia dei Diritti, Antonello De Pierro, che esplicita pubblicamente la sua posizione sulla possibile esclusione della lista dei candidati della provincia di Roma del PdL, che risulta a tutt’oggi non ammessa alla competizione elettorale per irregolarità nei tempi previsti sulla consegna delle opportune documentazioni. Dopo il rigetto dell’istanza di riammissione, per il partito del premier e la sua candidata alla presidenza del Lazio, Renata Polverini, c’è la possibilità di presentare ricorso all’Ufficio centrale presso la Corte d’Appello. “Alla luce dei fatti – rimarca il numero uno del movimento in difesa dei diritti civili – una conduzione così dilettantistica di un passo molto importante quale quello della presentazione delle liste denota incompetenza e incapacità di gestione. Perciò, non ritengo all’altezza gli eventuali eletti di questa lista di poter aspirare al governo di una regione complessa e problematica come il Lazio, nonostante i tanti soldi spesi dai numerosi candidati, che fanno pensare più a un investimento di promozione aziendale che non a una competizione dove spicchi la capacità di autodeterminazione da parte degli elettori”. Poi, entrando nel merito della vicenda il leader dell’Italia dei Diritti attacca: “Va da sé che, qualora le regole non siano state rispettate, come sembra, sia giusta l’eliminazione di tale lista dalla tornata elettorale. Credo, inoltre, che anche chi è deputato a decidere dovrà basarsi su dei fatti concreti e inoppugnabili, e quindi, se tutto corrisponde a quanto riportato dagli organi di informazione, la decisione non potrà che essere quella della definitiva esclusione. Mi auguro – conclude De Pierro con tono polemico – che non intervenga qualche provvedimento ‘ad listam’, dopo che la parte politica in questione ci ha abituati, per lunghi e tristi anni, al fenomeno tutto italiano delle leggi ad personam”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sciopero degli immigrati

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 marzo 2010

“Non siamo di fronte ad uno sciopero qualsiasi, ma ad una grande manifestazione, indetta per richiamare l’attenzione sui dettami costituzionali”. E’ il primo commento di Emmanuel Zagbla, responsabile per l’Immigrazione dell’Italia dei Diritti, relativo allo sciopero nazionale degli stranieri, proclamato per rendere visibili gli immigrati che vivono e lavorano in Italia e per lottare contro il razzismo. “Gli stranieri, come gli italiani – continua l’esponente del movimento guidato da Antonello De Pierro – sono garantiti dalla Costituzione, che riconosce loro diritti e doveri. Ricordiamoci che queste persone non sono qui soltanto per lavorare, ma soprattutto per vivere in questo paese. Tra l’altro, non dobbiamo dimenticare che la stragrande maggioranza di essi, lavorando, contribuisce pesantemente a tenere in piedi il sistema pensionistico italiano. Per questi motivi – conclude Zagbla – ben vengano iniziative, come quella odierna, tese ad ottenere una maggiore apertura delle istituzioni verso i cinque milioni di immigrati che lavorano e vivono in Italia”.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »

Spettacolo: Pietre

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 marzo 2010

Roma Venerdì  5 marzo – ore 21:30, Auditorium S. Chiara (Via Caterina Troiani, 90 – Eur Torrino nord)  liberamente ispirato all’omonima poesia di Sylvia Plath  Danzatori  Compagnia Aleph: Giacomo Galfo, Maria Luiza Badulescu, Marta Scarsella, Federica Ciavardini, Viviana Prunesti  Regia e coreografia: Paola Scoppettuolo  In collaborazione con la A.C.S. La Piroetta  Cinque versatili danzatori alterneranno nella performance momenti di  danza ad attimi di teatralità profonda, dispiegata nel quadro di una ricerca coreografica basata sulla deep structure del verso poetico. Il tutto si realizza  in un palcoscenico\camerino\ guardaroba dove le scenografie sono  costituite dagli stessi costumi che restano sempre in scena ed il continuo, talvolta ossessivo, cambiarsi d’abito dei danzatori esprime il costante divenire esteriore in contrasto con la “pietrificazione” che viene, invece, progressivamente ad espandersi a livello interiore. (mauro, wwrs)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Ladri di Galline… praticamente Polli”

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 marzo 2010

Roma Dal 9 al 28 marzo 2010 Teatro de’ Servi – Via del Mortaro, 22 (angolo via del Tritone) Una sgangherata ed esilarante gang di malviventi tenta la svolta con il colpo della vita! di Stefano Fabrizi scritto con Giuliano Rinaldi  con Andrea Perroni, Riccardo Graziosi, Lallo Circosta,  Giusy Ricchizzi, Dario Tucci  Regia Stefano Fabrizi Siamo nel retro di un bar, uno dei tanti bar delle periferie di Roma degli anni ’80, dove  le moderne insegne pubblicitarie fanno da contraltare all’aspetto trasandato e alle condizioni igieniche approssimative di tutto il resto. Il luogo è un perfetto punto di ritrovo e nascondiglio sicuro per dei malviventi di piccolo calibro come Piero Piaggio, che in un’epoca in cui i suoi colleghi si arricchiscono con lo spaccio di cocaina, lui continua a vendere hashish al dettaglio. Chi invece s’intende della costosa polvere bianca è “er Gallina” dedito però esclusivamente al consumo, vizio che a lui non costa molto ma al libretto postale di sua nonna sì. C’è Sandrino un ladro di appartamenti,  convinto che la sua professione sia una missione di tipo marxista, cioè di chi tenta di abolire a modo suo la proprietà privata. Sandrino è il malavitoso ben vestito che vive sopra le proprie possibilità ed esercita il suo fascino sulla malcapitata Rita costretta a subire il suo stile di vita sregolato e i suoi continui tradimenti. Le “soffiate” per le sue azioni le ottengono involontariamente dall’ingenuo Domenico, un giovane di Comunione e Liberazione di origini ciociare che frequenta il bar solo perché il suo unico amico è un videogioco. http://www.teatroservi.it  Prezzi dei biglietti: Platea Intero €  20 – Ridotto € 16 / Galleria Intero €17 – Ridotto  € 14 Spettacoli dal martedì  al venerdì ore 21 – Sabato ore 17.30 e 21.00 Domenica ore 17.30 –  Lunedì riposo

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rosa Matteucci: “Tutta mio padre”

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 marzo 2010

«Qui non c’è più nessuno. Sono tutti morti». Una figlia smarrita, che ha perso padre madre e cane, chiosa: «Il cordoglio provato per la scomparsa dei genitori naturali è piscio di gallina in confronto al dolore irrimediabile che si prova per la morte del cane». E’ solo l’inizio di un picaresco e straziante viaggio al termine della notte, a ritroso in un tempo spento e bruciante, alla ricerca dell’impossibile riscatto di una figura paterna speculare e complementare a quella dell’io narrante, che mette in scena con coraggio assoluto il gran teatro degli splendori e miserie in una decadenza familiare. Una storia unica, ineguagliata eppure simile a tutte le altre nel senso ultimo, da una prova di coraggio all’inevitabile disillusione che sublima la sofferenza. E’ un’Odissea da vertigine nell’Italia in bianco e nero del secolo scorso, con giganti, maghe, mostri marini e allegrie di naufragi, smitizzata da una prosa feroce e appassionata, colta e barocca eppur versata alle più impensate contaminazioni fino a farsi stile inconfondibile. Qui Ulisse è un uomo che ha tentato così tante vite da non viverne davvero neppure una, la sua; eppure sa – lo aveva sempre saputo, e infatti aveva recitato la parte di se stesso solo per ispirare l’unica persona che potesse raccontarla – che un giorno la figlia lo renderà davvero un eroe, quale nella realtà mai era stato, nelle pagine di un romanzo destinato a restare, dove il riso più sfrenato suona dal profondo degli abissi della commozione. «Il sacco con le spoglie di mio padre lo caricherò sulle spalle e lo porterò via. Piccola e ostinata come una formica che trasporti la carcassa di un cervo volante. Lo custodirò con cura, mi accaparrerò i suoi resti e la sua memoria». Così, quando si arriva all’ultima pagina non c’è che la voglia di ricominciare dalla prima, per rileggere o meglio riascoltare la storia dell’umanità narrata attraverso quella di un uomo che volle essere se stesso senza riuscirci, se non nella memoria fedelmente infedele della figlia.
Rosa Matteucci è nata a Orvieto nel 1960 e vive a Genova. Ha pubblicato tre romanzi, tutti da Adelphi: Lourdes (1998), Libera la Karenina che è in te (2003), Cuore di mamma (2006) e per Rizzoli India per signorine (2008). Collabora come editorialista con “La Stampa” e “Corriere dell’Umbria”. Scrive sceneggiature cinematografiche e ha partecipato come attrice ai film “Mi piace lavorare” di Francesca Comencini (2004) e “La tigre e la neve” di Roberto Benigni (2005). (Collana Narratori italiani, Pagine 266, Prezzo € 17,50)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Regionali Lazio: Il caso Pdl e i precedenti

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 marzo 2010

Dichiarazione di Rita Bernardini, deputata radicale, membro della Commissione Giustizia: “Forse la confusione che c’è in queste ore in casa PDL, porta l’on Alfredo Pallone a ricordare in modo reticente quanto avvenne in occasione delle regionali del 1995 quando il Presidente della Repubblica firmò il decreto che prorogava i termini per la presentazione delle liste. Già, perché anche allora furono proprio i radicali a fare uno sciopero della fame per violazione della legge elettorale con le stesse motivazioni che hanno portato Emma Bonino nell’attualità di oggi ad intraprendere per quasi cinque giorni lo sciopero totale della fame e della sete. E Pallone omette proprio le ragioni di allora e di oggi. La legge n. 43/95 all’art. 4 stabilisce due obblighi precisi. Il primo: nei 20 giorni che precedono il deposito delle liste e delle candidature, tutti i comuni devono assicurare agli elettori di qualunque comune la possibilità di sottoscrivere celermente le liste dei candidati, per non meno di dieci ore al giorno dal lunedì al venerdì (…). Il secondo: gli organi di informazione di proprietà pubblica sono tenuti ad informare i cittadini della possibilità di cui sopra. Emma Bonino proprio constatando -documentazione alla mano- queste due gravi omissioni (oltre ad altre come la mancata disponibilità degli autenticatori) aveva messo in guardia il Presidente della Repubblica e il Governo, ma è stata snobbata come la solita vittimista radicale. Il Ministro dell’Interno Roberto Maroni ha risposto che non si cambiano le leggi a poca distanza di tempo dal voto e il Sindaco di Roma Gianni Alemanno con la superiorità di chi si sente potente ha sentenziato che se i radicali non riuscivano a raccogliere le firme per presentarsi non avevano consistenza politica e dovevano ritirarsi.” (n.r. come dire? Anche le leggi devono essere soggette ai voleri del più forte).

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Esequie Fragalà: omelia arcivescovo

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 marzo 2010

Palermo 1/3/2010. S.E. Mons. Paolo Romeo Arcivescovo Metropolita di Palermo: “Rimaniamo ancora profondamente scossi, sgomenti, dinanzi al tragico fatto che ha sconvolto la nostra Città lo scorso martedì: la barbara e feroce aggressione dell’Avvocato Enzo Fragalà, vile attentato che lo ha portato, dopo tre giorni di sofferenza, alla morte. Rimaniamo senza parole considerando la brutalità del fatto e l’accanimento dell’aggressore, che, non ha lesinato, a sprangate, di scagliare un’inaudita violenza sul penalista di cui oggi noi tutti – stringendoci con affetto e commozione attorno ai suoi cari – piangiamo la scomparsa. Rimaniamo in questo silenzio che rispetta il dolore della famiglia, dei parenti, degli amici, di quanti lo hanno conosciuto nella sua attività professionale e nel suo impegno politico. Stiamo in questo silenzio che è squarciato dal pianto, e si alimenta del ricordo di quanto l’uomo Fragalà ha vissuto, ricevuto e donato nella sua giornata terrena conclusasi così tragicamente lo scorso venerdì.  Un silenzio che, tuttavia, non può non farci chiedere il perché  di tanta violenza. È un silenzio, questo, che Dio ben conosce. È il Dio della Risurrezione – dunque – che ci convoca ancora una volta, oggi, qui nella Chiesa Cattedrale, nel cuore ecclesiale della nostra amata Città.  Dio risponde non tace. Risponde con una Parola di consolazione. Dio pronuncia, sul nostro pianto, una Parola di speranza. Quello stesso Dio interpellato dalla voce del nostro lutto, proveniente oggi da tutte le componenti della nostra società, ribatte: questo pianto, come in tante altre tragiche occasioni, si apre ad una speranza, alla speranza che le fatiche della vita abbiano un compenso definitivo nell’eternità preparata dal Signore per noi nella Patria celeste. Penso che nella mente e nel cuore di quanti hanno conosciuto l’Avvocato Fragalà, il nostro fratello Enzo, sia presente, oggi come in tutti i momenti della vita che egli ha condiviso, il suo impegno, la sua passione umana, professionale, politica. Del nostro fratello Enzo ci ferisce la triste e deplorevole evoluzione degli avvenimenti. È solo l’epilogo, efferato e assolutamente riprovevole, della sua vita. La sua vita va ricordata per quella ricchezza che gli è stata consegnata e che egli ha inteso mettere a disposizione della società. Dalla barbara uccisione di un uomo che è stato al servizio di questa nostra società, siamo tutti ancora più spronati a vivere le responsabilità di quanto ci viene ogni giorno consegnato, a livello politico e amministrativo, a livello ecclesiale e di fede, a livello di un più comune impegno per la pacifica e solidale convivenza, che tutti ci interpella. Il nostro convenire qui, stringendoci per l’ultima volta attorno all’amico e al fratello Enzo, può e deve spronare questa Città di Palermo, qui rappresentata dalle componenti di tutti gli organismi della Pubblica Amministrazione, e questo nostro amato Paese, qui rappresentato dalle più alte Istituzioni dello Stato guidate dai Presidenti del Senato e della Camera, a non dimenticare che la giustizia e la legalità come pure la difesa dei valori e della dignità umana vanno perseguite ad ogni costo e pur in mezzo alle minacciose resistenze di quegli operatori di iniquità che non esitano a seminare terrore con la loro azione delittuosa. Carissimi fratelli e sorelle, c’è una morte – come quella del nostro fratello Enzo – che ci sconvolge per l’esecrabile efferatezza, più sensibilmente palpabile perché riportata nei dettagli sui media. Una morte frutto di violenza insensata e spregiudicata, che potrebbe persino avere una pericolosa connotazione di arrogante sfregio alle Istituzioni ed allo Stato di diritto, visto che si è consumata nei pressi del cuore dell’attività giudiziaria della Città, il Palazzo di Giustizia. Un omicidio così efferato, come quello del nostro amico e fratello Enzo, appare generato entro il contesto di un pericolosissimo decadimento civile e morale. Si nutre di un clima in cui, malgrado i lodevoli traguardi raggiunti nella lotta alla criminalità organizzata, si continua a respirare purtroppo sopraffazione e violenza. È triste, ma è come se tanti omicidi venissero consumati ogni giorno nel cuore di quanti vivono e respirano questa società che sembra non avere come bussola maestra del suo pensare e del suo agire l’attenzione costante alla dignità della persona umana. Tutti rifiutiamo che l’atto dell’aggressore dell’Avvocato Fragalà possa essere l’ultima scena, l’ultima parola. Tutti sentiamo il bisogno di riappropriarci di quanto ci appartiene, e di quanto, con simili azioni omicide, ci viene ancora una volta strappato. C’è per questo una speranza, che Dio ha posto nel cuore di ciascuno di noi.       Chiediamo a Maria Santissima di accompagnare il nostro caro fratello Enzo davanti al cospetto di Dio, giusto giudice e doni a tutti noi e soprattutto ai suoi familiari, il suo conforto, nella certezza che ora Enzo vede faccia a faccia il volto di Dio e che lo rincontreremo nella pienezza della vita”. (in sintesi)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Regionali Lazio: Alemanno scrive a Napolitano

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 marzo 2010

“Mi rivolgo a Lei, massima autorità della nostra Repubblica, per manifestarLe la mia profonda preoccupazione per la situazione che si sta determinando nella città di Roma.  Come Lei sa, a causa di una vicenda controversa – su cui sono stati presentati esposti alla Procura della Repubblica – interpretata in chiave puramente formalistica dalle autorità preposte, vi è il concreto rischio che la lista del Popolo della Libertà non venga ammessa alle elezioni regionali del Lazio nella circoscrizione della provincia di Roma. Poiché il Popolo della Libertà è il partito che riscuote più consensi a Roma e nel Lazio, la sua esclusione determinerebbe l’impossibilità per un numero elevatissimo di cittadini della Capitale di esprimere compiutamente la propria scelta elettorale.  L’esclusione di quarantuno candidati, rappresentativi di un partito in grado di raccogliere almeno il quaranta per cento dell’elettorato, rischia di generare un vertiginoso aumento dell’astensionismo e una distorsione irrimediabile della composizione del Consiglio regionale del Lazio. La Regione Lazio è una istituzione democratica troppo importante per essere guidata da un Presidente, chiunque esso sia, eletto senza la piena partecipazione di tutti i cittadini.  Anche il Consiglio di Stato, che è il massimo organo giudicante in materia, ha stabilito in più occasioni che il diritto costituzionalmente garantito di poter esprimere liberamente il proprio voto, debba prevalere su ogni eventuale problematica formale o burocratica”

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Liste Pdl e Regione Lazio

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 marzo 2010

“Che ci siano stati impedimenti di qualsivoglia natura è indubbio, ma la consegna delle liste last minute lascia emergere delle difficoltà strutturali all’interno del partito sulle quali appare doveroso ed inevitabile intervenire”. Lo dichiara Aldo Di Biagio, deputato del PdL in una nota. “Appare chiaramente – evidenzia – che alcune dinamiche interne sono dettate da posizioni ed influenze di componenti e questa eccessiva, frammentazione che a volte diventa pura contrapposizione, non fa bene al partito e al Paese. La questione delle liste è il punto di approdo di una difficoltà strutturale che certamente crea confusione negli elettori”. “In questi ultimi mesi stiamo assistendo ad un’eccesiva personalizzazione degli approccio di partito dietro determinati profili o componenti, – rilancia- che trincerandosi dietro segreterie e folti staff sembrano avere difficoltà anche a dare riscontri ai membri stessi del partito e delle istituzioni”. “Queste premesse – sebbene siano evidenziate in più occasioni e siano state oggetto di confronto e di analisi tra i membri stessi di partito – sono state trascurate ed hanno condotto a criticità grossolane come quelle di queste ore in merito alle prossime elezioni amministrative”. “L’auspicio è che i fondatori di questo progetto politico intervengano per mettere ordine nella situazione attuale e soprattutto per instillare una dose di fiducia nell’elettorato, anche perché appare chiaro che l’opinione pubblica vuole un grande partito di maggioranza – conclude – per definire i ruoli e chiarire i programmi e le finalità condivise, poiché se da una lato i profili ed i referenti di partito sono persone capaci e con una storia alle spalle, dall’altro bisogna essere in grado ancora di trovare la formula per far funzionare insieme questa squadra”.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Teatro: “La serva”

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 marzo 2010

Bologna da venerdì 5 a domenica 7 Marzo, feriali ore 21, domenica ore 16, al Teatro Dehon Via Libia, 59, il Teatro Argot di Roma presenta Crescenza Guarnieri in “La serva” di Gianni Clemente. Regia di Maurizio Panici, musiche di Stefano Saletti.   “La Serva” è una storia di ultimi… ultimi nel “Primero Mundo” con l’assoluta necessità di amare… disposti a tutto pur di avere un po’ di amore. Osservare la Serva è spiare un mondo sempre più a noi vicino, eppure così ostinatamente tenuto lontano. Estrella canta, ama, si dà con la semplicità e il candore di chi non ha difese, con l’incoscienza di un ragazzo. Estrella vive e attraversa con leggerezza  e sofferenza le difficoltà di un mondo parallelo che scorre nell’estenuante fatica del vivere quotidiano. Una “via crucis” alla ricerca dell’amore assoluto, mai consu-mato… Questo testo ci offre la possibilità di lasciarsi andare alle emozioni, ci rimanda a profumi che anche se lontani sono a noi conosciuti, ci apre a orizzonti emotivi, a squarci del cuore, a ferite dolorose, a nostalgie… a saudade. Ma La Serva è anche lo sguardo dal basso di chi vive in una società dell’opulenza travolta dall’eccessiva ricerca di un benessere edonistico fine a sé stesso. E’ infine il racconto di un’as-senza, di una mancanza, di un vuoto che non potrà più essere riempito.
Crescenza Guarnieri è splendida nel cesellare un ritratto di donna destinato a non essere dimenticato. Tenera e furente, forte e indifesa, in fondo orgogliosa di quel che è, grata, nonostante tutto, al mondo che la ha accolta, disarmante e sola nel suo doloroso e  disperato bisogno di amore, pura e infantile anche quando si lascia andare ad amori da poco, consumati in balere che sanno di piscio e sudore, lungo i passi di danze caribeñe o di malinconici tangos Web: http://www.teatrodehon.it Prezzo: Intero: 20 Euro Ridotti: 17 Euro (guarnieri)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Diritto all’abitare

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 marzo 2010

Roma 2 marzo alle h. 16:00 in Campidoglio nella sala Protomoteca si terrà un confronto sul tema del diritto all’abitare e sull’opposizione alle politiche sbagliate del piano casa proposto da Alemanno. Discuteranno i movimenti e associazioni sociali, urbanisti, politici, e tutti i cittadini e contribuenti sensibili e preoccupati della destinazione e utilizzazione delle aree appartenenti alla pubblica proprietà. Alcuni nomi dei partecipanti: Di Carlo, Iannilli, Marroni, Berdini, Caudo, De Cesaris, Sotgia, Di Vetta. Il moderatore sarà Andrea Alzetta. I gruppi consiliari al consiglio comunale: Roma in Action, Lista civica Partito Democratico, Sinistra Ecologia e Libertà.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »