Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n° 340

Nobel pace: Candidatura di Alberto Cairo

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 marzo 2010

Negli ultimi giorni di gennaio è stata inviata, distintamente dall’Università Roma 3 e dal Senato della Repubblica a firma degli aderenti, la candidatura di Alberto Cairo per il Premio Nobel per la Pace 2010 al Comitato per il Nobel di Oslo. Alberto Cairo fisioterapista è impegnato da circa 20 anni  in Afganistan, dove dirige un programma a favore delle vittime degli ordigni inesplosi.  Dal suo arrivo il dott. Cairo ha supervisionato l’apertura di altre cinque centri di riabilitazione fisica afghani in cui hanno trovato cure e attenzioni oltre 95.000 pazienti. All’interno di questi centri sono impiegate circa 320 persone, disabili come i pazienti, attuando quella che lo stesso Cairo definisce “discriminazione positiva”. In occasione dell’undicesimo anniversario dell’entrata in vigore del Trattato di Ottawa per la messa al bando delle mine antipersona (1 marzo 1999) di cui ad oggi sono parte 156 paesi, la International Campaign to ban landmines (ICBL) lancia un appello rivolto agli Stati Uniti affinché aderiscano alla Convenzione di Ottawa dando seguito alla politica di revisione sul problema delle mine annunciata a novembre u.s. Per celebrare una giornata di così grande valore simbolico la Campagna Italiana contro le mine annuncia che  l’Università degli Studi Roma Tre attraverso la prof.ssa Maria Luisa Maniscalco docente di Sociologia dei Processi di Pace  ed alcuni suoi colleghi, il Senato della Repubblica attraverso  la Senatrice  Silvana Amati, membro della Commissione sui diritti umani e diversi altri parlamentari, hanno raccolto con entusiasmo l’invito della Campagna Italiana Contro le Mine a sostenere la candidatura di Alberto Cairo  per il Premio Nobel per la Pace 2010.

2 Risposte to “Nobel pace: Candidatura di Alberto Cairo”

  1. Sono felicissimo di questa candidatura. Ho conosciuto Alberto quando era un bambino. Era mio chierichetto nel Duomo di Ceva. Ho seguito il corso della sua vita e ne ho sempre avuto buone notizie.
    Propongo ad altri che appoggino la sua candidatura. Don Sebastiano Russo

  2. Gaetano Immè said

    Alberto Cairo ha lasciato tutto per portare nell’Afganistan dilaniato da decenni quel soccorso medico che necessita, senza ideologismi, senza strambazzature politiche. Al malato non chiede che vestito abbia, non gli chiede se stia con l’America o con la Russia, segue solamente il dettato di Ippocrate. Di lui non parlano le televisioni perchè gli preferiscono i medici – tribuni, quelli che ti curano solo sei sei del loro partito politico , di lui non parlano i giornali perchè un uomo come Cairo non fa notizia come invece la fece la previsione – pur senza sfera di cristallo – della temuta scomparsa di parte del Polo Nord entro il 2010. Di lui nessuno parla. In Italia ed anche altrove oggi sono più ascoltate prostitute, mafiosi , pluriomicidi, politici parassiti, cartomanti del clima e compagnia di giro che gente come Cairo. Non conoscevo Alberto Cairo, ora lo conosco e voto per una sua ormai impossibile candidatura. Prof. Gaetano Immè

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: