Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Muath è guarito e ritorna a Gaza

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 marzo 2010

“Ieri mattina il piccolo Muath e suo padre partiranno dal cerimoniale dell’aeroporto di Fiumicino per rientrare nella Striscia di Gaza: finalmente la loro famiglia sarà nuovamente unita. Una storia a lieto fine divenuta simbolo di un concreto esempio di solidarietà internazionale grazie alla Farnesina e le autorità israeliane”.  A darne notizia è  Benedetta Paravia, portavoce di Angels onlus, l’Associazione umanitaria che ha permesso al piccolo palestinese di 17 mesi, malato di tumore, di ricevere a Roma tutte le cure necessarie. Un trasferimento difficile, sbloccatosi solo grazie all’intervento del ministro Frattini che si è adoperato per ricevere il nullaosta israeliano necessario a varcare il valico di Erez. A febbraio il piccolo si è sottoposto a un complesso intervento chirurgico condotto dal prof. De Ville dell’ospedale Bambino Gesu’ e dal prof. Cozzi dell’Umberto I che hanno provveduto all’asportazione della massa tumorale situata al centro del fegato. L’intervento è durato sette ore, scongiurando il rischio di un trapianto. Il bambino sta bene ed è guarito del tutto. “Ho seguito costantemente la vicenda del piccolo Muath e sono confortato dalle notizie positive sulla guarigione. Sarò sempre pronto – ha dichiarato il ministro degli Esteri Franco Frattini – a operare affinché tanti altri bambini possano, grazie a noi italiani, avere un futuro di maggiore serenità e speranza”. Muath torna a casa felice con una valigia piena di doni anche per sette bimbi sfortunati. Il papà del bambino, infatti, porterà nella Striscia di Gaza una partita di latte speciale, messo a disposizione da Angels tramite il gruppo Farmacrimi, che sarà distribuito ai neonati affetti da una grave allergia al lattosio e grazie al quale potranno continuare a vivere. “Il reperimento di questo prodotto e’ stato difficile anche da noi in Italia. Ringrazio Alitalia per la collaborazione offertaci nel trasporto del latte”, conclude Paravia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: