Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Conferenze “Il Rinascimento tra Bologna e l’Europa”

Posted by fidest press agency su martedì, 23 marzo 2010

Bologna 24 marzo 2010, ore 17.30  Palazzo Saraceni, Via Farini 15  La letteratura tra Bologna e le corti padane  Gian Mario Anselmi (Università di Bologna), Paolo Trovato (Università di Ferrara). E’ concepito per divulgare alla città, attraverso l’apporto di studiosi nazionali e internazionali, il fervido clima intellettuale presente a Bologna sin dall’antichità, dal punto di vista letterario, artistico, giuridico e scientifico.   Nel corso della prima sezione, ci si soffermerà sull’“invenzione” del libro che avvenne proprio in periodo rinascimentale (M.G. Tavoni, P. Tinti). La Biblioteca di Arte e Storia di San Giorgio in Poggiale farà da perfetta cornice all’argomento, con l’ampio patrimonio librario e artistico costituito da volumi d’arte e sul territorio di Bologna, antichi e moderni, manoscritti, incunaboli e cinquecentine.  Bologna assume un ruolo di primo piano in quanto capitale della migrazione artistica e crocevia di scambi internazionali, “cantiere” nevralgico di artisti e intellettuali bolognesi molto attivi in ambito europeo, principalmente in Francia (S. Frommel, M. Faietti).   A sottolineare l’importanza delle grandi scuole di diritto nella Bologna del tempo è stato invitato l’importante giurista scozzese, operante in Germania, Douglas J. Osler, il quale si soffermerà sulle principali edizioni di testi giuridici del XVII secolo.   Gian Mario Anselmi e Paolo Trovato si concentreranno sul ricchissimo percorso culturale del Rinascimento letterario e artistico padano, le matrici da cui esso ha preso vita e i poli verso i quali si è irradiato.   Un’apposita sezione  sarà dedicata agli aspetti storici e filologici della tradizione umanistica e ai rapporti col Nuovo Umanesimo (P. Viti, L. Chines).   Un argomento di straordinario interesse è quello del rapporto tra il milieu bolognese e la nascita della scienza moderna (C. Vecce, P. Galluzzi). Le scienze sono, assieme al diritto, il vero asse portante dell’Umanesimo bolognese: sin dal Medioevo si sono imposti importanti matematici, i gesuiti, gli allievi di Copernico, fisici come Luigi Galvani, fino ad arrivare ad Augusto Righi e Enrico Fermi.
Il Centro Studi sul Rinascimento ha già promosso pubblicazioni come “Il Claricio” di Ezio Raimondi (BUP, 2009), “Mito e metamorfosi nella letteratura italiana. Da Dante al rinascimento” di Bodo Guthmüller, lo studio collettaneo “Lorenzo Valla e l’Umanesimo bolognese” (BUP, 2009) e “Guicciardini – Ricordi” (BUP, 2010).  (la sacra famiglia)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: