Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Manca la coesione della struttura politica

Posted by fidest press agency su mercoledì, 31 marzo 2010

Editoriale fidest Queste ultime tornate elettorali ci hanno dato un segnale significativo: è aumentato l’astensionismo. Su questo punto riportiamo in un altro nostro post  qui il parere di uno psichiatra il prof. Massimo di Giannantonio per il quale è prevalso nell’elettore l’attenzione al proprio particolare rispetto al generale, al pubblico. Se è giusta questa diagnosi la terapia è difficile d’adottare in quanto il paziente risponde con l’effetto nocebo. Per lui, per dirla in altre parole, ciò che gli accade in famiglia, nel lavoro, nei rapporti sociali interessa sempre meno gli altri e in peggio se pensa ai politici e alle istituzioni. Incomincia a pensare che deve arrangiarsi da solo alzando sempre di più uno steccato tra il suo ambito famigliare e affettivo e il resto del mondo. Questa compressione della sua identità è motivata da ragioni, purtroppo, obiettive. In primo luogo non si sente tutelato. Non avverte la presenza di un’autorità che cerchi in qualche modo di dargli sostegno nei momenti di difficoltà e ve ne possono essere tanti: la disoccupazione propria e dei figli, il disagio degli anziani, la difesa degli interessi legittimi, una volta che ricorre alla giustizia, perché lenta, farraginosa, costosa e ancora una istruzione sempre più carente e costosa tanto che i master e gli stage post diploma e laurea diventano una regola e a prezzi sovente proibitivi per detentori di redditi medio-bassi. Si ha poi una sanità che sta marciando sul piano inclinato di una spesa che penalizza le famiglie senza un ritorno efficace. Sembra quasi che la filosofia delle società farmaceutiche sia quella di avere tanti, tantissimi malati cronici che hanno un bisogno crescente di medicine per tutto l’arco della propria esistenza e non certo possono pensare a soluzioni che portino la piena guarigione. Ne andrebbe dei loro profitti. E qui s’innesta la spirale egoistica di quanti cercano di speculare sugli altri per trarne benefici economici. La politica non sembra contenere queste devianze, anzi in taluni casi ne è complice. A questo punto siamo consapevoli che stiamo avvicinandoci ad un limite che precede la barbarie dell’homo homini lupus e allora perché non usciamo dal nostro guscio e diciamo basta a chi vuole schiacciarci con il suo peso invece di ricorrere allo strumento più sbagliato dell’astensionismo? La miglior difesa è l’attacco. Incominciamo con il dare fiducia a chi cerca di scuoterci e di farci capire che siamo una grande maggioranza, una maggioranza schiacciante e non meritiamo di essere umiliati e beffeggiati.(Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: