Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Evangelico errore di noti scrittori

Posted by fidest press agency su martedì, 6 aprile 2010

Lettera al direttore. Nonostante le mie reiterate segnalazioni anche a Voi, noti giornalisti e scrittori, continuano imperterriti a fare confusione sul versetto 18,6 del Vangelo di Matteo. Come far capire loro che esso nulla ha da spartire con la pedofilia e con i bambini? Goffredo Fofi in un articolo su L’Unità del 24 gennaio, scriveva: “Un grande profeta parlò di «macina da mulino» che dovrebbero mettersi al collo coloro che danno scandalo all’infanzia”. Feci notare l’errore a  Fofi e mi rispose che lo sapeva, ma che aveva inteso fare una “forzatura retorica”. Un paio di settimane fa Left Avvenimenti, a proposito dei casi di pedofilia nella Chiesa, riportava il versetto sulla copertina. Su “D” di Repubblica del 3 aprile il lettore Ezio Pelino scrive: “A chi scandalizza anche uno solo di questi bambini sarebbe meglio che gli fosse appesa al collo una macina…”. E Galimberti aggiunge ad errore altro errore, rispondendo: “Nei vangeli non c’è traccia di condanna della sessualità, eccezion fatta per la pedofilia nel passo che lei ha opportunamente citato”. Falso. Gli unici peccati sessuali menzionati nel Vangelo sono l’aldulterio e la fornicazione (cf Mt 15, 19), ed invece non c’è traccia della pedofilia. I “piccoli” di cui parla Gesù, non sono i bambini, ma i discepoli.  Del resto, Gesù non poteva definire “credenti in lui” i bambini. A conferma, basta confrontare i passi corrispondenti negli altri due sinottici.  Ed ecco il noto versetto nella Bibbia (LDC – ABU), tradotta in lingua corrente da studiosi cattolici e protestanti: “Ma se qualcuno farà perdere la fede a una di queste persone semplici che credono in me, sarebbe più conveniente per lui che lo buttassero in fondo al mare, con una grossa pietra legata al collo”. Basta, oppure occorre altro?P.S. Speriamo che Galimberti non risponda anche lui che lo sapeva. (Miriam Della Croce)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: