Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 250

Archive for 24 aprile 2010

Allattamento al seno non previene l’eczema

Posted by fidest press agency su sabato, 24 aprile 2010

Più è lunga la durata dell’allattamento al seno maggiore è il rischio di eczema nei bambini già a elevato rischio. Al contrario, lunghe assunzioni di latte materno diminuiscono il rischio di asma e la frequenza di gravi esacerbazioni della malattia asmatica. Si tratta dei risultati di uno studio apparso su Journal of Allergy and Clinical Immunology che si spera facciano finalmente luce su un aspetto ancora molto dibattuto. Recenti studi hanno, infatti, smentito il ruolo protettivo attribuito per diversi anni all’allattamento al seno nei confronti di eczema, asma e malattie allergiche, soprattutto in famiglie ad alto rischio. La nuova indagine ha analizzato la comparsa delle suddette patologie nei primi due anni di vita di 411 bambini, facenti parte della coorte Copsac (Copenhagen Study on Asthma in Childhood) e nati da madri affette da asma. Dopo le opportune correzioni per fattori demografici, storia familiare di eczema e presenza di animali domestici, l’allattamento al seno è risultato direttamente associato al rischio di eczema (relative risk, rr = 2,09) ma non a quello di episodi asmatici (rr = 0,67) e di severe riacutizzazioni dell’asma (rr = 0,16). «Abbiamo, inoltre, osservato che non esiste alcuna correlazione tra composizione in acidi grassi del latte materno e rischio di eczema o di asma» ha aggiunto Giwercman C del Copenhagen University Hospital.J Allergy Clin Immunol. 2010 Apr;125(4):866-71. Epub 2010 Mar 17.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

In Tv saldi e meteo più importanti di fame e Aids

Posted by fidest press agency su sabato, 24 aprile 2010

I Tg prestano più attenzione ai giorni di canicola e alla sforbiciate ai prezzi di abiti e maglioni che ai temi della malnutrizione o agli ostacoli sulla strada del reperimento di risorse per il Global Fund. Per non parlare delle malattie tropicali dimenticate, che minano la salute di 400 milioni di persone nel mondo ma che si trovano in un totale cono d’ombra informativo. Le notizie dedicate a queste patologie sono pari a zero, mentre di influenza suina, in soli 9 mesi, si è parlato in ben 1.337 notizie. Questi alcuni dati contenuti nel Rapporto di Medici senza frontiere sulle crisi dimenticate: anche quest’anno l’associazione stila una provocatoria ‘top ten’ sulle vicende umanitarie più gravi ma spesso del tutto ignorate dai media. Tra queste si fanno spazio anche la guerra nella Repubblica democratica del Congo, il conflitto nello Sri Lanka e in Yemen. Le condizioni drammatiche per le popolazione del Sudan, i civili intrappolati nella morsa della violenza in Pakistan, come in Somalia e in Afghanistan, dove l’accesso alle cure per i civili è estremamente difficoltoso. Si parla di Aids e di malnutrizione, denuncia ancora il Rapporto, solo in caso di vertici internazionali o di visite del Pontefice in Africa. E se dalla fotografia scattata da Msf i tg escono con le ossa rotte, i quotidiani non se la cavano di gran lunga meglio. La dice lunga il fatto che di fame nel mondo le prime due testate italiane, il Corriere della Sera e la Repubblica, abbiano parlato in meno di 20 articoli (rispettivamente 18 e 14 ‘pezzi’) nell’arco di un intero anno. Eppure ogni anno, ha ricordato ieri mattina l’associazione in una conferenza stampa a Roma, da 3,5 a 5 milioni circa di bambini muoiono per cause legate alla malnutrizione: un decesso ogni sei secondi. A sorpresa, nella classifica stilata quest’anno da Msf, entra anche l’Afghanistan, il contesto di guerra in assoluto più rappresentato dai tg (1.632 notizie), «ma con due focus principali – spiega Kostas Moschochoritis, direttore generale di Msf – uno italiano, ovvero inerente la missione militare, e l’altro statunitense o più prettamente occidentale. Delle condizioni in cui vive la popolazione o di un sistema sanitario in ginocchio si parla poco, se non per nulla». Dall’analisi realizzata dall’Osservatorio di Pavia sulle dieci crisi individuate da Msf, emerge che le notizie sulle crisi umanitarie nel 2009 sono state il 6% del totale (5.216 su 82.788), un dato identico a quello del 2008 ma sempre in linea con il calo di attenzione prestato alle aree di crisi in questi anni (il 10% nel 2006 e l’8% nel 2007). Il livello di attenzione nei tg, con meno di un decimo di notizie dedicate alle crisi, non dà segni di miglioramento nemmeno nel 2009, denuncia dunque l’associazione. Quest’anno il Rapporto sulle crisi dimenticate è diventato un libro edito da Marsilio Editori, arricchito da contributi di giornalisti, docenti universitari e, in generale, “addetti ai lavori”, per puntare su una maggiore divulgazione e sensibilizzazione. (fonte doctor news)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ritorna “In-forma”

Posted by fidest press agency su sabato, 24 aprile 2010

Empoli dal 7 al 9 maggio prossimo, al Centro Empoli in via Raffaello Sanzio, tornerà la seconda edizione di “In-forma”, l’iniziativa informativa su benessere e salute nata dalla collaborazione del Centro*Empoli con i medici dell’Asl 11 e della “Casa della Salute S. Andrea”. Da venerdì a domenica alcuni professionisti dell’Asl 11 saranno disponibili a rispondere a ogni quesito e curiosità di chi si recherà presso lo stand allestito appositamente nella galleria del centro commerciale. Gli stessi medici effettueranno, gratuitamente, test certificati. Non mancheranno, inoltre, le novità.
Venerdì 7 maggio, dalle ore 16 alle ore 19, con le problematiche legate al diabete mellito e alla corretta alimentazione.
Sabato 8 maggio, dalle ore 16 alle ore 19, si darà spazio ai quesiti che riguardano il cuore e la cardiologia in genere, ma anche alla medicina naturale.
domenica 9 maggio, dalle ore 9 alle ore 13, si tornerà a parlare di cardiologia e dalle ore 16 alle ore 19 il pomeriggio sarà dedicato al ruolo dell’attività fisica nella salute della persona, ai corsi AFA (attività fisica adattata), con dimostrazioni pratiche eseguite nel porticato esterno (Corte dei Mestieri). Venerdì si potrà fare il test per verificare il livello di glicemia, la misurazione del girovita e il calcolo dell’Icm (Indice di massa corporea). Il giorno seguente, invece, sarà possibile scoprire ricette di infusi e tisane utili per curarsi naturalmente, nonché sarà possibile fare il test per scoprire le piante curative. Sabato e domenica chiunque potrà effettuare il test per la misurazione della pressione arteriosa e, infine, domenica si potrà anche fare attività fisica nel porticato del Centro*Empoli. Attenzione particolare sarà rivolta anche alle problematiche riguardanti la dipendenza dal  fumo. I medici della “Casa della Salute S. Andrea” affiancheranno i professionisti dell’Asl nel corso dell’iniziativa (venerdì e sabato dalle ore 16 alle ore 19 e domenica dalle ore 9 alle ore 13) per rispondere alle domande di  fumatori e non. Inoltre, saranno disponibili per effettuare gratuitamente test specifici sulla dipendenza dal fumo come quello di Fagerström. Un’altra novità di questa edizione di “In-forma” sarà il Meteosalute. Presso lo stand ci saranno anche i ricercatori del Centro interdipartimentale di Bioclimatologia (CIBIC) dell’Università di Firenze che aiuteranno le persone a capire la relazione fra condizioni meteorologiche e salute umana. Venerdì, sabato e domenica,  dalle ore 16 alle ore 19, sarà possibile esaminare la stazione micrometeorologica, eseguire il test “come vestirsi” e compilare il questionario sulla sensibilità soggettiva al tempo atmosferico. Sabato, inoltre, sarà anche presente un esperto di allergie ai pollini.L’iniziativa, voluta dal Centro Empoli e dall’Asl 11, ha lo scopo di avvicinare il grande pubblico a problematiche mediche molto diffuse, ma spesso sottovalutate dalla maggior parte delle persone.  L’iniziativa si propone di promuovere corretti stili vita e aumentare la consapevolezza dell’importanza della cura del proprio corpo nei cittadini.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Università: Progetto Start

Posted by fidest press agency su sabato, 24 aprile 2010

Pavia 27 aprile 2010 (ore 10). al Museo della Tecnica elettrica. L’incontro di Pavia è organizzato dalle strutture dell’Ateneo, Centro Orientamento Universitario e Centro per l’Innovazione e il Trasferimento Tecnologico, per far conoscere a laureandi e laureati le opportunità professionali legate alla creazione di impresa.  Promosso e finanziato da Ministero della Gioventù, Regione Lombardia, Unioncamere Lombardia e tutte le Camere di Commercio lombarde, il Progetto START si pone l’obiettivo generale di favorire la nascita e lo sviluppo di nuove imprese attraverso la messa a punto di un sistema organico di servizi che presidi i diversi bisogni dello start-up d’impresa: dal momento del concepimento dell’idea fino alla prima gestione imprenditoriale e abbia come focus fondamentale l’investimento sul “soggetto imprenditoriale” attraverso il trasferimento di saperi e competenze utili per la gestione di micro-imprese. I servizi gratuiti che il progetto START mette a disposizione puntano al rafforzamento del “capitale umano” degli aspiranti imprenditori e nello specifico riguardano: – servizi di orientamento: seminari sul mettersi in proprio per la definizione dell’idea imprenditoriale – servizi di formazione: percorsi formativi per il trasferimento delle conoscenze/competenze e metodologie per la definizione del progetto imprenditoriale – servizi di assistenza personalizzata: consulenza specialistica per la stesura del Business Plan – aiuti economici sotto forma di contributi a fondo perduto per le imprese neo-costituite, che possano contribuire alla copertura degli investimenti materiali ed immateriali riconducibili allo start-up dell’impresa –  assistenza post – contributo alla rendicontazione per le imprese agevolate –  tutoraggio, mentoring, affiancamento alla gestione per i primi 24 mesi di vita dell’impresa. Tale servizio sarà erogato solo alle neo-costituite imprese giovanili. Destinatari – Il progetto è rivolto a domiciliati/residenti in Lombardia: – disoccupati, inoccupati – cassaintegrati, lavoratori in mobilità che intendono avviare un’attività in forma d’impresa. Una particolare attenzione è dedicata ai giovani laureandi/laureati under 30. http://cor.unipv.it/post/progetto_start.html

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Viaggio tra i tesori del Quirinale

Posted by fidest press agency su sabato, 24 aprile 2010

Roma, 29 aprile – 30 giugno 2010 Piazza del Quirinale Palazzo del Quirinale Galleria di Alessandro VII “Giuseppe negli arazzi di Pontormo e Bronzino. Viaggio tra i tesori del Quirinale”. il Palazzo del Quirinale ospita una grande mostra che vuole condividere con i cittadini il risultato di un lavoro di restauro durato quasi trenta anni che ha interessato il nucleo più antico e importante dell’intera collezione del Quirinale, una delle più prestigiose al mondo: vengono eccezionalmente presentati dieci dei venti arazzi con le Storie di Giuseppe che tra il 1545 e il 1553 Cosimo I de’ Medici commissionò agli artisti più importanti del tempo, Pontormo e Bronzino, come sontuosa decorazione tessile delle pareti della Sala dei Duecento in Palazzo Vecchio a Firenze, dove è attualmente collocata l’altra metà della serie. Promossa dal Segretariato Generale della Presidenza della Repubblica Italiana, in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, la Regione Lazio e la Provincia di Roma, la mostra è a cura di Louis Godart con la collaborazione di Loretta Dolcini.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pubblicità in materia sanitaria

Posted by fidest press agency su sabato, 24 aprile 2010

La L. 5 febbraio 1992, n. 175, recante “Norme in materia di pubblicità sanitaria e di repressione dell’esercizio abusivo delle professioni sanitarie”, comminando la sospensione dall’esercizio professionale a carico di coloro che effettuino pubblicità senza l’autorizzazione ovvero con mezzi e forme non disciplinati dalla legge, non prevede una contravvenzione amministrativa ma una fattispecie di illecito disciplinare; pertanto va escluso che detta legge abbia comportato la tacita abrogazione del R.D. 27 luglio 1934, n. 1265, art. 201 (Approvazione del testo unico delle leggi sanitarie), che assoggetta a sanzione amministrativa pecuniaria la violazione delle norme sulla pubblicità in materia sanitaria da esso previste. (Avv. Ennio Grassini – http://www.dirittosanitario.net)

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Aumenti tassa rifiuti a Napoli

Posted by fidest press agency su sabato, 24 aprile 2010

“Non si può pensare di risolvere il problema dei rifiuti in Campania, adottando queste decisioni che colpiscono indistintamente tutti”. Critico il parere di Angelo Di Mauro, viceresponsabile campano dell’Italia dei Diritti, sulla decisione della Provincia di Napoli di alzare il prezzo dello smaltimento dei rifiuti. Il provvedimento comporterà per i napoletani un aumento della Tarsu di circa l’8% ed ha scatenato un duro botta e risposta tra Provincia e il Comune, che lamenta il ritardo con cui l’atto è stato comunicato, a dieci giorni dall’approvazione del bilancio. Nulla di nuovo per l’esponente del movimento presieduto da Antonello De Pierro, secondo il quale “promesse e proclami fatti durante la campagna elettorale, sono stati rapidamente accantonati per lasciare spazio a direttive “dall’alto”, volte a mascherare il problema dei rifiuti, tutt’altro che risolto. In tutto ciò il passaggio di consegne tra Comune e Provincia in materia di raccolta e smaltimento dei rifiuti – conclude Di Mauro –  costituisce un aggravante perché quest’ultima non riesce a garantire il medesimo capillare controllo rispetto alla prima. E ciò a discapito della raccolta differenziata che nelle periferie e nell’hinterland resta sconosciuta”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tar: rifare i diritti televisivi lega calcio

Posted by fidest press agency su sabato, 24 aprile 2010

Il TAR del Lazio ha dato ragione ad Adiconsum, annullando la delibera dell’Antitrust che accoglieva gli impegni della Lega Calcio sulla vendita dei diritti televisivi delle partite di calcio. Nella piattaforma satellitare, infatti, solo SKY possiede tali diritti. Diritti che rivende, come unica pay tv, ai consumatori attraverso costosi abbonamenti. Nessuna altra pay tv è riuscita mai ad accaparrarsi almeno una parte di tali diritti per fare concorrenza e permettere ai consumatori di scegliere fra più opportunità. Adiconsum è stata sempre convinta che le modalità dei bandi di vendita messe in atto dalla Lega Calcio non permettessero ad altri editori di competere all’acquisto. Per questo Adiconsum chiedeva l’intervento dell’Antitrust,  per verificare che tutto si svolgesse secondo le regole. Durante l’istruttoria, l’Antitrust riconosceva un comportamento non rispettoso della libera concorrenza della Lega Calcio e chiedeva alla stessa di proporre modifiche alle modalità di vendita. La Lega avanzava una proposta, subito fortemente contestata da Adiconsum, perché in realtà non modificava nulla. L’Antitrust riteneva, invece, valide le modifiche della Lega Calcio ed emanava una propria delibera che chiudeva l’istruttoria. Adiconsum ricorreva allora al Tar del Lazio chiedendo l’annullamento della delibera dell’Antitrust. Adiconsum ribadisce come la vendita di contenuti televisivi debba avvenire sempre nel rispetto della trasparenza e della concorrenza. Con l’avvento della televisione digitale e il moltiplicarsi delle reti televisive, infatti, diventa fondamentale per ogni consumatore avere la possibilità di poter scegliere sempre fra numerose offerte e fra numerosi editori. Solo così si avranno prezzi accessibili e alta qualità.  La sentenza del TAR segna un grande successo a favore dei consumatori che ora torneranno a far sentire la propria voce presso l’Autorità Antitrust insistendo perché vengano fatte rispettare le regole del mercato e della concorrenza. Rimaniamo in attesa delle motivazioni della sentenza.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ciao bella ciao

Posted by fidest press agency su sabato, 24 aprile 2010

Ca’ de Mandorli 25 aprile si rinnova il tradizionale appuntamento con “Ciao bella ciao”, la festa del Circolo di via Idice 24 per celebrare l’anniversario della Liberazione.  Dalle ore 15 spettacolo e animazioni per bambini, giocolieri, infopoint di associazioni, mostre, massaggi shiatsu, artisti di strada e giocolieri per tutti. Alle ore 17 si entrerà nel vivo della festa con la proiezione del video “Dalle belle città liberate” di Bernardo Jovine e Sante Notarnicola. A seguire incontro con gli autori, moderato da Giancarlo Marra, presidente Circolo Ca’ de mandorli. La festa proseguirà con l’esibizione di canti e danze celtiche, irlandesi, bretoni e scozzesi insieme ai Castellacci di danu e con Resinblues (reading sulle resistenze) con Stefano Tassinari (testi e voce), Fabio Dandy Bestia Testoni e Giorgio Mister blue Cavalli (chitarre). Alle ore 18 spazio a Crisi, lavoro, democrazia, giovani, green economy…quali scenari? Quali prospettive?, dibattito insieme a Marco Macciantelli, sindaco del Comune di San Lazzaro, Duccio Campagnoli, già  assessore alle Attività produttive della Regione Emilia Romagna, Marco Pondrelli, assessore Sport e patrimonio della Provincia di Bologna, Stefano Brugnara, presidente Arci, Mirco Montebugnoli, consigliere comunale di San Lazzaro. Presiede Elisabetta Calari. Nel tardo pomeriggio, la “Drogheria 53” proporrà “Tramonto di-vino”, degustazione di prodotti naturali, biodinamici ed equosolidali. Dalle ore 20 musica per i più giovani con un tributo alla canzone d’autore: Enrico Cappelletti, Ka’bizzano, Giulio d’agnello, Blumocambo proporranno brani di De Andrè, Gaetano, Gaber, Conte.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

In Palestina solo gli uomini ripudiavano

Posted by fidest press agency su sabato, 24 aprile 2010

Lettera al direttore. Monsignor Giuseppe Casale, vescovo emerito di Foggia, ha affermato che va “rivista” la norma che vieta ai divorziati di ricevere la comunione poiché “una volta che una persona anche divorziata abbia intrapreso un cammino penitenziale, non ha senso escluderlo dalla vita cristiana”. Non è una novità. Già nell’agosto del 2006, fece la stessa considerazione don Alberto Bonandi docente di teologia morale presso la Facoltà Teologica di Milano, il quale propose ai divorziati risposati una via di pentimento indispensabile per essere ammessi alla comunione.  Bonandi dimenticò, e oggi Casale dimentica, che uno dei coniugi può non essere causa della rottura del rapporto, e quindi non avere nulla di cui pentirsi. Il fatto è che se ne dimenticò anche Gesù: “Ora io vi dico: chi ripudia la propria moglie…e sposa un’altra, commette adulterio; e se sposa una donna ripudiata, commette adulterio” (Mt 19,9). Il Signore non considerò che spesso la donna “ripudiata” (in Palestina solo gli uomini “ripudiavano”) era innocente, innocentissima. (Miriam Della Croce)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bilancio Jude Medical

Posted by fidest press agency su sabato, 24 aprile 2010

St. Jude Medical (NYSE: STJ), gruppo americano leader al mondo nella progettazione, produzione e commercializzazione di dispositivi medicali per il trattamento delle patologie cardiovascolari e neurologiche e attivo anche in Italia, ha chiuso il primo trimestre del 2010 registrando ricavi pari a 1,26 miliardi di $, +11% rispetto ai 1,13 miliardi di $ dello stesso periodo del 2009. Gli utili sono stati 239 milioni di $ in confronto ai 201 milioni del 2009 (+19%). A conferma del positivo andamento economico e reddituale, St. Jude Medical è entrata a far parte, per la prima volta, al 445° posto, nella classifica FORTUNE 500, la graduatoria pubblicata annualmente dalla rivista Fortune, che comprende le 500 maggiori imprese statunitensi sulla base del loro fatturato. Il settore CRM (Cardiac Rhythm Management: defibrillatori impiantabili e pacemaker) ha registrato ricavi per 752 milioni di $, +11% sul primo trimestre 2009. Nel settore Cardiovascolare, le vendite sono state pari a 256 milioni di $, +7% rispetto al pari periodo dello scorso anno. I ricavi nel settore della Fibrillazione Atriale sono stati pari a 170 milioni di $, con una crescita del 17% rispetto allo stesso periodo del 2009. Infine, l’area Neurostimolazione ha registrato ricavi per 84 milioni di $, con un +15% rispetto al 2009.
St. Jude Medical sviluppa tecnologie e servizi medicali mettendo un maggiore controllo a disposizione di chi cura pazienti con disturbi cardiaci, neurologici e pazienti affetti da dolore cronico. L’azienda è impegnata a migliorare la pratica della medicina tramite la massima riduzione del rischio, offrendo un notevole vantaggio al paziente. La società, con sede generale a St. Paul nel Minnesota, ha circa 14.000 dipendenti nel mondo. Le principali aree terapeutiche includono: gestione del ritmo cardiaco, cardiochirurgia e cardiologia, fibrillazione atriale e neurostimolazione. Per maggiori informazioni, potete visitare il sito: http://www.sjm.com.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La comunione dei divorziati

Posted by fidest press agency su sabato, 24 aprile 2010

Lettera al direttore. Comprensibile il sacerdote don Walter che ha non ha negato l’Eucaristia al Cavaliere, che ha fatto lo gnorri, e gli si è presentato davanti assieme agli altri comunicandi. Ha dichiarato, infatti: “E cosa potevo fare, negargliela? Non è certo durante una cerimonia che si può porre una questione simile”. In perfetta linea, invece, con la secolare ipocrisia della Chiesa, mons. Rino Fisichella, il quale ha dichiarato che a Berlusconi poteva essere data la comunione poiché è separato dalla moglie. E non ha tutti i torti. Scriveva, infatti, Giovanni Paolo II nella Familiaris consortio: “La riconciliazione nel sacramento della penitenza – che aprirebbe la strada al sacramento eucaristico – può essere accordata solo a quelli che, pentiti di aver violato il segno dell’Alleanza e della fedeltà a Cristo, sono sinceramente disposti ad una forma di vita non più in contraddizione con l’indissolubilità del matrimonio”. L’uomo e la donna divorziati risposati  devono assumere “l’impegno di vivere in piena continenza, cioè di astenersi dagli atti propri dei coniugi” (Familiaris consortio n. 84). Il che significherebbe che vivendo col coniuge in piena astinenza, e fornicando a tutto spiano fuori dal matrimonio, si può avere la comunione. Ma poi, siamo certi che il Cavaliere si sia pentito d’aver violato il segno dell’Alleanza e della fedeltà a Cristo? E perché il buon don Walter non l’avrebbe detto? (Francesca Ribeiro)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Fiat e il piano industriale

Posted by fidest press agency su sabato, 24 aprile 2010

Dichiarazione di Gianfranco Morgando (Segretario regionale PD Piemonte) e Piero Pessa (Resp. Dip. Lavoro PD Piemonte): “Sergio Marchionne ha presentato un piano industriale e finanziario molto ambizioso, che configura un netto cambio di passo, una strategia aggressiva che prevede dieci nuovi modelli e un grande sforzo di investimenti soprattutto in Italia. Un piano interessante, che valutiamo positivamente, in particolare perché conferma la volontà di Fiat di continuare ad avere salde radici in Italia e a Torino, dove si prevede una crescita dei volumi a Mirafiori.  In questo complesso di misure, attraverso le quali i vertici del Lingotto tracciano uno scenario inedito sull’avvenire dell’azienda, vediamo importanti opportunità ed il nostro auspicio è che la prospettiva industriale sia strettamente legata alla difesa dei posti di lavoro, alla creazione di nuove prospettive occupazionali e di valorizzazione dei territori che oggi ospitano in Italia attività del gruppo Fiat.  Riteniamo cruciale il mantenimento dell’italianità del gruppo e il fatto che Torino continui ad essere sede delle attività direzionali e produttive: valuteremo se la previsione dello ‘scorporo’ e le modalità con cui verrà realizzato confermeranno questa impostazione.  Ora nella “Fabbrica Italia” delineata da Marchionne resta da capire che ruolo intende giocare il Governo e se sarà in grado di varare qualcosa che assomigli a una seria ed efficace politica industriale”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Bloccare l’aumento dei diritti aeroportuali

Posted by fidest press agency su sabato, 24 aprile 2010

In seguito al blocco del trasporto aereo avvenuto nei giorni scorsi in gran parte d’Europa, easyJet si appella alla sensibilità del Governo Italiano, affinché la procedura di approvazione dell’aumento dei diritti aeroportuali relativi alla tassa d’imbarco passeggeri venga sospesa a tempo indeterminato e venga quindi eliminata dall’agenda del CIPE, che sull’argomento e’ chiamato a riunirsi a breve.   François Bacchetta, Regional General Manager di easyJet per il sud Europa, afferma “Chiediamo che l’iter venga sospeso con effetto immediato, le compagnie hanno subito già molte perdite a causa dell’eruzione vulcanica. E’ ingiusto che sulle nostre spalle debbano gravare anche questi costi addizionali in un momento così delicato e difficile”.
EasyJet è ora il primo network di trasporto aereo in Europa grazie alla presenza di primo piano sulle prime 100 rotte e nei 50 maggiori aeroporti in Europa. Più di 300 milioni di Europei vivono a un’ora di distanza da un aeroporto easyJet, più di qualsiasi altra compagnia.   Offrendo i prezzi più bassi verso gli aeroporti più convenienti, quest’anno il profitto di easyJet crescerà del 10% e la compagnia trasporterà 50 milioni di passeggeri su 500 rotte tra 119 aeroporti in 29 paesi.   easyJet è la maggiore compagnia in Gran Bretagna e la quarta in Europa per numero di passeggeri. Nel 2009, la compagnia ha trasportato 28 milioni di passeggeri in Gran Bretagna e 46 milioni in totale. In media i passeggeri easyJet possono volare con €50 per 1100 km.  Per easyJet la sostenibilità  è molto importante. Negli ultimi 10 anni la Compagnia ha ridotto del 25% le emissioni di CO2 per passeggero al chilometro investendo nelle ultime tecnologie. La sua flotta di circa 200 aerei all’avanguardia ha appena poco più di 3 anni.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gli italiani e le malattie infiammatorie croniche

Posted by fidest press agency su sabato, 24 aprile 2010

Patologie come la colite ulcerosa e il morbo di Crohn, che alternano fasi di quiescenza ad altre di riacutizzazione, e devono essere monitorate attentamente e trattate in modo mirato, per evitare le ricadute e limitare il rischio di complicanze. Riducendo così la necessità di un intervento chirurgico. Se ne è parlato a Roma, in un incontro organizzato dall’Osservatorio Sanità e salute. «Si tratta di patologie che colpiscono giovani e meno giovani, con un impatto sociale devastante – sottolinea il presidente dell’Osservatorio, Cesare Cursi – Dal dialogo con i pazienti e le associazioni emerge la necessità di creare finalmente un Registro nazionale, per agevolare l’accesso alle terapie. Ma anche di inserirle nei Livelli essenziali di assistenza (Lea) definendo i costi delle cure, di salvaguardare l’invalidità civile e di uniformare l’offerta sanitaria nelle diverse Regioni». Il problema è che «ancora non c’è un dato certo sulla diffusione di queste patologie – spiega Maurizio Vecchi, gastroenterologo dell’Università degli studi di Milano – che di solito colpiscono intorno ai 20-30 anni». I tempi della diagnosi variano «da centro a centro, e in base all’intensità dei sintomi», prosegue l’esperto, puntando il dito contro la «grande eterogeneità di offerte tra Regione e Regione. Tanto che ancora ci sono casi di trasferimenti dei pazienti. Occorre – evidenzia Vecchi – identificare i centri di riferimento e istituire un Registro nazionale. Cosa che difficilmente si potrà fare senza il sostegno dell’Aifa (Agenzia italiana del farmaco) e delle Istituzioni». «Vogliamo oggi avviare un dialogo tra i diversi protagonisti coinvolti, quali associazioni di pazienti, medici e Istituzioni – conclude Cursi – per ragionare insieme e promuovere iniziative per il bene di tutti». (fonte doctor news)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Appalti a Roma

Posted by fidest press agency su sabato, 24 aprile 2010

“Il ministro Maroni e il Ministro Tremonti sono a conoscenza dei fatti riportati sul quotidiano la Repubblica in merito alle poco trasparenti procedure adottate dal Comune di Roma per gli appalti relativi ad alcuni grandi eventi di carattere culturale? E quali garanzie chiederanno al Comune di Roma affinché rispetti le normative nazionali ed europee relative allo svolgimento di pubbliche gare?”. Lo chiede il vicepresidente dei senatori del Pd Luigi Zanda in un’interrogazione urgente rivolta al Ministro dell’interno Roberto Maroni e al Ministro dell’economia Giulio Tremonti. Nell’interrogazione Zanda scrive che, da quanto riportato dal quotidiano la Repubblica, “la gestione da parte del Comune di Roma degli appalti relativi ad alcuni grandi eventi di carattere culturale sarebbe caratterizzata da una scarsa trasparenza nelle procedure di assegnazione. La maggior parte degli appalti – spiega nell’interrogazione – verrebbero assegnati dal Comune di Roma con la procedura degli affidamenti diretti o con semplici selezioni ad inviti, senza ricorrere a formali gare pubbliche di cui per legge il Comune sarebbe obbligato ad avvalersi per gli appalti superiori ad una determinata cifra”. Nell’interrogazione si elencano alcuni casi: “Gli Stati Generali della città, iniziativa prevista per maggio, per la quale il Comune di Roma avrebbe avviato le procedure necessarie per affidare un appalto da complessivi 900.000 euro utilizzando la procedura degli affidamenti diretti: beneficiari già designati di questa procedura sarebbero la società Ecosfera spa, coinvolta nello scandalo del Salaria Sport Village, e la Jumbo Grandi Eventi”. E tra gli altri eventi culturali già assegnati dal Comune “con la procedura della semplice gara ad inviti”, Zanda ricorda pure “‘Tenda Roma”, “il teatro itinerante che fino al 30 maggio metterà in scena spettacoli per un costo di 1,2 milioni di euro, e il concerto di Capodanno, appalto per il quale il Comune ha speso un milione di euro, assegnato con la procedura dell’affidamento diretto”. Il vicepresidente del Pd a Palazzo Madama chiede quindi ai Ministri Maroni e Tremonti se sono a conoscenza dei fatti riportati da Repubblica e di “quali siano i criteri e le linee guida seguite dal Comune di Roma per la scelta delle procedure concorsuali da utilizzare per l’assegnazione degli appalti pubblici, con particolare riferimento anche alla garanzia che il Comune non provveda in nessun caso a frammentare affidamenti unitari al fine di aggirare le procedure di gara”. Luigi Zanda chiede anche al governo di chiarire “quali siano i criteri e le linee guida seguiti dal Comune di Roma nei casi di commesse ‘sotto soglia’ per la scelta delle società beneficiarie degli appalti assegnati con le procedure di affidamento diretto e per la scelta delle società partecipanti alle selezioni ad invito”.

Posted in Politica/Politics, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Chirurgia italiana dal secolo scorso al futuro

Posted by fidest press agency su sabato, 24 aprile 2010

Roma 27 Aprile 2010 Ore 12:00 Grand Hotel De La Minerve, Sala Iside Piazza della Minerva, 69   presentazione della ricerca “Gli atteggiamenti degli italiani nei confronti dei chirurghi e della chirurgia” In occasione del X Convegno di Primavera che si svolgerà a Catania dal 6 all’8 maggio 2010  la Società Italiana di Chirurgia Se ne discuterà con: –  Francesco Basile – Presidente X Convegno di Primavera SIC –  Rocco Bellantone – Segretario Generale SIC ¬  Enrico De Antoni – Presidente SIC ¬  Renato Mannheimer – Presidente Istituto per gli studi della pubblica opinione –  Roberto Tersigni – Past President SIC

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Intervita apre una sede a Nairobi

Posted by fidest press agency su sabato, 24 aprile 2010

Intervita Onlus, Ong milanese attiva dal 1999 con progetti di cooperazione dedicati soprattutto alla tutela dei diritti dei bambini e alla parità di genere, ha aperto una sede a Nairobi, centro nevralgico per l’organizzazione di progetti di sviluppo nell’Africa Orientale.  Intervita è attiva in 13 Paesi del mondo con 180 progetti di sviluppo e investe in Africa il 30 per cento delle donazioni ricevute attraverso soprattutto il sostegno a distanza.  In Kenya, Intervita realizza progetti di educazione primaria e di miglioramento della salute dei bambini. In particolare, il progetto che prevede la ristrutturazione di 12 scuole è stato avviato per sostenere l’importante decisione del Governo keniota, che nel 2003 ha reso la scuola primaria gratuita per tutti i bambini, determinando un boom di iscrizioni che non potevano essere evase a causa della mancanza di edifici scolastici.
L’Associazione Intervita Onlus è presente in Italia dal 1999 con la sede di Milano. E’ un’organizzazione non governativa di cooperazione allo sviluppo, aconfessionale, apartitica e indipendente, che ha l’obiettivo di migliorare le condizioni di vita delle fasce più deboli di popolazione nei paesi nel Sud del mondo. Per la realizzazione di progetti di sviluppo a medio e lungo termine Intervita Onlus opera con partner locali presenti nei Paesi del Sud del mondo.
Dati intervita 40.000 sostenitori in Italia 800mila bambini, donne e uomini sostenuti da Intervita nelle comunità più povere del Sud del mondo 13 Paesi di intervento: Myanmar, Nepal, El Salvador, Nicaragua, Ecuador, Brasile, India, Cambogia, Filippine, Mali, Benin, Tanzania e Kenya.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gli inquilini delle case degli enti previdenziali

Posted by fidest press agency su sabato, 24 aprile 2010

Oltre 3.500 lavoratori dell’INPS hanno partecipato alle assemblee regionali, indette ieri in tutta Italia dalla RdB Pubblico Impiego, per protestare contro il nuovo assetto organizzativo delle sedi dell’Ente. La RdB INPS critica fortemente l’abbandono un modello organizzativo adeguato, che nel 2009  ha portato ad un aumento del 10% della produttività, per affidare alla multinazionale KPMG un progetto appaltato dal costo di 17 milioni di Euro che prevede il ridimensionamento della presenza dell’Ente sul territorio ed un ritorno al lavoro parcellizzato, sul modello della fabbrica. “Erano anni che non si vedevano tanti lavoratori in assemblea”, commenta Luigi Romagnoli, coordinatore nazionale della RdB INPS. “La maggior parte delle venti sedi nelle quali è in corso la fase sperimentale della riorganizzazione è stata invasa pacificamente da una marea di lavoratori preoccupati per il futuro dell’Ente previdenziale e per il peggioramento delle condizioni di lavoro”. “Questa riorganizzazione – prosegue il rappresentante RdB – si inserisce nel più ampio disegno di smantellamento dello Stato Sociale, che si traduce in una minore offerta di servizi ai cittadini nella scuola, nella sanità e nella previdenza. Dopo anni di martellante campagna diffamatoria nei confronti dei lavoratori pubblici, evidentemente si giudicano maturi i tempi per un attacco a tutto campo alla Pubblica Amministrazione”. Conclude Romagnoli: “La RdB vuole rompere il muro di contrapposizione tra cittadini utenti e lavoratori pubblici, per costruire una comune difesa del Welfare. Nelle prossime settimane proporremo altri momenti di mobilitazione per costringere l’amministrazione a rivedere le proprie scelte e ad aprire un confronto sindacale dal quale scaturiscano certezze sul futuro dell’INPS e sull’attività dei lavoratori”.

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Protesta lavoratori Inps

Posted by fidest press agency su sabato, 24 aprile 2010

Oltre 3.500 lavoratori dell’INPS hanno partecipato alle assemblee regionali, indette ieri in tutta Italia dalla RdB Pubblico Impiego, per protestare contro il nuovo assetto organizzativo delle sedi dell’Ente. La RdB INPS critica fortemente l’abbandono un modello organizzativo adeguato, che nel 2009  ha portato ad un aumento del 10% della produttività, per affidare alla multinazionale KPMG un progetto appaltato dal costo di 17 milioni di Euro che prevede il ridimensionamento della presenza dell’Ente sul territorio ed un ritorno al lavoro parcellizzato, sul modello della fabbrica. “Erano anni che non si vedevano tanti lavoratori in assemblea”, commenta Luigi Romagnoli, coordinatore nazionale della RdB INPS. “La maggior parte delle venti sedi nelle quali è in corso la fase sperimentale della riorganizzazione è stata invasa pacificamente da una marea di lavoratori preoccupati per il futuro dell’Ente previdenziale e per il peggioramento delle condizioni di lavoro”. “Questa riorganizzazione – prosegue il rappresentante RdB – si inserisce nel più ampio disegno di smantellamento dello Stato Sociale, che si traduce in una minore offerta di servizi ai cittadini nella scuola, nella sanità e nella previdenza. Dopo anni di martellante campagna diffamatoria nei confronti dei lavoratori pubblici, evidentemente si giudicano maturi i tempi per un attacco a tutto campo alla Pubblica Amministrazione”. Conclude Romagnoli: “La RdB vuole rompere il muro di contrapposizione tra cittadini utenti e lavoratori pubblici, per costruire una comune difesa del Welfare. Nelle prossime settimane proporremo altri momenti di mobilitazione per costringere l’amministrazione a rivedere le proprie scelte e ad aprire un confronto sindacale dal quale scaturiscano certezze sul futuro dell’INPS e sull’attività dei lavoratori”.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »