Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Per una seria politica industriale

Posted by fidest press agency su venerdì, 30 aprile 2010

Torino primo maggio. Dichiarazione di Gianfranco Morgando  (Segretario regionale PD Piemonte)  “Questa settimana in Parlamento il centrodestra ha bocciato due emendamenti proposti dal PD che prevedevano il prolungamento della cassa integrazione ordinaria a 18 mesi e l’istituzione di un Fondo di garanzia a sostegno dei lavoratori di aziende in crisi che da mesi non ricevono gli stipendi. La Lega Nord e il PDL hanno ancora una volta dimostrato di preferire la fedeltà al Governo rispetto agli interessi dei nostri territori e ai bisogni dei nostri lavoratori. Proprio in questi giorni le drammatiche vicende della Bialetti e della Phonemedia ci confermano che il Piemonte continua ad affondare, l’uscita dalla crisi è ancora lontana e troppo flebili sono i segni di ripresa, la cassa integrazione galoppa e mancano le risorse per finanziarla, le aziende chiudono o si trasferiscono altrove, la Fiat ha varato un piano con molte opportunità ma non privo di incognite. Di fronte ai numeri che i sindacati hanno illustrato questa mattina (104.000 lavoratori in cassa e 40.000 in mobilità), il PD, partito fondato sul lavoro, partecipa al corteo del 1 maggio per lanciare un messaggio chiaro: servono impegni precisi e concreti dalla nuova Giunta regionale ed è urgente una seria politica industriale da questo Governo”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: