Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Approvato il bilancio di Ianomi spa 2009

Posted by fidest press agency su mercoledì, 5 Maggio 2010

Sì dell’assemblea dei soci al bilancio d’esercizio 2009 di Infrastrutture Acque Nord Milano (Ianomi) Spa, che ha contestualmente deciso di riconoscere un dividendo pari a 0,50 euro per azione posseduta. Un impegno economico di poco meno di 500mila euro che assomma, quindi, a circa metà dell’utile d’esercizio 2009, che è stato di 1 milione 80mila euro.  «La decisione dell’assemblea, assunta all’unanimità, contempera due esigenze -commenta il presidente di Ianomi, Roberto Colombo- quella dei comuni che, in un frangente di stretta finanziaria, recuperano delle risorse e quella della loro partecipata, che destina metà dell’utile alla riserva per le tante opere ancora da realizzare. È questo il lavoro che fa Ianomi, progettare e realizzare infrastrutture (investimenti per 6 milioni 800mila euro nel 2009) per garantire il controllo del “bene” acqua; impegno ribadito in assemblea e che si sta concentrando sul completamento del collettamento agli impianti di depurazione e sulla realizzazione dei trattamenti finali terziari nel processo di depurazione. A sottolineare la centralità del fare per la nostra azienda, abbiamo deciso di convocare una seconda assemblea, fra qualche settimana, specificamente dedicata alle opere contemplate nel nostro piano programma triennale».Tornando al bilancio, l’approvazione del conto 2009 è da inquadrare in una situazione normativa complicata dalla modifica della normativa nazionale in materia di servizi pubblici locali, il cosiddetto decreto Ronchi e dalla sentenza della Corte Costituzionale, che ha sancito l’illegittimità di alcuni articoli della legge regionale sulla separazione non coordinata tra la gestione della rete e l’erogazione del servizio idrico integrato. Infrastrutture Acque Nord Milano (I.A.NO.MI S.p.A.) è una società a capitale pubblico, costituita dalle Province di Milano, Monza e Brianza e da 40 comuni inclusi nei bacini idrici del fiume Olona e del torrente Seveso. Si occupa principalmente della costruzione di strutture idriche, per garantire il controllo della “risorsa acqua”, un patrimonio naturale di rilevanza sociale, politica e strategica, per il benessere e la salute dei cittadini, per la tutela del territorio e dell’ambiente.
Cinque gli impianti di depurazione di proprietà: Pero, Bresso, Canegrate, Varedo e Parabiago. IA.NO.MI. S.p.A. concentra le proprie attività nella progettazione, l’appalto e la realizzazione degli impianti di trattamento delle acque; è inoltre titolare del patrimonio costituito dalle opere di collettamento intercomunale e dagli impianti di depurazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: