Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 126

L’on.le Porfidia e il nucleare

Posted by fidest press agency su giovedì, 6 maggio 2010

“Accogliamo con favore le notizie che giungono dall’ex centrale nucleare del Garigliano e confermiamo il nostro sostegno per la costruzione di un polo tecnologico per la ricerca e il monitoraggio ambientale” lo rende noto l’on. Americo Porfidia in merito alla visita compiuta dal neo presidente della Provincia Zinzi presso l’ex centrale nucleare. “Il territorio del Garigliano – specifica Porfidia – ha già pagato un caro prezzo per la presenza della centrale, è ora di cambiare pagina e porsi con forza e determinazione a difesa della salute del nostro territorio. Ho presentato già un’interrogazione al Ministro per lo sviluppo economico in merito al destino dell’ex centrale di Sessa Aurunca. E’ chiaro che il sito non dovrà ospitare né il deposito nazionale delle scorie e tanto meno alloggiare un nuovo impianto inquinante. Chiediamo alla Sogin – conclude il deputato campano – di continuare con la massima professionalità e sicurezza il lavoro di smantellamento del vecchio impianto, e al Governo di abbandonare la scellerata opzione nucleare veicolando i finanziamenti previsti alla bonifica del litorale Domizio  per sviluppare turismo e occupazione, ed alla creazione di un polo tecnologico scientifico di monitoraggio ambientale e ricerca sulle energie rinnovabili. Il suo nome: La cittadella verde del Garigliano.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: