Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

XXXI congresso nazionale dei medici estetici

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 Maggio 2010

Roma Cavalieri dal 7 al nove maggio 2010 via Cadiolo 101 all’egida del tema di sicura presa e di grande attualità in “Bellezza in sicurezza. E’ l’estetica del futuro” sono iniziati i lavori del XXXI congresso nazionale dei duemila e oltre medici estetici provenienti da ogni parte del mondo. Il tutto ha avuto inizio, nella mattinata del sette, con una affollata conferenza stampa in una sala dell’Hotel Rome Cavalieri e alla presenza del padre fondatore del Sime Carlo A. Bartoletti e in qualità di relatori il figlio e segretario generale Sime Emanuele, dell’inossidabile prof. Nicolò Scuderi direttore della cattedra di chirurgia plastica e ricostruttiva dell’Università “La Sapienza” di Roma, della dermatologa e docente del Sime Magda Belmontesi, di Fulvio Tomaselli  coordinatore del servizio di oncologia dell’ambulatorio di medicina estetica dell’Ospedale Fatebenefratelli Isola Tiberina, Roma e di Nadia Fraone vicedirettore del Sime. Nella storia della medicina romana questo appuntamento è diventato, nel corso degli anni, un fiore all’occhiello di una medicina che cura il corpo ma si alimenta del suo spirito. Lo fa con grazia e delicatezza e con un profondo rispetto per gli elementi che compongono il corpo umano  e nel suo inevitabile declino fisico offre non una soluzione di eterna giovinezza ma l’uso  di “tecniche sempre più  sofisticate ed efficaci per rallentare il passare del tempo. Ma in totale sicurezza sia nelle tecniche che nei prodotti, senza correre il minimo rischio.” Ogni anno che passa sembra impossibile che vi possano essere novità di rilievo nel campo della medicina estetica eppure, sia pure a piccoli passi, si fanno avanti prodotti e metodiche sempre più efficaci e sicuri per la correzione degli inestetismi e in tema di body conturing. Ma a questo riguardo, ci tiene a precisare nel suo intervento il presidente della SIME Carlo A. Bartoletti – sono seguiti con molta attenzione anche i focus sui fattori di crescita piastrinici, sul confronto tra i diversi sistemi di trattamento della pannicolopatia-edemato-fibro-sclerotica (PEFS) e della cellulite, come anche il punto sulla cura della calvizie femminile piuttosto che delle diverse metodiche per affrontare la medicina estetica della terza età”. Un tema cui i medici della SIME tengono molto è quello della diagnostica in medicina estetica: “La nostra società e la medicina estetica ufficiale hanno da sempre esortato il paziente che si rivolge al medico estetico ad effettuare approcci diagnostici importanti – ammonisce Emanuele Bartoletti, Segretario Generale della SIME – proprio per questo abbiamo pensato ad una sessione speciale nell’ambito del congresso, in cui vengono presentate tutte le nuove metodologie che sono applicate nello studio medico–estetico della pelle. Si tratta di una serie di indagini che consentono al medico di sviluppare una maggiore coscienza critica nella scelta delle procedure di utilizzo. Presupposti indispensabili per qualsiasi tipo di trattamento sono la visita di medicina estetica con le dovute valutazioni e il chek-up della pelle”. (seguiranno altri servizi fidest a latere dei lavori congressuali)qui

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: