Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 344

“Il labirinto”

Posted by fidest press agency su domenica, 9 Mag 2010

Roma  15 maggio 2010  Teatro Biblioteca del Quarticciolo Via Ostuni, 8  Evento promosso dal Municipio Roma VII con Irene Faccio, Giorgia Furbetta, Giorgia Guerra, Nicola Liberato, Gildo Marciante, Giordana Morandini, Brunella Petrini, Alessio Rizzitello, Giuseppe Vitolo con la partecipazione di Giuseppe Luciani  e con il contributo dei richiedenti asilo del Centro di Prima Accoglienza di Via della Riserva Nuova  Riduzione e adattamento: Isabella Moroni Musiche: Oscar Bonelli e Kalipada Adikhary Progetto Scenografico: Marco Berrettoni Carrara Décor: Brunella Petrini  Il progetto è stato realizzato in collaborazione con il  Centro Culturale Polivalente Giorgio Morandi Municipio Roma VII.   La storia di Arianna, Teseo e Minosse, del labirinto e del Minotauro ha affascinato molteplici autori ed ognuno di loro ha inventato un’immagine di labirinti che si affianca o si sovrappone a quella degli altri creando un gioco di specchi, una complessità della parola e del gesto. In ogni labirinto è racchiuso un Minotauro. Un essere diverso. Un essere che è il prodotto e l’essenza della stessa civiltà: una presenza ancestrale, ingombrante, un simbolo di cui si è -in qualche modo- schiavi,  e che si deve nascondere e tutelare, dimenticare e conservare.  Ed ogni Labirinto, per esistere, ha bisogno di un Teseo. Di un eroe che ne scardini il senso e conduca la civiltà ad un nuovo stadio, ad una rigenerazione.   Questi labirinti con i loro simboli verranno proposti provocatoriamente nel cuore del mito, si intrecceranno o si sovrapporranno all’immaginario romantico di Asterione, Arianna e  Teseo per offrirci uno spunto in più di riflessione: quella sulla nostra stessa diversità.La collaborazione tra  parola e musica crea una sinergia che esalta la drammaticità del testo e lo rende estremamente fruibile grazie alle suggestioni ed alle emozioni evocate dai misteriosi strumenti che provengono dalla tradizione sciamanica, dal Tibet, dall’India e dalle tribù aborigene dell’Australia. (labirinto)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: