Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 220

Archive for 10 maggio 2010

La borsa mondiale va riformata

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 maggio 2010

Abbiamo avuto, nei giorni scorsi, giornate campali per la borsa italiana ed in particolare per le banche, con perdite anche dell’8% in un sol giorno. A scatenare il putiferio sarebbe stato un rapporto di una agenzia di stampa (Moody’s, la stessa che dette la stura alla speculazione sulla lira del ’92) nel quale ci sarebbe scritto una banalità: qualora i titoli di stato italiani si deprezzassero fortemente le banche italiane ne risentirebbero. Nessuno, ovviamente, legge il rapporto di Moody’s ma tutti iniziano a vendere e sulle vendite iniziano le “notizie” che “giustificherebbero” le vendite. Notizie più o meno vere fra le quali quella -inverosimile– secondo la quale Standard&Poor’s starebbe per abbassare il rating all’Italia. Sarebbe bastato leggere lo stesso rapporto di Moody’s per rendersi conto che non è in discussione la solidità del sistema bancario italiano che (seppur con tutti i suoi difetti) è uno dei più solidi fra i Paesi sviluppati. Ma sappiamo come funzionano i mercati: le vendite e gli acquisti non si fanno ormai più sulla base dei dati, ma prevalentemente sulla base dell’umore, dei “si dice” e dei… trading system. Passano poche ore e sui listini americani accade il finimondo. L’indice americano Dow Jones subisce la sua più grande caduta all’interno di un solo giorno dal 1987: circa il 10%! Cosa è successo? Come al solito i giornalisti si affrettano a “spiegare” i movimenti dei mercati.  Le agenzia di stampa si affollano di dotte spiegazioni che darebbero la colpa alla Banca Centrale Europea la quale non sarebbe sufficientemente attiva nel fronteggiare la crisi dell’Euro. Secondo questi dotti operatori, la credibilità dell’euro potrebbe bloccare la ripresa economica globale ormai in atto. Qualche ora dopo si scopre che sarebbe stata tutta colpa di un operatore di CitiGroup che invece di schiacciare sul computer il tasto “m”, che sta per “milion”, avrebbe schiacciato il tasto “b”, per “bilion”, e avrebbe causato il “panic selling”. L’ultima crisi finanziaria ha dimostrato in maniera inequivocabile che gli errori dell’”economia virtuale”, cioè della finanza, si ripercuotono in maniera drammatica nell’economia reale.
La finanza, ormai, è qualcosa di troppo rilevante per il benessere dell’intero pianeta. Non è più possibile lasciarla fare. Passata la crisi finanziaria del 2007/2008, grazie ad un pesantissimo intervento pubblico, non ancora terminato, le banche hanno continuato a fare esattamente quello che facevano prima: fare soldi con la finanza tornando a “giocare” con gli stessi strumenti che hanno determinato la crisi. A questo punto una riforma s’impone. Dovrebbe partire da tre cardini che appaiono banalità, ma che sono invece eresie per il sistema finanziario:
1) Le banche facciano le banche e le società d’investimento facciano le società d’investimento. Il mestiere delle banche è quello di prestare soldi alle imprese ed a chi ne ha bisogno. Questa attività è diventata ormai marginale per i profitti delle grandi banche che sono diventate dei giganteschi hedge fund.
2) Si compra e si vende solo ciò che si possiede. Sembra assurdo, ma quello che appare evidente nel mondo reale non lo è affatto in finanza dove è normale poter vendere quello che non si ha. Non si tratta solo di short-selling scoperto, ma soprattutto di una serie di prodotti derivati, come i CDS, i quali, di fatto, vendono un’assicurazione che non esiste (come si può vendere, credibilmente, un’assicurazione contro il default di uno stato come gli USA?). 3) Deve esserci un rapporto massimo fra capitale sociale e rischi assunti nei mercati finanziari. Non è tollerabile che grandi istituzioni finanziarie assumano rischi che poi non possono gestire.  (Alessandro Pedone, responsabile Aduc per la Tutela del Risparmio in sintesi)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nasce MediaConsum

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 maggio 2010

Presso la sede di Fiaip – la Federazione Nazionale degli Agenti Immobiliari Professionali aderente a Confedilizia e Confindustria  – è stata siglato da Paolo Righi, Presidente Nazionale di Fiaip, e da Pietro Giordano,  Segretario Nazionale Adiconsum – Associazione Difesa Consumatori e Ambiente – il Protocollo d’Intesa per la creazione dell’Ente Bilaterale Paritetico Nazionale per il settore della mediazione immobiliare e creditizia denominato MediaConsum.  All’incontro era presente anche  il Vicepresidente Nazionale vicario della Fiaip, Franco D’Onofrio. È la prima volta che in Italia due associazioni come Fiaip ed Adiconsum, con interessi apparentemente divergenti,  danno vita ad un Ente Bilaterale nazionale MediaConsum che ha finalità e scopi condivisi, e che svolgerà congiuntamente attività di natura politico sindacale nei confronti di altre parti sociali e istituzioni. Scopo dell’iniziativa: la ricerca di nuove modalità comuni  per rendere sempre più trasparente il mercato immobiliare e finanziario, oltre che l’attività di imprese e professionisti del settore immobiliare e creditizio nel rapporto con gli stessi consumatori. In particolare,  Fiaip e Adiconsum si impegnano a realizzare congiuntamente iniziative territoriali per la promozione del nuovo Ente Bilaterale MediaConsum, e per sviluppare  iniziative congiunte finalizzate alla formazione/informazione degli operatori dei settori della mediazione immobiliare e creditizia.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Teradata: risultati record

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 maggio 2010

Teradata Corporation, la più grande società del mondo esclusivamente  focalizzata sulla trasformazione e la conoscenza di dati e informazioni per il conseguimento  dell’agilità aziendale per il miglioramento dei processi decisionali, ha annunciato oggi i risultati  finanziari del primo trimestre 2010 che si è concluso in data 31 marzo.  Nel primo trimestre 2010 Teradata ha ottenuto ricavi globali per 429 milioni di dollari, 17 punti  percentuali in più del primo trimestre del 2009, calcolato a valuta costante. Il margine lordo per il  primo trimestre 2010 è stato del 55%, in crescita rispetto al dato 2009 che era del 54,5%, con un  utile di 62 milioni di dollari in più rispetto ai 367 milioni di dollari registrati nell’esercizio precedente. Nella area Emea Teradata ha fatto registrare nel primo trimestre 2010 ricavi per 106 milioni di  dollari, una crescita a valuta costante del 9% rispetto al primo trimestre del 2009, con un utile lordo  del 53,8% rispetto al 54,6% del 2009.  Segnali molto positivi per il ricavo complessivo 2010: l’azienda stima un aumento dei ricavi  compreso tra 8 e 10 punti percentuali rispetto i ricavi dell’anno precedente. Il comunicato ufficiale completo rilasciato da Teradata Corporation è scaricabile all’indirizzo: http://www.teradata.com/investor
Teradata è la più grande società del mondo esclusivamente focalizzata sulla trasformazione e la conoscenza di dati e informazioni per il conseguimento dell’agilità aziendale attraverso le sue soluzioni database software, enterprise data  warehousing, data warehouse appliance, enterprise analytics e servizi di consulenza.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pareri discordi: tra episcopato e Papa

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 maggio 2010

Lettera al direttore. Catechismo della Chiesa Cattolica, cap. VI, 2846: “Non ci indurre in tentazione. Noi chiediamo al Padre nostro di non indurci» in essa. Tradurre con una sola parola il termine greco è difficile: significa «non permettere di entrare in», «non lasciarci soccombere alla tentazione». «Dio non può essere tentato dal male e non tenta nessuno al male» (Gv 1,13); al contrario, vuole liberarcene. Noi gli chiediamo di non lasciarci prendere la strada che conduce al peccato. Siamo impegnati nella lotta «tra le carne e lo Spirito». Nella Introduzione al Catechismo stesso, Giovanni Paolo II scriveva: “Si ha ragione di affermare che questo Catechismo è frutto della collaborazione di tutto l’Episcopato della Chiesa Cattolica” (pag. 12).  Ed ora vediamo l’interpretazione della preghiera che Benedetto XVI espone nel suo libro “Gesù di Nazaret”, a pag. 195: “Con essa diciamo a Dio: «Se tu decidi di sottopormi a queste prove, se dai un po’ di mano libera al Maligno, allora pensa alle misure limitate delle mie forze. Non credermi troppo capace…»”. Chi ha ragione, tutto l’Episcopato della Chiesa Cattolica, oppure Benedetto XVI? Accade che persone colte e intelligenti commettano ingenuità. L’affermazione del Papa, non solo è ingenua, ma anche irriguardosa verso il Signore. Non è possibile, infatti, che Dio ricorra ad un mezzo cattivo (scioglierebbe il Cane feroce che terrebbe in catene), sia pure per raggiungere un fine buono. Non sarebbe Dio. (Renato Pierri)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sacerdoti oggi

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 maggio 2010

Vaticano 9 giugno 2010 – ore 16-19 Aula Paolo VI Il Card. Claudio Hummes, Prefetto della Congregazione per il Clero, presiederà i Vespri con cui si concluderà la serata  In collegamento TV e internet   “Sacerdoti oggi” è il titolo di un pomeriggio che intende porgere una risposta, soprattutto con il linguaggio delle testimonianze e dell’arte, alle gravi sfide poste ai sacerdoti oggi dalla Chiesa e dalla società. Promotori dell’iniziativa sono i sacerdoti del Movimento dei Focolari e del Movimento di Schoenstatt in collaborazione con l’ICCRS (Rinnovamento Carismatico Cattolico Internazionale) e altre aggregazioni ecclesiali.  Il programma  delineerà in tre momenti l’identikit dei sacerdoti oggi:  Uomini di Dio – fratelli tra i fratelli – profeti di un mondo nuovo. Ogni “tappa” sarà introdotta da un pensiero di Benedetto XVI (in video). Nella parte conclusiva si proporranno alcuni pensieri di Chiara Lubich, fondatrice dei Focolari, e di P. Josef Kentenich, fondatore di Schoenstatt.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Piemonte, chiudono i centri per l’impiego

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 maggio 2010

Prevista a breve una vera rivoluzione nella organizzazione del settore della formazione professionale della regione Piemonte. Ad anticipare gli elementi principali di questo cambiamento è il neo assessore alla Formazione Roberto Rosso in una intervista rilasciata nei giorni scorsi alla ADN Kronos. ‘Stiamo concordando con Cota – ha spiegato Rosso – l’idea di fare, da a qui a luglio, una riforma legislativa fortissima all’interno della Regione Piemonte, che ci metta all’avanguardia nazionale in questo settore.’ Il primo passo della riforma sarà probabilmente la chiusura dei centri per l’impiego, che Rosso considera praticamente inutili. Al posto dei centri per l’impiego organizzati nella forma attuale sarà introdotto un sistema di voucer che andrà a premiare quelle agenzie di collocamento (pubbliche o private che siano) che dimostreranno di avere effettivamente collocato il lavoratore. Anche l’accesso alla formazione cambierà radicalmente in quanto sarà incentrato sul sistema dei voucer attribuiti personalmente ai singoli lavoratori, sul modello del sistema già introdotto da alcuni anni in Lombardia.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Zanzare incubo degli italiani

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 maggio 2010

Il 41% degli italiani, oltre due su 5, confessa di “perdere la testa” alla semplice vista dell’insetto un tempo solo estivo e ora probabile per tutto l’anno. Lo rileva un’indagine condotta da Astra Ricerca per conto di Vape Foundation che ha riscontrato un fastidio crescente nei confronti degli insetti: in primis le zanzare, citate dall’89% del campione, seguono mosche (79%), formiche (76%) e vespe (45%). La maggior parte degli intervistati (57%) afferma inoltre di notare la presenza nelle proprie zone della zanzara tigre, soprattutto nelle grandi città di Emilia-Romagna, Toscana, Umbria, Marche e Veneto. La maggioranza dei cittadini lamenta principalmente arrossamenti e pruriti (75%), morsicature e punture (72%). In molti, tuttavia, ammettono ostilità verso l’insetto ormai sia notturno che diurno: il 62% dichiara irritazione e rabbia, il 47% disagio e disturbo, il 44% antipatia e odio, il 41% difficoltà nel dormire e nel lavorare. (fonte farmacista33)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ricorso proposto contro l’Ordine Costantiniano di Parma

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 maggio 2010

Lettera al direttore. Il numero di Polis Quotidiano si è occupato di un ricorso proposto contro l’Ordine Costantiniano di Parma. La rappresentazione che è stata data della vicenda impone di svolgere alcuni rilievi a cominciare dalle affermazione secondo cui il Rettore accuserebbe l’ex Prefetto Scarpis di eccesso di potere e falso supposto di fatto. La notizia, così come confezionata, non risponde al vero.Si dà per scontato che colui che ha scritto l’articolo non sappia che il ricorso si propone contro il soggetto che ha emanato l’atto (l’Ordine Costantiniano) e nei confronti di almeno un controinteressato, vale a dire- del tutto casualmente, in questo caso- il Prefetto Scarpis: ma il ricorso, in effetti, è stato notificato a tutti i componenti del Consiglio Generale dell’Ordine e non solo al Prefetto, che compare nell’epigrafe, perché tutti abbiano la possibilità di presentare le proprie posizioni. Chi ha ricorso non ha mai inteso accusare di “eccesso di potere e falso supposto di fatto” il Prefetto o le persone che hanno partecipato alla deliberazione impugnata, bensì solo rilevare che nella loro opinione la deliberazione presentava alcuni profili di illegittimità tecnica: cosa che non emerge dall’articolo, volto ad esasperare accuse personali che non sono mai state in realtà formulate né concepite. Infine, alcune considerazioni di merito rispetto ad affermazioni, contenute nell’articolo, che distorcono i fatti e li  piegano a logiche di potere assolutamente estranee alla condotta dei Consiglieri. Non è  vero che si è determinato un “azzeramento” della Giunta precedente: è vero invece che era scaduto il mandato e che, come in ogni organismo governato democraticamente, si è dovuto procedere a nuove elezioni. Non è  vero, soprattutto, che si è reso necessario eleggere una giunta “di garanzia”, che non ha alcuna necessità di garantire alcunchè: tutti i componenti del Consiglio Generale d’Amministrazione, compresi i ricorrenti, hanno concordato sulla necessità di eleggere una Giunta che procedesse ad adeguare i regolamenti dell’Amministrazione, risalenti a svariati decenni or sono, alle leggi vigenti. Contrariamente a quanto lascia intendere l’articolo, quindi, non c’era nessuna contrapposizione su tale necessità; né appariva una qualche ragione, al di fuori di quella ora esposta, che consigliasse di eleggere una Giunta – a dire dell’articolo- “di garanzia”. Certi di avere offerto una ricostruzione dei fatti aderente a quanto effettivamente accaduto si saluta con molta cordialità  (Paolo Scarpis, Gino Ferretti)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Terzo Forum Regionale EdA”

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 maggio 2010

Genzano – Roma 13 -15 maggio – Consorzio Vino D.O.C. Colli Lanuvini Piazza della Repubblica 14 –  “Facilitare l’accesso alle opportunità di apprendimento – Formazione per l’inclusione”, è il tema al centro del terzo incontro promosso dal Comitato Locale della provincia Castelli nell’ambito del progetto EdA. Obiettivo del progetto EdA, finanziato dalla Regione Lazio ed elaborato dal Comune di Frascati per il territorio dei Castelli Romani, è di sostenere l’accesso di tutti i cittadini, in particolare di coloro che rientrano in fasce sociali più disagiate e a rischio di emarginazione, ad opportunità di educazione permanente e continua al fine di una migliore integrazione nella società e nel mondo del lavoro. Attraverso il sistema EdA, tutti i cittadini che hanno più di 18 anni, possono frequentare: corsi per il conseguimento della licenza media, corsi per il conseguimento di un diploma di istruzione superiore, corsi per il conseguimento di una qualifica professionale, attività formative per ampliare le proprie competenze, soddisfare il bisogno di apprendere e accrescere la propria cultura. Le lezioni si terranno il giovedì dalle 9,30 alle 13,00 e dalle 15,00 alle 18,30; il venerdì  dalle 9,30 alle 13,00 e dalle 15,00 alle 18,30; il sabato dalle 9,30 alle 13,00.  La partecipazione ai corsi è gratuita.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dompé: tagliare le spese inappropriate

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 maggio 2010

L’industria farmaceutica italiana è disposta a “lavorare insieme al Governo e alle Regioni per vedere di contenere la spesa dove ci sono inappropriatezze, a partire dalle Regioni sotto piano di rientro”. Parola di Sergio Dompé. Il presidente di Farmindustria, intervenuto a Milano alla presentazione del terzo rapporto dell’osservatorio Pharmintech 2009 sull’indotto farmaceutico, si dice “molto sereno” riguardo all’ipotesi di anticipare a luglio, per decreto, la manovra economica 2011 e alle voci che parlano di un pacchetto di 10-12 miliardi di euro, in cui si stanno studiando anche misure per il contenimento della spesa per i farmaci. “Non esiste un problema di spesa farmaceutica”, puntualizza Dompé a margine dell’incontro. “C’è e va combattuto un problema di scorrettezza della spesa da parte di alcune Regioni che in pochissimo tempo devono rientrare” dal deficit. “Le aziende farmaceutiche – prosegue – contribuiranno a essere parte della soluzione. Non possiamo permetterci ritardi. E la sensazione è che, ora che è ripartito il governo delle Regioni, il momento sia quello giusto. C’è la voglia da parte dei governatori di eliminare una situazione inaccettabile”. Dunque non ci sono tagli che devono uscire dalla manovra, incalza Dompé: “E’ una questione di impostazione della manovra stessa, che deve considerare tutti i settori e prevedere il contenimento non solo della voce farmaceutica”. (fonte famacista33)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cento città contro il dolore

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 maggio 2010

Roma 17 Maggio 2010, ore 09.30 – 13.30 Camera dei Deputati, Sala delle Colonne – Palazzo Marini – Via Poli 19,  All’incontro interverranno le massime autorità impegnate nella lotta contro il dolore cronico: Livia Turco – Capogruppo Commissione Affari Sociali, Camera dei Deputati Sergio Zavoli – Presidente della Commissione di Vigilanza Rai  William Raffaeli – Presidente Fondazione ISAL Guido Fanelli – Coordinatore Commissione terapia del dolore e cure palliative, Ministero della Salute  Giuseppe Palumbo – Presidente XII Commissione Affari Sociali, Camera dei Deputati Stefano De Lillo – Membro 12° Commissione Permanente Igiene e Sanità del Senato della Repubblica Marco Spizzichino – Dirigente Responsabile Cure palliative e Terapia del dolore, Ministero della Salute  Cesare Bonezzi – Vicepresidente Federdolore Giustino Varassi – Università dell’Aquila, Dipartimento di Scienze Chirurgiche  Pierangelo Lora Aprile – Responsabile nazionale cure palliative SIMG (Società Italiana Medicina Generale) Gabriella D’Amico – Specialista in anestesia, rianimazione e terapia del dolore Elisa Mazzotti – Paziente Modera l’incontro Mario Pappagallo, Corriere della Sera. in Italia il dolore cronico colpisce oltre 12 milioni di persone, eppure non sempre viene riconosciuto come malattia e, dunque, curato. Spesso infatti i cittadini, pur riconoscendone la natura cronica e invalidante, non sanno a chi rivolgersi per ricevere le cure specialistiche al loro dolore. La Fondazione ISAL (Istituto Ricerca e Formazione in Scienze Algologiche) ha voluto rispondere a queste esigenze con “Cento città contro il dolore”, un progetto di solidarietà scientifica e sociale tra medici e pazienti, basato sulla creazione di una rete di centri di riferimento sul territorio italiano. Nelle città che hanno aderito al progetto sono state istituite delle sedi ISAL che supporteranno medici, strutture sanitarie e cittadini, fornendo consulenza scientifica e tutte le informazioni necessarie per seguire il percorso di cura più adeguato. Ma quante città hanno già aderito al progetto? E quale situazione emerge nell’ambito della cura del dolore in Italia? E ancora. Cosa è cambiato dopo l’approvazione della recente legge su terapia del dolore e cure palliative? E quali sono le nuove competenze scientifiche necessarie a comprendere, curare e prevenire il dolore cronico?

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Libri bianchi in musica

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 maggio 2010

Bologna 13 Maggio 2010 alle ore 18.00 inaugura presso il Museo Internazionale e Biblioteca della Musica, “Libri bianchi in musica” mostra personale di Lorenzo Perrone, a cura di Eli Sassoli de’ Bianchi e Olivia Spatola. La mostra, realizzata in collaborazione con Music Heaven Bologna, presenta una selezione delle opere del maestro creando un percorso articolato per le sale del Museo in cui l’artista affronta il tema della musica in modo ironico e creativo. A prima vista Perrone, lavora con un procedimento al contrario: prende libri veri, li spoglia di tutto il contenuto, li rende oggetti apparentemente anonimi. Per farlo usa lamine di metallo, colle, gesso, vernice bianca e, dopo una lunga sequenza di questi trattamenti, ottiene un oggetto totalmente disanimato: non c’è più un titolo, non un autore, non una parola. Ma la forma primaria, inequivocabile dell’oggetto libro è rimasta intatta e nei Libri Bianchi di Perrone si trova il senso ultimo della scrittura: la pagina bianca, tutta da completare, l’anima pura della creazione libraria.  Con la sua tecnica di scultore, Perrone trasforma i libri riempiendoli di significati ulteriori: alcuni profondi altri allegri come Five books with a tag o il lievissimo Nido; e poi quelli scherzosi: Regata, con le sue barchette di carta e il dolcissimo In Love, con le pagine che si toccano a formare un cuore. Attraverso questo lungo processo di trasformazione Libri Bianchi di Perrone, acquisiscono una nuova identità ma soprattutto o riprendono appieno la loro funzione semantica.
Lorenzo Perrone è nato nel ’44, a Milano, in via Broletto.  Ha frequentato la “Scuola del Libro” dell’Umanitaria, la scuola di pittura del “Castello Sforzesco” e i corsi di grafica alla “New School” e “School of Visual Arts” di New York. Inizia a lavorare alla J.W.Thompson di Milano e poi di Londra. Si trasferisce in America e per oltre dieci anni lavora come art director alla Ted Bates di New York.  Torna a Milano come direttore creativo della Young & Rubicam.  Nel ‘90 apre Blue44, laboratorio creativo di grafica e comunicazione. Progetta libri, scrive storie, gira video, suona la fisarmonica. Lavora ai “Libri Bianchi” da sette anni e i suoi lavori sono stati esposti a Milano, Firenze, Roma, Bologna, Napoli, Capalbio e Parigi. Vive e lavora tra Firenze e Milano.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La calvizie al femminile

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 maggio 2010

A margine del XXXI° congresso nazionale dei medici estetici che si conclude oggi. E’ un problema ritenuto tanto importante che l’Università di Firenze ha istituito il 1° master universitario post-laurea in Europa dedicato alle Scienze tricologiche mediche e chirurgiche  Il capello è  un organo spia le cui affezioni possono svelare alcune patologie interne. Le più comuni patologie femminili del capello sono due: – telogen effluvium che consiste nella caduta di moltissimi capelli, che sono tuttavia capelli sani. Questa forma è sostanzialmente dovuta alla carenza di ferro. Per orientarsi correttamente nella diagnosi è importante controllare la ferritinemia, ovvero il ferro “di deposito”; il ferro nel sangue può essere valutato con due tipi di parametri: la ferritinemia e la sideremia. Una causa molto frequente di bassa ferritinemia è la presenza di un ciclo mestruale molto abbondante. Il telogen effluvium può derivare inoltre da uno scompenso tiroideo: una tiroide impigrita, che produce cioè poco ormone tiroideo, o viceversa una tiroide che è ipersecernente, ovvero che lavora di più producendo ormone tiroideo in eccesso, possono determinare la perdita di capelli.  La terapia del telogen effluvium è sostanzialmente la rimozione della causa scatenante, quindi se troviamo una carenza di ferritinemia somministriamo il ferro; se abbiamo invece una ipofunzionalità tiroidea somministriamo ormone tiroideo.  – alopecia androgenetica femminile, la cui denominazione sarà presto cambiata nella più semplice “caduta di capelli di tipo femminile”. E’ una patologia che si presenta con un diradamento più circoscritto nella zona centrale del cuoio capelluto, e con un assottigliamento dei capelli (quindi non si tratta più di capelli sani, come nel caso del telogen effluvium) causato dalla miniaturizzazione del follicolo pilifero, che essendo più piccolo genera capelli più sottili. La causa in questo caso è prettamente ormonale; questa forma in particolare è legata agli ormoni androgeni (ormoni sessuali caratteristici del maschio, ma prodotti anche nella femmina in quantità ridotta); in questo caso il problema non è tanto da attribuirsi alla sovrapproduzione di ormoni androgeni da parte dell’organismo, quanto ad una conversione errata degli ormoni estrogeni in androgeni a livello periferico, ovvero in corrispondenza del follicolo pilifero; ciò dipende dal corredo enzimatico presente nel follicolo stesso, il quale può presentare delle alterazioni di funzionalità su base genetica (si tratta quindi di una malattia ereditaria). La diagnosi di questa patologia è prettamente clinica; si esegue tramite videodermatoscopia, che consente di osservare, laddove sia presente, la miniaturizzazione del follicolo e di riconoscere pertanto la patologia. Inoltre è molto importante una anamnesi familiare accurata, per valutare se altre donne in famiglia (mamme, sorelle, nonne) siano affette da alopecia. Le indagini di laboratorio vanno comunque eseguite poiché c’è una piccola percentuale di donne che presenta un iperandrogenismo, cioè un eccesso di ormoni sessuali maschili. La migliore terapia per la caduta di capelli di tipo femminile prevede l’impiego di lozioni a base di minoxidil e idrocortisone. Una novità è l’impiego degli ormoni estrogeni (come il 17-alfa-estradiolo)  all’interno di questa lozione.  Una nuova tecnica, non ancora sperimentata su grosse casistiche (e di cui pertanto non si è ancora stimata la reale efficacia), prevede l’utilizzo del “plasma ricco di piastrine di seconda generazione”; questa tecnica si basa sul fatto che le piastrine sono ricche di fattori di crescita, come il fattore di crescita endoteliale (EGF, Endothelial Growth Factor), i quali sembra possano essere molto utili nel contrastare questo tipo di alopecia androgenetica. Questo plasma può essere utilizzato secondo due modalità: la prima prevede l’applicazione diretta del plasma sul cuoio capelluto e dopo pochi secondi lo scorrimento sulla cute di appositi rulli con piccoli aghetti sporgenti, creati per lo scopo di aumentare l’assorbimento del trattamento. La seconda modalità consiste nella mesoterapia (iniezione intradermica distrettuale attraverso aghi sottili applicati a multi iniettori) la quale però deve essere effettuata sempre e solo in ambito ospedaliero o ambulatoriale.
Le regole d’oro per le donne che soffrono di caduta di capelli
1. fare sono gli esami del sangue, in particolare ferritinemia e valutazione degli ormoni tiroidee.
2. dal parrucchiere: nessun problema per quanto riguarda la tinta (fatta eccezione per le donne che dopo essersi tinte i capelli riferiscano la sera stessa o il giorno dopo un senso di infiammazione del cuoio capelluto, in questo caso molto probabilmente la caduta di capelli può essere determinata da una allergia o da una ipersensibilità verso qualche componente della tinta; in tal caso bisogna provare a sostituirla con un altro prodotto).
3. dal parrucchiere: no al brushing e ai tiraggi per non sottoporre mai il capello a trazioni eccessive; asciugare i capelli stirandoli con la spazzola arrotondata può infatti causare dei microtraumi da trazione.
4. dal parrucchiere e a casa: durante lo shampoo insaponarsi una volta sola, poiché  insaponarsi due o più volte elimina lo strato idrolipidico importante per il cuoio capelluto. In presenza di capelli particolarmente grassi sono indicati lavaggi frequenti con uno shampoo delicato con una sola saponata, piuttosto che pochi shampoo con più saponate.
5. dal parrucchiere e a casa: il balsamo è molto indicato poiché diminuisce la trazione durante l’asciugatura, ammorbidendo i capelli.
6. riparare sempre la testa dal sole con un cappello, possibilmente di paglia, che protegga dei raggi UV (altamente lesivi per il follicolo) e consenta al contempo il ricambio dell’aria così da non aumentare la temperatura del cuoio capelluto.
7. per quanto riguarda l’alimentazione mangiare molta frutta (ricca di antiossidanti) e pesce azzurro (ricco in omega 3).

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“L’Altra giovinezza” di Tiziano Torresi

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 maggio 2010

Roma 11 maggio p.v alle 18 presso la sede dell’Istituto Luigi Sturzo, a Palazzo Baldassini (via delle Coppelle 35) sarà presentato il libro di Tiziano Torresi dal titolo “L’altra giovinezza. Gli universitari cattolici dal 1935 al 1940” (Cittadella Editrice, 2010). L’evento, organizzato dalla Presidenza dell’Istituto Luigi Sturzo e dalla Presidenza Nazionale della FUCI vedrà gli interventi del Prof. Vincenzo Cappelletti, Presidente dell’Istituto Italiano di Studi Germanici e Presidente della Fondazione FUCI, del Prof. Francesco Malgeri, storico del movimento cattolico e consigliere di amministrazione dell’Istituto Luigi Sturzo, dell’On. Gerardo Bianco, già Ministro della Pubblica Istruzione, di don Armando Matteo, docente di Teologia presso la Pontificia Università Urbaniana e Assistente Ecclesiastico Nazionale della FUCI, e del dott. Vittorio De Luca, scrittore, saggista e autore televisivo. Sarà presente l’autore.
Tiziano Torresi laureato in Politiche e Relazioni Internazionali presso l’università di Pisa è stato Presidente Nazionale FUCI nel biennio 2006-2008.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Congresso nazionale degli oncologi

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 maggio 2010

Valderice (TP). Il 56% degli oncologi italiani si è sentito chiedere almeno una volta dai propri pazienti terminali di accorciare le loro sofferenze. Accanimento terapeutico, testamento biologico, direttive anticipate sono problemi concreti, quotidiani, nei reparti in cui si curano i tumori ma solo 4 medici su 10 si sentono adeguatamente informati su come gestire le questioni del “fine vita”. Un bisogno reale che va affrontato sia sul piano della conoscenza che con specifiche normative: ne è convinto il 75% dei soci dell’Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM) secondo quanto emerge da un’indagine promossa dalla Società scientifica. “Il 50% di noi segue personalmente oltre 10 malati terminali ogni mese – spiega il prof. Carmelo Iacono, presidente dell’AIOM – e con loro siamo spesso chiamati a prendere decisioni che riguardano il vivere e il morire. Circa 4 oncologi su 10 sono convinti che ci si debba attenere alle direttive del paziente, per il 50% invece queste vanno condivise e discusse. Dobbiamo essere pronti a gestire questo aspetto, così come sappiamo impostare un piano terapeutico. Oggi è infatti indispensabile svolgere la nostra professione con un approccio orientato alla persona e non solo al tumore: la qualità di vita è un obiettivo irrinunciabile della cura e la Società scientifica ha il dovere di approfondire anche gli aspetti etici”. L’Etica della ricerca presenta risvolti quali l’indipendenza degli studi ma anche la garanzia di accesso alla cura rispetto al costo dei farmaci innovativi. “Se è giusto che ogni decisione tenga conto della sostenibilità oltre che dell’equità del sistema – spiega il prof. Marco Venturini, presidente eletto dell’AIOM – è altrettanto necessario che al paziente possa essere offerta l’opportunità di godere delle nuove risorse terapeutiche, che possono fare la differenza. Non è pensabile che il problema della compatibilità economica, che richiede una valutazione complessiva basata su aspetti tecnici, scientifici, gestionali, economici ma anche etici, venga ribaltato sui singoli medici e sui loro pazienti”.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La scrittura, l’insegnamento, il cinema

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 maggio 2010

Pavia 11 maggio 2010 ore 11.00Aula Volta – Palazzo Centrale -Corso Strada Nuova, 65  Il Dipartimento di Scienza della Letteratura e dell’Arte Medievale e Moderna – Università degli studi di Pavia – promuove una giornata in memoria del giovane prof. Vincenzo Buccheri prematuramente scomparso. Sarà presentato il suo lavoro postumo sullo stile cinematografico, uno monografia ricca di spunti e percorsi di approfondimento che sarà discussa nella mattinata dai professori Carluccio, Eugeni e Villa.  L’eredità culturale del prof. Buccheri rivivrà nel pomeriggio grazie al ricordo dei suoi studenti e alla visione di cortometraggi da lui girati. La giornata si concluderà con la proiezione del corto “Ordinaria amministrazione” realizzato dagli studenti pavesi con la sua supervisione

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Settimana Nazionale della Bonifica e dell’Irrigazione

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 maggio 2010

Si svolge in tutta Italia, fino al 16 maggio 2010, la tradizionale “Settimana Nazionale della Bonifica e dell’Irrigazione”. Una manifestazione giunta alla 9a edizione, nata dall’impulso degli stessi Consorzi di bonifica operanti sul territorio, alla luce della necessità di avviare una “comunicazione informale” con le comunità locali e l’opinione pubblica. Di anno in anno la Settimana Nazionale della Bonifica e dell’Irrigazione ha assunto crescente rilievo, grazie alle centinaia di iniziative via via proposte al fine di sensibilizzare sul programma di interventi lanciato dall’Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni (A.N.B.I.), che vuole abbinare finalità ambientali e prevenzione idrogeologica.  Il tema di quest’anno è “Manutenzione del territorio: valore  da riscoprire. Il contributo dei Consorzi di bonifica”. Il senso del messaggio che l’A.N.B.I. (in piena sinergia con le Unioni Regionali Bonifiche) vuole lanciare è riassunto dal logo scelto per la locandina della manifestazione: il triangolo di un cartello stradale, indicante “attenzione!”
In tutta la Penisola anche nel 2010 le iniziative coinvolgeranno il mondo della scuola, tramite concorsi educativi, visite didattiche, lezioni “all’aria aperta”, mostre e via dicendo. Come sempre saranno numerose le occasioni aperte a tutta la cittadinanza: dalle ciclopasseggiate agli spettacoli in impianti idraulici, dalle simulazioni di emergenze a feste popolari, ad incontri e convegni. Il clou delle iniziative sarà concentrato nei due fine settimana, quando decine di “cattedrali dell’acqua”, vale a dire le grandi centrali idrauliche che garantiscono sicurezza dalle acque al territorio, saranno aperte al pubblico per visite guidate: un successo, che si ripete ogni anno.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra: geisha e samurai

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 maggio 2010

Torino 11 maggio 2010 alle ore 12, presso la Sala Marmi di Palazzo Cisterna (via Maria Vittoria 12,) il sindaco di Carmagnola Gian Luigi Surra e l’assessore alla cultura e al turismo della Provincia di Torino Ugo Perone presenteranno in una conferenza stampa la mostra “Geisha & Samurai. Lo specchio di una civiltà” che inaugura il 22 maggio 2010 la riapertura del Palazzo Lomellini di Carmagnola dopo i recenti restauri.  La mostra, realizzata in collaborazione con l’Associazione Galileo Ferraris di Chivasso, è composta da una prestigiosa selezione di opere (xilografie, calligrafie, armature, spade, Kimono e fotografie d’epoca) e condurrà i visitatori attraverso un affascinante percorso tra simboli, arte, usi e costumi della nobile civiltà giapponese. Il respiro internazionale di questa mostra di carattere etnografico ben si accosta con l’obiettivo di rendere Palazzo Lomellini- Arte contemporanea, (che dopo impegnativi ed accurati lavori di restauro, riapre al pubblico e riprende la sua attività nell’ambito del circuito CarmagnolaMusei), un centro d’eccellenza per l’accoglienza di mostre a carattere nazionale e sopranazionale.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Geronimo Stilton entra nella cornice di un francobollo

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 maggio 2010

E’ stato emesso, il francobollo di Geronimo Stilton, il topo – giornalista nato dalla penna di Elisabetta Dami, che da anni racconta l’immaginaria città di Topazia.   Il francobollo del valore di 65 centesimi, fa parte delle emissioni celebrative di Europa 2010 e si inserisce nel progetto “Filatelia e Scuola”, promosso da Poste Italiane e regolamentato da un protocollo d’intesa con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, con il Ministero dello Sviluppo Economico in collaborazione con la Federazione fra le Società Filateliche Italiane.  Il progetto è mirato a sostenere tra i più giovani la cultura filatelica e risponde alle finalità educative della Scuola. Il francobollo infatti costituisce uno strumento didattico per lo sviluppo di attività culturali trasversali ed è capace di diffondere, al tempo stesso, conoscenze storiche, geografiche e artistiche.  Il personaggio ideato da Elisabetta Dami, rappresenta l’amico fidato di intere generazioni., Un tipo anzi un topo di altri tempi, insomma un vero gentil topo, Geronimo Stilton nei suoi libri racconta da ben 10 anni anni le divertentissime avventure ambientate nell’isola dei topi e  nella sua città Topazia, “missiioni impossibli” in cui  viene trascinato controvoglia dal nipotino Benjamin, dalla sorella Tea e dal cugino Trappola.   La vignetta dedicata al tema “libri per l’infanzia”  ritrae il famoso topo – giornalista nel suo tradizionale completo verde, in posa simpatica e irriverente, su una pila di libri. Sullo sfondo la città di Topazia. Il bozzetto è stato curato da Maria Carmela Perrini.  A commento dell’emissione verrà posto in vendita il bollettino illustrativo con articolo a firma di Geronimo Stilton.  Lo “Spazio Filatelia” di Poste Italiane, in Piazza San Silvestro, 20, utilizzerà il giorno dell’emissione uno speciale annullo filatelico dedicato.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Incontri culturali alla Dante: Omicidi in fm

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 maggio 2010

Roma 11 maggio 2010, alle ore 17 nella Galleria del Primaticcio di Palazzo Firenze piazza Firenze 27, Società Dante Alighieri – Comitato romano nell’ambito degli “Incontri culturali alla Dante” Loredana Cornero, Paola Giorgi Ballarin e Giuseppe Marchetti Tricamo presenteranno il libro Omicidi in fm di Bruno Amatucci edito da Zines sarà presente l’autore Per le strade illuminate di una Firenze prenatalizia si aggira un risoluto serial killer. Il suo modus operandi lo porta a lasciare in bella mostra, accanto al corpo di ogni vittima, un foglio del vocabolario italiano senza che gli investigatori, diretti dalla brillante Giulia Palma, riescano a comprenderne il motivo. Al fianco della commissaria, Marco Guidi, giornalista sportivo romano, e la collega Alba – utilizzando la “logica laterale” -, procedono in una corsa continua, frenetica, piena di colpi di scena fino ad arrivare alla soluzione dei delitti che avvengono tutti in via Dante Alighieri. Attraverso un escamotage letterario di spessore, Bruno Amatucci fa della sua prosa uno accorato e stridente j’accuse nei confronti del mondo della comunicazione, colpevole, nelle parole dell’autore, di quell’annichilimento e di quello svilimento proprio dei tuttologi che stanno, oggi, uccidendo la lingua italiana.
L’autore. Il suo primo romanzo L’Italia nello spazio prima e dopo Sirio è stato finalista al Premio Viareggio, mentre il secondo Pronto, pronto che ha fatto l’Italia? Vince il Mercurio d’0ro a Città del Messico. Successivamente, coadiuvato dalla matita di Moreno Chiacchera, si dedica ai libri a fumetti su argomenti sociali. Per i 75 anni della Società per le Autostrade Meridionali, realizza Buon compleanno SAM e recentemente ha pubblicato Lavorare sicuri e La Costituzione: 60 anni di libertà, che è stato presentato al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Omicidi in FM è dedicato alla difesa della lingua italiana.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »