Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 13 Mag 2010

Festival del Cinema di Cannes

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 Mag 2010

Milano (via Bonporti 22 – zona Duomo all’MPX-Multisala Pio X). Proprio in occasione dell’apertura dell’edizione 2010 della più importante manifestazione cinematografica del mondo, si inaugura infatti nel foyer dell’MPX la mostra fotografica CANNES 2006/2009, che propone alcuni dei più significativi scatti che il fotografo Alcide Boaretto ha dedicato alla grande kermesse internazionale, da lui frequentata in questi ultimi anni. Il pubblico dell’MPX, in attesa dell’inizio del film o dopo le proiezioni, potrà così vedere da vicino su 14 istantanee riprodotte su carta Lambda, formato 130×150, i grandi registi e le star del cinema di oggi, dalla coppia Angelina Jolie / Brad Pitt a Dustin Hoffman, da Woody Allen a Penelope Cruz, da Cate Blanchett a Sofia Coppola. Un mondo del cinema illuminato dai riflettori del red carpet, che Boaretto riesce però a cogliere in maniera sottile e indiscreta, nel tentativo di svelare l’anima che sta dietro ai protagonisti dello scintillante mondo del cinema.
Alcide Boaretto inizia a fotografare a 16 anni con una Comet Bencini regalatagli dal padre Giordano. Da autodidatta inizia a stampare da sé le foto in bianco e nero usando un proiettore come ingranditore e come bacinelle per i bagni delle foto i sottovasi in cotto del papà giardiniere. Segue inizialmente i circuiti italiani di F1, facilitato da un incarico conferitogli dal gruppo editoriale “MILLIYET” di Istanbul che in seguito gli pubblicherà foto di cronaca anche su eventi musicali nel settimanale di grande tiratura “HEY”.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Federico Palladini e la banda della Scolopendra

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 Mag 2010

Roma 28 maggio Lian Club di (Via degli Enotri, 8 – quartiere San Lorenzo) per presentare il nuovo disco “Punti di fuga”, pubblicato il 27 marzo scorso. ‘Punti di fuga’ «Immagini questa stanza? Se ne sta sospesa da qualche parte. Questa stanza vuota, il mio peccato da scontare». Venerdì il cantautore Federico Palladini e la Banda della Scolopendra si esibiranno dal vivo.  Dopo “Di Notte…” (2004) e “Memorie di un suonatore di charango” (2005), Federico presenta un album dove «l’idea dei punti di fuga, correlata ai concetti di soggettività e mutevolezza, consente di coniugare in un unico contesto la dimensione acustica ed elettrica». Prodotto da Attivart di Giuliano di Roma, registrato e miscelato presso Eduardo Studio Recording da Roberto Camilli, “Punti di fuga” vede la partecipazione di numerosi musicisti, tra i quali l’ex voce dei Modena City Ramblers, “Cisco” Stefano Bellotti, il percussionista Karl Potter, Roberta Costantino (Bloomento) e Vanessa Perilli (arrangiamento archi). Federico Palladini: testi, musiche e arrangiamenti; voce, chitarre  La Banda della Scolopendra: Matteo Panetta (violino acustico ed elettrico, pianoforte elettrico, cori), Massimo Campasso (batteria, cajon, percussioni), Giovanni Mancini (chitarra elettrica), Paolo Sturniolo (basso elettrico), Davide Petrillo (fisarmonica). (federico)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I Giovani Giornalisti Europei premiati a Istanbul

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 Mag 2010

Un servizio radiofonico dedicato alla tradizionale danza popolare che ha contribuito a creare un ponte tra Belgio e Bulgaria, uno sguardo all’impatto che l’ingresso della Polonia ha avuto sul mercato del lavoro in Europa e un ritratto del Kosovo come polo emergente della cultura europea, sono stati i reportage che hanno maggiormente catturato l’attenzione della giuria dell’edizione 2010 del Premio Europeo per Giovani Giornalisti.   Dopo mesi di attesa, i tre vincitori dei premi speciali del concorso 2010 sono stati annunciati ieri sera a Istanbul. Vladisav Velev dalla Bulgaria per la categoria “Report più originale”, Prune Antoine dalla Francia per “la migliore ricerca”, e Verena Ringler dall’Austria per il “miglior stile giornalistico”, sono stati selezionati tra i 35 vincitori nazionali ottenendo la meritata occasione di prendere parte ad un viaggio, del valore di € 3 000, per una destinazione europea a loro scelta. Una giuria composta da corrispondenti con sede a Bruxelles e di precedenti vincitori del premio hanno valutato i vincitori nazionali e selezionato i tre pezzi maggiormente meritevoli.  Alexandra Cas Granje, Direttore per la Croazia, Turchia, Islanda, e per l’ex Repubblica Jugoslava di Macedonia, presso la Direzione generale per l’Allargamento della Commissione europea ha elogiato i vincitori nazionali e dei premi speciali: “Questi ispirati giovani giornalisti hanno dimostrato grande impegno e una diversità di approccio contribuendo ad allargare la nostra visione di ciò che l’Europa significa oggi”.  La terza edizione del Premio Europeo per Giovani Giornalisti ha avuto inizio nell’ottobre 2009 ed è terminata a febbraio 2010 raccogliendo oltre 1000 articoli provenienti da tutta Europa. Il concorso ha sfidato giornalisti e studenti di giornalismo di età compresa tra 17-35 a rappresentare l’allargamento dell’UE da un punto di vista creativo e stimolante. Aventi diritto a partecipare erano i cittadini degli stati membri dell’UE e dei paesi candidati (Croazia, Turchia, ex Repubblica Jugoslava di Macedonia) e potenziali candidati (Albania, Bosnia-Erzegovina, Montenegro, Serbia e Kosovo *) e, per la prima volta, Islanda.  I vincitori nazionali della terza edizione del concorso, selezionati dalle rispettive giurie nazionali, si sono recati a Istanbul e hanno partecipato alla conferenza di chiusura del concorso tenutasi l’11 Maggio 2010. Durante la conferenza di chiusura del concorso i vincitori hanno discusso vari temi legati all’allargamento ivi comprese le prospettive di adesione della Turchia nell’UE e il ruolo dei media nel facilitare il dialogo a proposito dell’Allargamento dell’UE in tutta Europa.  http://www.eujournalist-award.eu.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Porte Aperte alle Imprese

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 Mag 2010

Pavia 18 Maggio 2010 (dalle 10 alle 17,30).C.so Strada Nuova, 65 Cortili Palazzo Centrale dell’Università. Dialogo concreto tra Università e territorio, occasioni di incontro con oltre cinquanta imprese e ordini professionali, internazionalizzazione delle carriere di studenti e laureati: è Porte Aperte alle Imprese. Giunto all’undicesima edizione, Porte Aperte alle Imprese è organizzato dal Centro orientamento dell’Ateneo pavese: un’edizione rinnovata nella formula, che si svolgerà interamente nei cortili della storica sede di Strada Nuova 65. I giovani laureati potranno incontrare diversi interlocutori del mercato del lavoro: rappresentanti delle aziende, degli ordini professionali e di alcune società di consulenza. Un’occasione da non perdere per comprendere meglio le opportunità del mercato e i profili di laureati richiesti, oltre che per  scoprire le tappe del processo di selezione. Porte Aperte offre infatti ai laureati dell’Università di Pavia la possibilità di migliorare e perfezionare il proprio curriculum vitae, mettendo a disposizione un servizio gratuito di CV-check e un servizio di orientamento al colloqui di lavoro, con simulazioni guidate da esperti delle Agenzie per il lavoro.
Sul sito del COr, http://cor.unipv.it, sono disponibili informazioni dettagliate sulle aziende presenti e sulle occasioni di lavoro; gli interessati hanno la possibilità di candidarsi per sostenere i colloqui di lavoro.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra Guardiani del tempo

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 Mag 2010

Torino 14 maggio alle ore 12.00, nell’atrio del MAO – Museo d’Arte Orientale – in  Via San Domenico 11, sarà presentata alla stampa la mostra Guardiani del tempo a cura di Maria Teresa Roberto. L’esposizione – che fa parte della settima edizione di Gemine Muse in programma dal 15 maggio al 18 luglio -mette in relazione tre artisti emergenti Aurora Meccanica – Cornelia Badelita – Pietro Reviglio con gli ambienti e le opere del MAO. Durante l’incontro con la stampa interverranno: • Fiorenzo Alfieri – Assessore alla Cultura e al 150° dell’Unità d’Italia della Città di Torino • Giovanna Cattaneo Incisa – Presidente Fondazione Torino Musei• Franco Ricca –  Direttore MAO Museo d’Arte Orientale•  Luigi Ratclif – Segretario GAI – Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani • Maria Teresa Roberto – Curatrice della mostraL’iniziativa è organizzata dall’ufficio Creatività e Innovazione  dell’assessorato alla Cultura della Città di Torino in collaborazione con laRegione Piemonte, la Fondazione Torino Musei e il Museo d’Arte Orientale. Saranno presenti gli artisti.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Divina Commedia miniata

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 Mag 2010

Roma, 17 maggio 2010, ore 17 Collegio Romano – Sala della Crociera- Via del Collegio Romano, 27 – Saluti di apertura Maria Cristina Misiti, Direttore Biblioteca di Archeologia e Storia dell’Arte, Roma Maurizio Fallace, Direttore Generale per le Biblioteche, gli Istituti Culturali e il Diritto d’Autore  MiBAC Interverranno Giorgio Inglese, “La Sapienza” Università di Roma Maria Letizia Sebastiani, Direttore Biblioteca Nazionale Marciana, Venezia Emilia Anna Talamo, Università degli studi della Calabria, Conservazione Beni Culturali Enrico Cravetto, Direttore editoriale casa editrice UTET Arnaldo Colasanti, RAI, leggerà un canto della Divina Commedia Per l’occasione sarà esposto l’originale del notissimo codice dantesco miniato: It. IX, 276 (=6902), che contiene il testo de La Divina Commedia di Dante Alighieri, e la riproduzione in facsimile a tiratura limitata di 399 copie, recentemente realizzato dalla Casa editrice Utet

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Saul Costa: Mito ritrovato. Dipinti ceramiche

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 Mag 2010

Mantova dal 15 al 27 maggio 2010 (Inaugurazione: Sabato 15 maggio, ore 18.00. Sarà presente l’artista. Orario di apertura: 10.00-12.30 / 16.00-19.30. Chiuso festivi )  via Ippolito Nievo, 10 Galleria “Arianna Sartori” Saul Costa. Mito ritrovato. Dipinti – ceramiche Presentazione di: Anna Petullà e Giovanna Strada. L’opera di Saul Costa si profila come un territorio assai ricco, capace di rinnovarsi incessantemente all’interno di una ricerca profonda e coerente, che ha portato l’artista ad indagare i territori vasti e misteriosi del primitivo e dell’arcaico. Tori, capre, cavalli, centauri e satiri popolano queste opere, in un viaggio che ci riporta agli albori della nostra civiltà, rievocando quel senso di sacra ritualità e di mistero che nei tempi antichi collegava l’uomo al divino. Con la sacralità di antiche pitture rupestri e con la solenne regalità degli animali fantastici che vegliavano sull’incolumità dei re Assiri nei loro palazzi, le creature di Saul ci invitano a percorrere le regioni del mito, inteso come manifestazione suggestiva ed autentica dello spirito umano. Ne deriva un’atmosfera misteriosa e primordiale che pare racchiudere il segreto di una natura-divinità, stadio primario e condizione stessa dell’esistenza.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra sul razzismo

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 Mag 2010

Roma (zona Colosseo)15 maggio ore 18.30 Via Ostilia 41, (dal lunedì al venerdì 14.00-19.30 sabato 17.00-19.30) VISTA Arte e Comunicazione, “Vista” è un centro dedicato all’arte ed alla comunicazione che nasce dall’esperienza di alcuni giornalisti da sempre impegnati nell’organizzazione di eventi d’arte e cultura. Una project gallery che si rivolge ai giovani talenti esordienti ma accoglie anche esperienze confermate all’ombra della splendida cornice del Colosseo. In questo luogo Soqquadro espone la collettiva In-Differenze, un progetto di Marina Zatta sulle difficoltà legate al razzismo nell’attuale società multietnica.  La società in cui viviamo si sta delineando sempre più come multiculturale e multietnica, ed al contempo le paure delle persone nei confronti dell’Altro, del Diverso si stanno amplificando. Ciò crea delle tensioni sociali esasperate da una politica qualunquista, xenofoba e populista, che anziché elaborare un percorso di socialità condivisa e dell’accoglienza, spinge le persone a rinchiudersi nel proprio recinto respingendo l’altro che, a sua volta, rivendica in modo a volte esasperato le sue radici culturali. Ruediger, alessio) www.soqquadro.eu

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Ricordando Mario Gromo

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 Mag 2010

Torino 19 maggio 2010 Cinema Massimo Sala 3 (via Verdi, 18 – Torino)  20 maggio 2010 Bibliomediateca “Mario Gromo” – Sala Eventi (Via Matilde Serao, 8/A – Torino)  In occasione del cinquantesimo anniversario della morte di Mario Gromo, il Museo Nazionale del Cinema, in collaborazione con il DAMS dell’Università di Torino e con il contributo dell’Archivio Nazionale del Cinema d’Impresa e del Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, rende omaggio al grande critico cinematografico de La Stampa organizzando mercoledi 19 maggio 2010 una giornata di proiezioni al Cinema Massimo e giovedì 20 maggio 2010 una tavola rotonda presso la Bibliomediateca intitolata proprio a Mario Gromo.
Mercoledì  19 maggio 2010 le proiezioni al Cinema Massimo Sala Tre inizieranno alle ore 16.45 con La Divina di John Cromwell, per proseguire alle ore 18.45 con  Testimone d’accusa di Billy Wilder. Ingresso euro 5,50/4,00/3,00. Seguiranno le proiezioni della sera con i film I nuovi angeli di Ugo Gregoretti alle ore 21.00 e Achtung! Banditi! di Carli Lizzani alle ore 22.30. Prima della proiezione delle ore 21.00 incontro con Giovanni Gromo, Sergio Toffetti e Lorenzo Ventavoli. Presiede Gianni Rondolino. Ingresso libero.
Giovedì  20 maggio 2010 dalle ore 20.30 tavola rotonda presso la Bibliomediateca dedicata al grande critico cinematografico piemontese. Interveranno Ugo Gregoretti, Giovanni Gromo, Leonardo Mosso e Franco Prono. Presiede Lorenzo Ventavoli. A seguire proiezione dei film I nuovi stabilimenti FIAT di Mario Gromo e T’amerò sempre  di  Mario Camerini. (testimone,l’uomo dagli occhi a raggi,Achtung!Banditi!, velluto)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La battaglia per un’Europa più unita e più forte

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 Mag 2010

Napoli 27 di giugno,dalle 9,30 alle 18, presso Il Castel dell’ Ovo si parlerà di Europa. “Questa identità ha segnato un importante successo con l’entrata in vigore del Trattato di Lisbona, ma i tentennamenti e talune scelte poco felici che ne sono seguiti, e sopratutto le sfide che abbiamo davanti, dimostrano che tanta strada deve ancora essere fatta. La crisi che sta vivendo la Grecia e le tremende fibrillazioni che si estendono a tutta l’Europa,ci chiedono risposte forti in grado di salvare l’economia, di tutelare le fasce sociali piu deboli,di non compromettere I’ll futuro dei nuove generazioni. Oggi e’ in pericolo la tenuta della Unione Europea! E spetta a tutti noi produrre idee e proposte per difendere e rafforzare l’Europa, spunti e suggerimenti utili al dibattito in corso tra le grandi forze europee ma prezioso pure per sprovincializzare quello in corso in Italia Per questo ho pensato di chiamare ognuno di voi ad una partecipazione diretta, sopratutto i giovani e coloro i quali stanno ai margini e vogliono dire ciò che oggi non va, ciò che deve essere corretto, ciò che invece deve essere difeso e valorizzato. Questo è il senso dello slogan “l’Europa la facciamo Noi”: dare vita ad una spinta dal basso basata su idee e proposte concrete da portare avanti tutti insieme. La politica da sola non è in grado di sostenere il progetto europeo, dobbiamo prenderne atto con umiltà e, senza tirarci indietro, dobbiamo favorire un movimento più ampio che poggi sulle idee e la forza dei singoli che diventano squadra per l’Europa. Facciamolo senza logiche di appartenenza e senza schemi precostituiti. A questo fine ho pensato ad una iniziativa forte e concreta che metta a confronto tutti coloro con cui dialogo in rete e quanti altri vorranno, su alcuni spunti di dibattito che saranno arricchiti proprio grazie al contributo di tutti voi. Già da oggi attraverso il nostro sito sarà possibile intervenire in questo dibattito collettivo: ognuno potrà esprimere sui temi che proponiamo la propria opinione, aiutandoci in questo modo a elaborare idee e proposte per l’Europa di domani. Proposte che saranno dunque costruite da voi in rete. Terremo poi un’iniziativa,Il, nel corso della quale potremo incontrarci per discutere insieme delle idee che ci siamo scambiati sul web. Per il ruolo che rivesto in seno al Parlamento Europeo, per l’amore che porto ai valori e agli ideali europeisti, e per la necessità che colgo di un maggiore slancio dell’Italia, delle forze riformiste e democratiche e dei singoli cittadini nell’impegno comune di attuare il trattato di Lisbona e di andare oltre definendo e perseguendo nuovi obiettivi, spero che aderirete numerosi a questo progetto. Ringrazio la Fondazione Italianieuropei, la Fondazione Zefiro e gli amici che hanno da subito condiviso questa idea, e vogliono promuoverla con noi. Se ritenete, fatemi sapere se siete interessati a partecipare, e in che forma, all’iniziativa”. (Gianni Pittella parlamentare europeo del Pd)

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sempre meno chiare operazioni militari italiane

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 Mag 2010

Dichiarazione di Luca Marco Comellini – segretario politico del Partito per la tutela di militari e forze di polizia (Pdm): “La notizia dell’ennesimo attacco a militari del contingente italiano in Afghanistan, avvenuto ieri 11 maggio fortunatamente senza conseguenze, deve far riflettere sulla natura del conflitto in atto e sul reale coinvolgimento dei nostri militari. Questo attacco, in vista della nuova offensiva militare nel sud del Paese annunciata dal comandante delle forze alleate, generale Stanley McChrystal, rende credibile un incremento degli scontri armati che possono coinvolgere il contingente italiano del quale ancora non conosciamo il reale coinvolgimento ne, a questo punto, i motivi della loro permanenza in quelle zone, dove la loro eventuale partecipazione a qualsiasi operazione “offensiva” li porrebbe fuori dal dettato costituzionale. È il caso che il Ministro La Russa rinunci a partecipare a qualche festa che ha in programma e si rechi al più presto in Parlamento per dire agli italiani che i nostri militari non hanno mai preso parte ad azioni offensive e mai vi parteciperanno, nemmeno con ruoli marginali di coordinamento nelle retrovie. Se così non sarà ci venga a dire che siamo in guerra e rimetta la decisione di rimanere in Afghanistan al Parlamento che è sovrano, e non all’autogoverno dei vertici militari che ancora non ha compreso la differenza tra la realtà e il Risiko”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuovo sistema degli appalti nei Beni Culturali

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 Mag 2010

La Confederazione Italiana Archeologi accoglie con attenzione l’annuncio del sottosegretario On. Giro di un piano di finanziamento per un restauro integrale del Colosseo, con il sostegno di imprenditori privati. É necessario, però, chiarire quale sarà la natura dell’intervento degli sponsor, affinchè rappresentino un reale sostegno per la conservazione e per la valorizzazione dei Beni, sotto l’alta sorveglianza dei tecnici del Ministero. Gli interventi economici privati sono una risorsa insostituibile nel settore dei Beni Culturali e confidiamo che il Ministro si farà garante affinchè tale operazione non costituisca solo un’occasione speculativa.”Se, come ha affermato l’On. Giro, a Roma il Commissario non lavorerà in deroga alle leggi sugli appalti pubblici – si chiede il Presidente Giorgia Leoni – qual è, dunque, la necessità del Commissariamento, visto che la Soprintendenza Archeologica di Roma è autonoma e ha tecnici molto qualificati al suo interno? É urgente una revisione del sistema degli appalti nel settore dei beni culturali, che, pur snellendo le procedure, garantisca la qualità degli interventi e tuteli le professionalità che vi operano.”  “Apprezziamo molto – continua il presidente Giorgia Leoni – che il commissario arch. Cecchi abbia rivendicato il valore della manutenzione preventiva programmata, ma ci chiediamo come questo si concili con il pesantissimo taglio dei fondi che ha colpito il Ministero per i Beni e le Attività Culturali.”  Vista la criticità della situazione del patrimonio archeologico italiano, la Confederazione Italiana Archeologi auspica l’avvio di una nuova fase di confronto: un grande patto per i Beni Culturali che coinvolga istituzioni, professionisti e imprenditori affinchè si individuino obiettivi condivisi e si traccino le linee politiche di gestione e valorizzazione del nostro patrimonio

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: tariffe rifiuti

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 Mag 2010

«Il Comune di Roma non ha disatteso gli impegni con le categorie imprenditoriali sulla rimodulazione della tariffa per lo smaltimento dei rifiuti urbani. Un apposito incontro sarà convocato nell’ambito del tavolo di concertazione con le parti sociali, non appena sarà definito il progetto di bilancio di previsione per il triennio 2010-2012». Così l’assessore al Bilancio e allo Sviluppo economico, Maurizio Leo, replica alle dichiarazioni diffuse dalla Confederazione nazionale gli artigiani, che lamenta un incremento dei costi a carico delle imprese per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti. «Le nuove bollette della tariffa – spiega Leo – sono conseguenza degli effetti connessi alla sentenza della Corte costituzionale, che nell’affermare la natura tributaria della Ta.Ri, ha trasferito sull’amministrazione comunale l’onere dell’Iva precedentemente sostenuto direttamente dalle imprese. Mentre per le imprese l’Iva era detraibile, per il Comune l’Iva è un costo del servizio, che dev’essere ribaltato nelle bollette. Peraltro, va ricordato che per le imprese l’esborso per la tariffa rifiuti costituisce un costo fiscalmente deducibile. E’ vero che non possono più detrarre l’Iva, ma possono dedurre la spesa ai fini dell’imposta sul reddito». «Al di là dagli effetti della sentenza della Corte costituzionale, la Giunta ha proposto una rimodulazione della tariffa pari al 2,5%. Si tratta – aggiunge Leo – di un adeguamento nettamente inferiore al tasso di inflazione, se si considera che la tariffa è rimasta ferma per diversi anni, e più che giustificato dai miglioramenti dei servizi di raccolta ‘porta a porta’, che Ama ha iniziato ad assicurare dallo scorso mese di febbraio proprio nel settore delle utenze ‘corporate’».

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Incentivi ai medici per medicinali meno cari

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 Mag 2010

Incentivare i medici perché prescrivano i farmaci meno cari non è la soluzione ai problemi economici della Sanità. Molto meglio invece cominciare a misurare le scelte dei prescrittori per obiettivi di cura fratto unità di costo. L’equazione è del presidente della Simg, Claudio Cricelli, che interviene nel dibattito aperto un paio di settimane fa dalla sentenza con cui la Corte di giustizia europea aveva giudicato legittimi gli incentivi ai medici che fanno risparmiare. Pronto il commento di Assogenerici, che aveva invitato governo e regioni a fare proprie le considerazioni dei giudici comunitari; poi qualche giorno dopo l’intervento dell’Ordine dei medici di Milano, secondo il quale i premi sono deontologicamente inaccettabili anche se provengono dalla sanità pubblica. Ora il presidente della Simg, che invita a puntare in tutt’altra direzione. «Se l’obiettivo è quello di investire le risorse nel modo migliore» spiega Cricelli «andrebbe costruito un sistema che valuti i medici in base ai risultati conseguiti per unità monetaria. Se spendo di meno ma non ottengo risultati, ho sprecato risorse esattamente come se avessi sperperato. Dovrebbero quindi essere altri i parametri di valutazione: per esempio, con un euro di spesa di quanti punti riesco ad abbassare la pressione arteriosa nei miei pazienti ipertesi?». Il ragionamento di Cricelli è propedeutico al progetto cui la Simg sta lavorando da alcuni mesi e che dovrebbe essere pronto per settembre: i costi standard della medicina generale. «L’obiettivo» ricorda il presidente della Simg «è quello di approntare un set di indicatori sui quali misurare l’incidenza delle cure primarie in base ai risultati clinici raggiunti per unità di spesa». (fonte doctornews)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dal lavoro alla pensione: un passaggio cruciale

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 Mag 2010

Di Laura Badaracchi. “Ci prepariamo per anni a entrare al mondo del lavoro, ma nessuno ci attrezza su come uscirne: in questo campo ci sono ancora molte lacune”: è la diagnosi dell’assistente sociale Sarah Colombo, da anni animatrice e formatrice degli anziani. “Per molte persone andare in pensione è da un lato un passaggio pieno di aspettative, ma dall’altro una perdita di ruolo e di autostima che fa abbandonare i progetti sognati duranti gli anni di attività e rimandati al tempo della cessazione del lavoro”. Non si può aspettare, dunque, di andare in pensione: ci si dovrebbe formare per tempo a questa tappa cruciale della propria vita. In quest’ottica il Centro Maderna promuove corsi di preparazione al pensionamento e all’invecchiamento, proprio perché “il passaggio in questione non rappresenta soltanto una transizione nominale – dallo stipendio alla pensione – ma è portatore di veri e propri stravolgimenti: abitudini, ruoli, ritmi vengono turbati e l’anziano è gettato nella totale discontinuità rispetto alle certezze che si era creato”, fa notare Colombo, ricordando come in questa fase di transizione vengano toccate profondamente “le sfere esistenziali: i sogni, gli umori, gli affetti, le energie, i desideri…”. Ribadendo che la vecchia rappresenta “una risorsa da attivare e sollecitare”, si può evitare di cadere nel “circuito perverso tra depressione e malattia che viene a innescarsi quando senso di inutilità, perdita di ruolo, calo di autostima – che talvolta sopraggiungono dopo il pensionamento – si impadroniscono delle persone anziane”, osserva ancora l’assistente sociale. In questo scenario, i corsi – rivolti alle persone in fase di transizione dal mondo del lavoro al pensionamento e ai neo-pensionati – offrono “una vasta gamma di scelte possibili in cui investire il proprio tempo e, dall’altro, raccolgono i desideri di attivazione e le idee degli anziani”. Che, non bisogna mai dimenticarlo, sono “depositari di una grande quantità di competenze e di risorse da evidenziare e rendere disponibili per la comunità”. Questo itinerario formativo, dunque, si pone quale “strumento di supporto informativo, psicologico e motivazionale per la persona che affronterà il passaggio dalla vita professionale al pensionamento o che è da poco tempo in quiescenza”. Sul piano individuale, il percorso si propone di “aiutare il singolo a sviluppare una nuova progettualità e a individuare risorse e motivazioni che lo portino a realizzarla”. Quindi il corso fornisce informazioni sull’invecchiamento in campo medico, psicologico, sociale, senza trascurare la vita di relazioni e temi come la casa e il tempo libero; inoltre stimola una riflessione sul ruolo degli anziani nei territori e avvia progetti concreti che facilitino l’integrazione. “Stimolare la sensibilità verso la solidarietà e verso l’impegno nel volontariato rappresenta l’obiettivo trasversale del percorso formativo”, spiega ancora Colombo, precisando che il corso è articolato in lezioni frontali e seminari formativi che prevedono sperimentazioni di tecniche d’intervento e comunicazioni teoriche alternate a discussioni ed esercitazioni di gruppo. A guidare le sessioni, psicologi, sociologi, animatori sociali, esperti dei processi formativi, consulenti esterni scelti tra esponenti della gerontologia italiana e tra gli animatori socio-culturali che collaborano con il Centro Maderna.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Due gare di traduzione

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 Mag 2010

Il Dipartimento di Lingue e Letterature Straniere dell’Università degli Studi di Parma, nell’ambito del progetto Il Traduttore Visibile, ha indetto due gare di traduzione.  La prima è una gara di traduzione di un testo letterario inedito vs l’italiano dalle lingue francese, inglese, portoghese, russo, spagnolo e tedesco, rivolta a studenti che frequentano le Università della Regione Emilia Romagna, mentre la seconda è una gara di traduzione tecnica non editoriale dall’italiano vs francese, inglese, spagnolo e tedesco, oppure da queste vs l’italiano, rivolta a traduttori professionisti sempre della Regione Emilia Romagna.  La premiazione avrà luogo il 1 ottobre 2010 nella giornata conclusiva del V convegno “Il Traduttore Visibile – La traduzione a stringhe e strisce”, che si terrà il 30 settembre e il 1 ottobre 2010.  Il termine ultimo per la consegna delle traduzioni è il 31 agosto 2010.  I bandi sono scaricabili dalla pagina web del Dipartimento di Lingue e Letterature Straniere dell’Università di Parma.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

In farmacia una cosmesi accorta

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 Mag 2010

Il Gruppo Cosmetici in Farmacia di Unipro ha presentato i dati della ricerca condotta da GFK Eurisko, dal titolo “Caratteristiche e motivazioni del consumatore di cosmetici in Farmacia” . Ne è seguito un dibattito sostenuto, oltre che dal presidente del GCF, Franco Brambilla, da Gioacchino Nicolosi, Vice¬presidente di Federfarma, Francesco Rastrelli, Presidente dell’Ordine dei Farmacisti di Brescia che cura i rapporti con Unipro per conto della Federazione, e Elisabetta Invernici, beauty editor. La discussione ha sottolineato come la farmacia venga percepita dai consumatori quale punto di riferimento per la salute ed il benessere: sulla base di questo assunto, è stata avvalorata la tesi per la quale vendere i prodotti attraverso il canale delle farmacie significa qualificarli  e dar loro un valore aggiunto “scientifico”, sostenuto per altro dall’ambiente e dal servizio offerto dal personale qualificato. Nell’ottica di un concetto di salute allargato alla sfera del benessere fisico e psicologico, come sottolineato da Francesco Rastrelli: “al farmacista compete sia il ripristino che il mantenimento della salute dei cittadini che a lui si rivolgono, condizione che si realizza consigliando un  prodotto piuttosto che scoraggiandone l’uso. Anche in relazione alla vendita di cosmetici, pertanto, è necessario che ci si attenga a questo principio, fornendo un consiglio competente e qualificato, prescindendo dalla logica del profitto”. Non va dimenticato, ha proseguito il presidente dell’Ordine dei Farmacisti di Brescia, che “a differenza di ciò che normalmente si pensa, anche i prodotti cosmetici possono provocare, proprio come i farmaci, l’insorgenza di numerose (talvolta gravi) reazioni avverse, in quanto contengono sostanze biologicamente attive, ragion per cui si devono considerare l’associazione contemporanea di altri prodotti in grado di interagire col cosmetico, l’abuso e uso improprio, intolleranze, sensibilizzazioni allergiche. L’argomentazione al cliente si baserà pertanto sulla conoscenza dei benefici, dei vantaggi, delle caratteristiche e delle modalità d’uso dei prodotti, usando un  linguaggio scientifico  ma comprensibile e non banale”. (fonte farmacista33)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Operare nel presente

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 Mag 2010

“Siamo uomini e donne del presente e dobbiamo fare qualcosa nel presente. Non un lamentoso rimpianto degli anni passati, non uno stizzito oracolo per gli anni futuri, ma un doveroso, amorevole e premuroso servizio ai nostri nipoti”. Queste le parole di apertura pronunciate da Bartolo Ciccardini nella prima giornata di studio in preparazione di Camaldoli 2010. Partendo dalla definizione di “sapiente” enunciata da Mons. Ravasi, in occasione della consegna del Premio Aldo Moro, Bartolo Ciccardini ha sottolineato l’importanza dell’utilizzo di tre principi fondamentali nella vita del saggio. Innanzitutto il sapiente cerca il dialogo, un’intesa non solo con i lontani, ma anche con i fratelli oggi separati da diverse scelte politiche; la seconda dottrina è l’etica che San Paolo definiva come una spina nel fianco, una ferita che non dà pace. “Oggi – ha sottolineato l’Onorevole Ciccardini – la ferita è cicatrizzata, la spina non ferisce più; la società non è immorale, ma è molto peggio: è amorale”. Ultima nozione fondamentale è l’utopia. Questa è necessaria per istillare il desiderio di navigare in un mare aperto, sopra di una piccola barca che si governa docilmente. Senza questo desiderio non si potrebbe combattere per un ordine giusto che salvi l’umanità dalle speculazioni. Dopo aver porto i saluti di Roberto Mazzotta, Presidente dell’Istituto Luigi Sturzo, impossibilitato ad aprire le giornate di studio, Bartolo Ciccardini ha passato la parola ad Alberto Aiardi per la sessione di lavoro dedicata all’economia, ai risvolti sociali ed ai conseguenti aspetti che ne caratterizzano contenuti e modalità nella visione dei tempi odierni. Importante è il rapporto che si deve instaurare – ha sottolineato Aiardi – tra economia ed etica; un’economia, quindi, che tenga conto anche delle basi dell’antropologia e non solo dei termini capitalisti. Una cornice costruita appositamente per la lezione di Franco A. Grassini: “Globalizzazione, crisi e speranze di vie d’uscita”. Il discorso ha visto l’analisi delle cause principali, che secondo Grassini, hanno portato alla più grande crisi economica dopo quella del ’29. Il punto di partenza è stato lo scoppio della bolla immobiliare avvenuto sostanzialmente a causa della concessione ,da parte delle banche americane, di mutui senza troppe garanzie, causando così una forte pressione sui mercati e investendo l’industria finanziaria. Tutto ciò ha causato, così, un eccessivo indebitamento delle persone e successivamente delle istituzioni; a questo si è aggiunto il conflitto di interesse tra stabilità e profitto. La fiducia nel mercato ha portato ad una sempre maggiore ricerca del profitto e della ricchezza. La lectio ha avuto, inoltre, come oggetto l’analisi delle piccole-medie imprese, per la maggior parte a conduzione familiare. L’errore di queste risale soprattutto al passaggio di eredità e alla mancata capacità manageriale delle generazioni successive piuttosto all’attaccamento spesso morboso alla nicchia familiare tralasciando il rinnovamento tecnologico. In conclusione “Noi , vecchia generazione cosa possiamo fare per le nuove generazioni? Possiamo far conoscere ai giovani i nostri errori e dare loro un messaggio: senza capacità di andare contro corrente, senza valori veri il futuro dell’Italia è a rischio”. La fine del discorso di Grassini ha dato il via al dibattito che ha visto partecipi alcuni presenti. Nella seconda parte della giornata l’attenzione si è rivolta alla Costituzione e alle sue riforme con il gruppo di studio affidato a Publio Fiori. La Costituzione e le Istituzioni, in quanto rivolte al funzionamento e alle garanzie della democrazia, sono patrimonio generale e, quindi, debbono essere riformate con un consenso che rappresenti la volontà popolare più ampia possibile. Il lavoro svolto dal gruppo di studio ha avuto come obiettivo l’analisi di sei questioni, prima fra tutte l’immodificabilità della Costituzione (linea Dossetti) per quelle parti che sono l’espressione storica, culturale e spirituale dei fatti e delle ragioni che furono alla base della sua emanazione. Il tema centrale della vicenda è la caduta della rappresentatività delle Istituzioni. L’obiettivo sarebbe quello di restituire al cittadino la rappresentanza nelle istituzioni e successivamente la conseguente necessità di dare attuazione legislativa all’art.49 della Costituzione per garantire che i partiti svolgano realmente quella funzione di “partecipazione permanente” indicata dal Mortari nei lavori preparatori dell’Assemblea costituente. Il quarto e il quinto punto vedono alcune modifiche, come già indicate dalla bozza Violante e dalle proposte di Barbera e di Carelli e la variazione dei Regolamenti delle Camere necessaria per snellire i lavori del Parlamento. Ultimo argomento è la scelta del sistema con cui procedere: dall’art.138 della Costituzione all’Assemblea costituente, dalla commissione bicamerale alla c.d. “Convenzione” (proposta Amato-Manzella-Ciccardini) che lavori come le commissioni in “sede redigente” sulla base di una mozione parlamentare e che sottoponga poi il testo alle Camere. L’ultima lectio “Società e Stato in Italia” ha visto protagonista Giuseppe De Rita che ha esordito domandandosi: “In una società chi comanda?”. La maggior parte dei problemi che affliggono la società odierna risiedono nella stessa risposta, ovvero il potere. Per molto tempo la società è stata comandata dal “secondo popolo”, il popolo che vince e che sente il sentimento del primo rappresentato da coloro che lavorano e che spesso restano inermi di fronte alle scelte di coloro che decidono. Questa divisione si aggrava con il fenomeno della personalizzazione enfatizzato attraverso l’uso dei media, portando così inevitabilmente alla verticalizzazione del potere. Il processo fondamentale al quale si assiste in questi ultimi anni è quello che porta, quindi, ad una concentrazione, personalizzazione, mediatizzazione e verticalizzazione del potere. Non si fa più offerta di politica ma offerta di spettacolo. Ci sono però degli antidoti: il recupero di una responsabilità maggiormente distribuita e una nuova costruzione di obiettivi forti, condivisi, che sappiano coniugare le ragioni individuali con la necessità di guardare alla collettività e verso il futuro. La strada da perseguire è quella del “fare” attraverso l’ideazione, la programmazione e la progettazione. (Flavia Barberi)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuova edizione del Mei Meeting

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 Mag 2010

Torino 14 maggio alle ore 11 Salone Internazionale del Libro presso la Sala Invasioni Mediatiche si terrà l’incontro con la stampa che annuncia la nuova edizione del Mei Meeting degli Indipendenti di Faenza, denominato Mei-Suono Italia, che si terrà per la sua quattordicesima edizione dal 26 al 28 novembre 2010 a Faenza , nel cuore della Romagna. Interverranno il patron del Mei Giordano Sangiorgi, che raduna sotto il marchio Mei il meglio della nuova scena musicale indipendente italiana degli ultimi vent’anni, e Antonio Miscenà di Suono Italia, il marchio che contraddistingue. tutte le attività e le iniziative di promozione all’estero, degli strumenti musicali prodotti in Italia, dell’Associazione Costruttori Italiani Strumenti Acustici. Per AudioCoop Piemonte, Giulio Tedeschi.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Piacevolmente Serio”

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 Mag 2010

Scandicci  (Fi) 14 maggio alle ore 21 ad I-Place Concept Store in viuzzo del Piscetto 6/8 secondo appuntamento con “Piacevolmente Serio”. La serata prevede la presentazione del libro “Il quotidiano della beat generation e la IV dimensione” di Duccia Camiciotti con l’intervento di Roberto Cellini, presidente del Centro d’Arte Modigliani di Scandicci e letture di Carlo Ciappi. Duccia Camiciotti, scrittrice nonchè critica letteraria e d’arte, autrice di numero! si libri di poesie e collaboratrice di testate giornalistiche sarà presente durante la serata. La Beat Music con i giovani cantanti della Scuola di Musica di Scandicci accompagnerà l’evento. Al termine, degustazione di dolci tipici toscani e siciliani. All’interno del concept store sarà visitabile anche “Collettiva Primaverile”, un’esposizione collettiva di grafica, pittura e scultura a cura di Roberto Cellini con opere degli artisti Doralice Avanzi, Rossella Baldecchi, Alfredo Correani, Giancarlo Ferruggia, Anna Serrini e Sandra Tesi del Centro d’Arte Modigliani di Scandicci che rimarra’ visibile fino al 10 giugno.
Il progetto Artisti in mostra ad I-Place Concept Store nasce per costituire un ponte non solo ideale tra le eccellenze italiane nel campo dell’artigianato e dell’arte contemporanea in ogni sua forma, con l’intento di offrire a un pubblico piu’ vasto possibile l’opportunita’ di cogliere il meglio dell’italian lifestyle attraverso una visione globale scandita sul filo della tradizione che si rinnova.
“Piacevolmente serio” tornerà giovedi’ 20 maggio alle 21, con il “Recital di poesia contemporanea”  a cura di Carlo Ciappi con i poeti Fiorenza Alderighi, Marzia Carocci, Flora Gelli, Gianmarco Pandolfini, Antonio Sabatino e Patrizia Tofani del Centro d’Arte Modigliani accompagnato dal recital per chitarra solista di Luca Fuca’ della Scuola di Musica di Scandicci.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »