Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Archive for 23 Mag 2010

U.S.A.: Wall street reform

Posted by fidest press agency su domenica, 23 Mag 2010

Letter to editor “Riccardo on Thursday, the Senate passed historic Wall Street reform. This movement proved again that the strongest special interests, who for so long have called the shots in Washington, can be beat. When opponents in Congress tried to block the legislation altogether, you stood up — and they backed down. When the lobbyists pushed for loopholes and exemptions just before a final vote, you did not relent — and we fought them off. Your support brought us to this day — and, because of that, we’re poised to implement sensible reforms that will provide a stronger foundation for economic growth. Now, the House and Senate must iron out their differences before I can sign it into law. But the financial industry will not give up. They have already spent more than $1 million per member of Congress, lobbying on this issue. And in the coming days, they will go all in. This is their last shot to stall, weaken, or kill reform, and they are not accustomed to losing. But this movement has you — and together, we have beaten the special interests before. Every American has a stake in this bill. If you have ever been treated unfairly by a credit card company, this reform works for you — never again will Americans be duped by fine print or hidden fees. If you ever try to take out a home loan or student loan, this reform works for you — putting an end to predatory and deceptive lending practices. And, if you or your small business relies on credit from community banks that are being punished for playing by the rules while their competitors do not, this reform works for you — reining in the big banks and making sure all our lenders are subject to tough oversight. These reforms would put in place the strongest consumer financial protections in history. And, by helping safeguard our economy from recklessness on Wall Street, it would ensure that a crisis like the one that caused this recession never happens again. This is not a zero-sum game where Wall Street loses and Main Street wins. As we have learned, in today’s economy, we are all connected. When the economy prospers, we all win. Senators of both parties recognize that fact, and that is why lawmakers stood up to the lobbyists and worked across the aisle to ensure that Wall Street reform passed. But this fight is not yet over. And it is up to us to overcome this final test and pass reform into law. When we do, the power of this movement to make change in Washington — despite the best efforts of the special interests — will no longer be up for debate.(President Barack Obama)

Posted in Estero/world news, Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

No alla legge bavaglio

Posted by fidest press agency su domenica, 23 Mag 2010

Roma 24 maggio, ore 10-14 Teatro dell’Angelo, Via Simone de Saint Bon 19. Interverranno tra gli altri: Silvia Bartolini, Oliviero Beha, Giuseppe Cascini (Anm), Giancarlo De Cataldo, Concita De Gregorio, Arturo Di Corinto, Lorenzo Fazio (Chiarelettere), Gianni Ferrara, Paolo Flores d’Arcais, Alessandro Gamberini (avvocato famiglie vittime Ustica), Giuseppe Laterza, Gianfranco Mascia, Ezio Mauro, Alessandro Pace, Stefano Rodotà In collegamento dal Teatro Franco Parenti a Milano: Fiorello Cortiana, Giorgio Marinucci, Valerio Onida

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Una via educativa alla cultura dello sport: Il calcio

Posted by fidest press agency su domenica, 23 Mag 2010

Torino inaugurazione giovedì 27 maggio ore 20.00 Club Scherma Torino viale Ceppi n.5 verrà presentata l’esposizione d’arte Una via educativa italiana alla cultura dello sport per rendere omaggio ai Mondiali di Calcio 2010 del Sudafrica. L’occasione sarà la Festa sociale del Club Scherma Torino per ricordare che anche questo sport così diffuso in Italia nasceva in epoca rinascimentale, come la maggior parte dello sport italiano, nello storico e magnifico parco fluviale torinese del Valentino. Questa occasione d’incontro sociale a carattere sportivo e divulgativo si coniuga con l’imminenza delle celebrazioni del 150° dell’Unità d’Italia.
Dopo “I 100% Passaggi Olimpici da Torino 2006 a Vancouver 2010″, saranno presenti con le loro opere 9 artisti: Silvana Alasia, Tin Carena, Paola Delfino, Guglielmo Meltzeid, Mario Loprete, Isabella Monari, Salvatore Pino, Marco Scaletti, Antonio Tamburro, con interessanti opere dedicate allo ” sport più seguito dagli italiani”. Questa è la seconda esposizione ospitata a Villa Glicini, prestigiosa City camp, che oltre alla scherma, disciplina che lo caratterizza, propone corsi di tennis, calcetto, ginnastica, nuoto e altre attività di loisir.  Promotrice e curatrice è Renata Freccero dell’Università di Torino, a presentare l’educazione sportiva sarà Giovanni Ricci dell’ Università di Genova, Scienze della Formazione.  L’organizzazione dell’evento, oltre agli studenti della SUISM, ha visto impegnati Margherita Gastaldi, Martina Marchesini, Daniele Compatangelo.
Renata Freccero è stata curatrice di tre importanti esposizioni d’arte realizzate a Casa Italia CONI in occasione dei XXIX Giochi Olimpici estivi, Pechino 2008, Spirito Olimpico Italiano-la comunicazione dei segni da Occidente a Oriente; dei XVI Giochi del Mediterraneo, Pescara 2009, Eternologie; dei XXI Giochi Olimpici invernali, Vancouver 2010, Italian Olympic Spirit- educare alla contemporaneità delle culture e alla pace.
La prima Società Ginnastica dal 1° maggio dal 1843 abitava a Villa Glicini. Questa sede accolse la prima Società Ginnastica d’Italia su invito della Casa Reale: l’anno successivo  divenne la “prima palestra d’Italia”. La scherma veniva praticata come attività complementare. L’origine della ginnastica italiana è sancito dalla lettera dell’8 agosto 1871 scritta dal conte Riccardi di Netro, in cui la Presidenza della Società Ginnastica di Torino rinuncia alla Presidenza Federale. Nel 1871 nasce la F.N.G.I. Il 14 aprile 1876 si costituisce a Roma il VII Congresso Ginnastico, di cui Umberto di Savoia accetta la presidenza onoraria. Nel proseguo del Congresso, si disporranno le premiazioni di 58 concorrenti fra i partecipanti al concorso ginnastico, si relazionerà lungamente sull’importanza della nobile arte della sciabola, della scherma di bastone e della scherma in genere, che vedrà impegnati ben 50 duellanti. Questo Congresso segna l’inizio dell’attività sportiva italiana. Mario Loprete turista per scelta olio su tela 40 x 50 x 7 2010

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Casini e il partito della nazione

Posted by fidest press agency su domenica, 23 Mag 2010

Editoriale. E’ un nuovo soggetto politico o è un nuovo aggregamento di movimenti quanto ci sta proponendo il presidente dell’Udc? Ci riferiamo a quanto proclamato in questi giorni da Pierferdinando Casini durante il seminario di Todi della Fondazione Liberal. Vedremo nei prossimi mesi se questo auspicato patto per l’Italia si può realizzare senza ritrovarci con il solito “fumus” mediatico. Dice Casini: ”Sono contrario ai partiti personalistici, e sono contrario al mio nome del simbolo”. Un simbolo che dovranno decidere gli italiani per un partito nuovo chiamato a farsi ”non adunanza di sigle” ma ”partito della nazione, della Repubblica, del popolo italiano”, fra coloro che ”hanno senso di responsabilità e vogliono ricostruire un’unità nazionale” lacerata dal ”giustizialismo” tollerato dal Pd nei confronti del suo alleato Di Pietro e dalle spinte anti-politiche di una Lega che ”non dà risposte politiche ai problemi che denuncia” ma che gode della rendita di posizione assicuratagli da Silvio Berlusconi quando al Carroccio ha dato ”la golden share del governo”. Belle parole, persino condivisibili, ma sono praticabili con un progetto serio e realizzabili soprattutto? Sta di fatto che oggi si avverte la necessità di aprire una pagina politica nuova e ancor più di fare una seria riflessione sul dopo berlusconismo. Non si tratta tanto di chiosare le parole del presidente del consiglio quanto dice che il “paese va a rotoli” ma di capire qual è il reale punto di rottura tra le intenzioni e la realtà. Tra la logica del cambiamento e l’effettivo cambiamento che tutti noi attendiamo e che da decenni attendiamo. Siamo stati distratti negli anni della ricostruzione postbellica, lo siamo stati ancora in quelli di “mani pulite” e ancora dall’ubriacatura berlusconiana e ora dovremmo, finalmente, uscire dai fumi dell’alcol e prenderci un forte corroborante e non certo la classica dose di bromuro per lasciarci nuovamente nel limbo delle indecisioni e delle vacuità. Da tutto questo quello che ci appare evidente è che si tratta dell’ennesima operazione di vertice: sono i leader che vengono dalla scuola del potere, dall’establishment che in forma palese e occulta hanno pensato per noi lucrando sulle nostre debolezze, sui nostri dubbi esistenziali e che vogliono, in ultima analisi, scongiurare il pericolo di una deriva popolare di cui non conoscono i possibili sviluppi nella logica di chi continua a scegliere la strada vecchia in luogo della nuova perché sa quel che ha ma non sa cosa lo attende. Noi, invece, siamo convinti che una nuova opportunità è offerta e che questa possibilità proviene solo da una parte, quella di un movimento che nasca dal popolo, che sappia fare piazza pulita delle ingegnerie politiche dei partiti e dei loro leader che hanno a lungo parlato e illuso, che hanno proclamato e rivendicato diritti ma ci hanno dato solo risultati deludenti rinfocolando gli egoismi di chi ha e vive nel superfluo a spese di chi non ha ed elemosina il necessario. E’ tempo per una nuova ridistribuzione delle risorse. Di un maggiore rispetto per la legalità. Per un riconoscimento del lavoro e del diritto ad avere una nazione coesa non in termini di entità geografica ma per intimo convincimento del suo popolo. Pensiamoci bene. E’ forse l’ultimo appello che ci è offerto, ma per rispondere “presente” non ci aspettiamo che lo faccia un piccolo manipolo, ma la grande corale di un popolo. Usciamo dal guscio dei nostri piccoli interessi personali e facciamoci riconoscere come popolo e come nazione sovrana. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Editoriali/Editorials | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Premio internazionale alla libertà

Posted by fidest press agency su domenica, 23 Mag 2010

Lucca 18 giugno 2010, ore 21  Piazza San Martino. I Premiati Ricerca Scientifica: Gorge V. Coyne, Astrofisico, già direttore della Specola Vaticana  Giornalismo: Ettore Mo, Inviato del Corriere della Sera  Cultura: Gabriella Battaini Dragoni, Direttore Generale del Consiglio d’Europa  Arte: Ferdinando Scianna, Fotografo di fama internazionale  Premio Speciale alla Libertà: Rebiya Kadeer, Leader mondiale del popolo Uyghuri  Il Premio, ripreso da Rai 2, sarà trasmesso il 22 giugno in seconda serata Società Libera è particolarmente grata a Lucca per aver reso possibile lo svolgimento in questa città dell’ottava edizione del Premio Internazionale alla Libertà, che qui assume un valore del tutto particolare. Ricorre infatti quest’anno il centenario della nascita di Mario Pannunzio, autentico lucchese, grande giornalista e sincero liberale. Pannunzio fu liberale intransigente eppure lieve, capace di riorganizzare dopo la catastrofe fascista la presenza culturale dei liberali e di raccogliere attorno ad essa le migliori espressioni di quella tradizione. Sulle colonne del “Mondo” non c’era contrapposizione tra liberali conservatori e innovatori, fra destra e sinistra, fra crociani ed einaudiani, tra liberisti e keynesiani: o, se c’era, era mantenuta a un livello altissimo di confronto intellettuale: esso assicurò così un reciproco arricchimento e un contributo prezioso al dibattito di un’Italia che, assieme alla democrazia, ricostruiva purtroppo consorterie ideologiche, laccioli corporativi e connivenze economico-politiche. Fu questo il segno del fallimento di Pannunzio, del suo cenacolo e in generale della cultura laica? È la tesi sbrigativa di chi attribuisce all’esperienza liberale un senso fatalmente elitario, di cui è stata espressione la frequente frammentazione della sua rappresentanza politica. La critica è suggestiva, e in parte fondata, ma trascura la sordità alle sollecitazioni liberali da parte delle forze politiche maggiori, espressioni per lunghi anni della fedeltà a dogmatismi e totalitarismi e di ogni genere; nonché la propensione di larga parte della società civile a cercare nella politica protezione e tutela. In questo senso, la lezione di Mario Pannunzio rimane attualissima e merita di essere riproposta all’attenzione soprattutto dei più giovani: ancora meglio se accompagnata, come in questa occasione, dall’esempio di espressioni spesso eroiche dell’attaccamento alla libertà e della fiducia nella sua forza incomprimibile.  (Salvatore Carrubba)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Champions league all’Inter

Posted by fidest press agency su domenica, 23 Mag 2010

Madrid, E’ la tripletta a lungo attesa dai tifosi dell’Inter e mai riuscita ad una squadra di club italiana: Campionato, coppa Italia e ora Champions league. I nerazzurri battono il Bayern Monaco con un secco 2-0 e l’eroe della magica sera madrilena al Santiago Bernabeu diventa Diego Milito con la sua splendida doppietta. L’inizio della partita è stato molto prudente da entrambe le parti. Si può dire che le due squadre si sono misurate a lungo coprendosi le rispettive difese con una accorta regia. Il cronista nota solo al 35’ la prima sortita nerazzurra e da qui l’affondo di Milito che da questo momento in poi diventa il vero protagonista e l’Inter va in paradiso. Ma accorre attendere il ’70 per la seconda rete di Milito per il 2-0 e la reazione dei tedeschi a nulla serve davanti al muro difensivo dei nerazzurri. Al fischio dell’arbitro un grande urlo liberatorio della tifoseria nerazzurra del Bernabeu e di piazza Duomo a Milano dove per ore migliaia di fans con bandiere e striscioni si erano raccolti davanti ai maxi schermi della Piazza.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Présidence belge de l’union européenne

Posted by fidest press agency su domenica, 23 Mag 2010

Bruxelles 1 juin 2010 à 18:30 Café Colignon Place Colignon Tram 92 (arrêt Pogge) Le programme, les coulisses, les enjeux La Belgique assurera la Présidence de l’Union Européenne du 1er juillet au 31 décembre 2010, fonction qu’elle n’a plus occupée depuis 2001. Venez débattre des coulisses et des enjeux de la présidence, à l’heure des grands défis auxquels l’Europe doit faire face, avec :Piotr Maciej Kaczynski, Research Fellow, Center for European Policy Studies (CEPS) Maria Laura Franciosi, Correspondante, European Journalism Center Laurent Vanden Broek, Attaché, Ministère des Affaires étrangères

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Viaggio all’isola di Sakhalin

Posted by fidest press agency su domenica, 23 Mag 2010

Roma 26 maggio ore  20.45 Teatro Quirino Compagnia Evadere Teatro Sezione G8 del carcere di Rebibbia N.c. Viaggio all’isola di Sakhalin da Anton Cechov e Oliver Sacks ideazione, drammaturgia e regia Laura Andreini Salerno e Valentina Esposito  costumi Paola Pischedda e Francesca Serio organizzazione Alessandro De Nino direzione organizzativa Fabio Cavalli con Roberto Altobelli, Ottavio Canarecci, Nando Casamonica, Gaetano Cosenza, Alfonso D’Anna, Giovanni D’Ursi, Fabrizio Diana, Vincenzo Di Letizia, Gianfranco Fozzi, Alessandro Fragalà, Marco Gallo, Giacomo Gesù, Daniel Silva Gonzales, Raffaele Ligorio, Giampaolo Moscia, Romolo Napolitano, Roberto Pedetta, Modesto Peralta Suriel, Claudio Piccirilli, Vito Pollaci, Giancarlo Porcacchia, Renato Rotondi, Luigi Russo, Lodovico Salis, Paolo Sbrescia, Antonio Sorrentino, Sandro Verzilli, Andrea Zaccaria   e con la partecipazione di Cristiano Leopardi  Viaggio all’isola di Sakhalin è liberamente ispirato all’esperienza che  Anton Cechov – nell’esercizio della sua seconda professione, quella di medico – fece alla fine dell’’800 visitando la colonia penale posta all’estremo oriente della nazione russa. Allo sconvolgente reportage cecoviano sulle condizioni di detenzione degli ergastolani relegati nell’isola di ghiaccio, si intreccia il racconto di una delle più sorprendenti esperienze dello scienziato cognitivo Oliver Sacks. Nell’ “isola dei senza colore” Sacks incontra uomini e donne che l’isolamento ha reso ciechi ai colori – “acromatopsia” è il nome scientifico della malattia diffusa da un gene misterioso, trasmesso di padre in figlio. Lo spettacolo intreccia dramma e commedia, seguendo la traccia del medico che prova a sconfiggere, con la passione dello scienziato – missionario, quel male terribile che è la “cecità degli affetti” : il male che colpisce in ogni tempo, luogo e condizione, coloro che vivono reclusi e privati delle fondamentali relazioni umane e affettive.  L’evento è di straordinaria rilevanza etica, culturale, sociale. E’ un premio straordinario per l’impegno e la serietà del lavoro dei detenuti – attori, per l’eccellenza artistica raggiunta dalle conduttrici del progetto Laura Andreini Salerno e Valentina Esposito, per lo sforzo organizzativo congiunto del Quirino e del Centro Studi Enrico Maria Salerno.  La Direzione di Rebibbia N.C., il Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria e la Magistratura di Sorveglianza hanno operato con straordinaria determinazione per il realizzarsi del’evento. Il Corpo della Polizia Penitenziaria ha dato una eccezionale prova di disponibilità nell’offrire ogni garanzia al più sereno svolgimento della manifestazione. L’evento è ad ingresso libero fino ad esaurimento posti. (viaggio all’isola)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Prevenire è vivere”

Posted by fidest press agency su domenica, 23 Mag 2010

Busto Garolfo (Mi), 26 maggio inizio alle 21 via Busto Arsizio 23.  in sala Don Besana incontro promosso dalla Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate in collaborazione con la Lilt La prevenzione è al centro dell’incontro che la Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate propone. E’ stato organizzato in collaborazione con il Circolo Culturale e Ricreativo della Bcc e la sezione Lilt – Lega italiana per la lotta contro i tumori – di Legnano. Vuole porre l’attenzione, ancora una volta, sulla necessità di “fare prevenzione”. Una convinzione che la Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate ha sposato già cinque anni fa, promuovendo la tappa di Busto Garolfo (nel piazzale davanti alla Bcc) dell’Unità Mobile itinerante durante la Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica. «Penso che la salute sia la più importante fonte di ricchezza di ogni persona», commenta Lidio Clementi, presidente della Bcc. «La nostra attività si basa sull’offerta di credito alle famiglie e piccole imprese, ma sa anche andare oltre, garantendo il sostegno alle associazioni del territorio ed iniziative per la salute e la prevenzione, come in questo caso». All’incontro interverranno Flavio Giranzani, pediatra, sul tema: “Prevenzione e salute in campo pediatrico”; Marina Pericoli, ginecologa: “Prevenzione in campo ginecologico” ed Antonio D’Elia, chirurgo: “Prevenzione oncologica – seno e colon”. La serata sarà moderata da Anna Daverio, coordinatrice Lilt della sezione di Legnano.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

In arrivo il regolamento bavaglio per i militari

Posted by fidest press agency su domenica, 23 Mag 2010

Pochi avranno avuto la pazienza di leggere i 2.270 articoli del Codice dell’Ordinamento Militare edizione 2010, al cui interno, vi si trovano diverse innovazioni degli articoli che componevano le Norme di principio sulla disciplina militare (legge 382/78) ed il regolamento di disciplina militare derivante (D.P.R. 545/86). Senza troppi giri di parole, il Governo di centro-destra così prodigo di complimenti nei confronti dei suoi militari, che si profonde in sperticati elogi e roboanti annunci, quel Governo che da oltre due anni non trova il tempo per rinnovare il contratto alle Forze armate e alle Forze di polizia, ha trovato il tempo, per mano dell’efficientissimo ministro La Russa, per comprimere ulteriormente quei pochi diritti civili che le leggi e le normative attribuivano a chi indossa una divisa, peraltro richiamandosi a precisi dettami costituzionali. Ma veniamo al dunque. Libertà di pensiero e di espressione Queste due fondamentali libertà costituzionali erano cristallizzate dall’art. 9 della legge 382/78 che al comma 1 così recitava: 1. I militari possono liberamente pubblicare loro scritti, tenere pubbliche conferenze e comunque manifestare pubblicamente il proprio pensiero, salvo che si tratti di argomenti a carattere riservato di interesse militare o di servizio per i quali deve essere ottenuta l’autorizzazione. In sostanza il militare era libero di dire o di scrivere qualunque cosa a patto che di non trattare argomenti a carattere riservato (di interesse militare o di servizio). Già la norma metteva in confusione più di qualcuno, sia chi doveva osservarla sia chi doveva farla osservare, perchè sovente veniva letta in maniera restrittiva, e cioè che non si potesse parlare in ogni caso di argomenti di servizio, a causa dell’enunciazione  cavillosa della norma. In realtà il Consiglio di Stato, dandone una lettura autentica, ha spiegato che la trattazione di argomenti per i quali deve essere ottenuta l’autorizzazione sono esclusivamente quelli a carattere riservato e che la norma non può ricomprendere tutti i fatti o le circostanze inerenti il servizio, specialmente quelli non riservati. Con il nuovo Codice dell’Ordinamento Militare, l’intraprendente La Russa, ma più verosimilmente i legulei con le stellette, hanno innovato l’art.9 della 392/78 che adesso, rubricato nell’articolo 1472 recita così: 1. I militari possono liberamente pubblicare loro scritti, tenere pubbliche conferenze e comunque manifestare pubblicamente il proprio pensiero, salvo che si tratti di argomenti a carattere riservato di interesse militare, di servizio o collegati al servizio per i quali deve essere ottenuta l’autorizzazione. Se dunque prima la norma era scritta in modo da far confondere chi la leggeva perchè vergata in un italiano contorto, adesso è chiarissima, e non solo è vietata la trattazione di argomenti a carattere riservato di interesse militare, ma adesso anche quelli “di servizio o collegati al servizio”. In pratica il militare non potrà più parlare in pubblico (ne in privato) di fatti o circostanze già note e comunque non riservati. Non c’è che dire: questo Governo vuole proprio un gran bene ai membri delle Forze Armate…… Il Codice dell’Ordinamento Militare, entrerà in vigore il 9 ottobre prossimo ed è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 106 del 8-5-2010  – Suppl. Ordinario n.84 (fonte grnet.it)

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Ictus: Il modello Stroke Unit funziona

Posted by fidest press agency su domenica, 23 Mag 2010

Funziona il modello Stroke Unit per contrastare l’ictus. Con questo approccio la mortalità si riduce del 3%, ed è solo uno dei dati presentati ieri al ministero della Salute dove era in programma il convegno “Stroke Unit – Progetto sull’organizzazione dell’assistenza all’ictus”, occasione per presentare il secondo volume della collana del dicastero “I quaderni della salute”. All’appuntamento era presente anche il ministro della Salute, Ferruccio Fazio. Il sistema delle Stroke Unit prevede una rete, chiamata “Hub and spoke”, organizzata su tre livelli operativi di complessità diagnostico-terapeutica crescente gestiti da neurologi. Nel dettaglio, con le Stroke Unit si sono registrati 1.800 morti in meno e 5 mila pazienti in più guariti completamente. Il beneficio si ha in tutti i tipi di pazienti, indipendentemente dalla gravità dell’ictus. «Nei Paesi industrializzati – ribadisce Fazio – l’ictus rappresenta, per le sue dimensioni epidemiologiche e per il suo impatto socio-economico, una delle più importanti problematiche sanitarie, costituendo la prima causa di invalidità permanente e la seconda causa di demenza. Nel nostro Paese è la terza causa di morte, dopo le malattie cardiovascolari e le neoplasie». Il rischio di ictus aumenta con l’età: in pratica raddoppia ogni 10 anni a partire dai 45 anni, raggiungendo il valore massimo negli ultra 80enni. Il 75% degli ictus, quindi, colpisce i soggetti di oltre 65 anni. «Il progressivo invecchiamento della popolazione e la considerazione che l’incidenza dell’ictus è strettamente collegata all’età – termina il ministro – fanno ritenere che in Italia l’incidenza di eventi aumenterà nei prossimi anni: le proiezioni fino al 2016 fanno ritenere che tale aumento sarà circa del 22,2%». (fonte doctor news)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’Alitalia ostacola i rimborsi per i voli cancellati

Posted by fidest press agency su domenica, 23 Mag 2010

Se un volo è cancellato, ad esempio a causa dell’eruzione del vulcano islandese, la richiesta di rimborso del biglietto va inviata alla compagnia aerea, anche nel caso in cui il biglietto sia stato acquistato in un’agenzia di viaggio sotto casa o online. La compagnia aerea deve rifondere il costo delle tratte cancellate entro 7 giorni dal ricevimento della richiesta di rimborso. Questo prevede il Regolamento Ue 261/2004. L’Alitalia conosce benissimo questo regolamento, come qualsiasi operatore del settore, eppure sceglie di violarlo a scapito dei propri sfortunati utenti. Sul sito Web della compagnia aerea infatti si legge: in caso di cancellazione, “con biglietto elettronico o cartaceo acquistato presso un’agenzia di viaggio: rivolgiti esclusivamente a quest’ultima”. La stessa versione viene offerta dall’assistenza clienti Alitalia contattata telefonicamente. Naturalmente se il cliente si rivolge all’agenzia di viaggi, gli verrà giustamente detto di rivolgersi alla compagnia aerea. Nel caso dell’Alitalia, quel cliente si troverà quindi al centro di un rimpallo di responsabilità e, se non investirà del tempo per apprendere che Alitalia lo sta ingannando, potrebbe dover rinunciare ai suoi soldi. Abbiamo incaricato i nostri legali di denunciare all’Enac e all’Antitrust il comportamento dell’Alitalia ai fini delle dovute sanzioni. Per chi si è visto cancellato un volo Alitalia, fare richiesta di rimborso direttamente alla compagnia tramite raccomandata A/R da inviare a: Alitalia – Compagnia Aerea Italiana S.p.A. Piazza Almerico da Schio Pal. RPU – 00054 Fiumicino (RM) (fonte Aduc)

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

2 yacht su 3 intestati a nullatenenti

Posted by fidest press agency su domenica, 23 Mag 2010

“Crescono a dismisura i poveri possidenti, +5% nel 2010. Quasi due terzi delle lussuose barche che circolano sui meri italiani, sono intestate a nullatenenti, a prestanomi 80enni o società di comodo, italiane o estere”. Lo rileva Contribuenti.it – Associazione Contribuenti Italiani che con lo Sportello del Contribuente monitora costantemente il fenomeno dell’evasione fiscale nella Penisola. “Il 64% degli Yacht di lusso, barche a vela sofisticate e auto di grossa cilindrata sono intestati a nullatenenti, a pensionati 80enni o società di comodo, anche estere, per non pagare le tasse”. E’ questo il dato diffuso oggi a Capri, alla presentazione della manifestazione Fisco Tour 2010, da Contribuenti.it – Associazione Contribuenti Italiani che con Lo Sportello del Contribuente rileva costantemente il fenomeno dell’ev asione fiscale in Italia.  Si espande a dismisura il fenomeno dei “ricchi nullatenenti” che vivono spendendo migliaia di euro per beni superflui e non dichiarano al fisco quello che guadagnano effettivamente. Secondo il recente studio di Contribuenti.it, elaborato su dati provvisori del Ministero delle Finanze che fa riferimento alle dichiarazioni fiscali presentate nel 2009, è emerso che la metà degli italiani dichiara non oltre 15.000 euro annui e circa due terzi non più di 20.000 euro; di contro, solo l’1% che dichiara oltre 100 mila euro e lo 0,2% più di 200mila euro. Una fotografia che non forma un “perfetto collage” con quella che riprende i dati relativi alla spesa pubblica. Nello stesso periodo in Italia, venivano immatricolate 151mila vetture tra fuoristrada ed auto di lusso, e addirittura a 27mila italiani sarebbero state rilasciate altrettante patenti nautiche. “E’ ora di finirla con modeste misure di contrasto all’evasione fiscale, come il nuovo redditometro – af ferma Vittorio Carlomagno presidente di Contribuenti.it Associazione Contribuenti Italiani – È necessaria un’illuminante politica di collaborazione con le associazioni dei contribuenti che operano da tempo sul fronte della Tax Compliance, generando una autentica cultura antievasione. Come è accaduto durante la crisi finanziaria del sistema creditizio, è necessario assegnare ai Prefetti un ruolo nel controllo nella lotta all’evasione fiscale con la costituzione di un osservatorio sulla Tax Compliance presso tutte le Prefetture e la partecipazione di tutti i diretti interessati: i rappresentanti delle società, i rappresentati del fisco e degli intermediari, i rappresentanti dei lavoratori ed i rappresentanti dei contribuenti, con il Prefetto che coordinerà il tavolo. L’osservatorio – conclude Carlomagno – dovrà migliorare i rapporti tra fisco e contribuenti, per evitare che l’evasione dilaghi nel nostro paese”. Contribuenti.it – Associazione Contribuenti Italiani

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Certificazione online non piace a 90% medici

Posted by fidest press agency su domenica, 23 Mag 2010

È quanto afferma in una nota Francesco Pecora, responsabile nazionale comunicazione dello Snami (Sindacato nazionale autonomo medici italiani), che precisa di non avere «preclusioni per le nuove tecnologie», ma si oppone «alle innovazioni tecnologiche improvvisate che non funzionano e che rallentano addirittura il lavoro dei camici bianchi». «Lo Snami – spiega Pecora – non ha preclusioni verso il ministro Renato Brunetta, ma non apprezza la sua scelta di imporre per decreto ai medici compiti gravosi e non remunerati, affermando invece pubblicamente che i camici bianchi percepiscono favolose indennità per la spedizione online dei certificati di malattia. Ciò non corrisponde a verità». Nel mirino di Pecora anche le altre organizzazioni sindacali di categoria. «Lo Snami – sottolinea – non ha avversione nei confronti di altri o altro sindacato, ma contrasta con ogni mezzo quel sindacato che non chiede giusta remunerazione per i nuovi certificati di malattia, appare con il ministro in televisione e non difende i colleghi, fingendo di non rendersi conto che questo nuovo percorso, così come viene proposto, è sgradito al 90% dei medici tutti. Lo Snami – aggiunge – in ogni caso continuerà, anche con altre organizzazioni sindacali, la lotta contro le imposizioni della parte pubblica e contro le denigrazioni, le menzogne e gli atteggiamenti ostili di pochi. Questi – conclude Pecora – sono evidenti colpi di coda di quel sistema consociativo che mistifica una realtà sotto gli occhi di tutti e che negli anni ha portato la medicina generale nel baratro in cui si trova».(fonte doctor news)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I tre nemici del rilancio economico

Posted by fidest press agency su domenica, 23 Mag 2010

Roma:“E’ inutile tartassare i settori deboli dell’economia, colpire le famiglie dei dipendenti, abbattere privilegi infinitesimali”.  Così l’On. Scilipoti (IDV), in relazione alla grave crisi che attanaglia l’economia. “Il Governo, per fare cassa e  rilanciare lo sviluppo del Paese, deve, con decisione, combattere tre nemici dello Stato: l’evasione fiscale, l’economia sommersa e la corruzione. E ancora – continua il deputato di Italia dei Valori – abbatta i costi delle istituzioni, dia ossigeno alle imprese, piccole, medie e grandi, crei mercato ai nostri prodotti, in particolare a quelli dell’agricoltura meridionale, incentivi la fruizione dei nostri beni culturali, archeologici, paesaggistici, naturalistici”.”Un occhio al presente, dunque, e un occhio al futuro: la Scuola, officina delle idee,  va incentivata: è da essa – conclude l’On. Scilipoti (IDV) – dallo studio, dalla ricerca, che dipende la certezza della rinascita dell’economia. Per noi e per le nuove generazioni”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Intercettazioni telefoniche e telemarketing selvaggio

Posted by fidest press agency su domenica, 23 Mag 2010

C’è un attivismo asimmetrico nell’azione del Governo in fatto di privacy. Sta portando avanti un provvedimento sulle intercettazioni telefoniche (e non solo) che e’ il contrario di quanto ha fatto sui call center del telemarketing, dove ha legalizzato i reati che da anni questi operatori hanno compiuto ai danni degli italiani, utilizzando numeri di telefono acquisiti illegalmente. Il ddl intercettazioni “restituisce pari dignità al diritto alla riservatezza, al diritto di cronaca ed al diritto-dovere di indagine”, spiega il ministro della Giustizia, Angelino Alfano. E’ bravo il nostro ministro! Capace di mediare (a parole) tra diritto alla privacy, libertà di stampa e diritto all’informazione, oltre all’obbligo per le autorita’ di perseguire i reati. Ma Alfano, delle violazioni della privacy, se ne accorge solo quando eventuali abusi coinvolgono i potenti. Non ricordiamo, infatti, interventi a difesa della privacy di milioni di italiani non-potenti, molestati dai call center a tutte le ore della giornata. Anzi, i parlamentari della maggioranza governativa hanno ostacolato l’azione del Garante della privacy, approvando leggi e leggine che hanno consentito ad autori di reato (come ipotizzato dal Garante) di continuare “tecnicamente” a delinquere. Dopo una serie di avvertimenti, nel settembre 2008 il Garante scrive: “le aziende e le compagnie telefoniche che hanno acquistato i dati e li hanno utilizzati a fini di marketing telefonico, non si sono preoccupate di accertare, come prevede la disciplina sulla protezione dei dati, che gli abbonati avessero acconsentito alla comunicazione dei propri dati e al loro uso a fini commerciali. La mancata inosservanza del divieto dell’Autorità espone anche a sanzioni penali”.  Un avvertimento tardivo, ma perentorio. Così, in soccorso di chi non ha rispettato le norme, interviene la maggioranza governativa che fa approvare varie proroghe, consentendo a chi non ha rispettato la privacy degli italiani di continuare a molestarli. La doppiezza dei governanti italiani non è una novità, ma della doppia privacy se ne deve fare a meno. Visto quanto affermato dal vice sottosegretario Usa alla Giustizia, Lanny Breuer, sull’essenzialità delle intercettazioni per la lotta alla mafia, potremmo chiedere agli americani di liberarci da chi fa il contrario, come fecero nel 1943. Ma per il momento, siccome ci interessa la certezza del diritto più che la “politica politicante”, chiediamo al Governo, nell’ambito delle sue interpretazioni delle norme, solo chiarezza: – rispetto della privacy di chi parla al telefono? Bene! Sia cosi’ per tutti i cittadini, sia quelli potenzialmente delinquenti sia quelli che non vogliono ricevere a casa ogni ora un paio di telefonate per vendergli qualcosa; – rispetto condizionato di chi parla al telefono? Bene! Intercettazioni facili per i potenziali delinquenti e telefonate a go-go dei venditori a casa della gente. Certezza del diritto per sapere con chi si ha a che fare: per combatterli o elogiarli. La doppiezza, invece, è foriera di instabilità, incertezza e, da parte di chi prende atto che si puo’ fare tutto e il proprio contrario, delinquenza. (Domenico Murrone, responsabile Aduc telecomunicazioni) http://tlc.aduc.it

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Autorionline al caffè letterario

Posted by fidest press agency su domenica, 23 Mag 2010

Roma 26 Maggio 2010, ore 18.00 Caffè Letterario, Via Ostiense 95, (ingresso libero) Rassegna d’Arte e Cultura – Roma Per il ciclo “Incontro con gli Autori” saranno nostri ospiti: – le poetesse Anna Manna e Daniela Fabrizi, la scultrice Viviana Ravaioli, per la presentazione della raccolta poetica “Donne di luna e di scure” – Poesie nel web (Ed.Il Convivio, 2010) – lo scrittore e regista Italo Moscati, per la presentazione dei suoi testi “Hitchcock”  (Ediesse – coedizione Rai – Eri) e “Federico Fellini”; – lo scrittore e regista teatrale Vittorio Pavoncello, per la presentazione di “Spam Story” (Ed. Progetto Cultura 2010); – Attilio Caccetta che presenterà la “Rassegna Europea del Cortometraggio e del Documentario A Corto di Idee”. In apertura eseguiranno brani musicali: Michele D’asaro e Federico Pesce – M.Arte Movimento per muovere l’arte. La rassegna culturale sarà presentata, come sempre, a cura della poetessa e scrittrice Deborah D’agostino.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Calo del Desiderio Sessuale (HSDD)

Posted by fidest press agency su domenica, 23 Mag 2010

Un nuovo studio dal quale emerge che il numero di donne in età fertile affette dal Disturbo da Calo del Desiderio Sessuale (HSDD) che hanno riferito miglioramenti clinicamente significativi della loro condizione, è stato statisticamente superiore fra coloro che hanno assunto flibanserin 100mg rispetto al gruppo placebo. Flibanserin è una molecola, non a base di ormoni, sviluppata da Boehringer Ingelheim ed attualmente in fase sperimentale, rivolta alle donne in età fertile affette da Disturbo da Calo del Desiderio Sessuale (HSDD).  L’analisi combinata dei dati derivanti dagli studi di Fase III, i cui risultati sono stati presentati all’American Congress of Obstetricians and Gynecologists (ACOG), ha riguardato più di 1.300 donne, tutte affette da Disturbo da Calo del Desiderio Sessuale (HSDD), una disfunzione caratterizzata da calo di desiderio sessuale associato a disagio e/o difficoltà di relazione interpersonale.  L’analisi dal punto di vista delle pazienti si è basata sui risultati degli Studi Clinici di Fase III esistenti, che dimostrano come flibanserin 100 mg, assunto una volta al giorno, la sera prima di andare a letto, abbia aumentato in modo rilevante il desiderio sessuale oltre ad aver ridotto notevolmente il disagio associato a HSDD. Il miglioramento è messo in evidenza dall’aumento significativo del numero di attività sessuali soddisfacenti. “Benché il Disturbo da Calo del Desiderio Sessuale colpisca migliaia di donne, spesso non viene riconosciuto o viene sottovalutato”, sostiene Paula Hall, psicoterapeuta del Regno Unito che opera nel campo dei disturbi sessuali e di relazione. “In entrambe le analisi di questi studi si riscontrano esiti positivi con flibanserin, e questo è veramente interessante in quanto può accendere la speranza in quelle donne che soffrono di questa disfunzione che comporta notevoli disagi”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

20esima edizione Riccione ttv festival

Posted by fidest press agency su domenica, 23 Mag 2010

Riccione 11-12-13 giugno 2010 Tutto è pronto per dare inizio alla 20esima edizione del Riccione TTV Festival, la kermesse dedicata al rapporto tra le arti e le nuove tecnologie, promossa da Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Emilia-Romagna, Provincia di Rimini e Comune di Riccione che si terrà nella Perla Verde. L’evento è stato presentato i a Roma presso la sede della Regione Emilia Romagna con una conferenza stampa in cui sono intervenuti il Sindaco di Riccione, Massimo Pironi, il Presidente di Apt servizi Emilia Romagna, Massimo Gottifredi, il Direttore di Riccione Teatro, Fabio Bruschi, il Presidente di Riccione Teatro, Giorgio Galavotti e il curatore di Riccione TTV Festival, Simone Bruscia. Erano inoltre presenti alcuni dei prestigiosi ospiti del Festival: Leonetta Bentivoglio, Vittorio Boarini, Fulvio Abbate e Enrico Vaime. “Riccione è un laboratorio di idee – ha detto il sindaco Massimo Pironi – , un punto di riferimento in Italia per l’innovazione, un luogo capace di creare relazioni, dove l’impegno riesce a sposarsi con il divertimento”. “A dimostrazione di questo – ha annunciato Pironi – conferiremo ad un grande amante di Riccione, Enrico Vaime, la cittadinanza onoraria”. “Il TTV Festival – ha sottolineato Simone Bruscia, curatore della manifestazione – , renderà quest’anno omaggio alla grande coreografa Pina Bausch attraverso diverse tipologie di linguaggio, letterario-teatrale e televisivo, partendo da un’impronta classica fino ad arrivare a modelli più sperimentali”. “Il festival – ha aggiunto Massimo Gottifredi, Presidente di Apt Emilia Romagna – rispecchia perfettamente l’identità di Riccione e della Riviera Romagnola perché declina la cultura in modo innovativo”. Fabio Bruschi, direttore di Riccione Teatro, ha evidenziato il profondo valore della manifestazione che “Affonda le sue radici – ha detto – nella storia della città. In queste venti edizioni sono stati protagonisti grandi nomi del mondo culturale: da Beckett a Sellers fino ad arrivare quest’anno a Marco Paolini a cui verrà assegnato il 5° premio Riccione per la televisione”. Tra gli ospiti presenti alla conferenza Enrico Vaime ha ricordato il suo legame con la città “Frequento e amo dal 1946 Riccione – ha detto – dove mia madre ha gestito un albergo per 25 anni. La ritengo la mia seconda patria e credo che sia bellissima tutto l’anno non solo d’estate”.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Teatro Regio di Parma in tournée a Bilbao

Posted by fidest press agency su domenica, 23 Mag 2010

Bilbao, Palacio Euskalduna 22, 25, 28, 31 maggio 2010. Quasi due secoli di ininterrotta storia e tradizione, di passione e di qualità consegnano il Teatro Regio di Parma a un ruolo di primo piano in campo internazionale. A sancirne in modo inequivocabile il prestigio affermato nel Festival Verdi e nelle sue Stagioni Liriche e Concertistiche, le produzioni, l’Orchestra, il Coro e le maestranze tecniche del Teatro Regio sono richieste da istituzioni e teatri di tutto il mondo: Città del Messico, Mumbai, Nuova Delhi, Parigi, Bilbao e Hong Kong. Così la recentissima e trionfale doppia trasferta del Teatro Regio di Parma in Germania e Cina nel nome di Giuseppe Verdi, interamente sostenute dai partner internazionali, con Nabucco a Wiesbaden per l’Internationale Maifestspiele (il Festival tedesco più antico dopo quello di Bayreuth) e con Rigoletto al Nuovo Teatro Nazionale Cinese di Pechino, straordinario e imponente gioiello di vetro e titanio simbolo di tutte le novità della nuova Cina.Ecco ora rinnovarsi il prestigioso impegno del Teatro Regio di Parma con il Teatro di Bilbao, avviato nel 2007, nell’ambito del progetto pluriennale “Tutto Verdi” promosso da OLBE ABAO, Asociación Bilbaina de Amigos de la Ópera, che intende presentare nell’arco di alcuni anni l’intero catalogo operistico del genio di Busseto in una serie di produzioni di assoluto prestigio e valore internazionali. Dopo le applaudite recite di Aida, l’Orchestra del Teatro Regio di Parma si esibirà in Falstaff al Palacio Euskalduna il 22, 25, 28, 31 maggio 2010 Con l’Orchestra del Teatro Regio di Parma e il Coro de Opera de Bilbao diretto da Bori Dujin sarà Marco Armiliato a guidare un cast di grande valore, con Michele Pertusi (Falstaff), Amarilli Nizza (Alice), Ángel Odena (Ford), Manuela Custer (Meg Page), Ewa Podles (Mrs Quickly), Lisette Oropesa (Nanetta), José Luis Sola (Fenton), Nikolai Didenko (Pistola), Mikeldi Atxalandabaso (Bardolfo), Gregory Bonfatti (Dr Caius) nell’allestimento del Teatro di San Carlo di Napoli con la regia Arnaud Bernard, le scene di Alessandro Camera, i costumi di Carla Ricotti e le luci di Roberto Venturi. Dopo Falstaff a Bilbao per il progetto “Tutto Verdi”, un’altra conferma internazionale attende a breve il Teatro Regio di Parma, invitato nuovamente a Pechino dal 16 al 19 giugno a presentare Rigoletto al National Centre for the Performing Arts

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »