Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

L’associazione genitori a Palermo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 26 Mag 2010

Insieme ai giovani “ambasciatori della legalità” provenienti da tutta Italia anche l’A.Ge., insieme alle altre associazioni genitori del FoNAGS (Forum nazionale Associazioni Genitori nella Scuola), ha fatto rotta, sulle Navi della Legalità, verso Palermo, giungendovi proprio il 23 maggio.   “Un’esperienza – è detto in un comunicato dell’A.G.E. – che abbiamo avuto l’onore di condividere con il procuratore nazionale antimafia Piero Grasso, straordinario compagno di viaggio, che abbiamo ascoltato attentamente in ogni dichiarazione. Una in particolare, ci sembra importante sottolineare e salvare da ogni rischio di dispersione, perché intimamente connessa alla nostra mission ed essenza associativa”.
Nel 18° anniversario della data in cui Giovanni Brusca (lo “scannacristiani”) mandò a morte Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Rocco Di Cillo, Antonio Montinaro e Vito Schifani si è levata alta la voce del Capo dello Stato, Giorgio Napolitano: “il ricordo dell’appassionato, eroico impegno di Giovanni Falcone nella difesa delle istituzioni e dei cittadini dalla sopraffazione criminale costituisce prezioso stimolo per la crescita della coscienza civica e della fiducia nello stato di diritto”.   “La fiducia nelle pubbliche funzioni – ha affermato – si coltiva nelle mura domestiche, è assorbita dai figli che la apprendono dagli atti dei genitori, prima che dal loro pensiero. Insostituibile è poi il ruolo della scuola, ma solo se sinergico con quella prima base che si fonda nel nucleo affettivo ed esperienziale primario. “Nessuno di noi è escluso dalla ricerca della verità – ha aggiunto – ma bisogna guardarsi dall’identificare lo Stato con personaggi indegni”. Quel “dovere” che bisogna conoscere e fare, poiché, lo diceva Falcone, “nel cammino verso un domani migliore, basta che ognuno faccia il suo dovere” s’impara da giovani, se non da bimbi.  Delle persone convenute a Palermo, più di mille hanno preso parte al convegno organizzato nell’aula-bunker dell’Ucciardone per la commemorazione di “tutte le famiglie di quanti hanno sacrificato la loro vita – ha detto Davide Guarneri, Presidente nazionale dell’A.Ge., intervenuto in rappresentanza delle associazioni dei genitori – facendo al contempo risuonare l’appello alla vigilanza, all’impegno civico ed educativo: perché l’affermazione di sé ad ogni costo, la violenza, la prevaricazione sull’altro, l’indifferenza si annidano sempre nel cuore umano, e sono radice di ogni illegalità”.  Insieme al ministro dell’Istruzione Mariastella Gelmini, i ministri dell’Interno e della Giustizia, Roberto Maroni e Angelino Alfano, il procuratore nazionale antimafia, Pietro Grasso e il procuratore di Palermo, Francesco Messineo, c’erano gli studenti, affiancati da insegnanti, genitori, associazioni.   “Li abbiamo – è scritto in una nota dell’Age – particolarmente a cuore. Concordiamo con Maria Falcone cui è piaciuto affettuosamente definirli “seme di rinascita”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: