Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Commandos israeliani attaccano imbarcazioni pacifiste

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 Mag 2010

Fabio Alberti scrive alla Polverini: “In seguito all’attacco in acque internazionali, di una imbarcazione civile facente parte della “Freedom flottiglia”, sulla quale erano imbarcati attivisti per i diritti umani di varie nazionalità, tra cui attivisti italiani, e aiuti umanitari destinati alla popolazione di Gaza. Il risultato di questa azione, dalle prime notizie di cui disponiamo, e’ di almeno 15 morti. Su quella nave avremmo potuto esserci anche noi.  Si tratta di una azione gravissima e senza precedenti.  Riteniamo che anche la Regione Lazio dovrebbe unirsi al coro di condanna che si sta levando da ogni paese.  Ma le parole non bastano.  Le chiediamo quindi di sospendere immediatamente ogni collaborazione in corso tra la Regione Lazio e Israele a cominciare dalla collaborazione che coinvolge l’Università di Tor Vergata, la industria militare italiana Selex Communications e la israeliana “Lynx Photonic Network” che produce anche per il settore militare.  Certi dell’attenzione con cui vorrà esaminare la nostra richiesta cogliamo l’occasione per porgerle i più cordiali saluti. Caro Presidente,  le scriviamo in qualità’ di attivisti per la pace e per i diritti umani impegnati da anni per la pace e la giustizia.  Questa notte unità navali dell’esercito israeliano hanno attaccato, in acque internazionali, una imbarcazione civile facente parte della “Freedom flottiglia”, sulla quale sono imbarcati attivisti per i diritti umani di varie nazionalità , tra cui attivisti italiani, e aiuti umanitari destinati alla popolazione di Gaza.  Il risultato di questa azione, dalle prime notizie di cui disponiamo, e’ di almeno 15 morti. Su quella nave avremmo potuto esserci anche noi.  Si tratta di una azione gravissima e senza precedenti.  Riteniamo che anche la Regione Lazio dovrebbe unirsi al coro di condanna che si sta levando da ogni paese.  Ma le parole non bastano.  Le chiediamo quindi di sospendere immediatamente ogni collaborazione in corso tra la Regione Lazio e Israele a cominciare dalla collaborazione che coinvolge l’Università di Tor Vergata, la industria militare italiana Selex Communications e la israeliana “Lynx Photonic Network” che produce anche per il settore militare”.
I media israeliani hanno riferito che si è trattato di un commandos che ha attaccato navi che volevano forzare il blocco imposto da Tel Aviv nella Striscia. Per la Farnesina, al momento, non sembra che vi siano italiani fra le vittime dell’operazione delle forze speciali israeliane. L’attacco è avvenuto in acque internazionali, a 75 miglia al largo della costa israeliana. Per il ministro degli Esteri svedese Carl Bildt, che in queste ore si trova in Italia, è cruciale ”stabilire velocemente” ciò che è accaduto alle imbarcazioni. ”Stiamo cercando di capire cosa sia successo”. Ha altresì detto di aver contattato anche la Rappresentante per la politica estera dell’Ue, Catherine Ashton precisando che entrambi hanno convenuto che, ”E’ una situazione molto grave, che avrà conseguenze serie. Per questo è molto importante chiarire i fatti”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: