Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 250

Pecorelli: ridisegnare trial clinici

Posted by fidest press agency su domenica, 20 giugno 2010

«La nuova classificazione molecolare delle patologie comporta necessariamente una revisione degli studi e delle sperimentazioni cliniche, per individuare il modo più efficace di valutare un nuovo farmaco e renderlo immediatamente disponibile al paziente». Lo ha sottolineato Sergio Pecorelli, presidente dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa), partecipando a un incontro fra aziende farmaceutiche e agenzie regolatorie italiane e americane organizzato a Washington DC. Pecorelli ha inoltre sottolineato il ruolo primario «della scienza applicata al procedimento regolatorio e della necessità, anche alla luce dei cambiamenti legati all’attuale congiuntura economica, di ridefinire e applicare un’unica strategia condivisa». Il presidente dell’Aifa ha infine ricordato l’importanza di un momento di incontro quale quello organizzato annualmente dalla Drug Information Association, a cui quest’anno l’Aifa partecipa con due presentazioni e uno spazio espositivo proprio nella Capitale Usa, per lo scambio costruttivo fra mondo regolatorio e dell’industria. «Il meeting Dia – ha affermato – è un appuntamento di enorme valore poiché mette insieme approcci e modelli differenti, consentendo un proficuo confronto di esperienze in un momento in cui la parola d’ordine è internazionalizzazione».(fonte farmacistas33)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: