Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 302

Staminali, le nuove frontiere della ricerca

Posted by fidest press agency su sabato, 3 luglio 2010

Terapia cellulare, tecnologia e staminali facilmente reperibili: le novità presentate allo Stem Cell Meeting di Lugano, organizzato da SSCB e CardiocentroTicino Le cellule staminali sono una risorsa da sfruttare e rendere accessibile. Per questo la ricerca vuole portare a sfruttare al massimo le loro potenzialità, puntando sullo sviluppo di prodotti di terapia cellulare e sulla nuova tecnologia a supporto di questo sviluppo. Secondo quanto emerso dal secondo Stem Cell Meeting, organizzato nei giorni scorsi a Lugano dal CardiocentroTicino e da Swiss Stem Cell Bank SSCB -la banca svizzera delle cellule staminali-, il mondo della ricerca si sta orientando verso una semplificazione; una serie di passaggi che possano portare le stesse cellule a disposizione del maggior numero di persone possibile. «L’attenzione finale è sempre diretta verso il paziente», ricorda Gianni Soldati, direttore scientifico di SSCB e tra gli organizzatori del meeting internazionale.  Dalla due giorni di Lugano sono emersi due ambiti innovativi per la ricerca sulle staminali. «Innanzitutto lo sviluppo di prodotti di terapia cellulare -ricorda Soldati-. Ovvero lo studio delle cellule in funzione di una loro applicazione all’interno di una terapia. In secondo luogo, lo sviluppo della tecnologia associata alle cellule staminali; una tecnologia che può aiutare gli stessi prodotti di terapia cellulare. Parliamo di apparecchi che possano portare sul mercato questi prodotti».  Anche l’interesse dei ricercatori sta cambiando. «C’è uno spostamento degli studi dai tessuti che sono difficilmente accessibili, come il midollo osseo, ai tessuti che invece sono più facilmente reperibili, come il tessuto adiposo», continua Soldati. Il più comune “grasso” sta infatti assumendo una notevole importanza all’interno della ricerca scientifica e gli studi finora eseguiti hanno portato ad individuare la presenza di cellule staminali con caratteristiche significative. «Sono molti i protocolli in corso che, al momento, indicano l’applicazione autologa di queste staminali. Cioè, direttamente sul paziente dal quale le cellule sono state estratte». Questo ambito, già patrimonio di un intero settore di applicazione delle staminali da cordone ombelicale, in un futuro prossimo potrebbe trovare grande sviluppo. «Uno dei settori che potrebbe trovare impulso è quello del bancaggio: la conservazione a meno 196 gradi delle staminali da tessuto adiposo per un futuro utilizzo nella cura di alcune patologie, o meglio, nella ricostruzione dei tessuti -precisa Soldati-. SSCB, che è tra le criobanche leader in Europa nella conservazione delle staminali cordonali, ritiene infatti che questo possa essere un ambito interessante di sviluppo».
SSCB – Swiss Stem Cell Bank: Attiva dal 2005, SSCB è la prima struttura svizzera che ha proposto un servizio di conservazione privata delle cellule staminali interamente svolto sul territorio svizzero. È tra le prime sei criobanche in Europa e abbina l’attività di bancaggio con un’azione continua di ricerca scientifica nell’ambito delle cellule staminali. La struttura, che opera nel rispetto dei protocolli operativi di Swissmedic (l’ente federale svizzero di controllo sulla qualità e la sicurezza in ambito sanitario), ha adeguato il proprio sistema di qualità agli standard internazionali Netcord. La sede è a Lugano, nel Canton Ticino. Informazioni: 0800.122.788 http://www.stembank.ch

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: