Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Dimissioni Cosentino

Posted by fidest press agency su domenica, 18 luglio 2010

“E’ difficile dare una valutazione sulla decisione di Berlusconi di accettare le dimissioni di Cosentino senza conoscere bene i fatti specifici. Ma di certo possiamo fare considerazioni generali sul sistema di relazioni politiche costruito da Berlusconi e costatare che tutti i giorni spuntano come funghi questioni che hanno a che fare con la legge penale. Se poi Cosentino continua a fare il coordinatore del Pdl campano perché controlla molti voti o perché ha argomenti diciamo ‘più convincenti’ nei confronti di Berlusconi non siamo in grado di dirlo. Ma certo esistono motivi seri di preoccupazione”. Lo afferma il vicepresidente dei senatori del Pd Luigi Zanda in un’intervista a L’Unità. E, alla domanda sul se Berlusconi è ricattabile, risponde: “Potenzialmente ricattabile. Ma a fronte di questi fatti è necessario acquisire la certezza che il Presidente Berlusconi sia al sicuro da qualsiasi ipotesi di ricatto”.    Per Zanda: “Sarebbe necessario e urgente un dibattito parlamentare. Berlusconi non l’ha mai accettato. Non si presenta mai in parlamento. In tutta la legislatura è venuto in Senato una sola volta”. Tuttavia, insiste il vicepresidente dei senatori del Pd, “Berlusconi disprezza il Parlamento e l’ha dimostrato più volte. La mortificazione del Parlamento è un aspetto della progressiva disarticolazione dello Stato che ha avviato fin dal 2001 con interventi pesanti sulla legislazione, sulle autorità di garanzia, sulla magistratura, sulla pubblica amministrazione con una politica estera particolarmente disinvolta. Quando incontra Putin non sappiamo se lo fa perché è suo “amico” o nell’ambito di un rapporto tra Stati. E poi col consolidare il suo controllo sull’informazione televisiva accompagnato a una politica più che ostile nei confronti della stampa. È su questa mortificazione dello Stato che prosperano corruzione e illegalità”.

Una Risposta to “Dimissioni Cosentino”

  1. Aldo said

    prepariamoci alla nuova dittatura,ancora latente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: