Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 24 luglio 2010

Andrea Perroni con “Andrea Perroni Show”

Posted by fidest press agency su sabato, 24 luglio 2010

Roma 25 luglio Parco del Celio via di San Gregorio (Colosseo)  ospite d’eccezione All’Ombra del Colosseo, Sandro Piccinini e la sua “Guida al Campionato” in versione estiva? Pardon, non il noto giornalista sportivo, bensì il suo clone satirico Andrea Perroni con “Andrea Perroni Show”.  Dopo la presenza nelle due passate edizioni del 2008 e  2009, Andrea tornerà per il terzo anno consecutivo alla rassegna “All’Ombra del Colosseo” proponendo il suo show fresco e avvincente dove, da vero trasformista, improvvisa, canta dal vivo e recita in una serie sketch che ironizzano sui drammi e le difficoltà quotidiane, dell’esistenza di un trentenne costantemente alle prese con la famiglia, le donne e le cure fatte di farmaci particolari contro le sue continue crisi d’identità. Battute esilaranti, umorismo spregiudicato, intelligente ma senza eccessi, come il temperamento di Perroni, che riesce ad arrivare dritto al cuore della gente con la sua naturale immediatezza.  Andrea è uno dei talenti comici più giovani della scena romana ma con alle spalle un percorso artistico ricco di incontri e importante. Si è avvicinato al teatro molto presto: nel 1997 intraprende una lunga gavetta negli anfiteatri dei villaggi turistici; contemporaneamente comincia a muovere i primi passi sulle tavole del palcoscenico. Nel 1999 ha debuttato in teatro in una commedia di Peppino De Filippo. Ma la svolta che lo ha avvicinato al cabaret è arrivata con Max Giusti che lo ha voluto nel suo spettacolo “Il Grande Sfracello” del 2001.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La bellezza femminile di Monica Frisone

Posted by fidest press agency su sabato, 24 luglio 2010

Sanremo Continua sino al 29 luglio, nelle rinnovate Sale d’Arte del Nyala Suite Hotel l’affascinante e sensuale esposizione di Monica Frisone.  La pittrice genovese ha aperto “Charme féminin”, l’importante ciclo di mostre estive curato dalla dottoressa Giorgia Cassini, che verrà allestito, con cadenza mensile, nelle Sale d’Arte ideate dall’ingegner Igor Varnero, Director of Sales and Marketing del Nyala Suite Hotel.   La sorprendente pittura di Monica Frisone sta riscuotendo molto interesse. Attraverso uno stile rigoroso e la cura dei particolari, l’artista pone lo spettatore di fronte alla potente inquietudine della bellezza, all’eterea fisicità e all’erotica sensualità delle figure femminili. Le figure femminili, ricche di minuziosa attenzione per il dettaglio, rimandano perciò ad altri significati, conducendo l’osservatore ad un livello tutt’altro che fisico.
Monica Frisone (nata nel 1974 a Genova dove vive e lavora) concentra la sua attenzione sulla rilettura creativa di soggetti fotografici attraverso una marcata impronta grafica e la sperimentazione tecnica. Orario: tutti i giorni dalle ore 10 alle 19. Ingresso libero.(pride,shocking beauty)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Autovie venete: situazione traffico

Posted by fidest press agency su sabato, 24 luglio 2010

Due-tre chilometri di auto incolonnate alla barriera di Trieste Lisert, in uscita, fin dal pomeriggio di venerdì 23 luglio, hanno confermato le previsioni di un fine settimana da bollino rosso sulla rete autostradale di Autovie Venete. Le code si sono intensificate di ora in ora toccando il picco di 9 chilometri tra Villesse e Lisert, in direzione Trieste, alle 6 e 30 del mattino di sabato 24, per poi scendere leggermente. Alle 15,00 in ogni caso, erano ancora stabili sui 7 chilometri. Analoga la situazione oltre confine, con 20 chilometri di coda, già alle 7 del mattino, in Austria, all’altezza del tunnel dei Tauri, in direzione Tarvisio. Costanti i collegamenti fra il Centro Radio Operativo di Autovie Venete a Palmanova e la centrale di Asfinag, le autostrade austriache. In Slovenia i problemi maggiori hanno riguardato il confine con la Croazia, dove code si sono formate a partire dalle 8 e 30 del mattino. In Friuli Venezia Giulia il traffico è stato molto intenso su tutta la A4, con rallentamenti diffusi in diverse tratte. Una serie di piccoli incidenti (tamponamenti per la maggior parte), senza conseguenze per le persone, hanno costellato la mattinata del sabato. Alle 6 e 20 del mattino, tra la A57 tangenziale di Mestre e San Donà di Piave, in direzione Trieste, un veicolo è uscito di strada. Il recupero della vettura ha richiesto un’ora di lavoro e creato code di circa 4 chilometri, risolte però rapidamente. Alle 8 e 21, in A23 un tamponamento in corsia di sorpasso (direzione Latisana) ha causato rallentamenti e code (non più di due chilometri) che si sono protratti per circa due ore. Al lavoro oltre 200 persone di Autovie Venete (un terzo dei dipendenti), fra esattori, ausiliari, personale di manutenzione, gestori di tratta, responsabili degli impianti (parecchi i problemi dovuti ai forti temporali di venerdì sera), operatori di sala radio e del monitoraggio traffico. Per quanto riguarda, nel dettaglio, le diverse uscite, mentre a Latisana, San Donà di Piave e Cessalto, gli incolonnamenti si sono limitati ai piazzali, a San Stino si sono formate code in entrata.  Dalla mezzanotte di venerdì 23 alle ore 12 di sabato 24, alla barriera di Trieste Lisert sono transitati 21 mila 709 veicoli in uscita e 20 mila 813 in entrata. I flussi maggiori si sono registrati fra mezzanotte e le sette del mattino e fra le 5 e mezzogiorno. A Latisana, nella stessa fascia oraria sono transitati 18 mila 132 veicoli in uscita e 14 mila 335 in entrata. Il fatto che a Latisana a differenza di Trieste Lisert non ci siano state code rilevanti, oltre alla diversa capienza del piazzale di stazione, è dovuto anche a uno scarso utilizzo del telepass. Sul versante “informazioni”, sempre più utilizzato il sito internet di Autovie che ha registrato 2 mila 548 visite fra le 22 di venerdì e le 13 di sabato.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Festival Internazionale dei Burattini di Apricale

Posted by fidest press agency su sabato, 24 luglio 2010

Apricale Sabato 24 Luglio Ore 16.30-18.30: Biblioteca Comunale, “FANTASIA, FAVOLE, FILASTROCCHE”. Laboratori creativi Ore 21: Piazza del Borgo, “LA BATTAGLIA DEI CUSCINI”. Compagnia “IL MELARANCIO”.
Domenica 25 Luglio Ore 21: Biblioteca Comunale, “FANTASIA, FAVOLE, FILASTROCCHE”. Laboratori creativi. Ore 21 Piazza della Chiesa. “ATTENTI AL LUPO… con i 3 porcellini”. “TEATRINO DELL’ERBAMATTA” con Daniele De Bernardi. SCRITTO DA RON E PORTATO AL SUCCESSO DA LUCIO DALLA.
Lunedì 26 Luglio Ore 16.30-18.30: Biblioteca Comunale, “FANTASIA, FAVOLE, FILASTROCCHE”. Laboratori creativi. Ore 21 Piazza della Chiesa, “IL PIFFERAIO DI HAMELIN” “TEATRO DELLA TOSSE”.
Martedì  27 Luglio Ore 16.30-18.30: Biblioteca Comunale, “FANTASIA, FAVOLE, FILASTROCCHE”. Laboratori creativi. Ore 21 Piazza della Chiesa, “HANSEL E GRETEL” “TEATRINO DELL’ERBAMATTA”.
Il Festival Internazionale dei Burattini di Apricale “Marionette in musica” compie dieci anni.  E Pepi Morgia, direttore artistico del Festival, ha deciso di celebrare questo importante traguardo con un omaggio a Lucio Dalla e a Ron. E’ organizzata dal Comune di Apricale e dalla Pro Loco locale in collaborazione con la Regione Liguria e la Provincia di Imperia.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Prima mostra del Gruppo Asterisco

Posted by fidest press agency su sabato, 24 luglio 2010

Scicli (Rg), fino al 25 agosto, è allestita a Palazzo Mormino di Donnalucata, frazione marinara del comune di Scicli, nel ragusano, una mostra dal titolo “Integrazione per identità”. Si tratta della prima delle tre mostre promosse fino al 5 settembre dai quindici del Gruppo Asterisco, una recentissima formazione costituita da artisti siciliani emergenti: scultori, fotografi, pittori e installatori animati da un progetto rivoluzionario intorno all’arte, alla sua promozione e al confronto fra i generi e gli autori. “Sono un insieme eterogeneo di animi creativi – spiega il curatore Antonio Sarnari – che si muove sotto un’identità ispirata all’apertura, al confronto e alla relazione come energia e crescita. E poi c’è l’impegno sociale, totalmente autogestito, che crea ciò gli occorre: cultura, non intrattenimento. Lo strumento è quello dell’integrazione: orizzontale tra gli artisti e verticale tra le arti”.Q uindici opere di formato 30×30, e poi, una sala ciascuno, spazio a quattro giovani autori e alla loro arte in musica, poesia, pittura e fotografia. Sceglie l’understatement di un’esposizione minimalista e sussurrata per dar voce ai quattro ospiti da lanciare a pubblico e critica la prima uscita ufficiale del Gruppo Asterisco che da domani e
I quattro giovanissimi autori, ospiti a Donnalucata, sono il contrabbassista e compositore di Ragusa, Alberto Fidone per la musica, il catanese Gianpaolo De Pietro, per la poesia,  il siracusano Giovanni Blanco per la pittura e lo spagnolo Andrev Reverter per la fotografia.
Intervallano gli allestimenti a Donnalucata i lavori nella chiesa sconsacrata di Santo Spirito, sul colle San Matteo di Scicli, che i quindici artisti di Asterisco hanno avuto in affidamento dal comune di Scicli per sottrarla allo stato di abbandono in cui versava da anni e poterla destinare a luogo deputato all’arte, alla cultura, al confronto di idee. I quindici di Asterisco saranno infine protagonisti di “Diversità per identità” (Chiaroscuro, Scicli 5 agosto – 5 settembre) una concettuale “personale collettiva” nel Centro Esposizioni Chiaroscuro di Scicli che ha già ospitato due pregevoli mostre “Disegno primo ‘900” e “IeriOggi” del Gruppo di Scicli. Qui, nel luogo che li ha riuniti per la prima volta, i giovani artisti presenteranno una sintesi della produzione individuale.
Il gruppo Asterisco è composto da: Ernesto Assenza, Ilde Barone, Teresa Bellina, Elda Carbonaro, Marco Antonio Cassibba, Massimo Cataldi, Ezio Cicciarella, Giosca (Giovanni Scarpata),  Corrado Iozzia, Nut (Nuccia Taranto), Franco Rinzivillo, Manlio Sacco, Adriano Savà, Gianpaolo Viola, Pierpaolo Zocco. Informazioni e prenotazioni http://www.tecnicamista.it

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fiera del futuro sostenibile

Posted by fidest press agency su sabato, 24 luglio 2010

Sanremo Palafiori corso Garibaldi continua con  successo di pubblico Ecolife, la fiera interattiva sul futuro sostenibile. Oggi (sabato 24 luglio), nella sala conferenze, sono previste altre due conferenze: Ecoturismo: marketing o vocazione? (ore 18.30) e Bioarchitettura e verde (ore 19.30) Orari della fieria: 16-24; domenica 16-23 Ingresso: intero 4 euro – ridotto 3 euro

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sassu in Abruzzo

Posted by fidest press agency su sabato, 24 luglio 2010

Atessa (Ch) 5 agosto ore 18.00 Corso Vittorio Emanuele, Palazzo Ferri Museo Aligi Sassu a cura di Alfredo Paglione ed Elena Pontiggia Ingresso: gratuito Catalogo: Silvana Editoriale 210 opere su carta dal 1927 al 1992.  La rassegna ripercorre le tappe più importanti della vita e della produzione artistica di Aligi Sassu a partire dalle opere futuriste del 1927-28, per poi soffermarsi sui lavori degli anni ’30, tra cui i famosi Uomini rossi e i Ciclisti, i Caffè, le Battaglie, i disegni del carcere di Fossano realizzati tra il 1937 e il 1938, le Crocifissioni e i Concilii degli anni ‘40, fino alle Corride spagnole degli anni ‘60.
Aligi Sassu, scomparso il 17 luglio 2000 a Pollença (Mallorca, Spagna), viene ricordato quest’anno con tre significativi eventi: la mostra presso il Museo di Villa Urania a Pescara, in corso sino a settembre, incentrata sulla produzione in ceramica e l’apertura dei due nuovi musei a lui dedicati ad Atessa, in Abruzzo, e a Thiesi, in Sardegna, dove trascorse alcuni anni della giovinezza.
La collezione di Alfredo e Teresita Paglione, collocata nel nuovo Museo Sassu di Atessa, non è che una tappa del percorso iniziato nel 2000 quando il mecenate abruzzese, a seguito della chiusura della sua galleria di Milano “Appiani Arte Trentadue”, decide di fare dono di buona parte del suo patrimonio, di centinaia d’opere, alla sua cara Regione. Si tratta di una collezione dai caratteri ben definiti, organica, coerente, che si distingue per l’idea di bellezza, principio indiscusso di oltre quarant’anni della sua attività nel mondo dell’arte. (sassu)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Luglio Romano

Posted by fidest press agency su sabato, 24 luglio 2010

Ventimiglia. Tutto esaurito per la serata di apertura di Luglio Romano, la manifestazione estiva organizzata dal Comune di Ventimiglia, con la direzione artistica di Pepi Morgia, nello splendido scenario dell’anfiteatro romano.  Ad aprire la serata, il saluto inaugurale del Sindaco Gaetano Scullino che ha sottolineato l’importanza di aver affidato ad un professionista quale Pepi Morgia questa rassegna estiva che porta grandi nomi e spettacoli di qualità a Ventimiglia.
Luglio Romano continua sabato 24 con una serata dedicata a Fabrizio De Andrè. Previste letture dal libro I fiori di Faber. Per l’occasione la voce narrante sarà di Valentina Di Donna. Inoltre, parteciperà il trio Creuza de ma con Nicoletta Valesini al canto, Mauro Crespi alla chitarra e Daniele Ducci al contrabbasso (ingresso libero, ore 21).
Lunedì 26, Mario Luzzatto Fegiz, giornalista del Corriere della Sera e conduttore dei programmi di radiorai 2, presenterà Fatti e misfatti della Musica Italiana, un viaggio da Springsteen a De Andrè attraverso gli aneddoti più significativi ed ironici che hanno caratterizzato la sua brillante carriere di giornalista (ingresso libero, ore 21)
Infine, sabato 31 luglio, l’Associazione Nuovi Orizzonti presenterà “Dietro alla moda un mondo di lavoro”. Ospite Patrick Rossi Gastaldi (ingresso ad invito, ore 21)  (gullone)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le musiche di Remo Anzovino a doc3

Posted by fidest press agency su sabato, 24 luglio 2010

Mercoledì 28 luglio alle 23.30 va in onda su RaiTre, nell’ambito della nuova stagione del programma Doc3, l’appuntamento settimanale con il documentario d’autore, il film Il Lupo in Calzoncini Corti di Nadia Dalle Vedove e Lucia Stano, un viaggio alla scoperta della realtà delle famiglie omogenitoriali in Italia. Tra i vari brani del commento musicale al film, ne sono stati scelti tre scritti dal compositore Remo Anzovino. “Le musiche di Remo Anzovino  – dichiarano le registe – riescono a dare potenza a momenti del racconto filmico, entrando in perfetta sintonia con il vissuto dei protagonisti e le loro storie”.
Che cosa sono le famiglie omogenitoriali? Le due famiglie protagoniste del documentario Il Lupo in Calzoncini Corti  rispondono a questa domanda, lasciandoci entrare nelle loro vite. Luca e Francesco stanno insieme da 13 anni, e il loro desiderio di essere padri può diventare realtà  grazie ad una clinica canadese e a una donna che si è offerta di portare avanti la gravidanza al posto loro.  Joshua, 7 anni, ha due mamme, ed è lui, con i suoi fratelli, a raccontare la sua vita e il mondo che lo circonda. Telecamera alla mano ci stupirà come solo la naturalezza dei bambini può fare. (remo anzovino)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Out of Africa”

Posted by fidest press agency su sabato, 24 luglio 2010

Carso (PC) Venerdì 10 e sabato 11 settembre 2010. Nata come omaggio al noto regista de “La mia Africa” Sidney Pollack, divenuta poi un appuntamento immancabile, un’eco di suoni africani in una terra dagli orizzonti infiniti: torna “Out of Africa”. Ad aprire la rassegna: due Dj italiani Dj Double S e G-Love, incontrano due musicisti africani, i percussionisti Tatè Nsongan dei MauMau e Aguibou Diabate, per uno spettacolo ad alta tensione fra loop digitali e poliritmie analogiche e a tenere il tempo è Igor Sciavolino con il suo sax!
Compositore, arrangiatore, saxofonista e tecnico del suono: Igos Scivolino ha composto diverse colonne sonore e collaborato con importanti teatri nella realizzazione di concerti e festival italiani ed europei, ha acquisito nel tempo una conoscenza a 360 gradi di ciò che la musica è, e che di più nuovo possa generare. Ideatore di diversi laboratori e seminari per i conservatori e le scuole.
Sabato 11 settembre 2010 salgono sul palco di Caorso i Saba Anglana Biyo: una sinergica unione di cultura musicale Somala, Etiopica, Camerunese, Senegalese, Americana, Francese e Italiana. Impossibile da perdere: la voce di Saba Anglana sulla chitarra e percussioni di Tatè Nsongan, camerunese componente storico della band torinese Mau Mau, alla kora e djembè il senegalese Cheikh Fall maestro di percussioni e musicista militante nell’Orchestra multietnica di Piazza Caricamento, alla batteria Salvio Vassallo e al basso Martino Roberts raffinato musicista italoamericano di estrazione parigina, medaglia d’oro alla scuola internazionale di Montreuil. Saba è figlia di un ex ufficiale dell’esercito italiano e di un’etiope nata e vissuta in Somalia, nata e cresciuta dunque nella contaminazione culturale. Autrice dell’album distribuito in tutto il mondo Jida (The Line) prodotto dalla World Music Network.
I concerti sono stati organizzati dal Comune e dalla Pro-loco di Caorso, in collaborazione con Piacenza Turismi. Gli spettacoli hanno inizio alle 21.30. Mercatino etnico e stand gastronomici sopraffini accoglieranno gli spettatori. Caorso si raggiunge dall’Autostrada A 21 (Torino, Piacenza, Brescia), uscita Caorso e i concerti si terranno nella Rocca Mandelli, cuore del paese. (image, 04)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cherasco Classica Contemporanea 2010

Posted by fidest press agency su sabato, 24 luglio 2010

Tra le colline di  Cherasco e Novello  Dal 25 al 28 luglio musica e arte  per quattro giorni saranno protagonisti i giovani studenti provenienti dagli Stati Uniti d’America, selezionati dallo Zephyr International Chamber Music Course and Festival di San Francisco (California, USA): Lucas Chen (violoncello), Natasha Makhijani (violino), Jane Mitchell (viola), Mattew A. Chicurel (viola), Erin Wang (violoncello), Haerin Lee (violino), Christina Knudson (violino), Iris Hsu (pianoforte). Inoltre Meikui Matsushima (organizzatrice americana), Mack Mccray (direttore artistico), Mariacarla Cantamessa (direttrice artistica e anima del Festival) collaborano con “People” per la realizzazione dell’evento. «Così nasce la terza edizione del Festival “Cherasco Classica” ed è il quinto anno in cui lo “Zephyr” prevede il coinvolgimento di Cherasco, con la presenza in città dei suoi eccezionali musicisti -dichiara Mara Degiorgis, presidente dell’associazione culturale People di Cherasco e organizzatrice italiana del festival- Primaria caratteristica del Festival è l’altissima qualità delle proposte artistiche unita a un programma “intrigante” e non banale, che spazia da Chopin a Rachmaninoff, da Bach a Dvorák, da Beethoven a Mozart, da César Franck a Schubert. Tutti i brani saranno eseguiti da giovani talenti della musica classica mondiale, in ambientazioni suggestive e scenografiche».
Anche quest’anno si svilupperà anche la sezione “Contemporanea”, connubio fra musica, pittura e scultura. Protagonista dell’evento sarà il designer Diego Maria Gugliermetto, con i suoi bigné (e altre creazioni artistiche) in poliuretano espanso che già hanno riscosso successo in primavera con la mostra “Una Storia Vera di Favolosa Follia”. Le opere di Gugliermetto saranno infatti le originali sedute utilizzate dai musicisti durante i concerti, per essere poi vendute a scopo benefico al termine del Festival.
“Cherasco Classica Contemporanea 2010” è organizzato dall’Associazione culturale People, in collaborazione con la Città di Cherasco, il Comune di Novello, la Banca di Credito Cooperativo di Cherasco, la galleria d’arte contemporanea “evvivanoè esposizioni d’arte” di Cherasco, la parrocchia di San Pietro in Cherasco e lo Zephyr International Chamber Music Course and Festival di San Francisco (California, USA). (Makhijani e Wang, Mack McCray, Zephyr a Cherasc)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Simon Mawer

Posted by fidest press agency su sabato, 24 luglio 2010

Mantova, Festival della letteratura Simon Mawer incontra i lettori mercoledì 8 settembre alle ore 17.15 presso la Chiesa di Santa Maria Vittoria interviene Eugenio Trias coordina Giuseppe Antonelli giovedì 9 settembre alle ore 15.15 presso l’Aula Magna dell’Università intervengono Cino Zucchi e Luca Molinari Viktor e Liesel Landauer sono una giovane coppia di sposi in viaggio di nozze. Sono a bordo di una Landauer 80 cabriolet, una macchina dell’azienda di famiglia di Viktor, un vero e proprio impero industriale che produce automobili e motociclette.  Viktor è di religione ebraica, ma non praticante. Liesel appartiene a una famiglia dell’alta borghesia tedesca. Nella casa dei suoi genitori gli ospiti possono ammirare, tra le numerose opere d’arte esposte, un ritratto della madre realizzato da Klimt.  Dopo aver attraversato la Carinzia, i Landauer si dirigono a Venezia, dove soggiornano al Royal Danieli. In occasione di una festa in un antico palazzo sul Canal Grande, incontrano Rainer Von Abt, celebre architetto dai modi eleganti. Von Abt è galante con Liesel, giovane donna attraente e sofisticata e loquace con Viktor, con cui si impegna in appassionate conversazioni sull’architettura moderna. Quando illustra la sua idea di costruzione con materiali non convenzionali come il vetro e l’acciaio, Viktor si entusiasma a tal punto da proporgli di disegnare una casa per loro a Mesto, in Cecoslovacchia. Von Abt accetta e nel 1929 iniziano i lavori della casa di vetro, un magnifico edificio modernista fondato su una radicale concezione dello spazio aperto, trasparente. Una volta finita, la casa diviene il centro dell’esistenza dei Landauer. È nella casa di vetro che compare sulla scena Hana, donna giovane, spregiudicata, con molti amanti oltre a un marito, che stabilisce subito un morboso, intimo rapporto con Liesel e funge da trait d’union  tra il mondo ceco e quello tedesco, tra gli ambienti dell’arte e quelli della finanza. È dalla casa di vetro e dalla sua rarefatta eleganza che Viktor a volte fugge tra le braccia della seducente Kata.  Così, tra amori proibiti e segreti inconfessabili, prosegue la vita dorata dei Landauer finché l’avvento del nazionalsocialismo non si abbatte come una scure sulla loro esistenza e sulla loro magnifica dimora. I Landauer fuggono in America e la casa diviene un laboratorio per gli esperimenti genetici dei nazisti. Romanzo struggente, commovente, straordinario, basato sulla storia vera di casa Tugendhat, il celebre edificio di vetro e acciaio costruito da Mies van der Rohe a Brno per una ricca famiglia ebrea, La casa di vetro  illumina il tramonto di un’epoca di splendore e magnificenza, bruscamente travolta dalla prima guerra mondiale e definitivamente annientata dalla seconda, con gli orrori del nazismo prima e dello stalinismo poi. traduzione dall’inglese di Massimo Ortelio ISBN 978-88-545-0332-8 Pagine 464 Euro 18,00
Simon Mawer è nato in Inghilterra. Ha vissuto a lungo a Cipro e a Malta. Ora vive in Italia con la moglie e i due figli. È autore di altri sei romanzi, tra i quali Mendel’s Dwarf, che ha concorso per il Booker Prize e The Fall, che ha vinto il Boardman Tasker Prize.http://www.simonmawer.com (Simon Mawer)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Joshua Ferris incontra i lettori

Posted by fidest press agency su sabato, 24 luglio 2010

Mantova, Festival della letteratura venerdì 10 settembre, alle ore 11.15 presso il Conservatorio di Musica “Lucio Campiani”discute con l’autore Marcello Fois Tim è un uomo giovane e attraente, e il passare degli anni sembra avergli donato il fascino luminoso e intenso di un attore di teatro. La moglie Jane conserva intatto il suo amore per lui, e attraverso le piccole difficoltà di ogni giorno il loro matrimonio ha acquisito la forza di un vero legame, complice e sentimentale. Nonostante le lunghe ore passate in ufficio, Tim lavora con passione. È socio di un autorevole studio legale di Manhattan, e ciò che fa è importante per i colleghi e per se stesso. A casa, quando la figlia Becka si nasconde dietro la sua chitarra, con i capelli da rasta e un corpo che non ha ancora superato le rotondità paffute dell’infanzia, Tim riesce sempre a donarle le bugie oneste di un padre, convinto che la figlia sia la ragazza piú bella del mondo. Tim ama sua moglie, la propria famiglia, il lavoro, la sua casa.  Ma un giorno Tim si alza ed esce. Esce dalla casa, dalla famiglia, dall’ufficio, dalla calda dimora degli affetti, dell’amore, della sicurezza. Esce e inizia a camminare. Per non fermarsi mai piú. La sua è una malattia che lo spinge a mettersi in marcia senza potersi arrestare, perdendosi nei meandri della città, nelle periferie, nei sobborghi, nelle strade di campagna. Fino a quando, senza forze, come in trance, crolla e si addormenta. Per ritrovarsi privo di memoria in un luogo sconosciuto, e chiamare e implorare la moglie perché lo venga a recuperare. È una malattia senza nome, insinuante, che non lascia scampo. Non ci sono dottori, terapie, cure. Forse non esiste neppure, quella malattia, è solo un desiderio profondo e invincibile: lasciarsi indietro il fulgore soffocante e irresistibile della felicità.
Traduzione dall’inglese di Stefano Bortolussi  ISBN 978-88-545-0314-4 Pagine 352 Euro 16,50
Joshua Ferris ha studiato letteratura inglese e filosofia alla University of Iowa e alla University of California. I suoi racconti sono apparsi sul New Yorker, su Granta, Iowa Review, Best New American Voices. Il suo primo romanzo, E poi siamo arrivati alla fine (Neri Pozza 2006), tradotto in 24 lingue, è stato un best seller internazionale e ha vinto il PEN/Hemingway Award, il Barnes and Noble Discover Award ed è stato finalista al National Book Award.  http://www.thenweca metotheend.com (Joshua Ferris)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nasce Roma InConTra, con Enrico e Iole Cisnetto

Posted by fidest press agency su sabato, 24 luglio 2010

“Se Cortina InConTra è un brand di successo, perché non valorizzare questo lavoro? Perché non accettare altre sfide? ”. Con queste parole Enrico Cisnetto, editorialista, ideatore e curatore della manifestazione “Cortina InConTra” ha annunciato al pubblico dell’Ara Pacis la nascita di “Roma InConTra”.  L’iniziativa partirà  nel 2011 con il forte appoggio del sindaco di Roma, Gianni Alemanno, l’impegno dell’Assessore alle Politiche Culturali e Comunicazione, Umberto Croppi e con la partnership di Zètema, la società che cura gli eventi culturali della Capitale.  “Roma InConTra – ha spiegato Gianni Alemanno, presente alla conferenza stampa – ci è sembrata un’ottima occasione per investire in una manifestazione di respiro, capace di andare al di là delle logiche di parte e di regalarci una riflessione serena, quella che ora manca al nostro panorama politico italiano”. “Presentare il nostro nuovo progetto durante la conferenza stampa dedicata a Cortina InConTra Estate 2010 – ha aggiunto Enrico Cisnetto – è per noi un modo per sottolineare la continuità tra i due progetti, pur nella diversità dei contesti. Identico sarò l’approccio ideale e identica la professionalità dello staff che ci accompagna”. “Conosciamo bene Roma e la sua vivacità culturale, il numero elevato di incontri, convegni, dibattiti – ha continuato Enrico Cisnetto – Ma la concorrenza, se così si può dire, non ci spaventa: siamo convinti di poter dare un contributo originale, uno stimolo forte al dibattito politico – culturale del Paese, allontanando i toni aggressivi che troppo spesso si vedono in giro e proponendo un dibattito franco, sereno, costruttivo che faccia davvero bene all’Italia”. A dare l’annuncio sul palco dell’Ara Pacis anche Iole Cisnetto, presidente dell’Associazione “Amici di Cortina”: “La scelta di questo splendido monumento – ha detto – non è casuale: il nuovo appuntamento romano si svolgerà proprio qui, negli ambienti dell’Ara, grazie alla collaborazione del Comune di Roma e alla partnership con Zètema”. “A breve – ha proseguito Iole Cisnetto – firmeremo gli accordi operativi e dopo l’estate saremo pronti per arricchire il panorama culturale, già ricco, della Capitale”.

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Da Tiepolo a Guardi

Posted by fidest press agency su sabato, 24 luglio 2010

San  Vito  di Cadore  7 agosto verrà inaugurata la mostra: “Da Tiepolo a Guardi:  la pittura  di figura  nel  ‘700  veneziano”.  Verranno esposte   una  cinquantina di opere dei maggiori pittori  veneziani  della  prima  metà  del  ‘700Si tratta di un evento di eccezionale  portata  sia  per i  suoi contenuti artistici che  per  il  significato  culturale  e sociale.  Rappresenta, infatti, un nuovo tassello che si aggiunge al progetto di valorizzazione della cultura, della  storia,  dell’arte,  iniziato dalla giovane Amministrazione Comunale sanvitese già nel  dicembre  scorso con l’evento “Il Tiziano ritrovato:  il ritratto  di  messer  Zuan  Paulo da Ponte”.  Questo nuovo progetto è volto  ad offrire al grande  pubblicodel Veneto ed ai numerosi ospiti che soggiornano nelle  nostre  valli in estate, una qualificata rassegna  di tele  di  pittori  dell’inizio ‘700 veneziano, con particolare riferimento alle loro  opere  figurative.  Il collegamento tra questa mostra  ed il  paese  di  San Vito di  Cadore è spiegato nelle parole di Giovanna Klinger,  responsabile  degli  eventi, che  ne ha curato  la  realizzazione.  “Anno  1993.  In  una  Chiesetta frazionale sanvitese, lo studioso dell’arte Pietro Scarpa  riconosce, in modo sorprendente ed inequivocabile, due opere dei  fratelli  Guardi. La mostra sarà aperta con orario  continuato  dalle  10.30  alle  19.30. (immagine)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Natsuo Kirino

Posted by fidest press agency su sabato, 24 luglio 2010

Mantova, Festival della letteratura. Domenica 12 settembre 2010 Conservatorio di Musica “Lucio Campiani”  Natsuo Kirino presenta  L’isola dei naufraghi  dove “Sayako e suo marito Takashi finiscono su un’isola disabitata al largo di Taiwan e delle Filippine in seguito al naufragio della barca a vela su cui viaggiavano. Dopo circa sei mesi, vengono raggiunti prima da venti giovani maschi giapponesi, anch’essi naufraghi, e poi da undici giovani maschi cinesi, abbandonati sull’isola lungo la tratta dei clandestini verso il Giappone. Che cosa può generare la presenza di una sola donna in mezzo a trentadue giovani maschi se non lotta, contesa, abbrutimento e violenta competizione?T akashi muore, precipitato o spinto giù da una scogliera a circa un anno dal naufragio, e Sayako si «risposa» due volte. La prima volta con l’arrogante e violento Kasukabe, che precipita però anche lui dalla scogliera; la seconda volta con Noboru, il buono a nulla, l’inetto della comunità, scelto, in base a una regola stabilita e accettata da tutti, mediante un’estrazione a sorte. Lo status di «marito di Sayako», per fortuna, ha durata limitata a due anni. La «lotteria» assegna perciò a Sayako, come quarto marito, Yutaka, un ragazzo timido e gentile. Sayako se ne innamora, attratta dalla sua natura cortese. Sembra perciò regnare la calma sull’isola, ma il fuoco cova sotto la cenere. Anche se presa dal nuovo marito, Sayako è attratta da Yan, il leader dei cinesi che sembra desiderarla molto più dei suoi connazionali e sta meditando di lasciare l’isola su due rudimentali imbarcazioni. Sedotta da Yan, Sayako ne accetta l’invito di unirsi a lui nell’avventuroso viaggio. Il mare è in tempesta, e  una delle due barche viene inghiottita dalle onde, mentre quella su cui si trovano Yan e  Sayako riesce a restare a galla. I due si amano, davanti agli altri, come bestie, fino a crollare stremati e affamati. Poi, dopo una decina di giorni, avvistano un’isola e approdano su una spiaggia. Ma si trovano di fronte a una sgradita sorpresa: senza accorgersene, sono ritornati a Tokyojima, l’isola di Tokyo! Dove i giapponesi, quasi come se avessero subito una metamorfosi, si sono enormemente incattiviti!” Traduzione dal giapponese di Gianluca Coci Euro 17,00 384 pagine EAN 9788862510806 GIANO . http://www.kirino-natsuo.com (Natsuo Kirino)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Harpae, Festival Internazionale

Posted by fidest press agency su sabato, 24 luglio 2010

Sanremo 26 luglio, alle ore 12, presso il salone di rappresentanza dell’ex APT di Sanremo (largo Nuvoloni n. 1), conferenza stampa congiunta di presentazione di Harpae, Festival Internazionale delle Arpe di Isolabona e della rassegna Musica nel Castello di Dolceacqua, due eventi consolidati e di qualità dell’estate in Riviera. Una presentazione congiunta che vuole sottolineare da una parte la bontà delle manifestazioni, dall’altra il ruolo forte e propositivo sul piano turistico-culturale della Val Nervia grazie alla fattiva collaborazione tra i due Comuni e le due Amministrazioni. Alla conferenza stampa interverranno i sindaci dei due Comuni e il direttore artistico Pepimorgia che parleranno anche di altre iniziative culturali in itinere.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mario Giacomelli 99 foto

Posted by fidest press agency su sabato, 24 luglio 2010

Roma fino al 25 luglio Viale Palmiro Togliatti 2, Cinecittàdue Arte Contemporanea Centro Commerciale Cinecittàdue una mostra dedicata ad uno dei grandi maestri della fotografia italiana. 99 foto originali provenienti da un’unica collezione privata mai esposte prima, offrono una panoramica completa di tutta l’attività di Mario Giacomelli, dal 1954 al 2000. Un’occasione unica, dopo la retrospettiva del 2001 al Palazzo delle Esposizioni, di ammirare a Roma le foto delle sue serie più significative. In mostra le foto delle sue serie più famose, da “Scanno” (1957-1959) che nel 1963 verrà acquistata dal MOMA di New York, rendendolo famoso a “Io non ho mani che mi accarezzino il volto” (1961-1963), forse il suo soggetto più conosciuto con i seminaristi ripresi nei momenti di ricreazione, da “La buona terra” (1964-66) a “Verrà la morte e avrà i tuoi occhi” (1954/60).  Esposte anche foto dei cicli “Presa di coscienza sulla natura” (1977-1979), “Carolin Branson” (1971-73), “A Silvia” (1987-88), “Questo ricordo lo vorrei raccontare” (1998-2000) e molte altre. La mostra è accompagnata da un testo scritto appositamente da Marco Lodoli  e sarà corredata dal video “Mario Giacomelli la mia vita intera”, a cura di Simona Guerra, consulente degli Archivi Fotografici, già autrice di due libri su Mario Giacomelli.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Termini ìmerese: lavoratori in lotta

Posted by fidest press agency su sabato, 24 luglio 2010

“Sicilia Indipinnenti” in un comunicato rende noto: “siamo solidali con le lavoratrici ed i lavoratori dello Stabilimento di Termini Imerese in lotta per il lavoro ed il futuro della cittadina e dell’intero suo hinterland. La protesta dei Termitani e di li travagghiaturi sono Sacrosante. Se possiamo permetterci se un errore c’è stato da parte dei lavoratori è stato quello di affidarsi, troppo a lungo, ai modelli di mediazione consociativi della partitocrazia centralista. La stessa partitocrazia che prima ha negato, minimizzato i termini della “questione termitana” e ora pretendono che i lavoratori, la cittadinanza accettino la dismissione dello stabilimento Sicilfiat. L’ FNS e con essa tutti coloro che hanno a cuore il futuro di Termini Imerese ribadiscono che occorre che la politica assuma, finalmente, un ruolo forte pretendendo garanzie vere e “dirette” da parte di Fiat e ciò vale sia per il Governo Centrale come anche per il Governo Regionale. Dobbiamo evitare e scongiurare l’ipotesi della chiusura di Fiat e a cascata inevitabilmente delle aziende dell’indotto. Ciò appare ancora più indispensabile alla luce dell’ultimo rapporto dello SVIMEZ che scrive che siamo di fronte a una forte, evidente regressione industriale e sociale in Sicilia come nel Sud continentale. Alla luce di ciò permettiamo di dire che il ruolo dello Stabilimento di
Termini Imerese è assolutamente centrale e va difeso ad oltranza. Come Indipendentisti Progressisti riflettiamo anche sul ruolo dell’attuale rappresentanza sindacale dei lavoratori e ripetiamo, confermati, ahinoi, dai fatti, che l’attuale tattica sindacale deve essere definitivamente superata, dato che è elaborata in una serie di lontane “centrali” romane, contigue e parallele, a quelle politiche e sempre più lontane dai bisogni e dalle speranze delle lavoratrici e dei lavoratori siciliani e no. Occorre dunque riconquistare la centralità dell’iniziativa sindacale territoriale , legandola, in questa vertenza, ai bisogni dei lavoratori della nostra sicilia, e nel particolare, ai bisogni dei metalmeccanici di sicilfiat”.

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Spiagge: diritti e doveri del cittadino

Posted by fidest press agency su sabato, 24 luglio 2010

Spiagge aperte con il bel tempo e la stagione balneare. Quali i diritti e di dovere dei bagnanti? Abbiamo predisposto un piccolo vademecum.Eccolo: * Le spiagge sono demaniali, di proprieta’ dello Stato, cioe’ nostre. * Vengono date in concessione a gestori, che possono chiedere un biglietto di ingresso, per poter usufruire di alcuni servizi quali le docce, i bagni, gli spogliatoi, il servizio di salvataggio e la pulizia dell’arenile. * L’affitto di sdraio, ombrelloni e cabine in genere e’ aggiunto al biglietto di ingresso, ma non e’ obbligatorio affittarle, perche’ una volta pagato l’ingresso ci si puo’ sdraiare sul proprio asciugamano. * Si puo’ accedere alla spiaggia di uno stabilimento balneare, per raggiungere il mare, senza pagare il biglietto di ingresso, ma non si puo’ sostare ne’ sulla spiaggia in concessione  ne’  sulla battigia, spazio che deve essere costantemente libero da persone o cose. * Non e’ consentito l’accesso e la sosta agli animali, se non dove espressamente previsto. * E’ vietato giocare a pallone, a racchette o altri giochi che possano arrecare disturbo ai bagnati, a meno che non ci siano aree allestite allo scopo. (Primo Mastrantoni, segretario dell’Aduc)

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »