Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 250

Italia del Sud: il prezzo di un riscatto

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 luglio 2010

Girolamo Foti detto Mirco delegato Co.Ce.R  organo di rappresentanza per oltre 350mila soldati in tutto il territorio nazionale vive e pensa al Sud. Ha cercato la via della coesione tra le tante forze sociali, civili e politiche che percorrono le sue strade ma ha compreso, ben presto, che occorreva uno strumento, più incisivo, più pragmatico, ma anche di più genuino: una forza che provenisse dal basso, che fosse l’espressione della volontà popolare, capace di uscire dalla logica di una politica che non riesce andare oltre i personaggi già noti, quasi sempre riciclati e che si dondolano tra un partito e l’altro ma privi di un serio progetto politico e di ampio respiro. Il popolo merita qualcosa di diverso perché la sua attesa è stata lunga e umiliante, perché le delusioni sono state forti, perché il quadro politico nazionale si sta fortemente deteriorando e i giochi che si intravedono tendono ancor più a mettere in ginocchio il sud del paese. Per Foti, a questo punto, vi è una sola opportunità: “Per avere il consenso è necessario sviluppare un progetto politico che parti dal basso, dalle periferie, dalle borgate del sud, tutti insieme a chiedere il recupero urbano e il decoro urbano, maggiore sicurezza e rispetto per i nostri cittadini, per il rilancio dell’imprenditoria per nuovi posti di lavoro e ancora rispetto e recupero dei nostri mari, delle nostre coste, sfruttamento del sole e dei venti con il fotovoltaico, riciclaggio dei rifiuti e raccolta differenziata, nel promuovere le attrazioni turistiche e d’arte, nell’investire sui prodotti artigianali e agro alimentari”. “Il SUD è ricco e su questo convincimento, afferma Foti, dobbiamo sfruttare al meglio le nostre ricchezze investire sulle infrastrutture dalle autostrade ai nuovi interoporti e al raddoppio della rete ferroviaria in Sicilia e Sardegna”. “Ma sia chiaro, soggiunge Foti, “a noi non interessano grandi progetti faraonici, ci appagano solo realizzazioni in tempo reale. E proprio per questo motivo lancio un appello al popolo meridionale e, soprattutto, ai “giovani”, “ai precari”, “ ai lavoratori”, “non fatevi ingannare dalle promesse facili, dai grandi partiti, dai vecchi riciclati della politica che per rinnovarsi inventano nuovi spot elettorali.” “Cestiniamoli come si fa con i rifiuti. Uniamo le nostre intelligenze, imitiamo “Solidarnosc” quando gli operai polacchi stanchi del reggine comunista di allora si ribellarono e si organizzarono per far valere i loro diritti e riscattare la Polonia e proprio gli operai per tanti anni governarono la Polonia come non ricordare il Capo officina Walesia presidente della Polonia o Lula operaio delle miniere oggi Presidente del Brasile e un contadino presidente dell’Uruguay, e un uomo nero primo presidente del paese più potente al mondo gli Stati Uniti d’America, storie diverse ma un solo comune denominatore “loro ci credevano alle imprese difficili” e per questo io mi rivolgo a voi “proviamoci”, “crediamoci”, “apriamo gli occhi e guardiamo avanti“, tutti insieme, coralmente per vivere da protagonisti i grandi problemi della nostra quotidianità. “Io, afferma Foti, da questo momento sono pronto. Posso anticipare sin d’ora che entro l’inizio del prossimo autunno intendo presentare un nuovo soggetto politico, per una valida alternativa alla sterile poltica degli annunci dei riciclati della politica, senza promesse o regalie o posti di lavoro ma solo impegno, sacrificio, e lotta sociale per riscattare il SUD. Non ci faremo ingannare da nessuno, per aprire una nuova pagina di storia. “Ora vediamo, conclude Foti, quanti sono i meridionali disposti a rispondere a questo appello e precisa: Da poco abbiamo depositato lo statuto e il logo del nuovo soggetto politico e la sua anima sarà quella che saprà esprimersi attraverso il parlamento virtuale del sud e i circoli del sud (laboratori di idee) che svilupperemo insieme programmi e strategie del nuovo soggetto. E siamo già in tanti, lo posso assicurare.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: