Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 26 luglio 2010

Chirurgia degli occhi: consulto è on-line

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 luglio 2010

Francesco Bernardini, chirurgo oculoplasta, propone un servizio dal proprio sito: l’aspirante paziente può mandare la foto per avere una prima risposta su dubbi estetici e problemi funzionali collegandosi al sito http://www.oculoplasticabernardini.eu.
Per favorire il rapporto diretto tra medico e paziente, ma anche per evitare viaggi lunghi e inutili, Bernardini ha voluto offrire l’opportunità di inviare, oltre alla mail, una fotografia digitale di occhi o viso: «I pazienti si scattano da soli le foto o le scattano alle palpebre di figli e familiari – afferma Bernardini -. In questi mesi ho ricevuto molte richieste: spesso la qualità non è ottima, ma permettono comunque di farsi un’idea. La consultazione online ovviamente non può mai sostituire una visita medica, ma aiuta soprattutto i pazienti più lontani a capire se il problema può essere trattato e come, e fornisce indicazioni anche sul range dei costi». La risposta, anche se concisa visto l’alto numero di richieste, è garantita e aiuta il paziente a capire come procedere.
Francesco Bernardini – Profilo Professionale Laureato con lode in Medicina e Chirurgia all’Università di Genova, Francesco Bernardini ha conseguito il Diploma di specializzazione in Oftalmologia all’Università di Genova. Dopo l’abilitazione professionale per gli Stati Uniti (1996), ha ottenuto una fellowship clinica di 2 anni in Chirurgia oculoplastica, ricostruttiva e orbitaria all’Università di Cincinnati in Ohio, Stati Uniti. È socio della Società oftalmologica italiana (Soi), Società italiana di chirurgia oftalmoplastica (Sicop), American Academy of Ophtalmology (Aao), European Society Oculoplastic reconstructive surgery (Esoprs) e American Society Oculoplastic reconstructive surgery (Asoprs). Attualmente è libero professionista, consulente in diversi ospedali di Genova e Torino ed è professore a contratto per la chirurgia dell’orbita e delle palpebre all’Università di Genova. Ha partecipato come relatore a corsi e congressi internazionali in Italia e in tutto il mondo, ha organizzato 3 congressi internazionali in Italia e ha all’attivo una ventina di pubblicazione su riviste internazionali. I suoi studi privati si trovano a Genova, Torino e Milano

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Smaltimento e valorizzazione vinacce

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 luglio 2010

Fa caldo, ma i produttori di vino pensano già alla vendemmia che inizierà tra poco più di un mese. A preoccupare i vignaioli, anche quelli friulani, sono la situazione depressa dei mercati, i prezzi di uva e vino, ma anche la gestione delle vinacce. «Lo scorso anno – spiega Pierluigi Comelli, presidente del Consorzio dei Colli Orientali del Friuli-Ramandolo – dopo varie insistenze e forse anche un po’ in ritardo, la nostra Regione ha autorizzato, oltre alla distillazione, pure lo smaltimento come ammendante delle vinacce ottenute dalle uve di proprietà aziendale. Quest’anno, vorremmo che la questione fosse risolta con maggiore celerità e che il legislatore nazionale mantenesse l’indirizzo manifestato fin ora. Le vinacce, infatti, non devono essere più un “rifiuto” agricolo da smaltire, ma una materia prima da valorizzare nei modi che ogni azienda riterrà più opportuno». In questi giorni, presso il Ministero delle politiche agricole agroalimentari, è stato discusso un emendamento al decreto 5396 che consente, correttamente, tutta una serie articolata di usi alternativi di questo prodotto organico. Oltre alla classica distillazione e all’uso agronomico diretto, viene infatti consentito l’uso agronomico indiretto (la vinaccia può entrare a far parte dei formulati dei concimi organici); l’uso energetico (biogas); l’uso farmaceutico e l’uso cosmetico. Recenti ricerche hanno proprio confermato la convenienza economica all’utilizzo delle vinacce come biomassa per la produzione del biogas, a esempio. Ora, però, i tempi stringono: «Dopo l’approvazione ministeriale, servirà l’emanazione di un decreto applicativo da parte della nostra Regione – puntualizza Comelli – e vorremmo che la normativa fosse approvata in tempo utile per le vendemmie che non rispettano alcun tempo di ferie».

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Edifici silenziosi e intelligenti

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 luglio 2010

E’ stata pubblicata oggi l’attesa norma UNI 11367 “Acustica in edilizia -Classificazione acustica delle unità immobiliari – Procedura di valutazione e verifica in opera”. Dopo le norme sulle prestazioni energetiche degli edifici (UNI TS 11300) ecco quindi un altro importante tassello che UNI mette a disposizione degli operatori per affrontare le sfide del costruire a regola d’arte, nell’interesse del cittadino consumatore quando si rapporta al bene principale della propria esistenza come, in genere, è la casa: nel caso specifico la norma definisce la classificazione acustica degli edifici.  La norma, nella sua interezza, è liberamente consultabile presso i “punti UNI” distribuiti in tutto il territorio nazionale.   La classificazione acustica di una unità immobiliare, basata su misure effettuate al termine dell’opera, consente di informare i futuri proprietari/abitanti sulle caratteristiche acustiche della stessa e di tutelare i vari soggetti che intervengono nel processo edilizio (progettisti, produttori di materiali da costruzione, costruttori, venditori, ecc.) da possibili successive contestazioni.  La norma UNI prevede quattro differenti classi di efficienza acustica: si va dalla classe 1, che identifica il livello più alto (più silenzioso), alla classe 4 che è la più bassa (più rumoroso): va considerato che, seppure il livello prestazionale “di base” sia rappresentato dalla terza classe, la stragrande maggioranza degli edifici italiani attualmente esistenti non raggiunge neppure la quarta classe…. La valutazione complessiva di efficienza sarà obbligatoriamente accompagnata da valutazioni per ogni singolo requisito considerato; sono infatti oggetto di classificazione l’isolamento di facciata, l’isolamento rispetto ai vicini (sia per i rumori aerei, sia per i rumori di calpestio) e il livello sonoro degli impianti. Nel caso degli alberghi sono considerati altresì gli isolamenti acustici fra ambienti della stessa unità immobiliare (es. fra le camere).

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Promozione della salute nei luoghi di lavoro

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 luglio 2010

PSL) favorisce la salute, riduce l’assenteismo, aumenta la motivazione e accresce la produttività: questo è il messaggio del progetto promozione della salute nei luoghi di lavoro dell’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (EU-OSHA). I datori di lavoro svolgono un ruolo importante nell’incoraggiare i lavoratori ad adottare stili di vita salutari. Oltre ai benefici in termini di salute per i lavoratori, con ogni euro investito nella PSL si ottiene un rendimento (ROI) compreso tra 2,5 e 4,8 euro per la riduzione dei costi legati all’assenteismo.
Le misure di promozione della salute sono volte alla prevenzione dei rischi nei luoghi di lavoro, ma non sostituiscono una gestione adeguata della sicurezza e della salute. Non ha senso attuare un programma di PSL senza offrire, allo stesso tempo, un ambiente lavorativo sano e sicuro. La PSL è basata sulla cultura della salute garantendo in primo luogo il rispetto di tutti i requisiti giuridici. Quando si eseguono attività di PSL è necessario tenere conto sia dei fattori individuali che di quelli organizzativi. Nel Regno Unito, ad esempio, il comune di Dundee sta lavorando per migliorare la salute psicologica e fisica del personale impiegato nel dipartimento dei lavori sociali. Tra le iniziative prese vi sono state azioni a livello organizzativo, come le politiche a favore della famiglia, e azioni a livello individuale come il servizio consultorio a carattere confidenziale per i dipendenti e l’iscrizione sovvenzionata a club per dimagrire. Il programma ha già apportato dei benefici alla salute dei dipendenti, stimando un risparmio annuo di 165.000 euro in assenze per malattia attraverso la diminuzione di problemi legati allo stress, all’ansia e quelli di tipo muscoloscheletrici.
L’EU-OSHA ha da poco lanciato un nuovo portale web sulla PSL, compresi due nuovi bollettini con informazioni e consigli per datori di lavoro e lavoratori. Vi sono ad esempio le modalità per creare un ambiente lavorativo di sostegno volto a fornire informazioni, idee e incoraggiamenti su questioni relative alla salute, come ad esempio smettere di fumare. Il portale contiene inoltre risorse sulle buone pratiche, come ad esempio link utili e studio dei casi. http://osha.europa.eu/en/topics/whp

(

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Malati terminali curati a casa

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 luglio 2010

Se alcune malattie non si possono ancora vincere, la battaglia contro il dolore e la solitudine dei malati terminali fa registrare nuovi importanti traguardi. In meno di due anni dall’attivazione dell’assistenza domiciliare, avviata dall’Unità di Cure Palliative degli Ospedali Riuniti nel novembre 2008, sono duecento le persone, anche bambini, che hanno potuto trascorrere a casa le ultime settimane di vita, sorretti dall’affetto dei loro cari, senza rinunciare all’assistenza che avrebbero avuto in Hospice.
Un traguardo raggiunto anche grazie all’Associazione Cure Palliative, che da quando ha promosso la nascita dell’Hospice di Borgo Palazzo, finanzia ogni anno l’attività di personale specializzato. La donazione di quest’anno ammonta a 150 mila euro e sarà formalizzata

Posted in Politica/Politics, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I Circoli d’Italia del Sud

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 luglio 2010

Nei quartieri e nelle città italiane incomincia a maturarsi l’idea di un confronto, di misurarsi con un progetto capace di coinvolgere l’interesse e i bisogni della gente, di sentirsi in qualche modo dei protagonisti in casa propria, arbitri del proprio destino. Forse sta proprio qui l’iniziale successo che seguì le primarie con l’elezione diretta dei dirigenti politici di là dell’appartenenza ad un partito. Ma questa scelta ora non convince molto e il rischio che anche l’altro esperimento, quello dei “circoli di quartiere” se vogliamo non originale, in quanto vi sono stati dei precedenti, possa seguire lo stesso declino per colpa dei soliti elementi di disturbo. Credo che insieme dovremmo fare un passo indietro e chiarirci le idee su cosa intendiamo per politica. Una politica come strumento di aggregazione di forze sociali di varia estrazione ma votate alla ricerca del bene comune. Una politica come collante per maturare una volontà individuale e collettiva nel ricercare la soluzione dei problemi che partono dalla famiglia e si interfacciano con il resto del mondo. Se noi ci convinciamo, com’è giusto che lo sia, che lo stare insieme comporta interessi convergenti e conflitti d’interessi, va anche detto che dobbiamo essere educati a convivere con queste diversità mediandole. I quartieri delle città non sono tutti uguali. Possono presentare caratteristiche diverse come lo sono i quartiere dormitorio, con pochi o molti negozi, con un alto tasso di anziani o di giovani o di disoccupati, ecc. Ognuno di essi vuol  essere “governato” tenendo conto delle rispettive peculiarità. Dove sono in tanti coloro che si recano al lavoro il quartiere potrebbe animarsi in molte ore del giorno con la presenza di anziani  o anche di bambini in tenera età, di disoccupati, di badanti,ecc.. Nel loro insieme costituiscono una componente della società che avverte più il bisogno di comunicare, dello stare insieme. E allora ci chiediamo: i quartieri sono abilitati a questo rapporto con chi vi abita? E chi per lavoro si assenta per molte ore del giorno dalla propria zona è consapevole del come si vive nella sua strada e nell’isolato accanto e quali potrebbero essere i bisogni emergenti durante la sua assenza? Se noi vogliamo che la nostra casa, il nostro palazzo, la nostra strada e il nostro quartiere e poi tutti i quartieri della città ed oltre restino un luogo amico non possiamo sottrarci dall’interessarci e se troppo impegnati si sappia trovare la  persona giusta da delegare per la tutela dei comuni interessi. Da qui parte l’idea di un mandato da conferire a un fiduciario che diventa un consigliere di quartiere, un consigliere comunale e via di questo passo. Ma come si fa a fidarsi? Come si matura questa sorta di delega così come si affida a un ragioniere la contabilità della propria azienda? Lo si può fare in un solo modo: conoscendosi e avvalendosi dello strumento della verifica continua tra delegato e delegante. Ma questo significa prestare più tempo ed attenzione al mondo che ci circonda se vogliamo un ritorno valido. (A.R.)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Web – Tv e Decreto Romani

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 luglio 2010

Se è vero che l’AGCOM (Autorità per le garanzie nelle comunicazioni) emanerà un regolamento conseguente al decreto Romani introducendo un balzello di accesso di 3.000 euro per tutte le web tv, promettiamo battaglia per impedire che si metta il bavaglio anche su questo libero strumento d’informazione.Così  Giovanni D’Agata componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori, raccoglie l’appello di alcune emittenti sulla rete e ritiene che l’introduzione di una così iniqua barriera d’ingresso alla libera informazione che riescono a garantire le piccole emmittenti di internet è un ulteriore passo verso il regime mediatico che è ormai sotto gli occhi di tutti. E’ inevitabile, infatti, che la cesoia sulle web tv che andrà ad attuarsi non farà altro che avvantaggiare i grandi network e gruppi editoriali che già detengono la stragrande fetta del mercato dell’informazione. Giovanni D’Agata componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori, pur ritenendo utile una minima regolamentazione nel gran marasma generato dall’aumento vertigionoso di siti internet di ogni tipo e genere, invita l’AGCOM a prendere tutte le iniziative opportune al fine di evitare la repressione verso un così utile strumento di informazione istantanea e libera.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Obama e la fine del suo capitale politico

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 luglio 2010

Solo il ventidue percento dei californiani approva il lavoro di Arnold Schwarzenegger, il governatore del Golden State. Nel caso del presidente Barack Obama il quarantaquattro percento degli americani gli dà voti favorevoli.  Il contrasto dovrebbe far sorridere Obama ma solo qualche mese fa il suo tasso di approvazione era del sessantasette percento. Qualcosa non funziona dunque per il presidente degli Usa oltre che per il governatore della California.  Nel caso del secondo si tratta di un’anatra zoppicante dato che il suo mandato finirà a novembre. Per il residente della Casa Bianca si tratta di un’altra storia dato che è solo al secondo anno del suo mandato. Il calo di popolarità di Obama non riflette i suoi risultati legislativi. Nonostante la forte opposizione del Partito Repubblicano il presidente è riuscito a fare approvare importanti disegni di legge. A cominciare dallo stimolo all’economia di 862 miliardi di dollari. C’è poi stata la riforma sulla sanità e più recentemente la riforma finanziaria che dovrebbe evitare le crisi economiche regolando Wall Street e proteggendo i consumatori. Tutti questi successi legislativi sono dovuti al presidente Obama ma naturalmente anche al Partito Democratico che in grande misura ha votato favorevolmente. I voti repubblicani a questi sforzi legislativi si possono contare sulle dita di una mano. In linea generale il Partito Repubblicano si è dimostrato compatto nel suo tentativo di deragliare la politica legislativa di Obama.  Il calo di approvazione del presidente statunitense si deve quasi esclusivamente all’economia. Nonostante alcuni segnali di ripresa il numero di posti di lavoro non è ancora aumentato sufficientemente per ridurre la disoccupazione. Lo stimolo all’economia approvato l’anno scorso ha avuto degli effetti positivi. La maggior parte degli analisti credono che lo stimolo abbia salvato tre milioni di posti di lavoro. Ma è molto probabile che la misura dello stimolo sia stata insufficiente. Sono di questo avviso non pochi economisti tra i quali Paul Krugman, vincitore del Premio Nobel per l’economia l’anno scorso. Le elezioni di midterm che si terranno fra quattro mesi non sembrano dunque favorevoli ad Obama ed il Partito Democratico. Dato che non si tratta di un’elezione presidenziale il numero di partecipanti sarà più basso del solito. Solo questa ragione già favorisce il Partito Repubblicano dato che i membri del Gop si recano alle urne più regolarmente dei loro avversari. L’economia traballante aggiungerà ai problemi del partito di Obama. Ciononostante si tratta di elezioni locali ognuna delle quali ha le sue caratteristiche nonostante le ramificazioni nazionali. Se i repubblicani dovessero riottenere la maggioranza alla Camera dei Rappresentanti e al Senato si tratterebbe ovviamente di grossi grattacapi per Obama dato che la sua agenda politica sarebbe ancor più bloccata. Obama deve dunque sperare che l’economia si riprenda al più presto perché gli elettori spesso votano la situazione delle loro tasche. Durante incertezze economiche gli elettori cambiano direzione perché hanno poca pazienza specialmente nel mondo attuale. Obama potrebbe naturalmente giocare la carta di Ronald Reagan per cercare di spiegare le difficoltà economiche come il risultato di una politica con radici nell’amministrazione precedente. Ecco esattamente cosa fece Reagan nel 1982 quando il gipper dovette fare fronte ad una crisi economica subito dopo la sua elezione. Nel caso attuale Obama avrebbe tutte le ragioni per additare alle radici dei problemi nel passato considerando ciò che ha ereditato da George Bush: due guerre e un’economia all’orlo del precipizio. Obama potrebbe insistere su questo punto: ci sono voluti parecchi anni per sprofondare in questa crisi economica e ce ne vorranno parecchi per uscirne. Cambiare rotta per ritornare al clima politico del passato caratterizzato da tasse più basse per i ricchi non farebbe che peggiorare la situazione. Alla fine però Obama dovrà conquistarsi più capitale politico da sé stesso indicando i suoi successi invece dei fallimenti del suo predecessore. (Domenico Maceri)

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Italia del Sud: il prezzo di un riscatto

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 luglio 2010

Girolamo Foti detto Mirco delegato Co.Ce.R  organo di rappresentanza per oltre 350mila soldati in tutto il territorio nazionale vive e pensa al Sud. Ha cercato la via della coesione tra le tante forze sociali, civili e politiche che percorrono le sue strade ma ha compreso, ben presto, che occorreva uno strumento, più incisivo, più pragmatico, ma anche di più genuino: una forza che provenisse dal basso, che fosse l’espressione della volontà popolare, capace di uscire dalla logica di una politica che non riesce andare oltre i personaggi già noti, quasi sempre riciclati e che si dondolano tra un partito e l’altro ma privi di un serio progetto politico e di ampio respiro. Il popolo merita qualcosa di diverso perché la sua attesa è stata lunga e umiliante, perché le delusioni sono state forti, perché il quadro politico nazionale si sta fortemente deteriorando e i giochi che si intravedono tendono ancor più a mettere in ginocchio il sud del paese. Per Foti, a questo punto, vi è una sola opportunità: “Per avere il consenso è necessario sviluppare un progetto politico che parti dal basso, dalle periferie, dalle borgate del sud, tutti insieme a chiedere il recupero urbano e il decoro urbano, maggiore sicurezza e rispetto per i nostri cittadini, per il rilancio dell’imprenditoria per nuovi posti di lavoro e ancora rispetto e recupero dei nostri mari, delle nostre coste, sfruttamento del sole e dei venti con il fotovoltaico, riciclaggio dei rifiuti e raccolta differenziata, nel promuovere le attrazioni turistiche e d’arte, nell’investire sui prodotti artigianali e agro alimentari”. “Il SUD è ricco e su questo convincimento, afferma Foti, dobbiamo sfruttare al meglio le nostre ricchezze investire sulle infrastrutture dalle autostrade ai nuovi interoporti e al raddoppio della rete ferroviaria in Sicilia e Sardegna”. “Ma sia chiaro, soggiunge Foti, “a noi non interessano grandi progetti faraonici, ci appagano solo realizzazioni in tempo reale. E proprio per questo motivo lancio un appello al popolo meridionale e, soprattutto, ai “giovani”, “ai precari”, “ ai lavoratori”, “non fatevi ingannare dalle promesse facili, dai grandi partiti, dai vecchi riciclati della politica che per rinnovarsi inventano nuovi spot elettorali.” “Cestiniamoli come si fa con i rifiuti. Uniamo le nostre intelligenze, imitiamo “Solidarnosc” quando gli operai polacchi stanchi del reggine comunista di allora si ribellarono e si organizzarono per far valere i loro diritti e riscattare la Polonia e proprio gli operai per tanti anni governarono la Polonia come non ricordare il Capo officina Walesia presidente della Polonia o Lula operaio delle miniere oggi Presidente del Brasile e un contadino presidente dell’Uruguay, e un uomo nero primo presidente del paese più potente al mondo gli Stati Uniti d’America, storie diverse ma un solo comune denominatore “loro ci credevano alle imprese difficili” e per questo io mi rivolgo a voi “proviamoci”, “crediamoci”, “apriamo gli occhi e guardiamo avanti“, tutti insieme, coralmente per vivere da protagonisti i grandi problemi della nostra quotidianità. “Io, afferma Foti, da questo momento sono pronto. Posso anticipare sin d’ora che entro l’inizio del prossimo autunno intendo presentare un nuovo soggetto politico, per una valida alternativa alla sterile poltica degli annunci dei riciclati della politica, senza promesse o regalie o posti di lavoro ma solo impegno, sacrificio, e lotta sociale per riscattare il SUD. Non ci faremo ingannare da nessuno, per aprire una nuova pagina di storia. “Ora vediamo, conclude Foti, quanti sono i meridionali disposti a rispondere a questo appello e precisa: Da poco abbiamo depositato lo statuto e il logo del nuovo soggetto politico e la sua anima sarà quella che saprà esprimersi attraverso il parlamento virtuale del sud e i circoli del sud (laboratori di idee) che svilupperemo insieme programmi e strategie del nuovo soggetto. E siamo già in tanti, lo posso assicurare.”

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Italia campione europeo di deltaplano

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 luglio 2010

D’un soffio sull’Austria, l’Italia, già campione del mondo di deltaplano, vince anche il titolo europeo in nove combattute gare nei cieli di Ager (Catalogna, Spagna), villaggio situato nella valle omonima a nord della regione del Noguera, zona pre pirenaica. Presenti 22 nazioni per complessivi 91 piloti, alle spalle dell’Italia si sono classificate Austria e Svizzera. Gli austriaci hanno vinto oro ed argento individuali con Gerolf Heinrichs e Thomas Weissenberger, seguiti dall’ungherese Attila Bertok. Alessandro Ploner (Trento), campione del mondo in carica, ed Elio Cataldi (Vittorio Veneto, Treviso), i meglio piazzati tra gli azzurri. Facevano parte della squadra nazionale anche Christian Ciech, trentino trapiantato a Varese, Davide Guiducci di Reggio Emilia, Filippo Oppici di Parma, l’alto atesino Anton Moroder, campione italiano 2010, e Marco Borri di Biella. In particolare Ploner e Ciech si sono distinti vincendo una task ciascuno. Impegnativi i percorsi di gara, tra i 67 e 194 km, che si sono sviluppati nella valle di Ager, limitata a nord dalla catena del Montsec, a sud della
Sierra de Montcls, con il Coll d’Ares (1586 m) ed il monte Sant Alís (1675 m) quali cime più salienti. Il prossimo appuntamento per i piloti di deltaplano sarà dal 30 luglio al 8 agosto a Sigillo (Perugia) per le gare pre-mondiali, evento propedeutico ai campionati del mondo che si terranno nella stessa località e periodo nel 2011. Nel frattempo a Malcesine (Verona), nella cornice del lago di Garda, si è tenuta Adrenalina Splash, una festa di volo in parapendio organizzata dal Paragliding Malcesine, con aggiunta di esibizioni di bike trial, base jumper, musica dal vivo e buona cucina. Nella gara acro ha vinto il pilota locale Roberto La Fauci, secondo il tedesco Ralf Reiter e terzo un altro pilota del posto, Italo Miori. Gli atterraggi in acqua, con recupero di piloti ed attrezzature tramite quattro gommoni predisposti ad hoc, hanno divertito il pubblico presente, mentre chi non sbagliava terminava il suo volo lungo la riva del lago o su una zattera galleggiante.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dismissione e la valorizzazione delle caserme

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 luglio 2010

“La verità è che l’operazione prevista per la dismissione e la valorizzazione delle caserme è stata concepita solamente in termini speculativi. Per fare cassa si   decide non solo di alienare una parte importante del  patrimonio edilizio pubblico, ma  si rischia anche  di scaricare altro cemento in zone della città già fortemente edificate e congestionate, sollecitando ancora una volta gli appetiti  famelici della rendita fondiaria”. E’ quanto dichiara Giovanni Barbera, presidente del Consiglio del XVII Municipio ed esponente  del Prc-Federazione della Sinistra. “La dismissione di tale strutture dovrebbe essere utilizzata per risolvere i gravi problemi che affiggono la nostra città a partire dall’emergenza abitativa, al recupero degli standard urbanistici (verde, spazi  e servizi pubblici, ecc.), alla riqualificazione di quelle parti della città consolidate dal punto di vista urbanistico.  Per questi motivi, credo che sia necessario  che si apra un vero processo di partecipazione affinché i cittadini possano decidere, insieme all’amministrazione comunale e a quelle municipali, l’utilizzo di tali strutture. Anche per questi motivi il Consiglio del Municipio Roma XVII  ha deciso di esprimere il proprio parere negativo sulla delibera proposta dal Campidoglio” aggiunge Barbera.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola e università? Ci pensa il comune di Arielli

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 luglio 2010

In un periodo di generale difficoltà economica, il Comune di Arielli (Chieti) investe sull’istruzione per dare un aiuto concreto alle famiglie. Il Consiglio comunale ha, infatti, approvato una serie di interventi per sostenere i ragazzi del paese nel loro percorso di studi (alle superiori o all’università) e contribuire a pagare le spese scolastiche, dai costi di iscrizione all’acquisto dei libri di testo, dal materiale informatico alle spese di viaggio. Gli interventi – spiega il sindaco, Sandro Spella – sono distinti per chi consegue il diploma di scuola media, per chi conclude il percorso di studi alle scuole superiori e per l’iscrizione ai corsi universitari. Nel dettaglio, a tutti i ragazzi residenti ad Arielli dall’1 settembre 2009 che hanno conseguito o conseguiranno negli anni scolastici 2009/2010 e 2010/2011 il diploma di scuola secondaria di primo grado (scuola media), con una votazione di almeno 9/10, è concesso un contributo di 500 euro per l’acquisto di testi per il successivo anno scolastico o per il rimborso delle spese di viaggio sostenute per recarsi a scuola o per materiale informatico.
Ai ragazzi residenti dall’1 settembre 2009 che hanno conseguito o conseguiranno negli anni scolastici 2009/2010 e 2010/2011 il diploma di scuola secondaria di secondo grado (scuola superiore), con una votazione di almeno 97/100, è concesso un contributo di 1.000 euro per l’acquisto di testi scolastici per il successivo anno scolastico o accademico, o per l’iscrizione a un corso di laurea o di formazione superiore, o l’acquisto di materiale informatico, o per l’abbonamento a quotidiani o riviste.
Iscrizione a corsi universitari: ai ragazzi residenti dall’1 settembre 2007 che hanno conseguito o conseguiranno negli anni scolastici 2007/2008, 2008/2009, 2009/2010 e 2010/2011 il diploma di scuola secondaria di secondo grado – e vivono in un nucleo familiare di cui il beneficiario è parte con un valore ISEE del nucleo familiare pari o inferiore a 12.000 euro – è concesso un contributo di 1.000 euro per l’acquisto di testi scolastici per il successivo anno scolastico o accademico, o per l’iscrizione a un corso di laurea o di formazione superiore.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Manovra economica: niente per le piccole imprese

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 luglio 2010

«Discussa in meno di  48 ore e totalmente carente per le piccole medie imprese». Questo il giudizio sulla manovra espresso da Paola De Micheli – deputato e responsabile per le PMI del PD – sul sito di TrecentoSessanta, l’Associazione che fa riferimento a Enrico Letta. «Gli ultimi dati statistici sull’andamento del commercio al dettaglio nel nostro paese ci confermano – scrive la De Micheli sintetizzando gli emendamenti presentati a sua firma e alcune delle proposte migliorative del PD alla manovra di cui ha discusso oggi a Piacenza durante una conferenza stampa – come il comparto delle PMI sia uno tra i più bisognosi di intervento, mentre viene completamente trascurato dalla finanziaria. Per questo il Pd ha voluto formulare proposte concrete di sostegno, assecondando esigenze emerse anche dalle aziende. Abbiamo chiesto di nuovo la defiscalizzazione degli investimenti in tecnologia, la Tremonti ter, l’ennesima promessa di Berlusconi alla Marcegaglia e puntualmente non mantenuta. Abbiamo ripreso la dichiarazione di inizio attività, il provvedimento contenuto in una delle “lenzuolate” di Bersani. Abbiamo chiesto l’ampliamento delle piccole e piccolissime aziende che possano usufruire del cosiddetto “forfettone”, un prelievo fiscale forfettario, spostando gradualmente da 30mila a 70mila il tetto del fatturato. Infine abbiamo avanzato l’idea del credito d’imposta per i laboratori e i centri di ricerca che fanno innovazione».  «Queste sono solo alcune delle proposte concrete – conclude Paola De Micheli – che il Partito Democratico ha presentato e che tuttavia, vista l’intenzione del governo di mettere la fiducia, non troveranno purtroppo ascolto. Si tratta di provvedimenti sostenibili che contribuirebbero a cambiare il segno di una manovra, che si annuncia come inefficace per il rilancio dell’economia e una mannaia per gli enti locali».

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

XVII Festival teatro medievale e rinascimentale

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 luglio 2010

Anagni (FR)  29 luglio 2010 – ore 12 Piazza Guglielmo Marconi  Palazzo Comunale – Sala della Ragione Saranno presenti: Dott. Carlo Noto – Sindaco del Comune di Anagni Avv. Daniele Natalia – Vicesindaco e Assessore alla Cultura del Comune di Anagni Giacomo Zito – Direttore artistico del festival Teatro Medievale e Rinascimentale Arch. Peppino Scandorcia – Direttore tecnico del Festival e Presidente della Associazione Pro Loco di Anagni Prof. Gaetano D’Onofrio – Direttore teorico-critico del Festival Teatro Medievale e Rinascimentale Seguirà brindisi Anagni è nota come la città dei Papi, per aver dato i natali a numerosi pontefici e per essere stata a lungo residenza papale, ed in particolare il suo nome è legato alle vicende di papa Bonifacio VIII e all’episodio noto come lo schiaffo di Anagni. Ma da molti anni il prestigio della città è legato anche alla sua cultura rinascimentale: nel cuore storico della città, in ogni pittoresco angolo dotato di suggestive scenografie naturali, ha luogo il Festival di Teatro Medievale e Rinascimentale, prima ed unica manifestazione europea rivolta interamente a questo settore. Ideata e curata artisticamente per molto tempo dal Prof. Federico Doglio, primo docente in Italia ad aver istituito una cattedra di storia del teatro, la rassegna, dallo scorso anno, è diretta dal regista Giacomo Zito che, in occasione della sua diciassettesima edizione, ha preparato un calendario di assoluta qualità in rispettosa linea con gli eventi passati che, tra l’altro, hanno ispirato vere e proprie lezioni e seminari in alcune università italiane. Tra gli interpreti degli spettacoli, in scena dal 23 al 29 agosto 2010, si segnalano Roberto Herlitzka e Lello Arena, Mario Scaccia, Antonella Elia, Fabrizio Gifuni e Sonia Bergamasco, insieme a compagnie teatrali specializzate in questo specifico settore storico e a banditori e giullari che opereranno autentiche street performance medievali nei vari luoghi della città.
Notizia pervenuta il giorno 27/7/2010 ore 8,56 a.m.Si informa che per motivi tecnici la conferenza stampa relativa al Festival di Teatro Medievale e Rinascimentale di Anagni, prevista giovedì alle ore 12, è stata rinviata a data da destinarsi.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Digitale terrestre

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 luglio 2010

Switch-off nord Italia: Adiconsum contraria al rinvio Adiconsum ha scritto al Presidente Corrado Calabrò per chiedere conferma o smentita delle voci sul rinvio dei prossimi switch-off nel Nord Italia. Sembra, infatti, che la recente delibera adottata dall’Autorità relativa al piano nazionale di assegnazione delle frequenze per la radiodiffusione televisiva in tecnica digitale, richieda, per la sua attuazione pratica, l’istituzione di tavoli tecnici territoriali e quindi di un periodo lungo che di fatto renderà impossibile il rispetto delle date degli switch-off già annunciati alla popolazione del Nord Italia.
Adiconsum ritiene che Agcom debba fare tutti gli sforzi necessari, anche con un eventuale lavoro supplementare nel periodo estivo, per far rispettare il calendario dei prossimi switch-off, visto che ci troviamo di fronte ad un cambio tecnologico epocale che non può sopportare modifiche di programma, senza ripercussioni su tutti i componenti della filiera della tv digitale. Anche Agcom, a suo tempo, ha deliberato le date di switch off. Pertanto con la delibera sull’assegnazione delle frequenze avrebbe dovuto tener presente i tempi necessari per l’attuazione, senza creare modifiche al calendario.
A tale scopo Adiconsum chiede l’urgente convocazione del tavolo permanente con le associazioni consumatori, per conoscere le decisioni prese e concordare le eventuali azioni da intraprendere a tutela dei consumatori/utenti.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rapporto sullo stato dell’agricoltura

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 luglio 2010

Roma, 27 luglio 2010 ore 10.00, Sala Cavour del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, Via XX settembre 20  Agile strumento di analisi del sistema agroalimentare nazionale, il Rapporto sullo Stato dell’Agricoltura, ormai alla settima edizione, verrà presentato dall’INEA il 27 luglio alle ore 10, presso la Sala Cavour del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, Via XX settembre 20. La crisi economica, la volatilità dei prezzi delle commodity agricole, i rapporti di filiera, i mutamenti della PAC e la competitività del settore sono solo alcuni dei temi centrali, affrontati all’interno del Rapporto.  Partendo dallo scenario internazionale, attraverso un’attenta analisi delle dinamiche dell’economia mondiale, il Rapporto prende in esame le ripercussioni verificatesi in Italia, anche attraverso l’osservazione dei principali indicatori economici del sistema agricolo e agroalimentare italiano. Il 2009, infatti, per l’economia italiana è risultato essere particolarmente complesso a causa della consistente riduzione del PIL, in termini reali (-5% dati ISTAT), che è stata influenzata dalla contrazione del valore aggiunto di tutti i principali comparti produttivi. Il settore primario (per l’intera branca agricoltura, silvicoltura e pesca) mostra nel 2009 una flessione, a prezzi correnti, di ben 11,5 punti percentuali del valore aggiunti. La fotografia del primo trimestre del 2010 indica un miglioramento, con un incremento generalizzato del valore aggiunto per tutti i settori economici, particolarmente per il comparto agricolo con una crescita del 3,8%.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Prima edizione di ManiFESTAti

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 luglio 2010

Roma 1 – 5 settembre 2010 | 17.00 – 24.00 L.go Dino Frisullo ex Mattatoio Testaccio  Città dell’Altra Economia Ingresso libero. L’evento è nato per promuovere sul territorio le attività di Mani Tese legate ai progetti di cooperazione allo sviluppo nel Sud del mondo e alle iniziative di promozione e sensibilizzazione della sostenibilità sociale, economica e ambientale nel Nord del mondo.
ManiFESTAti si articolerà su diversi momenti e attività:Mercatini dell’usato, Artigianato dal Sud del mondo, laboratori di Ricicl-arte, Sfilata vintage, Consumo responsabile, Animazione e laboratori per bambini, Mostre fotografiche, Incontri su cooperazione ed economie solidali.
Live concert
Venerdì 3 settembre ore 21.20 –  VALLANZASKA – intro CITIZEN KANE  ore 20.30
Sabato 4 settembre ore 21.20 –  BRUNORI SAS  – intro  BANDA CHICO  ore 20.30

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Epoetina teta per la cura dell’anemia renale

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 luglio 2010

Un’efficacia dimostrata già a bassi dosaggi, con la comodità di una sola somministrazione alla settimana, per via sottocutanea. Sono questi i vantaggi che offre epoetina teta (Eporatio®), un nuovo farmaco sviluppato e prodotto da ratiopharm, nel moderno stabilimento biotecnologico di ULM, Headquarter della multinazionale tedesca.  Eporatio®, la nuova eritropoietina disponibile da pochi giorni anche in Italia, ha ricevuto a ottobre 2009 l’approvazione dell‘EMA per tutti i Paesi UE ed è indicata per il trattamento dell’anemia associata a chemioterapia e dell’anemia renale, nei pazienti in predialisi e dialisi. Ottenuta mediante la tecnologia del DNA ricombinante, epoetina teta agisce nell’organismo in modo analogo all’eritropoietina umana, l’ormone secreto dai reni per stimolare la produzione di globuli rossi. L’autorizzazione all’immissione in commercio è stata concessa dall’Autorità regolatoria europea sulla base dei risultati positivi degli studi clinici di confronto tra epoetina teta ed epoetina beta, nelle due indicazioni principali. Dai trial è emerso che i due farmaci sono ugualmente efficaci; la terapia con Eporatio® si è inoltre rivelata sicura e non ha dato problemi di immunogenicità.
Negli studi condotti su oltre 500 pazienti oncologici con anemia, in corso di trattamento chemioterapico, i ricercatori hanno utilizzato per epoetina teta un nuovo schema posologico, partendo con una dose d’attacco più bassa, pari a 20.000 UI a settimana per il primo mese, e aumentando successivamente il dosaggio a 40.000 UI, solo se il paziente non rispondeva alla terapia. Questo protocollo ha consentito di ridurre di circa il 25% la quantità di farmaco somministrata ai pazienti, rispetto al gruppo trattato con epoetina beta.
Nel trattamento dell’anemia renale, Eporatio®è stato studiato su più di 1.000 pazienti: per somministrazione sottocutanea nei pazienti non ancora dializzati e per somministrazione endovenosa in quelli in emodialisi. Nella prima fase degli studi, cosiddetta “di correzione”, il farmaco si è dimostrato molto efficace nei soggetti non trattati in precedenza con altre epoetine. Nella fase di mantenimento, è stato possibile trasferire i pazienti da una terapia con epoetina beta a una con epoetina teta a parità di efficacia e mantenendo il medesimo dosaggio.
Sia nei pazienti oncologici che in quelli con anemia renale, epoetina teta è stata approvata anche per somministrazione sottocutanea, contrariamente alle epoetine biosimilari alfa e zeta, che nell’anemia renale non vantano al momento questa via di somministrazione. Può inoltre essere iniettata sottocute una sola volta a settimana, garantendo la stessa efficacia della somministrazione trisettimanale, con un beneficio in termini di compliance per il paziente e di riduzione dei costi associati alla terapia.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fiuggi family festival: film tv “Agata e Ulisse”

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 luglio 2010

Al Fiuggi Family festival, è  il turno della proiezione in anteprima nazionale del nuovo film per la tv di Maurizio Nichetti, “Agata e Ulisse”. In sala, tra il pubblico anche il regista. La nuova fiction targata Mediaset segna, a due anni di distanza da “Dr. Clown”, il ritorno di Nichetti dietro la macchina da presa. Prodotta da Italian International Film per Medusa Fiction “Agata e Ulisse” è una commedia family, interpretata da Elena Sofia Ricci nel ruolo di Agata, una strega molto particolare. Protagonista maschile, Antonio Catania, nel ruolo di Ulisse, docente universitario la cui missione è smascherare gli inganni di presunti maghi e finte fattucchiere. Grande debutto, oggi alle 15, anche per il primo film internazionale in concorso, “The magic tree” (Polonia 2009), fantasy del regista polacco Andrzej Maleszka, con Maja Tomawska, Filip Fabis e Adam Szczególa. Il lungometraggio racconta la storia di tre bambini, figli di musicisti squattrinati che si imbattono in una misteriosa sedia, costruita con il legno di un albero magico in grado di realizzare ogni desiderio. Grazie alla scoperta, i piccoli si imbatteranno in una serie di curiose avventure. Per i più piccoli, Cartoon Network, il canale televisivo per ragazzi della Turner Italia, presenta oggi il cartoon “Bolt. Un eroe a quattro zampe” (Usa 2008), del regista Chris Williams. A seguire la proiezione del cartone animato “Dragon Trainer” (Usa 2010) diretto da Chris Sanders e Dean De Blois. In programma anche la proiezione del docufilm “Matteo Ricci – Un gesuita nel regno del Drago”. Raccontato da Gjon Kolndrekaj, la pellicola fa rivivere sullo schermo, a quattrocento anni dalla sua morte, l’esperienza di vita del gesuita maceratese Matteo Ricci, pioniere, nell’antica Cina, dell’incontro tra popoli e fedi diverse. In attesa dell’anteprima di “Agata e Ulisse”, il sipario del Teatro delle Fonti si aprirà, alle 17, sulle note di Fryederyk Chopin, nel concerto eseguito dal pianista Marek Szlezer.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Diarrea del viaggiatore

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 luglio 2010

La Diarrea del Viaggiatore é la sindrome clinica più frequente nei viaggiatori internazionali. Studi epidemiologici recenti hanno dimostrato che essa interessa dal 20 all’80% dei viaggiatori internazionali che si recano in paesi del Medio-Oriente, dell’Africa, del continente indiano, del Sud Est Asiatico e dell’America latina ( 1 su 5, 4 su 5 a seconda dei diversi studi). La diarrea può essere associata a nausea, vomito, crampi addominali e febbre. Vari batteri, virus e parassiti sono responsabili della Diarrea del Viaggiatore, ma i batteri sono responsabili della maggior parte dei casi, in particolare l’Escherichia Coli Enterotossica (ETEC). I viaggiatori devono prestare grande attenzione a tutti gli alimenti e bevande compresi quelli serviti negli hotel e nei ristoranti di qualità al fine di ridurre il rischio di contrarre la Diarrea del Viaggiatore o di contrarre altre malattie trasmesse da cibo ed acqua contaminati come l’Epatite A, il Colera e la Febbre tifoide.
Il rispetto delle norme di sicurezza alimentare rappresenta la misura più efficace di prevenzione:
– evitare il cibo che è stato tenuto a temperatura ambiente per parecchio tempo, come il cibo dei buffet e quello dei venditori ambulanti
– evitare gli alimenti crudi ad eccezione della frutta e della verdura che possono essere sbucciate o pelate personalmente dal viaggiatore
– bere solo acqua imbottigliata, evitare il ghiaccio e non lavarsi i denti con acqua non potabile
– No a uova crude o insufficientemente cotte
– No a gelati di origine dubbia, compresi quelli venduti per strada
–  In certi paesi del Centro e Sud America o dell’Asia il pesce ed i crostacei possono contenere tossine pericolose
–  Attenzione al latte. Bollire quello non pastorizzato.
Pur essendo di buon senso, le norme di sicurezza alimentare vengono rispettate poco anche da persone colte ed avvedute. In uno studio della nostra Società Italiana di Medicina del Turismo (2009), il 39% dei medici italiani ammetteva di aver commesso almeno un errore alimentare durante un viaggio all’estero. Un’altra misura di prevenzione contro la Diarrea del Viaggiatore è rappresentata dalla vaccinazione anticolerica, in quanto il vaccino in uso anche il Italia (Dukoral) fornisce una protezione crociata nei confronti dell’Escherichia Coli Enterotossica, responsabile dell’80% dei casi di Diarrea del Viaggiatore. Altri importanti vaccini contro gravi malattie causate da cibo e bevande sono quelli contro l’Epatite A e la Febbre tifoide . Nei casi in cui la diarrea persista anche al ritorno, occorre effettuare l’esame colturale delle feci e le necessarie indagini emato-chimiche per escludere patologie come amebiasi, giardiasi e brucellosi. (Walter Pasini Presidente Società Italiana di Medicina del Turismo)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »