Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 25

Lotta alla criminalità organizzata

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 agosto 2010

“La lotta alla criminalità organizzata deve essere uno dei punti fondamentali di un Governo che intende costruire la propria base sociale sulla legalità, ecco perché non ci sono barriere ideologiche o posizioni da difendere quando in ballo c’è la sicurezza del Paese. Ed è per questo motivo che il COISP, pur mantenendo delle posizioni assai critiche sull’azione dell’Esecutivo Berlusconi per quanto riguarda il rapporto con il Comparto Sicurezza, non può che compiacersi dell’azione bipartisan del Senato”. Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp – il Sindacato Indipendente di Polizia – esprime soddisfazione per l’approvazione in Senato con 289 voti favorevoli del disegno di legge delega al governo l’adozione di un codice che contiene nuove misure di contrasto alla mafia. “E’ un messaggio importante quello che passa alla comunità intera – dice Franco Maccari – perché il voto favorevole è stato espresso da tutti i gruppi. Apprezziamo inoltre le parole del Presidente del Senato, Renato Schifani, il quale ha detto in aula che “la legalità non è esclusiva di qualcuno, ma un patrimonio di tutti quelli che sono in politica”. Siamo perfettamente d’accordo con lui e lo ripetiamo: siamo intellettualmente tanto onesti da riconoscere i meriti di un’azione che deve essere di contrasto duro alla criminalità organizzata, però vogliamo ricordare che la lotta si porta avanti con un esercito ben attrezzato fatto di uomini e mezzi”. “Ecco perché – conclude il Segretario Generale del Sindacato Indipendente di Polizia – chiediamo ancora una volta che il Governo si renda conto che da una parte purtroppo esiste un antistato molto più veloce dello Stato per i potenti mezzi che ha a disposizione e dall’altra l’intero Comparto Sicurezza è arrivato al limite della sopravvivenza dal punto di vista del trattamento contrattuale che viene riservato alle Forze dell’Ordine, ma anche dalla scarsa attenzione verso la carenza di dotazioni umane e di mezzi soprattutto in zone che, dal punto di vista della criminalità sul territorio, risultano essere davvero di confine”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: