Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 312

Uve buone ma maturazione un po’ in ritardo

Posted by fidest press agency su martedì, 10 agosto 2010

La produzione delle uve, in Friuli Venezia Giulia, si manterrà ai livelli del 2009, con una buona qualità dei vini grazie anche alle escursioni termiche di questi giorni d’agosto, uno stato fitosanitario della vegetazione altrettanto buono e una richiesta di Prosecco in sensibile crescita. È questo il quadro che emerge raccogliendo i pareri dei responsabili delle cantine di Confcooperative del Friuli Venezia Giulia, distribuite su tutto il territorio regionale e che offrono un quadro rappresentativo della situazione poiché trasformano il 40 per cento delle uve vendemmiate (80 per cento doc): dal Collio alle Grave.Anche dalla Cantina di Casarsa, le previsioni coincidono. «La quantità di uve raccolte sarà più o meno la stessa del 2009 – aggiunge Denis Ius, presidente de La Delizia -. Pure dalle nostre parti non segnaliamo problemi particolari relativi alle grandinate. Dal punto di vista del mercato, invece, in questi ultimi tempi c’è una continua riduzione della richiesta di vini rossi, una tenuta dei bianchi e una significativa crescita del Prosecco».Una diminuzione della produzione di uve a bacca rossa viene segnalata da Mauro Meneghin, direttore della Cantina produttori di Codroipo, da Johnni Turato, direttore della Cantina di Rauscedo e da Luigi Antiga, direttore delle cantine di Sacile e Ramuscello: «L’inverno freddo ha danneggiato sensibilmente parecchi vigneti di Pinot grigio e Merlot e, in modo particolare, i nuovi impianti in cui si è immediatamente provveduto a sostituire le barbatelle». Tutte le cantine, compresa la San Giorgio di San Giorgio alla Richinvelda (presieduta da Claudio Truant), segnalano la forte domanda di Prosecco che, in questo momento, è decisamente l’uva trainante. «Sicuramente è l’uva più pagata – sottolinea Mauro Meneghin -. Infatti, si trattano i grappoli a 0,75-0,90 euro al chilo: in assoluto il prezzo più alto del nostro mercato». A Confcooperative Fvg aderiscono 8 cantine sociali con 2.500 soci, per 5.500 ettari di vigneti, 630mila quintali di uve raccolte, 440mila ettolitri di vino (60 per cento doc), 148 addetti e 64 milioni di euro di fatturato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: