Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 338

Roma: Potatura estiva alberi

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 agosto 2010

«Il programma estivo di potature degli alberi non è nocivo ed è mirato solo ad un alleggerimento delle chiome». Lo afferma Tommaso Profeta, direttore del Dipartimento Tutela ambientale e del Verde, in merito alle perplessità che, ciclicamente, vengono sollevate sugli interventi estivi di potatura che il Servizio giardini del Comune opera regolarmente in estate sugli alberi più a rischio.
«Il programma – spiega Profeta – è iniziato lo scorso 19 luglio e si concluderà il 30 agosto e riguarderà un totale di oltre 800 essenze (tra pini e platani) di “prima forza” potati e messi in sicurezza. I giardinieri comunali hanno già realizzato la “rimonda” dei pini di via Prenestina e via Palmiro Togliatti oltre che dei platani di viale Regina Margherita e viale Liegi. Dopo gli interventi sui platani di viale delle Milizie, ora in corso, le operazioni si concluderanno con la potatura, già in parte realizzata, dei platani di viale Giulio Cesare e di viale Angelico». «Si tratta di interventi necessari soprattutto a garantire la stabilità delle essenze vegetali – chiarisce Profeta – che comportano un alleggerimento delle chiome per mantenere l’architettura delle essenze arboree e scongiurare il pericolo di schianti e le interferenze con i cornicioni e le facciate dei palazzi. Le piogge autunnali, infatti, appesantiscono fortemente il fogliame, aggravando i rischi di rottura delle branche o di caduta dell’intera pianta, nei casi di alberi fortemente antropizzati o anziani». «In quest’ottica – prosegue Profeta – speriamo di chiarire una volta per tutte le perplessità ciclicamente sollevate circa l’opportunità di questi interventi estivi. Il periodo più idoneo, infatti, per le potature degli alberi spoglianti è da novembre a fine marzo, quando è possibile effettuare interventi più severi. Nel periodo estivo, per effetto del caldo, le piante sono in quasi totale riposo e i nostri interventi sono rivolti al prelievo di un terzo della vegetazione in modo da limitare la traspirazione naturale che è dannosa per la pianta. Si aggiunga che il primo dovere che questa Amministrazione intende perseguire è quello di garantire la sicurezza dei cittadini, realizzando le potature di sicurezza e approfittando dell’assenza di traffico svolgendo un accurato monitoraggio delle essenze più antropizzate». «Per garantire la sicurezza, dunque, quest’estate abbiamo impegnato ogni giorno 40 giardinieri di ditte specializzate e 10 giardinieri comunali – conclude Tommaso Profeta – con cantieri che operano contemporaneamente anche su sei alberate diverse, in modo da intervenire con rapidità e la massima efficacia».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: