Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

A ottobre torna «Una Lezione di …vita»

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 agosto 2010

Venti incontri, tra ottobre e maggio, per sensibilizzare gli studenti delle scuole superiori sui comportamento responsabili e la donazione degli organi. E’ questo l’obiettivo della settima edizione di “Una Lezione di… Vita”, che partirà con la ripresa della scuola, forte dei numeri dello scorso anno: mille studenti, provenienti da 15 tra licei e istituti della provincia. Tredici lezioni si sono svolte in ospedale, con la visita anche del reparto di Terapia Intensiva, e otto hanno invece raccolto più classi nelle sedi scolastiche.  «Non è alta solo la partecipazione, ma anche il gradimento dell’iniziativa –spiega Mariangelo Cossolini, Coordinatore al prelievo e trapianto d’organi della provincia di Bergamo -. I questionari compilati dai ragazzi segnalano un giudizio tra buono e ottimo per il 94% degli studenti e per il 96% dei professori, mentre sul fronte dell’apprendimento il 98,5% risponde correttamente alle domande e questo significa che il messaggio è passato». Gli unici appunti riguardano l’impegno richiesto, che alcuni considerato eccessivo.  Quattro ore molto dense per imparare cose che – a detta degli stessi ragazzi – prima non si conoscevano: come e perché si può scegliere di donare gli organi, ma anche l’influenza negativa di alcol e droghe sulla guida, il ruolo di medici e infermieri in ospedale e nel servizio di Emergenza urgenza gestito dal 118 e dall’Agenzia regionale dedicata (Areu). Informazioni tecniche e scientifiche a cui si aggiunge un risvolto umano, grazie alla testimonianza dei trapiantati e la visita alla Terapia Intensiva. Nell’Unità diretta da Gianmariano Marchesi, i giovani incontrano, forse per la prima volta, la sofferenza dei malati, la pazienza e la speranza dei parenti, ma anche la preparazione e la determinazione del personale.  Tanto che uno degli studenti ha commentato, nel questionario: «Ho cambiato opinione riguardo alla mia futura scelta universitaria, prima non avevo considerato una professione sanitaria».  Il format dell’iniziativa è ormai consolidato: un video introduce i temi della lezione, poi la parola passa alla Direzione medica degli Ospedali Riuniti e alla Polizia Municipale, per commentare rispettivamente i dati forniti dall’Asl sui rischi legati alla guida sotto l’effetto di alcol e droghe e il tema degli incidenti stradali. Come comportarsi in caso d’incidente per richiedere assistenza e quali cure vengono prestate viene illustrato dal personale del 118, per passare poi a parlare di donazione d’organi, l’ultima opzione quando tutti gli sforzi dei medici sono risultati vani. Chiudono questa carrellata le testimonianze di alcuni trapiantati, in collaborazione con Aido e altre associazioni, e la visita alla Terapia Intensiva.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: