Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Archive for 20 agosto 2010

Chitarre sul lago d’Orta e oltre…

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 agosto 2010

Lago d’Orta da Nord a Sud. Sabato 21 a Casale Corte Cerro, nel Cortile delle Scuole si esibirà Paolo Giordano, “storico” campione del chitarrismo Italiano, mentre Domenica 22 la carovana di Un paese a sei corde si sposterà a Gozzano, nel Cortile del Municipio per offrire la scena a Bob Bonastre, dallo stile coinvolgente ed assolutamente personale. I concerti, come sempre sono a ingresso gratuito e avranno inizio alle ore 21,00.
22 agosto Gozzano cortile Municipio Bob Bonastre: Se il jazz, il rock e la musica contemporanea appartengono alla sua cultura, il suo lavoro sulla chitarra con corde di nylon gli ha aperto una nuova direzione, nella quale il sound è¨ importante tanto quanto la nota. Bob Bonastre, chitarrista eclettico di origine Franco Spagnola, vive a Parigi.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pino Daniele per “il Circuito del mito”

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 agosto 2010

Segesta 22 Agosto nell’Anfiteatro di Segesta, la nota rassegna di eventi musicali, teatro e spettacolo voluta dall’Assessore regionale al Turisimo Nino Strano e diretta da Giancarlo Zanetti, porta in scena la prima, attesissima tappa siciliana della tournée estiva di Pino Daniele con il suo “Electric Jam tour 2010”.  L’Electric Jam Tour 2010, partito il 14 luglio da Brescia, nella precedente edizione aveva varcato l’Oceano approdando in America e in Canada. Il cantautore italiano ha suonato nel leggendario Apollo Theatre di New York, tempio del soul americano, gia’ ‘teatro’ delle prime esibizioni di James Brown e di altri artisti di prima grandezza del panorama black e il 26 giugno scorso ha partecipato al festival “Crossroad Guitar 2010” organizzato da Eric Clapiton al Toyota Park di Chicago, suonando assieme a B.B. King, Joe Bonamassa e Robert Randolph.
L’Electric Jam Tour 2010 vede il bluesman interpretare brani del suo più classico repertorio come “Je so’ pazzo” e pezzi più recenti contenuti negli ultimi due dischi gemelli usciti lo scorso anno “Electric Jam”, e “Acoustic Jam”, primo fra tutti il singolo “il sole dentro di me” realizzato con il rapper Alessandro Aleotti in arte J-Ax, ex Articolo 31.  Questo tour estivo lo vede impegnato in una dimensione piu’ intimista e strumentale, che lascera’ grande spazio in scaletta all’improvvisazione e alla ricerca di nuove sonorità. Pino Daniele è accompagnato da Rino Zurzolo al basso e contrabbasso, Gianluca Podio al piano e alle tastiere, Agostino Marangolo alla batteria.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Elezione di Miss Piemonte 2010

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 agosto 2010

Orta San Giulio 20 agosto 2010 per l’elezione di Miss Piemonte 2010: la reginetta della body art Natali Grunska e l’ormai famosa Amanda De Mar saranno le madrine d’eccellenza del piccolo lago piemontese. Porteranno ancora una volta la loro testimonianza sul palco di Piazza Motta, in uno dei luoghi più suggestivi e incantevoli d’Italia.  I nomi di Amanda e di Natali sono legati da tempo al concorso e al territorio: l’anno scorso le due ragazze si sono fatte portavoce del territorio a Salsomaggiore Terme, regalando un’insolita performance di body art alla patron di Miss Italia Patrizia Mirigliani, in occasione delle finali nazionali del concorso.
Non saranno però questi i soli ingredienti dell’evento di stasera: il Consorzio Cusio Turismo, organizzatore dell’ultima tappa piemontese del concorso, ha pensato di regalare a cittadini e turisti che affollano il territorio in questo periodo un vero e proprio Miss Day, una giornata ricca di iniziative interamente dedicata alle aspiranti reginette. Si parte dal mattino: le ragazze arriveranno all’Hotel San Rocco di Orta verso le ore 11, dove si concederanno qualche ora di sole a bordo piscina incontrando curiosi e fan. Nel pomeriggio si sposteranno in battello verso il camping Punta di Crabbia, a Pettenasco, per poi tornare a Orta solo dopo una breve visita all’isola di San Giulio, località turistica tra le più affascinanti e rinomate del Piemonte. A Orta il Consorzio Cusio Turismo darà vita al trenino delle miss, curiosa iniziativa che consentirà alle ragazze di visitare il borgo e di incontrare da vicino i cittadini. “Ma il clou di questo Miss Day è atteso in serata – spiega il presidente del Consorzio Cusio Turismo Andrea Giacomini, ideatore di numerose manifestazioni per la promozione del lago – quando la piazza, a partire dalle ore 21 ospiterà l’elezione dell’ambito titolo di Miss Piemonte. Oltre alle ragazze, sul palco saliranno anche grandi chef, campioni dello sport, artisti e scrittori. Sarà una vera e propria sfilata delle eccellenze, come del resto è nel nostro stile”. Non mancheranno infine le consuete fasce di Miss Lago d’Orta, Miss Consorzio Cusio Turismo e Miss Isola di San Giulio, a testimoniare il legame tra il territorio e il concorso. “Sul lago d’Orta, il fascino delle miss incontra l’armonia dei luoghi e del paesaggio, in un connubio ideale tra bellezza interiore ed esteriore” conclude Giacomini, organizzatore della finale assieme all’agente regionale Vito Buonfine. Non a caso la visita all’isola di San Giulio, dove le aspiranti Miss Italia sperano di incontrare madre Anna Maria Canopi, badessa del monastero di clausura che già l’anno scorso lasciò alle ragazze un messaggio di vita particolarmente toccante. (andrea giacomini)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Festival dei Sensi

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 agosto 2010

Martina Franca 20 agosto alle ore 19 seconda edizione. L’inaugurazione nella piazza dell’Immacolata con “Lucìa” e l’Orchestra della Magna Grecia.  L’attesa seconda edizione, promossa dall’associazione Iter Itria in collaborazione con l’Università di Bari, verrà inaugurata n alla presenza dei rappresentanti istituzionali della Regione Puglia oltre che delle Province e dei Comuni coinvolti. A fare bella mostra di sé ci sarà il simbolo dell’edizione 2010, “Lucìa”, il primo prototipo di cassa armonica moderna progettato appositamente per il Festival dagli architetti Pierangelo Caramia e Lorenzo Netti e realizzata dalla storica azienda di luminarie Faniuolo di Putignano. Lucìa è una reinterpretazione in chiave moderna di un elemento della tradizione utilizzato come palco dalle bande musicali nelle feste patronali del Sud. Su questa elegante giostra luminosa si esibirà l’Orchestra della Magna Grecia diretta per la prima volta dal M° Tenente Colonnello Leonardo Laserra Ingrosso e trasformata per l’occasione in una “Symphonic band”. A corredo della cassa armonica, che rimarrà esposta per tutta la durata del Festival, sarà possibile visitare due mostre che ripercorrono la storia di questa straordinaria architettura della festa e l’iter che ha portato alla nascita di “Lucìa” (Cisternino, Torre Civica e Locorotondo, Chiesa di Sant’Anna).
Tra i protagonisti della prima serata Giulio Giorello, uno dei più autorevoli ed eclettici filosofi europei, epistemologo e firma delle pagine di cultura del Corriere della Sera, che parlerà di “Sensi, lussuria ed evoluzione” alla Masseria Montereale a Cisternino (ore 24). Appuntamento con la scienza con Ruggero Pierantoni, biofisico e studioso del rapporto tra percezioni, architettura e letteratura, che terrà una curiosissima lezione su come è cambiato il modo di raffigurare i liquidi: dall’acqua dei primi battesimi al sangue dei più recenti telefilm (Martina Franca, Oratorio della Confraternita dei Nobili, ore 20,30) e Semir Zeki, docente di Neurobiologia all’University College di Londra e uno dei pionieri negli studi sul cervello visivo, che condurrà il pubblico in un viaggio tra i capolavori incompiuti dell’arte, dalle sculture di Michelangelo ai dipinti di Cézanne (Locorotondo, Parco del Vaglio, ore 22,30). Brizio Montinaro, attore e saggista, che ha lavorato con alcuni dei più grandi maestri del cinema europeo tra cui Franco Zeffirelli e Luigi Comencini, terrà un’intrigante lezione dal titolo “La prima volta che ti ho vista” con letture di brani di prosa e poesia greca, grica e latina in cui il “vedere” è parte fondamentale del sentimento dell’amore (Martina Franca, Chiostro di San Domenico, ore 22,30).

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Clothes Throw event at The Racquet Club

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 agosto 2010

The X Factor outfits will be auctioned at the Clothes Throw event at The Racquet Club, Liverpool, this October with some items also being auctioned online. The Clothes Throw will be hosted by British designers Kirsty Doyle and Benna Harry who will give style talks on each of the items whilst they are modelled on the catwalk for guests to bid on.    X Factor winner Alexandra Burke has given a black Ed Hardy by Christian Audigier dress and judge Dannii Minogue has given a multi-coloured Orion dress which she wore on Gok’s Fashion Fix. This years X Factor is due to start on Saturday and last year’s X Factor finalists have all signed an Imagine Appeal t-shirt for the auction. The charity is also seeking designer clothes donations from anyone who has a piece in their wardrobe they no longer wear for the pop-up shop. Famous Liverpool boutique Cricket is donating and Kirsty Doyle has donated a designer experience day where the winner can choose something from her collection at her exclusive boutique store in Liverpool ONE.  British fashion designer Kirsty Doyle, who is a Patron of the Imagine Appeal said. (dannii)

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Innotech Solar: straordinario rapporto qualità/prezzo

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 agosto 2010

Colonia, Germania, Innotech Solar presenta il suo nuovo modulo solare “ITS Off-grid” alla fiera internazionale EU PVSEC. Progettato per installazioni di sistemi solari indipendenti dalla rete, il nuovo modulo offre un rapporto qualità/prezzo decisamente conveniente. Il particolare design di questo prodotto, che utilizza stringhe di celle corte, consente di utilizzare un considerevole numero di tipi di celle solari, tra cui celle di dimensioni ridotte della metà o di un terzo rispetto a quelle standard. La versione base del modulo fuori rete, certificata IEC, ha una capacità di 80 Wp, ma possono essere commissionati anche modelli personalizzati a partire da una capacità di 5 Wp.  Sebbene il modulo “ITS Off-grid” di Innotech Solar rappresenti una valida soluzione per gli utenti europei che desiderino installare un sistema di alimentazione indipendente dalla rete, si rivela altresì particolarmente adatto per i mercati africani e sudamericani le cui reti elettriche sono spesso insufficienti.  Il nuovo tipo di modulo fa parte della terza linea di prodotti Innotech Solar, impegnata nell’elaborazione e ottimizzazione di celle solari per creare moduli altamente efficienti ed economicamente vantaggiosi. Tale risultato è conseguito attraverso due procedure. Con la prima, le impurità delle celle vengono isolate mediante l’utilizzo di laser.
Il gruppo Innotech Solar è un’azienda impegnata nell’ambito della tecnologia solare ed è leader nella fornitura di moduli fotovoltaici a livello internazionale. La società è specializzata nell’analisi e nell’ottimizzazione di celle solari e si serve di processi industriali sviluppati dai propri team di ricerca. Innotech Solar collauda, classifica e ottimizza il numero più elevato di celle, realizzate da diversi produttori, rispetto a qualsiasi altro fornitore di moduli o celle del mondo. Lo stabilimento di produzione in Norvegia è supportato da filiali in Germania, Cina e Svizzera.  http://www.innotechsolar.com

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Immigrazione, il Coisp: “Maroni smentito dai fatti”

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 agosto 2010

“E’ quasi da non credere, ma ormai è il fato che, colpo su colpo, con straordinario tempismo, smentisce le continue non esattezze dei nostri governanti, imponendoci fatti di grave rilevanza. “E così, anche l’ennesima conferenza stampa bluff,  – afferma il Coisp – quella di ferragosto, è servita solo a dare un nuovo spunto per ribadire che un ministro della Repubblica presenta una versione dei fatti non conforme alla realtà.” Il caso in specie riguarda – precisano al Coisp, – il fenomeno migratorio clandestino. Il ministro non ha fatto in tempo a vantarsi del calo degli sbarchi nell’ultimo anno – dato rispetto a cui è stato già smentito dalla Caritas -, e dei suoi novemila rimpatri di immigrati che, l’indomani, in diversi CIE italiani è scoppiato il solito inferno, con risse e fughe…… e ferimenti… naturalmente di Poliziotti! Sì, questo sarà pure il Governo dei fare, ma gli unici a subire gli effetti devastanti di questa scellerata politica di contrasto in materia di immigrazione clandestina sono i colleghi, giornalmente costretti in una situazione di pericolo ingestibile”.  “E’ veramente giunto il momento di chiedersi quale sia l’effettiva efficacia della mini riforma Maroni in tema di immigrazione – fa eco a Maccari Vincenzo Albanese, Responsabile della Commissione Nazionale Ufficio Immigrazione del Coisp -. Oggi i CIE sono delle polveriere che non saltano per aria solo grazie al sacrificio dei colleghi, ma quanti di loro subiscono gli effetti di questa situazione? Lo abbiamo già detto e lo ripetiamo – conclude Albanese -, la propaganda di Stato è inutile. L’unica vera arma vincente è la prevenzione, da attuare grazie alla competenza degli Operatori, come quelli della Polizia di Stato che, rispetto ad una problematica talmente delicata e complessa come l’immigrazione clandestina, sanno cosa sia realmente necessario e come attuarlo, ma che devono pur avere i mezzi per farlo!”.

Posted in Politica/Politics, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Proposta esenzione ticket donatori sangue

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 agosto 2010

“‘U Cumitatu Missinisi du Frunti Nazziunali Sicilianu – “Sicilia Indipinnenti” (CM-FNS) – ha dichiarato Fabio Cannizzaro, Vice Segretario FNS e responsabile del CM-FNS – prende atto di come nella canicola estiva torni, ogni anno, nella realtà siciliana e messinese, la carenza di donazioni di sangue”. “ ‘U CM-FNS torna a rilanciare, dunque, la proposta di FNS, ad oggi inascoltata, di prevedere per coloro che donano abitualmente il sangue nelle strutture pubbliche l’esenzione totale dal pagamento dei ticket sanitari“. Proseguendo nel suo ragionamento Cannizzaro ha poi aggiunto: “Appare palese, evidente il vantaggio sociale che ne deriverebbe all’intera collettività, miglioramento che finirebbe per giustificare l’esenzione dai ticket dei cittadini-donatori “. Invitiamo, dunque, l’Assessore alla Sanità, il Governo e l’intera Assemblea Regionale Siciliana a fare propria, in tempi brevi, anzi brevissimi, questa proposta FNS. In tale chiave – ha concluso poi Cannizzaro – invitiamo anche le Deputazioni Messinesi al Parlamento Centrale come a quello Siciliano , oltre che l’Ente intermedio Provincia ed i singoli Comuni e Primi Cittadini della nostra Provincia, dei diversi Comprensori Messinesi a mobilitarsi in tal senso “

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Antonello De Pierro sulla morte di Cossiga

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 agosto 2010

“Sto assistendo in queste ultime ore alle più svariate dichiarazioni da parte di chi calca abitualmente il palcoscenico politico italiano, dopo la dipartita del presidente emerito Cossiga. Devo ammettere che questa girandola di frasi fatte, nella maggior parte dei casi infarcita di untuosa retorica, mi desta più di qualche perplessità e notevole turbamento di fronte alla capacità di trasformismo e adeguamento dialettico circostanziale di certa classe politica e più spesso politicante, nelle cui mani purtroppo è affidato il destino del nostro amato paese”. Così è intervenuto Antonello De Pierro, presidente del movimento extraparlamentare Italia dei Diritti, in riferimento alla morte dell’ex presidente della Repubblica Francesco Cossiga, avvenuta ieri a Roma presso il Policlinico “Agostino Gemelli”, dove era ricoverato da alcuni giorni per problemi respiratori:“Sono qui a porgere le mie condoglianze alla famiglia” ha continuato De Pierro “e a riconoscere l’indubbio spessore e intuito politico e culturale, nonché il grande senso delle istituzioni di un uomo, spesso anche coraggioso e anticonformista, che però ha visto la sua intensa carriera ai vertici dello Stato, costellata di tante luci, ma anche di molte ombre. Il suo rispetto per le istituzioni è emerso in tutta la sua estensione nell’era delle sue celeberrime picconate, mai all’apparato statale ma sempre al sistema corrotto, malato e inefficiente che lo reggeva. Quel sistema partitocratico di tangenti e finanziamenti illeciti, da cui ha tratto indirettamente magari anche dei vantaggi politici, ma da cui mai si è lasciato scalfire. Ricordare tutto ciò è doveroso, ma è intellettualmente disonesto cancellare con la spugna dell’ipocrisia di circostanza, quanto le pagine della storia ci tramandano come ambiguo e confuso in merito a eventi legati in qualche modo alla sua figura, ambiguità spesso alimentate da lui stesso con l’atteggiamento oratorio enigmatico di chi parla ma lascia intendere di sapere più di quello che dice. Non è un caso che da più parti sia stato indicato come il depositario di tanti misteri irrisolti della nostra storia politico – istituzionale”. Il leader del movimento per la legalità ha poi concluso: “Riconosciamogli tutti i meriti sacrosanti, ma non santifichiamolo. Capisco che qualcuno ha anche rinnegato passato politico e idee per magnificarlo, ma è forse per doverosa riconoscenza personale per aver raggiunto col suo aiuto traguardi istituzionali mai nemmeno lontanamente sperati. Io non posso certamente farlo perché credo nella verità storica dei fatti, aborrisco le verità di comodo, e sono convinto che senza verità non c’è democrazia. Fu lo stesso Cossiga che nel 1990 disse ‘Mettiamo da parte i fantasmi del passato…. Mettiamo una pietra sul passato’. La mia coerenza non mi permette di ignorare quei fantasmi e di depositare pietre tombali sul dolore dei tanti che chiedono ancora verità e giustizia per eventi avvolti da misteri irrisolti. Quando parlo di coerenza mi esprimo anche a nome di tutti i magnifici e impeccabili rappresentanti del movimento che presiedo, che mi danno linfa vitale quotidianamente per andare avanti nelle nostre battaglie, a cui va la mia riconoscenza per credere e lottare per un futuro migliore e che non potrei mai deludere tralasciando elementi essenziali per chi partecipa alla lotta politica con vero spirito collettivo e tralasciando ogni interesse di parte per il trionfo democratico”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Timepieces 2010” di Ferragamo sbarca a Sydney

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 agosto 2010

La Camera di Commercio di Sydney, in  collaborazione con GQ Australia e Salvatore Ferragamo, ha organizzato il  lancio dell’ultima collezione di orologi della storica casa di moda italiana.  “Share a moment in time with Salvatore Ferragamo”: questo il titolo dell’Aperitivo Club che si é svolto questo martedí nel contesto del  prestigioso Queen Victoria Building, nel cuore di Sydney, e che ha visto la  partecipazione di oltre cento ospiti, fra imprenditori, dirigenti di azienda,  professionisti e media. A fare gli onori di casa la Managing Director di Ferragamo Australia, Mika Bailey.  Nicholas Smith, Editor di GQ Australia e speaker  d’eccezione, ha illustrato ai presenti i pregi e le caratteristiche innovative della nuova collezione Timepieces 2010, evidenziando come negli ultimi due anni, in risposta alla  negativa congiuntura economica, Ferragamo abbia saputo piú di altri innovare il concept del marchio di lusso, creando delle linee di prodotti “ready-to-wear” al contempo eleganti e maggiormente accessibili.  Al termine della serata un fortunato ospite si é aggiudicato su  estrazione un orologio del valore di duemila dollari australiani offerto da Ferragamo. (ICCIsydney) http://www.icciaus.com.au

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: Tassa spiagge

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 agosto 2010

“L’introduzione di un contributo da 1 a 3 euro per i servizi balneari dovrà essere rivisto nel regolamento attuativo per il contributo di soggiorno così come previsto anche per gli altri contributi previsti nella Delibera del Consiglio Comunale n. 67 del 28.7.2010. Già in quella sede ho espresso le mie perplessità sull’inserimento di un contributo per i servizi balneari poiché ad usufruirne sono nella stragrande maggioranza dei casi i cittadini romani e non i turisti. Mi venne risposto che il contributo sarebbe stato previsto solo per i turisti, ma ho fatto presente che sarebbe stato difficile individuarli al momento dell’ingresso, problema che oggi è stato evidenziato anche da alcuni rappresentanti degli stabilimenti balneari.  Ad onor del vero ci è stato anche comunicato che questo contributo era stato concertato e deciso con i rappresentanti degli operatori. A questo punto i problemi sono due o all’interno della categoria ci sono delle visioni diverse su questa iniziativa oppure che gli interlocutori ascoltati da alcuni rappresentanti delle commissioni comunali non sono rappresentativi della categoria stessa. Comunque, indipendentemente da tutto ciò mi auguro che nel futuro Regolamento venga eliminato questo contributo poiché a fronte dei disagi che creerà agli operatori per la riscossione e l’individuazione di chi dovrà pagare o meno, non rappresenterà un’entrata importante per le casse comunali, al contrario gli altri interventi previsti nella delibera sono utili, necessari ed adeguati, quindi spero che si possa chiudere da subito questa polemica poiché non  è nostra intenzione tassare i romani sotto l’ombrellone.” Questo quanto dichiara Federico Rocca Vice Presidente della Commissione Turismo del Comune di Roma.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »

Roma: contributi turistici

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 agosto 2010

«Saranno gli stessi operatori, insieme alle commissioni Turismo e Bilancio del Comune, a studiare le modalità del piccolo contributo richiesto ai turisti che decideranno di recarsi al mare di Roma, ma questa è ancora una possibilità che stiamo studiando». A parlare il Vicesindaco di Roma, Mauro Cutrufo. «Il contributo per i turisti che usufruiscono del mare della Capitale  – spiega Cutrufo – deriva da un emendamento del consiglio comunale a una delibera della giunta che io stesso ho presentato, alla quale sono stati fatti altri sei emendamenti, tutti del resto concordati e concertati con le categorie. Per chi usufruisce dei servizi balneari, si tratterà probabilmente di un importo di un euro, ma sarà una commissione di concertazione con le stesse categorie a stabilirlo. D’altronde questa proposta è giunta proprio da una categoria importante del settore, Assobalneari, che l’ha avanzata perché evidentemente ritiene che, per turisti che spendono mediamente tra i 50 ed i 55 euro tra servizi e ristorazione e decidano di fare anche un bagno al mare, un contributo di 1 euro sia un peso giusto. Stiamo parlando di una percentuale irrisoria che, ribadisco è ancora una possibilità, non ancora una certezza. Saranno gli stessi operatori, insieme alle commissioni Turismo e Bilancio, a stabilire anche le modalità per prelevare questo piccolo importo». Diverso invece il discorso per i musei: «Quello sui musei capitolini non è un emendamento ma un  passaggio approvato in prima battuta, per il quale è già in vigore l’aumento di 1 euro sull’ingresso. Il provvedimento non ha in alcun modo influito sull’afflusso di visitatori: il 15 agosto abbiamo registrato circa 4.000 mila ingressi nei musei capitolini rispetto ai 3000 dello scorso anno. Mentre, per ciò che riguarda i musei statali, ad ottobre probabilmente ci sarà un accordo per aumentare di un euro anche l’ingresso al Colosseo, che insieme ai Musei Vaticani, rimane il più visitato in assoluto».  «L’importante è iniziare a chiamare le cose con il proprio nome. Non bisogna infatti continuare a parlare di tassa, ma di un contributo, peraltro modesto, per i servizi che la città offre ai suoi 13 milioni di ospiti l’anno, che se pagano 2 o 3 euro, come avviene a Parigi, a New York, e in molte altre città, neanche se ne accorgono. E questa piccola somma sarà reinvestita per migliorare  l’accoglienza di Roma».

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Televendite nascoste in quiz fasulli

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 agosto 2010

Continuano imperterriti i quiz tv fasulli. Denunciati e piu’ volte condannati, senza interruzione vanno in onda e fregano soldi agli italiani (soprattutto anziani). Il tutto sempre grazie ai numeri 899, 894 e 895. Si tratta di quelle trasmissioni che invitano a telefonare per indovinare il titolo di una canzone facile facile, per poter vincere fino a dieci mila euro. Tutto finto, non si tratta di un quiz, ma di una televendita di loghi e suonerie per cellulari (ma questo il telespettatore non lo sa).
Le telefonate mandate in onda sono palesemente fasulle. Le domande solo del tipo: Chi canta Non ho l’età? Risposte: Nilla Pizzi, Claudio Villa, Branduardi, Baglioni, Goggi, Mina, e così via. Ovviamente nessuno indovina Gigliola Cinguetti. E sono tanti che compongono ripetutamente i numeri 899, 894 e 895, pagando uno o due euro ad ogni inutile telefonata, da cellulare o fisso.
Ma non erano stati disabilitate queste numerazioni a sovrapprezzo? Si’ e no.
I numeri 899 sono disabilitati in automatico da telefono fisso, ed infatti in evidenza sullo schermo è scritto: 899xxx da cellulare”. Per le telefonate da fisso, invece, viene indicato un numero iniziante per 894 o 895. Prefisso anch’esso disabilitato, con delle eccezioni. Nella delibera Agcom, che dopo anni di bollette gonfiate ha sancito il blocco, si legge che se il numero 894 (o 895) è composto complessivamente da 6 cifre (e non da 9) è non è bloccato. Ed infatti il numero che viene indicato (ben in evidenza) per partecipare da telefono fisso è sempre di 6 cifre.
Nel piano di numerazione nazionale messo a punto dall’Agcom, i numeri 894 e 895 sono destinati in teoria a servizi di chiamate di massa (gli 894) e per servizi di assistenza e consulenza tecnico-professionale (gli 895). L’uso effettivo che se ne fa è tutt’altro. Molte emittenti locali in questi giorni sono sul piede di guerra perché si ritengono discriminate rispetto a Rai e Mediaset nell’assegnazione delle frequenze del digitale terrestre e della loro posizione sul telecomando. Intanto, molte di loro, da anni, fanno soldi grazie a questi trucchetti da baraccone, che producono danni ai loro più affezionati spettatori, gli anziani. L’Agcom, che dopo anni e anni di bollette gonfiate era riuscita a porre un freno alle bollette gonfiate, si è fermata. Come se i furbi non fossero alla costante ricerca di tutti gli spiragli per continuare a fregare soldi con piccoli rischi: le esigue e -a quanto pare- insufficienti multe dell’Antitrust. La vigilanza sul corretto utilizzo dei numeri a sovrapprezzo tocca al ministero dello Sviluppo economico, i vari ministri che si sono succeduti hanno sostanzialmente ignorato il fenomeno. E oggi a vigilare, affinché gli italiani non siano truffati grazie a questi numeri, c’è il capo del Governo, ad interim. Una vigilanza teorica.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Roma. Tassa per i cortei?

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 agosto 2010

Pagare una tassa a manifestazione? La proposta del Sindaco, Gianni Alemanno, non ci trova d’accordo. Sarebbe piu’ opportuno far pagare i servizi, per esempio le pulizie, e l’eventuale risarcimento del danno arrecato dai responsabili. L’idea di una tassa favorirebbe solo le grandi organizzazioni in grado si supportare l’aggravio economico. Ogni manifestazione (a proposito che fine ha fatto l’area di Tor Vergata appositamente predisposta, nel 1999, per ospitare le grandi manifestazioni e che e’ costata al contribuente qualcosa come 252 miliardi di lire?), ha un impatto sulla Capitale. Si pensi a quelle che si svolgono in piazza S. Giovanni con centinaia di migliaia di manifestanti che provocano una montagna di rifiuti e danni al verde pubblico. La decisione dovrebbe coinvolgere tutte le tipologie di manifestazioni, anche quelle religiose. Si consideri  quelle svolte in piazza san Pietro o nell’attiguo auditorium: decine di migliaia di persone, due volte a
settimana, sono un’influenza consistente sulla citta’. Saremmo ben contenti se il Sindaco Alemanno avesse il coraggio di affrontare la questione con determinazione e senza sconti. Per nessuno.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Buche – killer sulle strade

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 agosto 2010

Ogni anno in Italia si verificano migliaia di incidenti mortali dovuti per la gran parte alla velocità, all’imprudenza ed imperizia degli automobilisti, ma si calcola che un buon 30 % siano direttamente causati dallo stato delle strade ed in particolare dalla presenza di buche su di esse. Gli enti preposti spendono per il rifacimento della rete stradale consistenti quote dei propri bilanci, un vero e proprio businness per le migliaia di ditte del settore, ma è sufficiente una semplice verifica empirica – anche se sul punto sono state condotte già approfondite inchieste giornalistiche – per appurare che molto spesso i lavori di miglioramento e ripristino del “tappetino” d’asfalto lasciano a dir poco a desiderare, dimostrando la loro palese provvisorietà o comunque la tendenza al “risparmio” sulla qualità e lo spessore dello stato d’asfalto che dopo pochi mesi e alle prime piogge si sgretola come se non fosse mai stato steso.  Se tutti i lavori fossero fatti a regola d’arte e rispettando le norme tecniche, secondo Giovanni D’Agata, componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori, le nostre strade non si presenterebbero come delle insidiose “groviere” causa di migliaia di sinistri stradali e si avrebbe una riduzione consistente dei costi sociali che raggiungono, oggi, livelli impressionanti. Giovanni D’Agata, si chiede, dunque, se allo stato, i controlli sui lavori di rifacimento siano puntuali ed invita gli enti proprietari delle strade e gli uffici preposti a procedere a verifiche accurate e costanti.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Zoo di Poppi (Ar): Da chiudere

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 agosto 2010

Intervento della sen. Donatella Poretti, parlamentare Radicali: “Se volete fare una scampagnata in Casentino (provincia di Arezzo) e mostrare ai vostri bambini la fauna europea, evitate di visitare lo zoo di Poppi (Ar). Subito all’ingresso vi vendono sacchetti con delle crocchette di cibo da dare agli animali (tutti mangiano la stessa cosa? A base di cosa sono queste crocchette? Ma di solito non si deve evitare di dare del cibo agli animali?). La prima immagine e’ un cortile di cemento dove un orso bruno guarda chi lo osserva e sembra chiedere perche’ e’ finito li’ e non nella foresta intorno che e’ enorme. Poi si prosegue un percorso fatto di gabbie piccole, recinti mal messi, animali soli e intontiti.. Infine un prato con animali liberi, asinelli bianchi dell’Asinara e cervi: i bambini li imbottiscono di cibo vario e di mele. Davanti ancora gabbie con scimmie, tacchini e altro. Quindi un piccolo parco giochi non in sicurezza per bambini. Ancora, un circuito di moto elettriche per bambini dove, acquistato il gettone al bar, i piccoli le montano senza casco e senza un qualche addetto che sorvegli il circuito. Gli unici addetti dell’intera struttura sono intenti, al bar e al ristorante, a preparare cibo per i visitatori. Una bambina stamane e’ caduta spinta da un asinello, un altro gli cammina sopra e lascia il segno dello zoccolo nella spina dorsale. Inutile chiedere aiuto, gli addetti sono impegnati al bar e al ristorante. Con fatica si ottiene del ghiaccio, con urla e minacce del disinfettante. Ma la cassetta del pronto soccorso non e’ obbligatoria nei locali pubblici? Possibile che non ci sia un responsabile che vigili sui bambini e sugli animali? Possibile che nessuno si interessi se una bambina viene ferita da un animale? Allo zoo di Poppi questo e’ possibile. Passata la paura per la bambina dopo oltre due ore al Pronto soccorso dell’ospedale di Bibbiena, ecografie e analisi varie, resta solo da denunciare la vicenda e chiedere l’intervento delle guardie zoofile per le condizioni degli animali e per l’Asl per la mancata assistenza sanitaria. La soluzione migliore: la chiusura”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Emergenza sanitaria in Pakistan

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 agosto 2010

L’emergenza sanitaria in mezzo all’acqua infetta: le cliniche mobili di Save the Children L’elevata disidratazione causata dalla diarrea acuta, se non curata immediatamente, può rivelarsi fatale in poche ore. Nelle ultime ore cinque bambini sono morti per la disidratazione in un ospedale della provincia meridionale di Sindh. E’ indispensabile che chi è colpito possa essere prontamente curato, che vengano predisposti centri di trattamento specifici per questa malattia e che l’accesso all’acqua potabile sia una priorità degli interventi. A Swat, nella provincia di Khyber Pakhtunkhwa, Save the Children ha attivato il primo centro per il trattamento della diarrea che si aggiunge a 5 cliniche e 3 cliniche mobili che operano da due settimane sul territorio con l’ausilio di equipe mediche mobili. 4 cliniche mobili sono state dispiegate più a sud, nel distretto di Rajanpur nel Punjab, dove sono stati raggiunti e curati in un solo giorno 5.300 pazienti. Malattie trasmesse dall’acqua come la scabbia e la dissenteria si stanno diffondendo rapidamente nella popolazione della zona che beve acqua contaminata ed è circondata da acque infette. Nel Sindh Save the Children fornisce cure mediche in 10 cliniche nei distretti di Sukkur e Shikarpur e un’equipe medica mobile sta visitando i villaggi rurali nella’area di Sukkur. L’emergenza alimentare nelle zone più isolate: 12 ore di marcia degli operatori di Save the Children Nel centro sud, Punjab e provincia di Sindh, che sono le più povere, le piogge che continuano forti e il deflusso dei corsi d’acqua stanno peggiorando la situazione. Il nordovest, dove si trova la valle di Swat nell’area della provincia di Khyber Pakhtunkhwa al confine con l’Afghanistan, è la zona più remota, impervia e difficile da raggiungere via terra con i pochi mezzi a disposizione. Qui la corsa contro il tempo, ancora più intensa dopo le prime notizie di bambini morti di fame giunte da Kohistan, si tocca con mano. Ci vogliono ad esempio  più di 12 ore di marcia attraverso montagne, ponti di fortuna fatti di assi pericolanti e tratti da percorrere con l’acqua fino alla vita per raggiungere Kalam, tagliata fuori dai collegamenti per 50 Km da Swat. Nel percorso si incontrano villaggi distrutti e persone che vanno e vengono in cerca di aiuto e bambini con 20 kg di cibo sulle spalle per le loro famiglie. Kalam è irriconoscibile, completamente distrutta, senza energia e acqua potabile, per attraversare il fiume si usa un cestello appeso a corde e carrucole, è come fosse tornata cent’anni indietro. Qui Save the Children, che è stata scelta come partner dal Programma Alimentare Mondiale dell’ONU, ha distribuito 5 tonnellate di razioni di cibo ma la distribuzione si sospende spesso per le piogge che continuano e bloccano gli elicotteri di trasporto a terra.

Posted in Estero/world news, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Alluvioni in Pakistan: gli interventi della Caritas

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 agosto 2010

Le alluvioni di questo mese di agosto hanno provocato il peggior disastro a memoria  d’uomo nel paese. I morti sono più di 2.000, le persone colpite circa 20 milioni. Danni incalcolabili alle abitazioni e ai raccolti, vie di comunicazione interrotte e rischi di epidemie per la mancanza di acqua potabile e le difficili condizioni igienico-sanitarie. Secondo le Nazioni Unite, 3,5 milioni di bambini rischiano di contrarre malattie mortali. La Conferenza Episcopale Italiana ha stanziato già dall’inizio di agosto un milione di euro e invitato le comunità ecclesiali alla preghiera e al sostegno delle iniziative di solidarietà promosse dalla Caritas Italiana.  Caritas Pakistan, con il sostegno delle altre Caritas, tra cui anche Caritas Italiana, si sta concentrando su 4.795 famiglie in cinque diocesi colpite (Multan, Quetta, Faisalabad,  Rawalpindi/Islamabad e Hyderabad), alle quali distribuisce tende, cibo, articoli non alimentari di prima necessità e garantisce assistenza sanitaria e medica.  Questi primi interventi rientrano nel più ampio programma di emergenza alluvioni, che  verrà realizzato nell’arco di tre mesi, per il quale sono necessari fondi pari a 4 milioni di euro. A beneficiarne saranno complessivamente 250.000 persone.  Interventi analoghi seppur di minore entità sono in corso in India e Cina, altri due Paesi  asiatici colpiti in questi giorni dalle alluvioni.
Per sostenere gli interventi in corso si possono inviare offerte a Caritas Italiana tramite  C/C POSTALE N. 347013 specificando nella causale: Pakistan.  Offerte sono possibili anche tramite altri canali, tra cui:
UniCredit Banca di Roma Spa, via Taranto 49, Roma – Iban: IT 50 H 03002 05206 000011063119
Intesa Sanpaolo, via Aurelia 396/A, Roma – Iban: IT 95 M 03069 05098 100000005384
Banca Popolare Etica, via Parigi 17, Roma – Iban: IT 29 U 05018 03200 000000011113
CartaSi e Diners telefonando a Caritas Italiana tel. 06 66177001 (orario d’ufficio

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Curdi in Calabria e protezione internazionale

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 agosto 2010

“Chiediamo all’Alto Commissario di vigilare sul diritto alla protezione internazionale, soprattutto in merito ai nuclei familiari con minori, dei profughi curdi sbarcati nella zona di Riace e intercettati ieri mattina lungo la SS 106. Sia in Iran che in Iraq, Afganistan e Siria sono in corso drammi umanitari e persecuzioni. Il rischio è che si tenti in ogni modo di ignorare i loro diritti e di deportare quanti più profughi possibile. E’ importante evitarlo e assicurare ai rifugiati corrette procedure in presenza di rappresentanti dell’Ufficio dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite”. Lo scrivono, in una lettera urgente inviata questa mattina a Navi Pillay, Alto Commissario ONU per i Diritti Umani, e ad Antonio Guterres, Alto Commissario ONU per i Rifugiati, i co-presidenti dell’ONG ‘EveryOne’ Roberto Malini, Matteo Pegoraro e Dario Picciau. Gli attivisti, che hanno contattato anche la portavoce dell’UNHCR Laura Boldrini, chiedono inoltre al Ministero dell’Interno e al Governo italiano di attenersi alle procedure internazionali in materia di diritti umani e di considerare significativamente i serissimi rischi corsi dai profughi nell’eventualità di un rimpatrio forzoso nei rispettivi Paesi d’origine, conferendo loro la debita protezione umanitaria.

Posted in Diritti/Human rights, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Candide risposte

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 agosto 2010

Lettera al direttore. “Con quella bocca può dire ciò che vuole”, era lo slogan che reclamizzava una nota marca di dentifricio. Ovviamente non è vero; lo splendore di un sorriso con ci autorizza a dire ciò che ci piace. Ma se uno ha una bella penna?  Mi lamentavo recentemente con il direttore di un noto quotidiano poiché aveva pubblicato il pessimo articolo di un giornalista che, avendo probabilmente problemi nei riguardi delle donne, le offendeva senza ritegno. E il bravo direttore mi ha risposto candidamente che anche a lui capita di non essere d’accordo col suo collaboratore, tuttavia lo ritiene un giornalista sorprendente. La stessa cosa, a un dipresso, mi accadde qualche anno fa. In una lettera pubblicata su La Stampa (26 aprile 2006), criticavo una pesante battuta fatta da Giuliano Ferrara nei riguardi proprio del direttore (coincidenze!) che mi ha dato la candida risposta, e Lucia Annunziata che allora curava la rubrica lettere, rispose tessendo, nella sostanza, gli elogi del giornalista. Replicai con queste parole: “Gentile Annunziata, a me interessa soprattutto l’aspetto morale di una persona. Una cosa è dire cose sfacciate, altra cosa è dire cose maleducate ed offensive, o di pessimo gusto”. La morale non è diversa per chi possiede una bella bocca o una bella penna. (Renato Pierri)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »