Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 316

Catanzaro: si inasprisce polemica sui rimborsi

Posted by fidest press agency su domenica, 5 settembre 2010

Non accennano a placarsi le polemiche in Calabria sul mancato rimborso alle farmacie dei medicinali che hanno erogato per conto dell’Asp dal mese di marzo scorso a oggi. Lo evidenziano le dichiarazioni del presidente provinciale di Federfarma di Catanzaro, Vincenzo Defilippo «le ultime dichiarazioni del commissario straordinario dell’Azienda sanitaria provinciale di Catanzaro hanno, se possibile, aumentato la nostra preoccupazione, dal momento che fanno capire che il dottor Mancuso o è male informato o vuole ignorare la reale entità del problema». Mancuso aveva evidenziato di aver predisposto in questo quattro settimane «un piano complesso per realizzare compiutamente i principi contenuti nell’azione di governo regionale, consapevole di non poter dare risposte immediate ed esaustive per tutti gli argomenti. Ho trovato una situazione di cassa negativa, una cassa vuota, “priva di denaro”, ma con i primi provvedimenti ho realizzato alcuni risparmi che mi hanno consentito proprio nei giorni scorsi di assolvere alcuni adempimenti contrattuali, come la corresponsione delle somme ai farmacisti. Già proprio ai farmacisti, farmacisti che utilizzano frasi roboanti e mi pare scomposte, per declamare il pagamento delle somme pregresse, benché legittime, ma inopportunamente richieste dopo che l’Azienda ha provveduto, in una fase di grande difficoltà finanziaria, a corrispondere ben 3.300.000 milioni di euro (25 agosto)». Una cifra che Defilippo sostiene non essere ancora pervenuta «Allora, in estrema sintesi le farmacie devono ancora essere rimborsate dei medicinali che hanno erogato per conto dell’Asp dal mese di marzo scorso ad oggi. In totale, si tratta di un credito complessivo di 35 milioni di euro circa e non di 7 milioni come sostiene il commissario straordinario. I circa tre milioni che il commissario straordinario dice, perché ancora non si è visto un centesimo, di aver versato rappresentano la metà delle sole competenze del mese di marzo. Un fatto del genere è veramente allarmante, soprattutto considerando che si tratta di dati che sono l’impalcatura su cui dovrebbe poggiare la ricostruzione economico-finanziaria dell’Asp di Catanzaro».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: