Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Dosi di insulina e pericolo cancro

Posted by fidest press agency su domenica, 5 settembre 2010

La possibilità che vi sia un’associazione tra cancro e le più alte dosi di insulina glargine suggerisce di prendere sempre in considerazione i dosaggi quando si valuta la possibile associazione tra l’insulina e i suoi analoghi con il cancro. L’indicazione emerge da uno studio caso controllo condotto da Edoardo Mannucci e collaboratori dell’Azienda ospedaliero-universitaria di Careggi, Firenze, su una coorte di 1.340 pazienti diabetici sul territorio trattati con insulina. Per ogni caso i controlli sono stati scelti casualmente tra i membri a rischio della coorte per lo stesso periodo di follow-up. Durante un follow-up mediano di 75,9 mesi, 112 casi di cancro incidente sono stati confrontati con 370 controlli appaiati. Una dose quotidiana media significativamente più alta di glargine è stata osservata nei casi versus i controlli (0,24 vs 0,16 UI/Kg al giorno). Il cancro incidente è risultato associato con una dose di glargine >/= 0,3 UI/kg/die anche dopo aggiustamento per il punteggio di comorbidità di Charlson, altri tipi di somministrazione di insulina ed esposizione alla metformina (Or = 5,43). Non è stata riscontrata alcuna associazione tra cancro e dosi di insulina per quanto riguarda l’insulina umana e altri analoghi.  Diabetes Care, 2010 Jun 14. [Epub ahead of print] (fonte doctornews)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: