Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

No alla centrale enel-mercure nel parco del pollino

Posted by fidest press agency su martedì, 7 settembre 2010

“L’aggressione perpetrata da alcuni squallidi personaggi, ai danni di rappresentanti del Forum Stefano Gioia, legati all’annosa vicenda della Centrale termoelettrica della Valle del Mercure, è un fatto gravissimo che avrà sicuramente un seguito giudiziario e dei dovuti approfondimenti politici”. Così l’On. Domenico Scilipoti (IdV) con riferimento allo scandaloso episodio di aggressione intimidatoria verificatosi nella Valle del Mercure. “La battaglia di civiltà, portata avanti dalle popolazioni locali, a tutela dei principi di democrazia, libertà, salute e lavoro – prosegue il deputato (IdV) – non si deve arrestare per la comparsa di questi individui. Impedire che si riaccenda questa Centrale che dovrebbe funzionare a biomasse è fisiologico, poiché l’eventuale funzionamento avrebbe effetti devastanti, a causa delle emissioni di fumi inquinanti, sia sulla salute delle persone che sull’ambiente. Questo sciagurato episodio di aggressione richiede, ora più che mai, risposte istituzionali chiare e definitive, che non diano più spazio a questi avventuristici tentativi di ribaltare la volontà popolare e quella degli Organi di governo territoriale. Non è più tempo di attesa né di bizantinismi. E’ tempo invece – conclude Scilipoti – di fatti e atti concreti che chiudano una volta per tutte la questione Enel-Mercure”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: