Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 250

Sindaco ucciso: criminalità sempre più spietata

Posted by fidest press agency su martedì, 7 settembre 2010

“Mentre la politica litiga, creando un blackout nel funzionamento delle Istituzioni e nella gestione democratica delle comunità, in Italia, soprattutto nel meridione, si uccide a sangue freddo, si spara, si toglie la vita a un Sindaco, trucidandolo, facendolo diventare vittima di un’esecuzione in piena regola, forse perché dava fastidio agli interessi malavitosi di qualcuno”. Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp – il Sindacato Indipendente di Polizia, trova tremendo e preoccupante quanto accaduto nel salernitano con l’uccisione del Sindaco Angelo Vassallo. “C’è una parte di politica – dice Franco Maccari – che non è riuscita ancora a comprendere che la malavita si alimenta proprio nelle divisioni, negli scontri tra le Istituzioni. Tutto ciò a scapito della sicurezza e della legalità che non sono concetti astratti ma il nostro quotidiano che va difeso da ogni tipo di attacco, anche quello verbale, che poi sfocia in atti estremi”. “Tagliare i presidi di legalità in zone come la Campania, la Calabria o la Sicilia, significa spalancare le porte a killer spietati che piazzano bombe, trucidano in piena notte e fanno di quei territori il loro regno”. “Alla famiglia Vassallo va tutta la vicinanza del Coisp. Anche se – continua Maccari – capiamo che le parole in questo momento servono a ben poco per lenire un dolore tanto grande e che forse la famiglia Vassallo avrebbe voluto una protezione diversa da parte di uno Stato al quale il Sindaco si rivolgeva quotidianamente per la difesa non solo del suo territorio”. “Ribadiamo l’appello – conclude Maccari – basta con i tagli indiscriminati alle Forze di Polizia! Basta con le mortificazioni al Comparto Sicurezza, perché se la proporzione di quanto accade non è quella di causa effetto, non si può far finta di non capire che la malavita corre più veloce dello Stato, creando quello che succede in Calabria o è accaduto nel salernitano”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: