Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Personale di “Mikel Gjokaj. Terre e cielo”

Posted by fidest press agency su sabato, 11 settembre 2010

Roma, fino al 10 ottobre 2010 Via San Pietro in Carcere  Complesso del Vittoriano Salone Centrale. E’ la prima retrospettiva italiana dedicata al maestro Mikel Gjokaj, nato in Kosovo nel 1946 e residente a Roma dal 1975, che vuole far conoscere l’universo pittorico dell’artista attraverso oltre cento opere tra dipinti ad olio, disegni, acquerelli, tecniche miste ed incisioni realizzate negli ultimi trentacinque anni. I suoi lavori sono decisamente fuori dal comune. Colpiscono il visitatore per i suoi colori densi e cupi. Sono dotati di una luce rosa che con il passare delle ore si fa sempre più rossa e violenta fino a diventare blu cobalto, viola, violetto scuro. E’ ciò che egli rappresenta nella prima parte della sua ricerca pittorica. Esiste, poi, una seconda maniera dove le tele si rischiarano e danno risposte più leggibili e dove la tavolozza si fa più luminosa, i colori si fanno delicati come acquarelli. In tutto questo i critici ravvedono in lui una sorta di sintesi inculcata come un codice genetico dall’accademia di Belgrado  “con tutte le gamme e sfumature, la possibilità di mischiarlo o no con altri colori, la sua durata, trasparenza, densità e persino effetto psichico su chi guarda”. In questo senso la mostra al Vittoriano ripercorre l’intera attività artistica del maestro. Gli anni ’70 sono caratterizzati dalla dominanza della cultura e dell’impostazione dell’est europeo: cultura plumbea, seria, problematica che si travasa in pittura con la scelta di colori densi, risonanze opache, un pessimismo che fa da basso continuo all’invenzione della forma. Nei suoi dipinti e nelle sue incisioni si tratta sempre di paesaggi o di particolari facendolo, pittore della natura che sviscera in tutte le stagioni e in tutte le condizioni di luce la sua forza espressiva e creatrice.
La mostra, che si avvale del Patrocinio del Consiglio Regionale del Lazio, della Provincia di Roma Assessorato alle Politiche culturali, del Comune di Roma – Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione, ed è organizzata e realizzata da Comunicare Organizzando, è a cura di Carlo Ciccarelli.
Mikel Gjokaj nasce l’11 novembre 1946 a Krusheve, un piccolo villaggio del Kosovo, tra i più colpiti dall’esercito serbo nel 1999; frequenta la scuola superiore di Belle Arti di Pristina negli anni accademici 1968-1970 e la Facoltà di Belle Arti, sezione di pittura e incisione presso l’Università di Belgrado, negli anni 1970-1974; in quello stesso anno consegue la qualifica accademica superiore e si laurea in Pittura. Nell’ottobre 1975 giunge a Roma dove vive, lavora e vi ha acquisito la cittadinanza. Catalogo: Skira. Testo in catalogo di Enzo Bilardello.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: